LE ZEBRE IN IRLANDA SPAVENTANO IL MUNSTER CHE RIBALTA IL RISULTATO NELLA RIPRESA E VINCE PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 23 Marzo 2019 23:24

 

Maul Munster Zebre 1819

 

A distanza di un mese dall’ultima trasferta sull’isola irlandese, le Zebre sono tornate in campo lontane da Parma al Thomond Park di Limerick sulla costa occidentale dell’Irlanda. Avversario di turno il Munster, secondo in classifica nel girone A che comprende anche i bianconeri ed in piena lotta per guadagnarsi la vetta del girone che varrebbe un weekend di pausa ad inizio playoff a Maggio. La franchigia federale invece fuori dall’Italia ha colto un solo successo in stagione, la vittoria in coppa Challenge Cup contro i russi dell’Enisei-STM di Dicembre e non hanno mai vinto contro la Red Army nei precedenti. Per la quartultima sfida del 2018/19 Biagi e compagni hanno ritrovato 9 dei 10 nazionali impegnati al Sei Nazioni, col solo Castello ai box dopo l’operazione al perone sinistro fratturato contro l’Inghilterra. Nota lieta il rientro in panchina dei due trequarti Azzurri Bellini e Violi dopo oltre tre mesi si stop per gli infortuni alle spalle. 

Limerick (Irlanda) – 23 Marzo 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 18

Munster vs Zebre Rugby Club 31-12 (p.t. 5-12)

Marcatori:9’ m Elliott (0-5); 19’ m Tenga tr Canna (0-12); 40’ m Loughman (5-12); s.t. 13’ m Marshall tr Bleyendaal (12-12); 25’ m Sweetnam (17-12); 29’ m Scannell N. tr Belyendaal (24-12); 37‘ m Haley tr Bleyabdaal (31-12); 

Munster:Haley; Sweetnam, Goggin, Scannell R., Wootton (5’ s.t. Farrell); Hanrahan (11’ s.t. Bleyendaal) , Mathewson (37’ s.t. Williams); Stander (cap), Cloete (28’ s.t. Botha), O'Donoghue, O'Shea (15’ s.t. Kleyn), Wycherley, Archer (15’ s.t. Ryan), Marshall (15’ s.t. Scannell N.), Loughman (Non entrato: O'Connor)All. Van Graan

Zebre Rugby Club: Padovani (12’ s.t. Bellini), Di Giulio, Bisegni, Boni, Elliott, Canna (8’ s.t. Brummer), Palazzani (24‘ s.t. Violi); Giammarioli, Tuivaiti (37’ s.t. Tauyavuca), Mbandà, Biagi (cap) (28‘ s.t. Krumov), Sisi, Tenga (19‘ s.t. Ciccioli), Fabiani (12‘ s.t. Luus), Lovotti (26‘ s.t. Rimpelli) All.Bradley

Arbitro: Dan Jones (Wales Rugby Union)

Assistenti: Adam Jones (Wales Rugby Union), Mark Patton (Irish Rugby Football Union)

TMO: Colin Stanley(Irish Rugby Football Union)
Calciatori:Hanrahan(Munster) 0/1; Bleyendaal (Munster) 3/4, Canna (Zebre Rugby Club) 1/4, Palazzani (Zebre Rugby Club) 0/1
Cartellini:7° s.t. giallo a Cloete (Munster)
Man of the match: Stander (Munster)
Punti in classifica: Munster 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura 9°. Terreno in ottime condizioni. Esordio assoluto nel Guinness PRO14 per il pilone destro italo-argentino Marco Ciccioli.

Cronaca: La difesa delle Zebre è subito protagonista, arginando tutti gli attacchi irlandesi con la mediana di casa costretta a chiudere spesso le azioni d’attacco al piede. I bianconeri crescono col possesso e cominciano a creare problemi alla difesa di casa. Dopo un lungo multifase le Zebre sbloccano il parziale con la meta alla bandierina di Elliott. Sull’attacco seguente, pasticcia Healy cu un chip di Canna con Tenga abile a segnare la seconda meta. Cresce l’indisciplina ospite che da territorio al Munster, fermato in ogni azione dalla splendida difesa di coach Bradley. Canna sbaglia due piazzati con Munster che trova la meta a tempo scaduto con la maul alla sesta touche giocata nei 22 del primo tempo che si chiude 5-12. La ripresa inizia con un lungo scambio di pedate con Munster abile a tenere il possesso nonostante un altro bel turn-over italiano nei 22. Dopo l’infortunio a Canna la difesa italiana viene bucata centralmente con un pallone recuperato in attacco dagli irlandesi che porta alla meta del pareggio al 53°. Le Zebre perdono anche Fabiani ma con una bella azione del rientrante Bellini trovano fallo e cartellino giallo per Cloete. In superiorità numerica gli ospiti ci provano ancora, colpiscono il palo col piazzato di Palazzani prima di subire la terza meta irlandese con Sweetnam che sfrutta ancora l’ottima lavoro del drive. I bianconeri chiudono subendo la pressione al piede irlandese che vede Di Giulio concedere il fallo nei 22 che frutta la meta del bonus, segnata ancora dalla maul della Red Army. Nel finale girandola di cambi e quinta meta della seconda forza del girone A che fissa il finale sul 31-12 trovando cinque punti. Delle positive Zebre invece chiudono senza punti anche l’ultima delle tre trasferta irlandesi della stagione, con tanto amaro in bocca per un pregevole primo tempo al Thomond Park. 

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma martedì 26 Marzo in vista della preparazione alla prossima gara ufficiale. Sabato 6 Aprile i bianconeri ospiteranno allo Stadio Lanfranchi di Parma gli irlandesi del Connacht nel 19° turno del Guinness PRO14.

 

 
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito