ITALRUGBY, I 31 AZZURRI PER IL PRIMO RADUNO VERSO IL GUINNESS SEI NAZIONI 2019 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 09 Gennaio 2019 13:59

 

grafica convocati ita 6n2019Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la lista dei 31 giocatori convocati per il primo raduno di preparazione del Guinness Sei Nazioni 2019, in calendario al Centro di Preparazione “Giulio Onesti” di Roma dal 20 al 23 gennaio.

Confermato in gran parte il gruppo che ha partecipato ai Cattolica Test Match dello scorso novembre con predominanza di giocatori provenienti dal Benetton Treviso, attualmente al secondo posto nella Conference B in Guinness Pro14: ben 18 i “Leoni” a disposizione del CT irlandese tra cui figurano i ritorni in terza linea di Marco Barbini - per lui ultima presenze in maglia Azzurra il 15 marzo 2015 contro la Francia a Roma ma già convocato da O’Shea in occasione del match vinto contro il Sudafrica a Firenze nel novembre 2016 - e all’ala di Angelo Esposito, assente per lungo tempo per infortunio e che nell’ultima parte del 2018 ha ritrovato continuità di presenze e prestazioni con il XV di Crowley.

Dieci le Zebre convocate. Ritorno per il flanker Maxime Mbandà, al rientro anche lui dopo un lungo infortunio: ultima presenza con l’Italrugby contro il Galles lo scorso 11 Marzo. Unico giocatore senza cap tra i convocati azzurri David Sisi, seconda linea presente nella rosa di coach Bradley.

Gli avanti bianconeri Johan Meyer, George Biagi e Oliviero Fabiani, tutti visti in novembre Irlanda, Georgia, Australia e All Blacks, non sono stati inseriti nella lista dei convocati per il raduno perché lasciati a disposizione della franchigia ducale per la trasferta del 26 gennaio in Sudafrica contro i Cheetahs, mentre l’ala Leonardo Sarto, fresco di firma con i Leicester Tigers, potrebbe rientrare in azzurro dopo aver acquisito maggiore minutaggio col suo nuovo Club inglese dopo la sua lunga assenza dai campi per infortunio.

“Come sempre abbiamo dovuto fare delle scelte difficili nelle convocazioni – ha esordito Conor O’Sheama non vediamo l’ora di riunirci e continuare il lavoro non solo per essere competitivi ma anche vincenti al più alto livello del gioco. Probabilmente il Sei Nazioni non ha mai visto così tante squadre così competitive come quello di quest’anno. Conosciamo la sfida che ci attende, dobbiamo essere più competitivi e lavorare ancora più duramente per fare in modo che i momenti chiave di queste partite vadano sulla strada che vogliamo”.

“Abbiamo giocato e battuto squadre come Fiji, Giappone e Georgia negli ultimi 18 mesi, ma non siamo riusciti a ottenere vittorie contro le squadre di vertice, che saranno davvero utili a far comprendere appieno il percorso che stiamo compiendo nel rugby italiano e a dare maggior fiducia all’ambiente per muovere un nuovo passo avanti. Stiamo lavorando e continueremo a farlo e a giocare con l’ambizione di raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati per il rugby italiano”.

Lunedì 21 gennaio alle 11.30 presso il “Salone d’Onore” del Coni è in programma la conferenza stampa di presentazione in Italia del Guinness Sei Nazioni 2019. Mercoledì 23 gennaio gli Azzurri faranno rientro ai propri club. L’esordio nel torneo è in calendario a Edimburgo contro la Scozia sabato 2 febbraio alle 15.15 locali (14.15 in Italia) con diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Questi gli Azzurri convocati:

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 17 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 30 caps)*
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 13 caps)
Cherif TRAORE' (Benetton Rugby, 5 caps)*
Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*
 
Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 15 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousian, 99 caps)
 
Seconde Linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 16 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 7 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, esordiente)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 109 caps)
 
Flanker/n.8
Marco BARBINI (Benetton Rugby, 2 caps)
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 15 caps)*
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 12 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 134 caps) – capitano
Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 25 caps)
Jimmy TUIVAITI (Zebre Rugby Club, 1 cap)
 
Mediani di Mischia
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 28 caps)
Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 29 caps)
 
Mediani di Apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 43 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 32 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 4 caps)
 
Centri
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 11 caps)
Michele CAMPAGNARO (Wasps, 38 caps)*
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 15 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 20 caps)*
 
Ali/Estremi
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 55 caps)*
Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 15 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 12 caps)
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 15 caps)*
Luca SPERANDIO (Benetton Rugby, 5 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”

non considerati per infortunio: Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club), Ornel GEGA (Benetton Rugby), Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club), Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club), Jake POLLEDRI (Gloucester) Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club), Federico ZANI (Benetton Rugby)

 

 
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito