C.N.Ar. News

cnar



ALAIN ROLLAND INCARICATO DAL 6 NATIONS DI SEGUIRE GLI ARBITRI ITALIANI DELL’ALTO LIVELLO PDF Stampa E-mail
Venerdì 28 Novembre 2014 14:47

roland 4x4Il Board del 6 Nations ha nominato Alain ROLLAND, che ha concluso la propria prestigiosa carriera di arbitro internazionale dirigendo al Millennium Stadium di Cardiff la finale di Heineken Cup, lo scorso 24 maggio, fra i francesi del Tolone e gli inglesi dei Saracens, 6 Nations Elite Referee Coach con il compito di seguire gli arbitri italiani dell’alto livello, Marius MITREA, Giuseppe VIVARINI, Matteo LIPERINI, Claudio BLESSANO, Elia RIZZO e Maria Beatrice BENVENUTI, per affinare ed ulteriormente accrescere le loro competenze per la direzione di incontri internazionali.

Soddisfatto per questa nomina il Presidente della Commissione Nazionale Arbitri, Maurizio VANCINI, e il responsabile degli arbitri italiani della FIR, Giulio DE SANTIS, che ha già posto le basi per l’inizio di questa collaborazione organizzando, insieme ai suoi collaboratori del Gruppo Tecnico Arbitrale, un primo incontro che si è svolto a Roma, presso il CPO “Giulio Onesti”, durante i test match autunnali, nella giornata dell’8 novembre.

Da un arbitro ma soprattutto da una persona come Alain, dice DE SANTIS, prima giocatore, con tre caps guadagnati come mediano di mischia dell’Irlanda, che ha diretto la finale della World Cup del 2007, disputata in Francia, tre finali di Heineken Cup nel 2004, 2013 e 2014 con 65 Test Internazionali e 70 gare dirette in Heineken Cup, possiamo trovare gli stimoli, le indicazioni e i suggerimenti per migliorare le capacità dei nostri arbitri, presenti attualmente nelle competizioni internazionali, ma soprattutto possiamo cercare i futuri arbitri dell’alto livello italiano e i nuovi internazionali.

Rolland cercherà di spiegare in questi suoi incontri, il prossimo programmato il 13 dicembre a Treviso, ripercorrendo sapientemente, come nel corso del primo meeting di Roma, le varie fasi che portano ad un miglioramento delle qualità necessarie per arbitrare ad alto livello; attività che hanno come cardini, per raggiungere traguardi importanti, la preparazione atletica, la conoscenza del gioco e del regolamento, lo studio delle squadre che si andranno ad arbitrare ma soprattutto l’etica comportamentale compagna indispensabile di ogni direttore di gara.

Con queste premesse l’attesa, per il prossimo incontro di dicembre, è già carica di aspettative importanti per tutto il settore arbitrale italiano.

 

 

 
STEFANO MARRAMA ALL’ESORDIO COME CITING COMMISSIONER IN UN TEST MATCH INTERNAZIONALE DELL’IRB PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Novembre 2014 18:23

marramastefano

Sabato 22 novembre 2014 sarà una data importante per il padovano Stefano MARRAMA, osservatore nazionale della C.N.Ar., all’esordio come Citing Commissioner in test match internazionale dell’IRB nell’incontro che la Scozia giocherà contro Tonga nello stadio del Rugby Park di Kilmarnock,  inizio alle ore 14.30, su un terreno completamente artificiale (prima partita giocata da una nazionale del Tier One su un campo sintetico).

MARRAMA sarà chiamato a decidere sull’eventuale citazione, deferimento, di giocatori colpevoli di condotta violenta o pericolosa (falli di antigioco) non rilevati dal team arbitrale; questa importante designazione viene a premiare l’attività di Stefano che in brevissimo tempo, questa è la seconda stagione sportiva che vede l’associato di Padova inserito nel Panel dei Citing Commissioner abilitati a livello internazionale, ha davvero bruciato le tappe arrivando con il suo impegno, dedizione e preparazione ad ottenere questo prestigioso riconoscimento.

Accompagneranno Stefano in questo suo esordio, terzo e finale appuntamento per i test match autunnali del 2014, anche altri due rappresentanti del settore arbitrale italiano: Marius Mitrea di Treviso, designato come Assistente Arbitrale del direttore di gara irlandese JP Doyle, e Carlo DAMASCO di Napoli che dal box della regia televisiva assisterà i colleghi come TMO (video arbitro).

Partita che si annuncia molto combattuta e dal pronostico difficile, con gli scozzesi che cercheranno di bissare il successo ottenuto con l’Argentina mentre i tongani cercheranno con la loro aggressività di fare bottino pieno, cercando di incutere soggezione agli avversari già prima dell’inizio dell’incontro con la loro versione dell’Haka, nota come “Sipi Tau”, regalando così un briciolo di ulteriore emozione a Stefano che sicuramente non potrà dimenticare questa sua prima volta.

 


Pagina 1 di 86

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

Instagram

Commissione Nazionale Arbitri

cnar@federugby.it
Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Foro Italico - 00135 - Roma
Tel. +39.06452131.38
Fax +39.06.452131.85

irb_law

irb_sperimentale

 

Regolamento di Gioco 2013

copertina-regolamento-2013--fir