Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Guinness PRO14
Guinness PRO14


CASTELLO GUIDA LE ZEBRE NELL’ESORDIO DEL GUINNESS PRO14 A SWANSEA PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 01 September 2017 12:11
There are no translations available.

 

Castello  Ospreys 1617

 

Parma, 1 Settembre 2017 – Per le Zebre è arrivato il momento di fare il loro esordio nel Guinness PRO14, il nuovo torneo che vede da quest’anno l’introduzione di due franchigie sudafricane che hanno portato a 14 il novero delle squadre partecipanti, suddivise in due gironi. Il nuovo Zebre Rugby Club –franchigia tornata completamente sotto il controllo della Federazione Italiana Rugby- comincerà la propria stagione agonistica domani pomeriggio a Swansea nella tana dei Ospreys alle ore 15.30 italiane. Il primo turno della sesta stagione del Guinness PRO14 per la franchigia di base a Parma vedrà i bianconeri per la terza volta consecutiva fare il loro debutto in Galles, terra dove Castello e compagni hanno colto un solo successo nelle precedenti cinque stagioni. La sfida vede di fronte due delle sette squadre del girone A che annovera appunto Munster, Connacht, Glasgow Warriors, Cardiff Blues, i sudafricani Cheetahs, Ospreys e lo Zebre Rugby Club.

Per l’occasione il nuovo staff tecnico delle Zebre guidato dall’irlandese Michael Bradley ha annunciato la formazione che scenderà in campo al Liberty Stadium con due cambi rispetto al XV sceso in campo dal primo minuto nell’amichevole prestagionale vinta dal XV del Nord-Ovest venerdì scorso a Treviso: Gabriele Di Giulio dal primo minuto al posto di Venditti -dopo il colpo al volto che ha costretto l’ala azzurra a lasciare anzitempo il campo dello Stadio Monigo- e maglia numero 8 per l’esordiente Giovanni Licata, permit player tesserato con il club delle Fiamme Oro Rugby nel massimo campionato italiano Eccellenza.

Sono in totale tre gli esordienti nel Guinness PRO14 nella formazione titolare: oltre al flanker siciliano ci sono anche l’estremo padovano Minozzi e l’inglese Sisi che domani partirà in seconda linea. In panchina invece, pronto anch’esso al suo esordio nell’ex torneo celtico, ci sarà il milanese di origini bulgare Leonard Krumov: seconda linea giunta a Parma durante questa estate.

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 2 Settembre alle ore 15.30 italiane scenderà in campo contro i gallesi Ospreys al Liberty Stadium di Swansea (Galles) nel primo turno del Guinness PRO14:

15 Matteo Minozzi*

14 Giulio Bisegni

13 Mattia Bellini

12 Tommaso Castello (cap)

11 Gabriele Di Giulio*

10 Carlo Canna

9 Marcello Violi*

8 Giovanni Licata* (permit player tesserato con le Fiamme Oro Rugby)

7 Renato Giammarioli*

6 Derick Minnie

5 George Biagi

4 David Sisi

3 Dario Chistolini

2 Oliviero Fabiani

1 Andrea Lovotti*

A disposizione:

16 Tommaso D’Apice*

17 Andrea De Marchi

18 Roberto Tenga

19 Leonard Krumov*

20 Jacopo Sarto

21 Guglielmo Palazzani

 0  Tommaso Boni*

23 Ciaran Gaffney

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Luhandre Luus*, Andrea Manici*, Maxime Mbandà*, Johan Meyer, Matteo Pratichetti, Riccardo Raffaele*, Giovanbattista Venditti*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Ospreys: All. Tandy

Arbitro: Quinton Immelman (South African Rugby Union)

Assistenti: Stuart Berry (South African Rugby Union) e Robert Price (Welsh Rugby Union)

Nessuna copertura tv della gara, non prodotta dalla television gallese. Diretta testuale del punteggio sul sito del torneo www.pro14rugby.org e sull'account twitter ufficiale delle Zebre Rugby https://twitter.com/ZebreRugby con hashtag della gara #OSPvZEB

 

 

 
PRO14, LA BENETTON AL DEBUTTO CONTRO MUNSTER PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 31 August 2017 14:23
There are no translations available.

IMG 0632Domani sera all’Irish Independent Park di Cork i Leoni di coach Crowley faranno il loro esordio in Guinness PRO14. Avversario dei biancoverdi il Munster, finalista della passata edizione e quest’anno inserito nella Conference A. Il match avrà inizio alle 19.35 locali (20.35 italiane) e sarà diretto dall’arbitro gallese Ian Davies e dagli assistenti Craig Evans e Gary Conway. La gara verrà trasmessa dalla tv irlandese TG4.

