Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Nazionali Azzurre
Nazionali Azzurre
ITALDONNE, BARATTIN: "QUESTA E' LA VERA ITALIA" PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Sunday, 18 March 2018 18:51
There are no translations available.

barattin conferenzaPadova – Seconda vittoria consecutiva per la Nazionale Italiana Femminile che chiude il Women’s Six Nations 2018 al quarto posto battendo 26-12 la Scozia allo Stadio “Plebiscito” di Padova.

“E’ stata dura giocare sotto la pioggia e sul campo pesante – ha dichiarato Beatrice Rigoni, centro dell’Italdonne e del Valsugana Padova nominata Woman of the Match - . Abbiamo fatto una grande partita imponendo il nostro gioco sin dall’inizio e soffrendo poco in difesa. Per me questa vittoria ha un sapore particolare perché è arrivata nella mia città. Siamo felici per essere arrivate a pari punti con l’Irlanda, terza nel torneo”.

“Siamo riuscite a imporre il nostro gioco nonostante le condizioni meteo – ha esordito Sara Barattin, capitano dell’Italdonne - . Verso la fine del torneo siamo riuscite ad acquisire maggiore confidenza nei nostri mezzi. Dobbiamo continuare a lavorare per crescere ancora. Questo non è assolutamente un punto di arrivo. Volevamo vincere in casa e dimostrare a tutti il nostro vero valore”.

“Per arrivare agli obiettivi che ci siamo prefissati è necessario tanto lavoro – ha esordito Andrea Di Giandomenico, head coach della Nazionale Italiana Femminile - . E adesso stiamo raccogliendo i primi frutti. La prestazione è stata davvero di gran livello, soprattutto in difesa: merita una menzione a parte. Siamo stati bravi anche nella disciplina. E’ emerso anche il piacere di giocare a rugby: ho visto una squadra che si divertiva in campo”.

“Dalla fine del mondiale ero convinto che questo gruppo avrebbe potuto fare tanto – conclude il CT Azzurro -. Continueremo a lavorare per essere sempre più performanti”.

 
L'ITALDONNE BATTE 26-12 LA SCOZIA E CHIUDE AL QUARTO POSTO IL WOMEN'S SIX NATION PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Sunday, 18 March 2018 17:48
There are no translations available.

 

italdonne gruppoPadova – Allo Stadio “Plebiscito” di Padova, sotto la pioggia battente, l’Italdonne centra la seconda vittoria consecutiva nella quinta ed ultima giornata del Women’s Six Nations battendo 26-12 la Scozia

Partono a spron battuto le Azzurre che con un’azione di forza sull’asse Locatelli-Franco vanno in meta con Melissa Bettoni al 3’, con Michela Sillari che trasforma per il momentaneo 7-0. La squadra guidata da Andrea Di Giandomenico continua ad attaccare e pochi minuti dopo trova la seconda meta del match con Sofia Stefan che sul lato mancino del campo realizza i suoi primi punti del torneo schiacciando l’ovale accanto alla bandierina con un’azione del tutto simile che ha portato Beatrice Rigoni in meta contro il Galles la scorsa domenica. La Scozia prova ad accorciare le distanze, ma la difesa coriacea dell’Italia in due occasioni riesce a mantenere intatto il passivo. Al 22’ l’Italdonne spreca una ghiotta occasione per prendere il largo con un passaggio in avanti millimetrico di Michela Sillari che aveva lanciato in campo aperto Sofia Stefan. La terza meta viene rimandata di soli cinque minuti con Giada Franco che finalizza in mezzo ai pali una grande incursione solitaria di Manuela Furlan. Sul finale di tempo Lauren Harris ha tra le mani la palla per i primi punti della sua squadra, ma un recupero last minute di Franco sventa la minaccia.

La ripresa inizia sulla falsa riga della prima frazione di gioco con le Azzurre che attaccano e conquistano la meta del bonus con la padovana Beatrice Rigoni che si invola in solitaria in meta. I primi punti delle avversarie arrivano al 56’ con una meta del pilone Skeldon che vale il momentaneo 26-5. La Scozia, sotto la pioggia battente, accorcia ulteriormente le distanze con la meta della neo entrata Sinclair trasformata da Malcom.

L’Italia chiude al quarto posto nel torneo, a pari punti con l’Irlanda piazzata in terza posizione, a quota dieci punti in classifica.

Padova, Stadio “Plebiscito” – domenica 18 marzo

Women’s Six Nations, V giornata

Italia v Scozia 26-12 (19-0)

Marcatori: p.t. 3’ m. Bettoni tr. Sillari (7-0); 9’ m. Stefan (12-0); 27’ m. Franco tr. Sillari (19-0); s.t. 42’ m. Rigoni tr. Sillari (26-0);  56’ m. Skeldon (26-5); 63’ m. Sinclair tr. Malcom (26-12)

Italia: Furlan; Stefan, Sillari, Rigoni, Magatti; Madia, Barattin (cap.); Giordano, Locatelli, Franco; Duca (72’ Arrighetti), Ruzza; Gai, Bettoni, Giacomoli (72’ Ricci).

A disposizione non entrate: Turani, Merlo, Pillotti, Veronese, Busato, Muzzo

All. Andrea Di Giandomenico

Scozia: Rollie; Musgrove, Smith, Nelson (57’ Sinclair), Harris (41’ Lloyd); Martin, Law (57’ Maxwell); Konkel, Malcom (65’ McMillian L.), Bonar (64’ Rettie); McCormack, Wassell; Kennedy, Skeldon, Smith (49‘ McMillian S.)

A disposizione non entrate: Dougan, Cattigan

All. Shade Munro

Arb. Sara Cox (RFU)

Calciatori: Sillari (Italia) 3/4; Law (Scozia) 0/1; Malcom (Scozia) 1/1

Women of the match: Beatrice Rigoni (Italia)

Punti conquistati in classifica: Italia 5; Scozia 0

 

 
ITALIA U17 BATTUTA 24-14 DALLA FRANCIA AD AIX EN PROVENCE PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Saturday, 17 March 2018 20:09
There are no translations available.

 

Aix-en-Provence (Francia) – La Francia U17 supera gli Azzurrini allenati da Paolo Grassi e Paul Griffen per 24-14 nel secondo, conclusivo test-match disputato oggi ad Aix-en-Provence, ultima tappa del tour transalpino della minore delle Nazionali azzurre.

L’Italia U17 riduce il gap rispetto al 38-20 di pochi giorni fa a Manosque, ma lascia la Francia con due sconfitte in altrettanti test nel doppio confronto che ha segnato il debutto internazionale dei giovani italiani.


Aix-en-Provence, sabato 17 marzo 2018
Test-match U17
Francia v Italia
Marcatori: p.t. 6’ m. Robert tr. Retiere (7-0); 20’ m. Tica tr. Ferrarin (7-7); 24’ cp. Retiere (10-7); s.t. 13’ m. Spring tr. Retiere (17-7); 19’ m. Bourdieu tr. Retiere (24-7); 35’ m. Cannone tr. Ferrarin (24-14)
Francia: Robert; Bourdieu, Parisien, Danovaro, Spring; Retiere, Dehez; Hemery, Kehlhoffner, Haddad; Brennan, Le Corvec; Mallez, Begic, Maiau
altri entrati: Bibi Biziwu, Charcosset, Augeix, Lachaise, Noah, Saillard, Michet, Velte
all. Guillot
Italia: Gesi; Pancini (29’ st. Quintavalla), Drago, Pellegrinelli (29’ st. Dianti), Castellana (1’ st. Schiabel F., 12’-23’ st. Esposito); Ferrarin, Albanese; Cannone, Andreani, Locatelli (1’ st. Baldini); Angelone, Favaretto (25’ p.t. Adorni); Tica (26’ st. Di Bartolomeo), Montuori, Sassi
all. Grassi
Cartellini: 23’ st. giallo Velte (Francia)

 

 


Page 10 of 396

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

fir-store-300x250

Banner Sito Federugby

keep_rugby_clean
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito