SEI NAZIONI FEMMINILE. L'ITALIA E' BATTUTA DALL'INGHILTERRA PER 34-00 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 09 Marzo 2013 16:24

 15952 prRoma, 9 marzo 2013

6 NAZIONI FEMMINILE.
ITALIA SCONFITTA IN INGHILTERRA PER 34-00

Nel quarto turno del Sei Nazioni l’Italia Femminile viene sconfitta dall’Inghilterra con il punteggio di 34-00 (p.t. 29-00)
Partita difficile per le azzurre che sono state messe alle corde fin dalla prime battute di gioco. La strategia difensiva preparata in settimana non ha permesso di arginare la forza fisica delle inglesi soprattutto del pacchetto di mischia. La prima meta delle inglesi, arrivata al 8’ con la seconda linea Mc Gilchrist, è stata la conferma del dominio nello scontro uno contro uno. La McGilchrist superava, infatti, di forza  la nostra linea difensiva e schiacciava in meta il 5-0 parziale.

Il copione non cambiava con l’Inghilterra che attaccava al largo con la linea dei tre quarti e proprio dal gioco alla mano sono venute due mete del pilone Crowley che ha sfruttato appieno il sostegno tra il centro e l’ala. Del capitano Hunter al 20 la meta di forza su una mischia in avanzamento.

Nella ripresa l’Inghilterra a continuato a muovere la palla. Tuttavia le azzurre hanno placcato l’impossibile. La partita si è tenuta viva con grande lotta tra i pacchetti. Lo score non si è mosso fino al 69 quando da un calcio passaggio dell’apertura inglese Large è venuta la meta dell’ala Scott, abile a lanciarsi sull’ovale in movimento.

Gli ultimi dieci minuti le ragazze italiane hanno cercato di segnare la meta della bandiera, si sono portata a ridosso della zona punti,in diverse occasioni ma non ci sono riuscite per la difesa attenta delle inglesi.

Siamo stati messi in difficoltà nella fonti del gioco – afferma il coach azzurro DI GIANDOMENICO – questo ha permesso a loro di giocare facile al largo e noi siamo andati in affanno. Il primo tempo abbiamo sofferto e ci hanno punito nonostante le ragazze si siano battute. Nell’intervallo ci siamo parlati. Abbiamo capito cosa correggere e qualcosa è migliorato,  la nostra difesa si è fatta più aggressiva ed attenta e nel finale abbiamo provato a segnare. Credo che dobbiamo portare via da qui la convinzione che nel secondo tempo qualcosa di positivo abbiamo fatto e regalarci una bella soddisfazione nell’ultimo match del Sei nazioni in casa domenica prossima a Parabiago.”.  
 
Pillar Data Arena (Esher)
INGHILTERRA – ITALIA   34 – 00  (29-00)

Inghilterra:   Cattell;  Thompson (55 Scott);  Chamberlain;   Reed;   Tuson;   Large (72 Mason);   Gulliver (55 Davidson);     Millar-Mills;  Gallagher (65 Essex);  Hunter;  Braund (65 Burnfield);  McGilchrist;    Keates (62 Newton);   Fleetwood (55 Croker);   Crowley (67 Hemming).   

Italia:  Furlan;  Veronese (55 Tondinelli);   Sillari;  Zangirolami (63 Chindamo);  Stefan (65 Castellarin);  Veronica SCHIAVON;   Barattin;   Severin (78 Ballarini);  GAUDINO cap.;   Este (63 Campanella);  Trevisan (57 Zublena);  Molic;  Gai (70 Zanon);  Bettoni;  Coulibaly (48 Ferrari).   All. Di Giandomenico/Scaglia.

Marcatori: 8 Mt McGilchrist;  12 Mt Crowley tr Reed;  20 Mt Hunter; 32 Mt Tuson; 37 Mt Crowley tr Reed.  II° Tempo: 69 Mt Scott.
Arbitro: Elen O’REILLY (Irlanda)
Note:

 

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

Instagram

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
 
irb