Questi i biancoverdi che scenderanno in campo capitanati da Dean Budd alla sua 89esima presenza con la nostra maglia.

La linea dei trequarti del Benetton Rugby vedrà un triangolo arretrato formato da Ian McKinley ad estremo mentre sulle ali agiranno Angelo Esposito ed Edoardo Gori. La coppia dei centri sarà composta da Tommaso Benvenuti e Tommaso Allan.
La mediana sarà occupata da Tito Tebaldi e l’esordiente Marty Banks.
Il pacchetto di mischia vedrà una prima linea tutta azzurra formata dai piloni Federico Zani e Simone Ferrari insieme al tallonatore Luca Bigi. In seconda linea capitan Budd verrà affiancato da Marco Lazzaroni. Infine chiuderanno il pack i flanker Francesco Minto insieme ad altri due esordienti: Sebastian Negri e Whetu Douglas.

Read more...
 
LO ZEBRE RUGBY CLUB SUPERA IL BENETTON NELL’AMICHEVOLE DI TREVISO PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 25 August 2017 23:27
There are no translations available.

 

Afamasaga Benetton Zebre 1718 amichevole

[Il centro dello Zebre Rugby Club Afamasaga in azione - Fama]

Treviso, Stadio Monigo – 25 Agosto 2017

Gara amichevole

Benetton Treviso Vs Zebre Rugby Club 0-7 (p.t. 0-7)

Marcatori: 17‘ m Bisegni tr Canna (0-7);

Benetton Treviso: McKinley, Esposito, Benvenuti, Hayward, Buondonno, Allan, Tebaldi; Manu, Barbini, Douglas, Budd (cap), Negri, Ferrari, Makelara, Zani (Entrati a gara in corso: Bigi, Traoré, Pasquali, Ruzza, Lazzaroni, Gori, Sgarbi Banks, Brex, De Marchi, Minto, Bronzini G., Sperandio) All.Crowley

Zebre Rugby Club: Minozzi (1’ s.t. Gaffney), Bisegni (1’ s.t. Bruno), Bellini (1’ s.t. Boni), Castello (cap) (1’ s.t. Afamasaga), Venditti (38’ Di Giulio), Canna (1’ s.t. Bordoli, 29’ s.t. Canna), Violi (1’ s.t. Palazzani, 32’ s.t. Panunzi); Sisi (22’ s.t. Biagi), Giammarioli (31’ Sarto J.), Minnie (1’ s.t. Giammarioli), Biagi (1’ s.t. Bernabò) Krumov (1’ s.t. Licata), Chistolini (31’ Tenga, 16’ s.t. Iacob), Fabiani (1’ s.t. D’Apice), Lovotti (31’ De Marchi An., 16’ s.t. Rimpelli) (Entrati a gara in corso: D’Apice, De Marchi An., Rimpelli, Iacob, Tenga, Bernabò, Sarto J., Licata, Afamasaga, Boni, Bordoli, Bruno, Di Giulio, Gaffney. Palazzani, Panunzi) All.Bradley

Arbitro: Vincenzo Schipani (Federazione Italiana Rugby)

Assistenti: Matteo Franchi e Alex Frasson (entrambi Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Canna (Zebre Rugby) 1/1,

Note: Cielo sereno. Temperatura 29° .Terreno in buone condizioni. Spettatori 3600 circa

Commento: Prima amichevole pre-stagionale per lo Zebre Rugby Club che questa sera è sceso in campo a Treviso nella sfida contro l’altra formazione italiana del Guinness PRO14. Ad una settimana dall’esordio nel torneo i bianconeri hanno affrontato i biancoverdi nella terza gara amichevole della storia tra le due formazioni. La franchigia federale si è presentata a Monigo dovendo fare a meno di alcuni atleti infortunati ma potendo contare su tanti giocatori giunti a Parma durante l’ultima estate e cinque permit players tesserati coi club del massimo campionato italiano Eccellenza. 31 gli atleti in lista gara selezionati da coach Bradley; l’irlandese ex coach di Connacht, Edinburgh e nazionali d’Irlanda e Georgia all’esordio assoluto su una panchina italiana questa sera. Partono subito bene Castello e compagni che da subito giocano molto alla mano trovando l’indisciplina dei padroni di casa sul punto d’incontro. Molto ispirato il beneventano Canna che prima trova un break quasi decisivo, poi al 17° inventa il calcio al largo che porta alla meta di Bisegni trasformata dallo stesso numero 10, 25 anni oggi. Risponde il Benetton che entra nei 22 per la prima volta a metà primo tempo con la difesa bianconera che concede tre falli consecutivi. Budd decide per giocare altrettante mischie ai 5 metri che non portano però punti al tabellino dei padroni di casa. Le Zebre faticano col possesso in rimessa laterale, non sfruttando una buona occasione al 35° prima di subire il contrattacco di Buondonno fermato ai 5 metri. Un intercetto di Biagi potrebbe portare pericoli alla difesa trevigiana a fine tempo, Venditti è però fermato sulla metà campo. L’azione costa casa all’ala della nazionale italiana costretta a lasciare il campo in barella soccorso dallo staff medico bianconero poco prima dell’intervallo. La ripresa inizia con 10 cambi nelle Zebre con il Benetton che coglie un altro importante fallo nei 22 zebrati ma  non avanza in mischia ordinata ai 5 metri. Il gioco è molto più spezzettato e vive di folate, come quella dell’irlandese Gaffney che dimostra le sue qualità di corsa risalendo metà campo per i bianconeri. Cresce la fiducia delle Zebre che difendono con ordine e pungono con un’altra bella azione alla mano a dieci dal termine. Una rimessa storta di Bigi sui 22 sembra chiudere le speranze dei padroni di casa al 75° col piede di Canna che mette pressione al termine di un’altra azione d’attacco. E’ però Bronzini con un break a provare a dare linfa ai 3500 del Monigo ma Bruno è decisivo nel fermare l’azione avversaria. Al fischio finale è così la franchigia federale a poter esultare per questa prima vittoria di misura in amichevole nei tre precedenti. 

 

Le dichiarazioni dell’head coach dello Zebre Rugby Club Michael Bradley al termine del match :”Ovviamente è sempre meglio vincere ma è solo una gara di pre-season. Siamo contenti degli elementi tecnici che ci hanno portato a vincere questa sera. Bene la difesa, la disciplina e la velocità d’esecuzione: aspetti sui quali abbiamo lavorato. I negativi sono i 3 o 4  falli troppo generosi. Il nostro attacco ha avuto difficoltà: dobbiamo lavorare meglio nella prossima settimana. Di certo è stata una buona vittoria per il club. Tutti i 31giocatori hanno giocato: ringrazio i club dell’eccellenza per averci concesso diversi atleti che hanno fatto davvero bene questa sera. Per la gara contro gli Ospreys di sabato prossimo abbiamo dimostrato di avere la giusta concentrazione ed approccio. Abbiamo fatto molto lavoro sugli elementi della difesa, dobbiamo cambiare il nostro approccio in difesa quest’anno: oggi è stato un buon inizio. In attacco dobbiamo essere più allargati sul campo: ci siamo trovati spesso troppo concentrati in una stessa zona. Una gara non è abbastanza per giudicare la squadra, ma abbiamo appreso oggi molte cose e soprattutto dove dover lavorare nel futuro. Nella zona centrale del campo abbiamo performato bene, nei 22 avversari meno. Dobbiamo imparare ad essere più pazienti in attacco: ripeto oggi è stato positivo venire qui a Treviso e sviluppare bene molti elementi del nostro piano di gioco. Abbiamo strutture definite in attacco ma i giocatori hanno anche il permesso di giocare ed esprimersi a loro piacere. Spesso nel primo tempo abbiamo dovuto giocare con una difesa di Treviso molto aggressiva che ci ha dato poco tempo per sviluppare il nostro gioco al meglio. Abbiamo ottimi giocatori che stanno lavorando in un ambiente positivo che ci porterà a fare buoni risultati“.

Le parole del capitano dei bianconeri Tommaso Castello :”Ci siamo detti prima della gara di sviluppare il piano di gioco sviluppando l’attitudine e la voglia di giocare che sono state più che positive. Ci sono stati tanti errori ma partiamo da una buona base di stasera. La difesa è stata la fase su cui ci siamo allenati meglio; penso che abbiamo giocato bene questa sera, la proporzione sulla disciplina difensiva è stata anch’essa buona. Abbiamo nuovi sistemi di gioco che cerchiamo di seguire il più possibile; ma era la prima volta che ci trovavamo in campo davanti a queste situazioni. A volte purtroppo ci siamo trovati carenti in alcune decisioni rischiando un po’ troppo. In attacco il mantenimento del possesso è stata la parte peggiore, il portatore ha magari osato troppo mentre dovevamo usare più pazienza nel sviluppare il piano di gioco. Sul breakdown invece penso che la performance sia stata positiva; l’attitudine è stata positiva e si è vista voglia di battersi. La parte caratteriale è dominante in questo sport”.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 28 Agosto 2017 alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare il primo turno del Guinness PRO14. Sabato 2 Settembre i bianconeri saranno di scena al Liberty Stadium di Swansea contro i gallesi Ospreys alle ore 15.30 italiane. 

Ufficio Stampa Zebre Rugby Club

 

 

 


Page 5 of 121

facebook bar2 Facebook Twitter Google plus YouTube Sound Cloud Rss Feed Dailymotion


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito