Eccellenza
L'Aquila Rugby Club in trasferta a Rovigo con i neoacquisti Edwards e Brown. PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 30 Ottobre 2014 18:23

 

logoL'Aquila - #ViviamoLA – Dopo la sosta di due settimane riservata alla Coppa Italia (Trofeo Eccellenza), torna sabato e domenica, con la terza giornata, il campionato di rugby Eccellenza.

L'Aquila Rugby Club sarà impegnata in una difficile trasferta a Rovigo contro la FemiCz, reduce dall'impegno in European Challenge Cup.

La partita si giocherà sabato 1 novembre alle 15 allo stadio Mario Battaglini.

I neroverdi di Massimo Di Marco recuperano dall'infortunio l'ala Alberto Bonifazi mentre arriva la prima convocazione per i neoacquisti Josateki Brown e Jonathon Edwards.

Questa la lista dei convocati:

Di Roberto, Sebastiani, Iovenitti, Milani, Rettagliata, Cocchiaro; Di Cicco, Cialone Caila; Catelan, Lofrese, Gorla, Ceccarelli; Leone, Speranza; Matzeu, Ferrini, Bonifazi, Crotti, Forte, Mattoccia, Brown, Santillo, Edwards.

"Andiamo a Rovigo sereni e fiduciosi del lavoro svolto in settimana - dichiara l'head coach Massimo Di Marco - cercheremo di riscattare la sconfitta di Roma, contro una delle squadre più forti del campionato". 

In casa Bersaglieri, invece, sesti in classifica con cinque punti (una vittoria e una sconfitta all'attivo), coach Filippo Frati dovrà rinunciare al centro RossMcCann e all'ala Billy Ngawini, entrambi infortunatisi nel match di Challenge Cup.

Per la partita contro i rossoblu rodigini, L'Aquila scenderà in campo con la maglia evento di Palazzo Ardinghelli, sponsorizzata dall'azienda Archeores/Meg Costruzioni. 

 

 
FIAMME ORO, SABATO A PONTE GALERIA IL "QUASI DERBY" CON IL PETRARCA PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 30 Ottobre 2014 18:12

 logoCastagna: "È un match particolarmente sentito per tutti noi e potrebbe essere un punto di svolta per il nostro cammino in campionato. I pacchetti di mischia saranno fondamentali, come lo sarà anche la disciplina che, ultimamente, è stato il nostro tallone d'Achille"
 
Roma - Una sfida particolare quella che sabato prossimo sul campo della caserma "S. Gelsomini" attende il XV della Polizia di Stato. A Ponte Galeria, in occasione della terza giornata del Campionato nazionale di Eccellenza, arriverà il Petrarca Padova.
Sono tante le ragioni per le quali si tratta di una sorta di derby, ad iniziare dalle origini della squadra Cremisi nata proprio a Padova nel 1955 e che proprio nella città del Santo ha vinto ben cinque scudetti. Una sfida particolarmente sentita anche per l'allenatore delle Fiamme, Pasquale Presutti, che dei neri veneti è stato giocatore, allenatore e dirigente.
 Le premesse per un bel match ci sono tutte: i padovani arrivano da due sconfitte consecutive in campionato che li relegano all'ottavo posto in classifica con due punti e da un'altra partita persa in casa nel Trofeo Eccellenza con il Mogliano domenica scorsa. Dunque il team di Moretti è ancora alla ricerca della prima vittoria nell'Eccellenza 2014/15 e sicuramente quello contro le Fiamme è un incontro che potrebbe dare ai veneti il via in campionato.
Discorso diverso per le Fiamme che con 5 punti occupano il quinto posto in classifica, reduci da una striscia di vittorie nel Trofeo Eccellenza che, oltre ad aver permesso ai Cremisi di raggiungere con una giornata di anticipo la semifinale dell'ex Coppa Italia, rappresentano sicuramente una buona iniezione di fiducia per il cammino in Campionato.
Lo scorso anno le Fiamme ebbero la meglio sui veneti nell'incontro casalingo con il punteggio finale di 28 a 15 e anche quello fu un match che segnò una svolta nel campionato dei Cremisi.
"È una partita che sentiamo molto per vari motivi - ha detto Alessandro Castagna, allenatore degli avanti delle Fiamme - Il Petrarca, nonostante la posizione occupata in classifica, è una grande squadra che si è particolarmente rafforzata quest'anno. Penso che le sue qualità indiscusse non tarderanno a manifestarsi. Il loro punto di forza è sicuramente nel pacchetto di mischia, ma hanno anche un'ottima linea dei trequarti, con un mediano di mischia che può fare la differenza. Per noi questo potrebbe essere un match chiave che, nel caso in cui facessimo risultato, potrebbe lanciarci a ridosso delle prime e creare un buon divario di punti con chi ci sta sotto nella classifica. Per noi sarà fondamentale la mischia: se riusciremo ad essere forti e solidi davanti potremo incanalare il match sui nostri binari. Ma dobbiamo stare attenti alla disciplina. Finora abbiamo preso una media di quasi due cartellini gialli a partita, un po' troppi soprattutto in match come quello che andremo a giocare sabato: squadre come il Petrarca sono maestre nell'approfittare dei momenti di debolezza degli avversari. Non dobbiamo permettergli di farlo".
Coach Pasquale Presutti scioglierà la riserva sulla formazione anti-Petrarca solo venerdì dopo l'allenamento di rifinitura.
Arbitrerà il match, con inizio alle ore 15, il fischietto partenopeo Carlo Damasco.
 
I convocati
Avanti: Amenta, Balsemin, Cazzola A., Cazzola F., Ceglie, Cerqua, Cocivera, Di Stefano, Favaro, Gentili, Mammana, Marazzi, Naka, Sutto, Vicerè, Zitelli
Trequarti: Bacchetti, Barion, Benetti, Calabrese, Canna, Forcucci, Gasparini, Marinaro, Massaro, Sapuppo, Valcastelli

 

 
FEMI-CZ RRD: I BERSAGLIERI CHE SCENDERANNO IN CAMPO CONTRO L'AQUILA PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 30 Ottobre 2014 18:01

 

LogoRovigonewRovigo -Dopo la parentesi europea, la Femi-Cz Rugby Rovigo Delta torna a calcare il campo dello Stadio “Mario Battaglini” per la terza giornata di Campionato Italiano d'Eccellenza. I rossoblù sabato 1 novembre, dalle ore 15, dovranno vedersela contro L'Aquila, lo storico Club rientrato quest'anno nella massima serie.

Questi i Bersaglieri che scenderanno in campo sabato: Farolini, Bortolussi, Majstorovic, Menon, Lubian L., Rodriguez, Bronzini, De Marchi, Lubian E., Ruffolo, Montauriol (cap.), Maran, Gajion, Ceccato, Quaglio. A disposizione: Manghi, Roan, Ravalle, Riedo, Zanini, Frati, Basson, Pavanello.

L'head coach rossoblù Filippo Frati commenta così il match imminente: “Torniamo a giocare nel nostro campionato fortemente motivati dopo due partite di Challenge Cup. L'obiettivo principale sarà quello di ritrovare il ritmo e l'intensità di gioco che abbiamo applicato sabato scorso per 80 minuti. Siamo in ritardo in termini di classifica rispetto alle prime quattro posizioni, dobbiamo quindi ricominciare a fare punti e metterci alle spalle l'uscita a vuoto di San Donà”.

 

 


Pagina 1 di 188

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

Instagram

eccellenza_calendario

banner_pdf

Rss Mobile

feed-image Feed Entries