LA LAZIO TORNA ALL'ACQUA ACETOSA ED OSPITA IL CALVISANO PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 31 Ottobre 2013 14:33

logoLa Lazio, dopo quasi un mese di assenza, torna all’Acquacetosa. L’ultima in casa dei biancocelesti, infatti, è datata 5 ottobre: era la terza giornata di Eccellenza, e il XV di Alfredo De Angelis portava a casa un 20 a 3 contro la neopromossa Capitolina che rimane, al momento, l’unica vittoria in campionato della Lazio. Poi, due sconfitte, una di Coppa e una nell’ultimo turno di campionato, entrambe in casa delle Fiamme Oro.

Sabato, alle 14:00, al “Giulio Onesti” ci sarà il Calvisano, nel remake di quella che era stata la finale del Trofeo Eccellenza di due anni fa. Il XV di Gianluca Guidi arriva a Roma con otto punti all’attivo dopo tre partite giocate (come i biancocelesti, anche i gialloneri hanno già “usufruito” del turno di riposo). La Lazio, che invece è a quota sei, vuole e deve riscattare la sconfitta della settimana scorsa con le Fiamme, per risollevare gli animi e smuovere la classifica.

 

Stiamo bene e soprattutto ci siamo allenati bene”, ha detto Oliviero Fabiani, tallonatore e match-day captain della Lazio. “Siamo concentrati, la squadra ha la giusta tensione per affrontare la gara nel migliore dei modi. In settimana abbiamo lavorato per correggere quelle due o tre cose che non sono andate sabato scorso”, ha proseguito Fabiani.“Conosciamo l’avversario. Non sarà una partita facile, ma non vogliamo lasciarci intimorire. Giochiamo all’Acquacetosa: vogliamo sfruttare il fattore casa e fare in modo che le partite sul nostro campo restino partite complicate da affrontare”.

Notizie positive per quanto riguarda la formazione. “È un momentaccio, a causa delle tante assenze per infortunio”, ha detto coach De Angelis, “ma ritroviamo qualche giocatore fondamentale per avere un po’ di respiro e più alternative nei diversi ruoli”. Si rivedrà, dal primo minuto, con la maglia numero 12 e nell’inedita coppia con Nathan, Durandt Gerber, di ritorno dal Sud Africa dove ha disputato la Currie Cup con i Griquas. Torna anche Tartaglia, nel consueto ruolo di ala, dopo un lungo stop dovuto al fastidio alla schiena che portava con sé dalla sua ultima apparizione con la Nazionale Seven. Ritrova la maglia da titolare Cannone, prendendo il posto che la settimana scorsa era stato di Grassotti. Si rivedrà, anche se partirà dalla panchina, Saverio Colabianchi.

Fischietto affidato al signor Liperini di Livorno.

Probabile formazione: Sepe F., Tartaglia, Nathan, Gerber, Bruno; Bruni, Gentile; Ventricelli, Filippucci C., Riccioli; Nitoglia M., Civetta; Pepoli, Fabiani (cap), Cannone.

A disposizione: Datola, Grassotti, Vannozzi, Colabianchi, Dionisi, Condemi, Lo Sasso, Giangrande.

All: De Angelis e Mazzi.

 

 

Instagram