REGGIO SI PREPARA AD ACCOGLIERE IL SEI NAZIONI FEMMINILE DI RUGBY PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 11 Gennaio 2018 17:06

locandina itaing2018Il 4 febbraio la nostra città sede del match tra le nazionali di Italia e Inghilterra
Costituito il comitato organizzatore presieduto da Mario Spotti
Da venerdì via alle prevendite dei biglietti. Prezzi popolari per un grande evento

Manca meno di un mese al grande appuntamento di Reggio Emilia con il rugby femminile internazionale. Domenica 4 febbraio, infatti, alle ore 18.30 lo stadio Mirabello ospiterà l’incontro tra Italia e Inghilterra, match d’esordio del “Torneo Femminile delle 6 Nazioni 2018”, il più importante torneo rugbistico giocato dal “Gentil Sesso” a livello mondiale.

La macchina organizzativa si è già messa in moto. Nei giorni scorsi si è formato il Comitato organizzatore che riunisce dirigenti e personale del Rugby Reggio, organizzatore dell’evento, ed esponenti di spicco delle città di Reggio Emilia e Parma, oltre che rappresentanti del mondo ovale. Alla presidenza del Comitato c’è Mario Spotti, fino al 2016 presidente del comitato regionale FIR dell’Emilia Romagna. Insieme a lui Daniele Reverberi, Massimo Paterlini, Gianluca Grassi, Stefano Teneggi, Massimo Mussini, Marcello Tedeschi, Fabrizio Colli, Michele Rastelli.

Al via anche la prevendita dei biglietti. Da venerdì 12 gennaio, è possibile acquistare i biglietti tramite la piattaforma “Ciaotickets” sia sul web (www.ciaotickets.com) che nei punti vendita abilitati su tutto il territorio nazionale. Proprio per la grande portata dell’evento e il prestigio di una manifestazione storica come il “6 Nazioni Femminile”, il comitato organizzatore ha deciso di fissare prezzi per i biglietti d’ingresso alla portata di tutti: 10 euro intero, 5 euro per gli under 20, 1 euro per gli under 16, gratuito fino ai 6 anni. Prevista anche la formula VIP a 30 euro con la possibilità di partecipare al terzo tempo insieme alle atlete.

E’ la prima volta in assoluto che la nostra città ospita un incontro della nazionale femminile di rugby. Ed è una prima volta per Reggio Emilia anche per quanto riguarda il prestigioso circuito del “Six Nations”. In precedenza, infatti, la nostra città aveva ospitato un test match degli Azzurri allo stadio Giglio nel 2008 contro i Pacific Islanders, e una partita del campionato celtico nel 2013 con le Zebre che affrontarono gli irlandesi del Leinster in un match che aveva finalità anche di beneficenza per i comuni reggiani terremotati grazie all’iniziativa di Conad.

Il grande rugby, questa volta al femminile, torna quindi nella città del Tricolore. Un evento internazionale di grande levatura. A Reggio, oltretutto, arriveranno le campionesse in carica visto che l’Inghilterra si è aggiudicata il prestigioso Trofeo nel 2017 (non lo vinceva dal 2002).

Il movimento femminile della palla ovale è in forte espansione. La nazionale ha conquistato nell’agosto scorso alla Coppa del Mondo in Irlanda l’ingresso nella top ten mondiale (attualmente è all’ottavo posto nel ranking). Ad allenare le rugbiste azzurre c’è una vecchia conoscenza del rugby di casa nostra: coach Andrea Di Giandomenico, abruzzese di nascita, ma reggiano di adozione, che il prossimo 4 febbraio potrà contare sicuramente sul tifo di tanti amici e appassionati.

 
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito