Guinness PRO14


LA FORMAZIONE DEI LEONI PER IL MATCH CONTRO I SOUTHERN KINGS PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 23 Marzo 2018 17:28

TEAM

Domani pomeriggio ore 15:00 locali (14:00 italiane) al Nelson Mandela Bay Stadium di Port Elizabeth, i Leoni di coach Kieran Crowley affronteranno i Southern Kings. Il match valido per la diciottesima giornata di Guinness PRO14, verrà diretto dall’arbitro sudafricano Quinton Immelman, dai suoi colleghi connazionali Cwengile Jadezweni e Rodney Boneparte e trasmesso sulla piattaforma streaming Eurosport Player.

Lo staff tecnico biancoverde cambia sette quindicesimi della formazione che lo scorso weekend ha affrontato i Cardiff Blues. Ad estremo riprenderà il suo posto Jayden Hayward, coadiuvato dalle ali Luca Sperandio e Monty Ioane. La coppia dei centri sarà invece composta da Tommaso Iannone e capitan Alberto Sgarbi.
Mediana con Marty Banks apertura ed il rientrante Tito Tebaldi che vestirà la maglia numero 9.
In prima linea i piloni saranno Federico Zani e Matteo Zanusso, a tallonare ci sarà Tomas Baravalle. Seconda linea composta da Federico Ruzza ed Irné Herbst. Infine in terza i due flanker saranno Marco Barbini e Abraham Steyn, a chiudere il pack con il numero 8 Robert Barbieri.

BENETTON RUGBY:
15 Jayden Hayward, 14 Luca Sperandio, 13 Tommaso Iannone, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Monty Ioane, 10 Marty Banks, 9 Tito Tebaldi, 8 Robert Barbieri, 7 Abraham Steyn, 6 Marco Barbini, 5 Irné Herbst, 4 Federico Ruzza, 3 Matteo Zanusso, 2 Tomas Baravalle, 1 Federico Zani.

A disposizione:
16 Hame Faiva, 17 Nicola Quaglio, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Lazzaroni, 20 Nasi Manu, 21 Ignacio Brex, 22 Michael Tagicakibau, 23 Andrea Bronzini

Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Tommaso Allan, Tommaso Benvenuti, Luca Bigi, Giorgio Bronzini, Dean Budd, Alberto De Marchi, Whetu Douglas, Angelo Esposito, Simone Ferrari, Marco Fuser, Ornel Gega, Edoardo Gori, Ian McKinley, Luca Morisi, Sebastian Negri, Marco Riccioni, Alessandro Zanni.

Arbitro: Quinton Immelman (SARU)
Assistenti: Cwengile Jadezweni (SARU), Rodney Boneparte (SARU)
Citing Commissioner: Nomsebenzie Tsotsobe (SARU)
TMO: Shaun Veldsman (SARU)

La gara verrà trasmessa in streaming su Eurosport player all’indirizzo www.eurosportplayer.it .

La partita potrà inoltre essere seguita testualmente sull’applicazione Benetton Rugby e sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag della gara #KINvBEN

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

 
SCELTE LE ZEBRE PER LA TRASFERTA SCOZZESE DI DOMANI A GLASGOW PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 22 Marzo 2018 13:28

 

Canna Zebre Glasgow 1718

Parma, 22 Marzo 2018 – A distanza di quasi un mese dall’ultima gara giocata a Parma a fine febbraio, le Zebre tornano in campo domani sera nel Guinness PRO14. Archiviato il Sei Nazioni 2018 che ha visto ben quattordici bianconeri scendere in campo con la maglia dell’Italia, la stagione della franchigia federale riparte dalla Scozia. Ad attendere il XV del Nord-Ovest ci sono i Glasgow Warriors leader della classifica del girone A, lo stesso dei bianconeri.

