Italia


GOOSEN: “FIDUCIA E CONSAPEVOLEZZA, L’ITALIA PUO’ CRESCERE MOLTO” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 05 Febbraio 2018 17:01

 

 IMG 4519

OGGI RECUPERO, DOMANI DOPPIO ALLENAMENTO: POI PARTENZA PER DUBLINO

Roma – Giornata di recupero, massaggi e terapie per la Nazionale Italiana Rugby all’indomani del debutto nel NatWest 6 Nazioni 2018 contro l’Inghilterra.

Nessun problema fisico rilevante per Parisse e compagni, che mercoledì voleranno a Dublino in vista della seconda giornata del Torneo che li opporrà all’Irlanda, terza forza del ranking World Rugby e sabato vittoriosa a tempo scaduto a Parigi sulla Francia dell’ex CT azzurro Brunel.

Senza infortuni di rilievo da valutare, è spettato all’allenatore della difesa azzurra Marius Goosen incontrare i media nella conferenza del lunedì, tradizionalmente riservata al Team Manager e agli assistenti del CT O’Shea.

“Il risultato finale è duro – ha detto il tecnico sudafricano – ma siamo soddisfatti di quanto la squadra ha fatto con la palla in mano. Dopo novembre, con Conor e gli altri allenatori, avevamo parlato di avere un approccio maggiormente offensivo e ieri abbiamo dimostrato di voler andare in questa direzione. Abbiamo messo in più di un’occasione gli inglesi in difficoltà, e parliamo di una delle migliori difese al mondo”.

“E’ difficile – ha aggiunto Goosen – far comprendere quanto di positivo vi sia in una prestazione come quella di ieri a fronte di un passivo di trenta punti. E’ ovvio che ci sono molte cose da migliorare, ma il nostro lavoro è far capire ai giocatori che siamo sulla strada giusta, e come possiamo continuare a lavorare per progredire. Abbiamo un gruppo che può crescere ancora molto”.

“Ogni reparto – ha dichiarato il tecnico della difesa azzurra – ha fatto bene il proprio lavoro. Dagli avanti, con un’ottima touche e molti palloni portati avanti, sono state create ottime piattaforme di attacco, mentre dietro i trequarti hanno cercato di variare molto tra il gioco al largo e quello negli spazi ristretti. C’è fiducia nel gruppo e questa deriva dal lavoro che si sta portando avanti con le due franchigie di PRO14, dall’accresciuta consapevolezza di poter competere a questo livello”.

Domani gli Azzurri svolgeranno una doppia seduta sul prato del “Giulio Onesti” per poi volare a Dublino nella mattinata di mercoledì in vista della seconda giornata del Torneo. 

 

 
MARIUS GOOSEN ALLENATORE DELLA DIFESA AZZURRA SINO AL 2020 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 05 Febbraio 2018 12:17

 

fotosportit 61474 prRoma – Marius Goosen ricoprirà il ruolo di allenatore responsabile della difesa della Squadra Nazionale sino al 30 giugno 2020, dando continuità al rapporto avviato nell’estate del 2016.

Il Consiglio Federale, riunito a Roma alla vigilia di Italia v Inghilterra, ha ratificato la nomina del tecnico sudafricano della Benetton Rugby, entrato a far parte dello staff azzurro sin dall’approdo di Conor O’Shea sulla panchina della Nazionale come assistente allenatore.

Leggi tutto...
 
O’SHEA “TANTE OPPORTUNITA’ CREATE, DOBBIAMO IMPARARE A CONTROLLARE LA NOSTRA DIFESA” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 04 Febbraio 2018 20:11

conor conferenzaIl commissario tecnico dell’Italia Conor O’Shea ha risposto alle domande dei giornalisti presenti allo stadio Olimpico nella conferenza stampa post partita di Italia Inghilterra.

“E’ difficile parlare adesso dopo la partita, sono molto arrabbiato ma nello stesso tempo orgoglioso perché abbiamo giocato bene creando tante opportunità durante la partita” ha dichiarato Conor O’Shea  “E’ difficile perché comunque abbiamo perso, ma spero che oggi le persone abbiano visto il potenziale di questa squadra per il  futuro. Ci sono molte cose da analizzare, ma adesso il nostro futuro è la sfida tra sei giorni contro l’Irlanda. Domani valuteremo i nostri infortunati in vista del prossimo match del 6 Nazioni. Dobbiamo imparare a migliorare il controllo della nostra difesa, ma in questa partita abbiamo creato molte opportunità in fase offensiva. E’ molto dura ora analizzare quella che è stata la partita, ma sono sicuro che il nostro progetto è sulla strada giusta.  Non sono qui per me stesso, sono qui per il futuro del rugby italiano, ed adesso dobbiamo avere resilienza giusta per affrontare le prossime sfide. Rispetto all’anno scorso abbiamo un gruppo differente, che ha voglia di giocare molto di più. Sono convinto che siamo sul percorso giusto e per scendere in campo in modo differente dobbiamo continuare a giocare a questo livello ogni settimana”.

 


Pagina 9 di 589

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

banner-ticketing-107

banner-hospitality-2017

Banner Sito Federugby

keep_rugby_clean
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito