C.N.Ar. News

cnar



BENVENUTI, DA MANTOVA A RIO DE JANEIRO: "PUNTO ALLE OLIMPIADI" PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Maggio 2014 10:24

mb benvenutiRoma- Nella finale del campionato di Serie A femminile che sabato 31 maggio alle ore 17, in quel di Mantova, metterà contro Sitam Riviera del Brenta e Rugby Monza, c’è un altro personaggio che aspira a diventare un protagonista nel panorama del rugby internazionale. Si tratta di Maria Beatrice Benvenuti che con i suoi 20 anni sarà la direttrice di gara più giovane della storia in una finale di Serie A femminile. Frequenta l’accademia arbitrale della FIR e ha un grande obiettivo in futuro: arbitrare alle Olimpiadi di Rio del 2016 e, un giorno, coronare il suo sogno di dirigere una gara al 6 Nazioni. Ecco l’intervista che ha rilasciato a www.federugby.it .

Sarai l’arbitro più giovane di una finale di Serie A femminile: senti la pressione di questo appuntamento?

Le pressioni ci sono sicuramente, ma è proprio quello che mi da lo spirito per divertirmi e di vivermi la partita. Sento il peso ma ne faccio una forza.

Com’è nata la passione per questo ruolo?

Ho iniziato un po’ per gioco. La mia famiglia è molto coinvolta a livello rugbistico: ho due fratelli che giocano, mio padre ha fatto per tanti anni il dirigente. Seguivo loro sul campo e un giorno ho conosciuto un arbitro che quest’anno smetterà di arbitrare e che mi ha dato lo spunto per arbitrare.

Come riesci ad abbinare l’attività che svolgi con l’università?

Studiavo medicina, ma ho dovuto cambiare i miei piani di studio e sono passata a Scienze Motorie. Ora studio Sport e Management. Ho dovuto scegliere se puntare sulla vita universitaria o sull’arbitraggio e ho scelto l’indirizzo sportivo che mi da anche la possibilità di continuare ad arbitrare.

Ti è pesato questo cambiamento?

No, perché ho scelto un indirizzo molto più vicino a quello che faccio. Allenandomi riesco anche a coniugare entrambe le cose.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Nel rugby a 15 è quello di arbitrare un giorno nel 6 Nazioni. Ci sono buone possibilità di arbitrare alle Olimpiadi di Rio nel 2016 nel rugby a 7. Il mio sogno però è puntato al 6 Nazioni.

Cosa vorresti fare da grande?

Lavorare per la federazione a livello arbitrale. Mi piacerebbe molto rimanere nell’ambiente. Poi vorrei crearmi una famiglia e i miei figli giocheranno probabilmente a rugby.

 
SERIE A FEMMINILE, ALLA VENTENNE ARBITRO BENVENUTI LA FINALE-SCUDETTO PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Maggio 2014 14:22

BenvenutiMariaBeatriceRoma – A 21 anni non ancora compiuti, Maria Beatrice Benvenuti diventerà sabato 31 maggio alle 17, sul campo del Rugby Mantova, la più giovane arbitro ad aver mai diretto una Finale di un campionato italiano seniores: a lei il CNAr, Commissione Nazionale Arbitri della FIR, ha affidato il ruolo di primo arbitro per la Finale del Campionato Italiano di Serie A Femminile tra le campionesse in carica del Sitam Riviera del Brenta e l’ASR Monza 1949 del capitano azzurro Silvia Gaudino.

La giovane arbitro romana, che compirà 21 anni il prossimo 9 giugno, vanta all’attivo già diversi impegni internazionali – tra cui le Universiadi di Kazan del 2013 – sarà affiancata nel match che assegna lo scudetto da alcune tra le più esperte direttrici di gara del panorama rugbistico nazionale: Barbara Guastini di Prato e Clara Munarini di Parma saranno giudici di linea, mentre la pratese Monia Salvini completerà il panel della finale come quarto uomo.

Leggi tutto...
 


Pagina 3 di 85

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

Instagram

Commissione Nazionale Arbitri

cnar@federugby.it
Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Foro Italico - 00135 - Roma
Tel. +39.06452131.38
Fax +39.06.452131.85

irb_law

irb_sperimentale

 

Regolamento di Gioco 2013

copertina-regolamento-2013--fir