La sfida di ritorno si gioca a due mesi da quella di andata che ha visto i Warriors dell’ex Leonardo Sarto vincere al Lanfranchi per 40-20 il 6 Gennaio. Rispetto all’ultima uscita –la sconfitta di misura contro i Cardiff Blues che ha quasi chiuso le speranze di qualificazione alla prossima EPCR Champions Cup per le Zebre- lo staff tecnico diretto da coach Bradley ha optato per tre cambi nel XV iniziale. Nel reparto dei trequarti torna a disposizione Padovani che partirà ad estremo mentre l’Azzurro Canna vestirà la maglia numero 10. Nel pack invece l’unica novità è quella del pilone destro Bello, che torna a disposizione formando una prima linea col pilone sinistro Ah-Nau e il tallonatore Azzurro Fabiani.

In totale saranno tre i nazionali scesi in campo sabato scorso a Roma nella sconfitta 27-29 contro la Scozia a prendere parte alla trasferta: il terzo sarà il mediano di mischia Palazzani.

Le Zebre non hanno mai battuto gli scozzesi negli 11 precedenti; nelle cinque trasferte a Glasgow è arrivato un solo punto nel 22-19 della stagione 2012/13. In classifica, a cinque turni dalla fine i bianconeri a 22 punti frutto di 4 successi inseguono i gallesi Ospreys a 30, con lo scontro diretto da recuperarsi a Parma nel mese di Aprile.

La formazione dello Zebre Rugby Club che venerdì 23 Marzo 2018 alle ore 20:35 italiane scenderà in campo contro gli scozzesi Glasgow Warriors allo Scotstoun Stadium di Glasgow (Scozia) nel diciottesimo turno del Guinness PRO14:

15 Edoardo Padovani*

14 Gabriele Di Giulio*

13 Serafin Bordoli

12 Faialaga Afamasaga

11 Giovanbattista Venditti*

10 Carlo Canna

9 Guglielmo Palazzani (cap)

8 James Tucker

7 Johan Meyer

6 Derick Minnie

5 Leonard Krumov*

4 David Sisi

3 Eduardo Bello

2 Oliviero Fabiani

1 Cruze Ah-Nau

A disposizione:

16 Tommaso D’Apice*

17 Andrea De Marchi

18 Roberto Tenga

19 Valerio Bernabò

20 Jacopo Sarto

21 Riccardo Raffaele*

22 Maicol Azzolini*

23 Rory Parata

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio:  George Biagi, Ciaran Gaffney, Renato Giammarioli*, Luhandre Luus*, Andrea Manici*, Maxime Mbandà

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Glasgow Warriors: Jackson, Jones, Grigg, Johnson, Van Der Merwe, Hastings, Pyrgos; Fagerson M., Gibbins (cap), Harley, Cummings, Swinson, Fagerson Z., Turner, Kebble (A disposizione: Stewart, Bhatti, Halanukonuka, McDonald, Fusaro, Horne G., Horne P., Masaga) All. Rennie

Arbitro: Craig Evans (Welsh Rugby Union) alla sua seconda direzione nel torneo

Assistenti: Ian Davies e Adam Jones (Welsh Rugby Union)

La gara non è prodotta dalla televisione scozzese. Diretta testuale del punteggio sul sito del torneo www.pro14rugby.org e sull' account twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #GLAvZEB

 

 
CARDIFF BLUES BATTONO BENETTON RUGBY 31 A 25 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 17 Marzo 2018 00:35

 

ioanecard

Marcatori: 4’ p. Banks, 15’ p. Banks, 28’ meta Lane tr. Evans, 30’ meta Robinson tr. Evans, 35’ meta Bronzini G. tr. Banks, 38’ p. Evans, 49’ meta Jenkins tr. Evans, 50’ Ioane tr. McKinley, 54’ meta Williams N. tr. Evans, 79’ meta Baravalle

Cardiff Blues:

15 Matthew Morgan, 14 Aled Summerhill, 13 Garyn Smith, 12 Willis Halaholo (71’ Rey Lee-Lo), 11 Owen Lane, 10 Jarrod Evans (62’ Seb Davies), 9 Lloyd Williams (40’ Tomos Williams) (56’ Steven Shingler), 8 Nick Williams, 7 Olly Robinson, 6 Macauley Cook (47’ Ellis Jenkins), 5 Josh Turnbull, 4 George Earle, 3 Taufa’ao Filise (40’ Scott Andrews), 2 Kirby Myhill (47’ Kristian Dacey), 1 Gethin Jenkins (C) (67’ Rhys Gill)

Head Coach: Danny Wilson

Benetton Rugby:
15 Luca Sperandio, 14 Michael Tagicakibau (53’ Andrea Bronzini), 13 Tommaso Iannone, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Marty Banks (40’ Ian McKinley), 9 Giorgio Bronzini, 8 Nasi Manu, 7 Marco Barbini (C), 6 Francesco Minto (48’ Alberto Sgarbi), 5 Irné Hebst (58’ Marco Lazzaroni), 4 Marco Fuser (62’ Engjel Makelara), 3 Matteo Zanusso (40’ Cherif Traore), 2 Hame Faiva (52’ Tomas Baravalle), 1 Federico Zani (65’ Riccardo Brugnara)

Head Coach: Kieran Crowley

All’Arms Park i Leoni cominciano bene passando subito in vantaggio con il piazzato di Banks dopo appena quattro minuti di gioco. Gli uomini di coach Crowley, in controllo del match, al 4′ raddoppiano ancora con l’apertura neozelandese.  Al 18’ Biancoverdi in attacco sui 5 metri avversari con le avanzate di Faiva e Manu, regge la difesa gallese.

Al 28’ i padroni di casa reagiscono, i Leoni sbagliano e arrivano le mete prima dell’ala Lane sull’out di destra e dopo del flanker Robinson; entrambe le marcature vengono trasformate da Evans. I Leoni non demordono ed al 34’ ci provano con un doppio break di Manu e Fuser, purtroppo giunti sui 5 metri gallesi l’ovale scivola dalle mani di Minto.

Al 35’ calcio di liberazione di Evans intercettato da Bronzini nei 22 avversari ed arriva la prima meta dei biancoverdi; Banks trasforma. Nei minuti finali del primo tempo Minto non rotola via, Lacey assegna un piazzato per i Blues ed Evans dalla piazzola allunga le distanze.

Lo scadere della prima frazione di gioco vede Ioane provare a rendersi pericolo ma viene portato fuori e il direttore di gara manda tutti sotto gli spogliatoi sul risultato di 17 a 13 in favore del Cardiff.

La ripresa si apre con alcuni cambi da una parte e dall’altra, mentre sul terreno di gioco sono diversi gli errori commessi dalle squadre. Bisogna così attendere il 60’ per vedere cambiare il punteggio, è Jenkins ad andare in meta sfruttando un calcetto dal box di Tomos Williams.

Sul restart i Leoni conquistano l’ovale che giunge nelle mani di Ioane che lo deposita oltre la linea di meta avversaria accorciando così le distanze, McKinley è preciso dalla piazzola.

Al 54’ per i Blues arriva la meta di Nick Williams, Evans trasforma e porta i gallesi nuovamente a +11. Gli uomini di Crowley cercano in tutti i modi di reagire ed accorciare le distanze stanziandosi stabilmente nei 22 avversari, Lazzaroni va vicino alla meta ma viene tenuto alto nell’instante prima di marcare.

Le avanzate biancoverdi continuano ma la meta della speranza arriva soltanto ad un minuto dalla fine con Baravalle, McKinley non vuole perdere tempo e prova a trasformare con un drop che però termina a lato.
Non c’è più tempo per provare l’assalto, il match termina 31 a 25 per i Blues ed i Leoni devono accontentarsi del solo punto di bonus difensivo.

 

 


Pagina 4 di 146

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

banner-ticketing-107

Banner Sito Federugby

banner_pdf

 

Iscriviti alla newsletter FIR

* campi obbligatori

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito