Italia


CATTOLICA TEST MATCH, OGGI AD ANCONA LANCIATA LA SFIDA ALLA RUSSIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 24 Giugno 2019 11:45

 

SplashPage2019Ancona – Meno di due mesi separano gli Azzurri dell’Italrugby, in questi giorni impegnati a Pergine Valsugana nel secondo raduno di preparazione alla Rugby World Cup 2019, dal Cattolica Test Match al “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto contro la Russia, unica sfida pre-mondiale in calendario davanti al pubblico di casa il prossimo 17 agosto.

Un appuntamento che segnerà il giro di boa sulla strada che porta alla rassegna iridata nipponica – all’indomani della gara di San Benedetto il CT O’Shea annuncerà i 31 convocati per i Mondiali – e che porta per la prima volta un grande test-match internazionale sulla riviera adriatica nel pieno della stagione balneare.

Oggi ad Ancona presso la sede della Regione Marche - tra i partner istituzionali della partita firmata dal main sponsor FIR Cattolica Assicurazioni - il Presidente Luca Ceriscioli ha dato il via al lungo percorso di avvicinamento alla gara che metterà Parisse e compagni di fronte agli Orsi della steppa.

Siamo molto contenti di poter ospitare nelle Marche un evento di questa portata e unico in Italia. La Regione Marche investe nello sport in tutte le sue manifestazioni, dalle più piccole a quelle di valore internazionale come quella che presentiamo oggi, nella convinzione che rappresentino una dimensione di vita molto sentita dalla popolazione e che siano anche una grande opportunità per accendere i riflettori sul nostro territorio in termini di immagine e promozione del turismo” ha dichiarato Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche.

Onorio Rebecchini, Vice Presidente della Federazione Italiana Rugby, dopo aver portato i saluti del Presidente federale Alfredo Gavazzi e del Consiglio, ha ricordato che “la scelta dello Stadio “Riviera delle Palme” è strategica e costituisce una eccellente chance per raggiungere un pubblico coerente con la visione degli eventi della Federazione. Ringrazio le istituzioni, il Presidente Ceriscioli e il Consigliere Regionale Urbinati ed il Sindaco Piunti, che hanno deciso di affiancare e sostenere il San Benedetto Rugby,che si sta prodigando nell’affiancare la struttura federale nella realizzazione di una indimenticabile serata di sport, e tutti gli sponsor FIR che continuano a credere fortemente nel nostro progetto tecnico e di sviluppo del rugby nel nostro Paese. Gli Azzurri stanno lavorando duramente e con entusiasmo in Trentino per preparare questa partita e, prima di volare in Giappone, avranno la chance di toccare ancora una volta con mano la grande passione e il grande affetto del nostro pubblico”.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, DOMANI AL VIA IL SECONDO RADUNO A PERGINE VALSUGANA VERSO LA RUGBY WORLD CUP PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 22 Giugno 2019 10:36

oshea primopiano 2019Roma – Inizierà nella tarda mattinata di domani il secondo raduno della Nazionale Italiana Rugby in preparazione della Rugby World Cup 2019 in calendario in Giappone a partire dal prossimo Settembre.

Gli Azzurri si ritroveranno a Pergine Valsugana – in provincia di Trento dal 23 al 26 giugno – per proseguire il programma di allenamento personalizzato iniziato lo scorso 2 giugno in Trentino e che continua nei propri club di appartenenza nel periodo di intervallo tra le quattro finestre di raduno programmate prima dell’inizio dei test match estivi.

Inseriti nella preliminary squad iniziale ma assenti al secondo raduno Sergio Parisse, Leonardo Ghiraldini e Cherif Traorè, quest’ultimo alle prese con il recupero dell’infortunio occorsogli al braccio nel finale di stagione con il Benetton Rugby che proseguirà il programma di recupero presso le strutture del suo club di appartenenza. Saranno invece presenti – per un primo momento di contatto con l’ambiente Azzurro – Braley, Campagnaro e Polledri in attesa di rientrare ufficialmente a disposizione dello staff della Nazionale, insieme a Parisse e Ghiraldini, a partire dal 7 luglio in occasione dell’inizio del terzo raduno a Pergine Valsugana in preparazione della Rugby World Cup 2019.

Leggi tutto...
 
MIKE CATT LASCIA LA FIR DOPO LA RWC 2019 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 22 Giugno 2019 10:31

fotosportit 70688 prRoma – La Federazione Italiana Rugby e Irish Rugby Football Union hanno congiuntamente ufficializzato oggi che Mike Catt, allenatore dell’attacco della Nazionale Italiana Rugby, concluderà il proprio impegno con FIR al termine della Rugby World Cup 2019 per iniziare una nuova collaborazione tecnica nello staff della squadra irlandese.

Lo sport professionistico comporta sempre dei cambiamenti. Ho parlato qualche tempo fa con Mike relativamente al suo futuro con l’Italia e so quanto sia determinato a concludere il proprio cammino con noi sviluppando al massimo il potenziale che abbiamo all’interno del nostro gruppo” ha dichiarato il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, Conor O’Shea. “Con questo cambio all’orizzonte– ha proseguito O’Shea – stiamo definendo gli ultimi dettagli per portare all’interno del nostro staff un allenatore di livello internazionale dopo la Rugby World Cup, guardando sin d’ora oltre ai Mondiali e verso il 6 Nazioni 2020. Ma questi sono piani per il futuro, il presente ci vede totalmente concentrati sulla Rugby World Cup”.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, ATKINSON: "UNA PREPARAZIONE FISICA MIRATA PER ESSERE I MIGLIORI DI SEMPRE" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 21 Giugno 2019 12:14

atkinson hayward tuivaiti pergine 2019Roma – Due giorni separano la Nazionale Italiana Rugby dall’inizio del secondo raduno a Pergine Valsugana  in preparazione alla Rugby World Cup in Giappone 2019.

Gli Azzurri si ritroveranno in Trentino a partire da domenica 23 fino a mercoledì 26 giugno per proseguire il programma di allenamenti individuato dallo staff tecnico che ha come obiettivo quello di raggiungere una forma fisica ottimale – con carichi che andranno in graduale aumento e sempre più personalizzati in base ai bisogni dei singoli giocatori – e prepararsi nel migliore dei modi per il Mondiale in Sol Levante: “Abbiamo un obiettivo molto chiaro e ambizioso per questo gruppo – ha dichiarato Pete Atkinson, Responsabile della performance Atletica per l’Italia – quello di diventare la squadra più forte nella storia del rugby italiano.  Per farlo dobbiamo passare il girone. Per raggiungerlo abbiamo bisogno di un livello di preparazione molto alto, a sua volta il migliore nella storia della nostra nazionale. Il primo obiettivo che abbiamo nella preparazione dei giocatori è che loro innanzitutto siano disponibili e che possano allenarsi ogni giorno, migliorare le proprie skills fisiche, tecniche e tattiche e che tutti siano disponibili ad allenarsi ad alto livello per sostenere il livello di gioco che noi vorremmo avere.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, STEYN OSPITE ALLO SPORT DIGITAL MARKETING FESTIVAL DI RICCIONE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 12 Giugno 2019 19:21

 

steyn sdmf riccione 2019Riccione – Una giornata dedicata allo sport e alla comunicazione digitale quella andata in scena al Palacongressi di Riccione.

L’impianto romagnolo ha ospitato la seconda edizione dello Sport Digital Marketing Festival, contenitore che ha come focus il racconto del mondo della comunicazione a 360 gradi su due binari paralleli: quello dell'atleta e della sua squadra.

Tra i vari ospiti presenti sul palco – insieme a Maurizia Cacciatori (ex capitano della Nazionale Femminile di Pallavolo) e Marco Belinelli (star NBA e perno della Nazionale Italiana Basket) – ha trovato spazio anche Braam Steyn. La terza linea Azzurra e del Benetton Rugby – tra gli sportivi più attesi e molto richiesto, al termine dell’intervento, da giornalisti e utenti in caccia di selfie, autografi, interviste e curiosità – ha parlato a ruota libera del suo rapporto con i social media: “La comunicazione ha assunto una importanza fondamentale. Personalmente cerco di trasferire all’esterno quello che sono, senza modificare nulla. Mi piace essere schietto e raccontare chi sono. Tutti gli sportivi delle varie Nazionali hanno una responsabilità verso il proprio movimento e cercare di poter trasferire la mia esperienza, diventando per alcuni un punto di riferimento, è un motivo di orgoglio. Non bisogna solo ricevere: è fondamentale condividere le proprie conoscenze così come in campo si va in sostegno del proprio compagno di squadra”.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 412
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito