6 NAZIONI FEMMINILE. L'ITALIA BATTE LA FRANCIA 13-12 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 02 Febbraio 2013 18:05

 13589 pr
Roma, 2 febbraio 2013

6 NAZIONI FEMMINILE.  ITALIA BATTE LA FRANCIA PER 13-12.

Nel primo turno del 6 Nazioni, l’Italia femminile batte la Francia per 13-12 (p.t. 10-7).

Quando al 3 minuto di recupero il direttore di gara HODNETT, della federazione inglese, ha alzato il braccio per indicare il vantaggio per le azzurre, dalla panchina si sono immediatamente indicati i pali, anche se la distanza non era delle più favorevoli (centrale ma dai 35 metri). L’ovale  è passato di corsa a Veronica SCHIAVON.



Il forte mediano d’apertura del Riviera, senza battere ciglio, ha sistemato la piazzola e con una breve rincorsa ha calciato. Centrati i pali per il definitivo 13-12, anche perché subito dopo l’arbitro ha fischiato la fine delle ostilità.
 Ai 2.000 spettatori accorsi al “Giulio e Silvio PAGANI” di Rovato non è restato che spellarsi le mani  e alle nostre azzurre festeggiare in un corale abbraccio la grande ed importante vittoria.

 “ Se dicessi che siamo diventati maggiorenni, mi prenderesti in giro – afferma raggiunte il Commissario tecnico delle azzurre Andrea DI GIANDOMENICO – tuttavia è proprio così. Stiamo diventando una squadra matura, che sa gestire i momenti di difficoltà con la dovuta attenzione. Cosa che ci è sempre mancato. Oggi le ragazze hanno fatto una grande partita. Precise quando lo dovevano essere e battagliere nei momenti di sofferenza. La Francia è stata forte con la mischia e dentro i raggruppamenti hanno spinto e ci hanno fatto indietreggiare. Noi siamo stati bravi a non mollare. Replicare agli attacchi,  ma soprattutto abbiamo difeso alla grande. E’ vero che nel secondo tempo abbiamo giocato spesso nel nostro campo ma la difesa ha fiaccato le francesi che alla fine hanno speso molto e non hanno avuto la minima possibilità di sfruttare i nostri errori. Sono contento per il lavoro delle ragazze e la vittoria è il giusto premio alla nostra organizzazione di gioco e alla nostra difesa.”

Pronti e via e dopo una serie di raggruppamenti l’Italia è passata in vantaggio. Al 11, infatti, per un fallo della difesa francese, per un placcatore che non rotola, la SCHIAVON ha centrato i pali per il 3-0. Ma in un momento di difficoltà della nostra mischia chiusa  è venuta la prima meta della Francia. Al 20 spinta delle transalpine che fanno indietreggiare il nostro pack. Recupero veloce della palla da parte del terza linea N’DIAYE e trasmissione alla LE PESC per la meta poi trasformata dal mediano TREMOULIERE. (3-7). Al 40 la nostra segnatura. Era la SEVERIN a sfruttare una serie di azioni degli avanti e forzando un placcaggio era abile a segnare la meta del 10-7, (trasformazione di Schiavon) con il quale si chiudeva la prima frazione di gioco. La ripresa era micidiale per le azzurre.

La Francia caricava a testa bassa e il tallonatore MIGNOT dopo soli 5 minuti di gioco varcava la meta azzurra. Decisivo era l’errore della TRAMOULIERE che falliva di poco la conversione. Sul 10-12 la partita si faceva vibrante. Le azzurre placcavano tutto e le francesi non riuscivano a concretizzare il volume di gioco espresso. Ma in tempo di recupero la capacità delle azzurre di non mollare veniva premiata.

Da un recupero di touche le azzurre iniziavano una serie di azioni in avanzamento per tentare il drop. Invece veniva la penalizzazione delle francesi che nel tentare di bloccare l’avanzamento delle nostre giocatrici sono incorse in falli ripetuti. Il finale è stato un misto di emozione con le azzurre a stringersi tra loro per vedere finire tra i pali  il piazzato della vittoria.

Sono ancora tutta emozionata – riferisce il Team manager Maria Cristina TONNA  - E’ stata una grande partita e una altrettanto grande vittoria. Battere le francesi non è cosa da poco, anche perché loro vogliono vincere il torneo. Sono contenta dell’organizzazione e per il movimento femminile è stata una giornata speciale.  Grazie al Comitato Lombardo si sono giocate partite delle varie categorie femminili e durante l’intervallo abbiamo fatto giocare le categorie Under 16 e 14. Devo dire che Rovato porta molto bene se è vero che anche lo scorso anno abbiamo vinto un match e più precisamente quello contro la Scozia”.

Rovato, Stadio “Giulio e Silvio PAGANI”
ITALIA – FRANCIA 13 – 12  (p.t.10-7)

ITALIA: 15) Manuela FURLAN, 14) Michela SILLARI, 13) Maria Grazia CIOFFI, 12) Paola ZANGIROLAMI, 11) Diletta VERONESE (70 CASTELLARIN), 10) Veronica SCHIAVON, 9) Sara BARATTIN, 8) Flavia SEVERIN, 7) Silvia GAUDINO, 6) Michela ESTE, 5) Alice TREVISAN, 4) Cristina MOLIC (76 ZUBLENA), 3) Lucia GAI (70 COULIBALY)  2) Sara ZANON (70 FERRARI), 1) Melissa BETTONI. All. Di Giandomenico e Scaglia.
A disposizione: 16) Debora BALLARINI, 17) Awa COULIBALY 18) Marta FERRARI, 19) Cecilia ZUBLENA, 20) Ilaria ARRIGHETTI, 21) Vanessa CHINDAMO, 22) Michela TONDINELLI, 23) Chiara CASTELLARIN.

FRANCIA: 15) PARRA (41 GUIGLION), 14) LE PESC, 13) MAYANS, 12) POUBLAN (74 GODIVEAU), 11) LADAGNOUS, 10) TREMOULIÈRE (52 AGRICOLE), 9) YAHÉ (CAP), 8) N’ DIAYE (70 ANDRE), 7) GRAND, 6) DIALLO, 5)  DENADAÏ, 4) RABIER (74 CORSON), 3)  ARRICASTRE (52 PORTARIES), 2) MIGNOT (52 SALLES), 1) EZANNO (11 DUVAL). All. GALONNIER E AMIL.

Marcatori: 11 cp Schiavon; 20 Mt Le Pesc tr Tremouliere; 40 Mt Severin tr Schiavon;  II° Tempo: 45 Mt Mignot; 83 cp Schavon.

Arbitro: Clare  HODNETT (Inghilterra).
Giudici di linea: Barbara GUASTINI e Monia SALVINI
Quarto assistente: Valeria BALLARDINI.
Note: spettatori 2.000. Terreno pesante per la pioggia.

 

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
 
irb