Italia


O’SHEA “ORGOGLIOSO DI QUESTO GRUPPO. DOBBIAMO ABITUARCI A GIOCARE SEMPRE SU QUESTO LIVELLO” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 24 Febbraio 2019 18:52

GHIRARoma – Il CT azzurro Conor O’Shea insieme al capitano Leonardo Ghiraldini si sono ritrovati nella sala stampa dello stadio Olimpico nel post partita per rispondere alle domande dei giornalisti presenti.

 “Come ho detto al termine della partita sono orgoglioso di questo gruppo al termine di una partita come questa” parole del CT azzurro Conor O’Shea “Abbiamo una grande sfida davanti a noi, dobbiamo continuare a lavorare abituandoci a giocare in questo modo e su questo livello. Se continuiamo a giocare prestazioni di livello, i risultati arriveranno. Ho visto una squadra in campo che purtroppo ha commesso errori sul alcune cose che potevamo controllare, come la meta subita da Jacob Stockdale nel primo tempo. Davanti a noi ora abbiamo una sfida non facile contro l’Inghilterra, ma stiamo crescendo e dobbiamo giocare sempre su questo livello lavorando sulle cose che possiamo controllare”.

“Credo che una delle chiavi della partita siano stati i calci di punizione suibiti nella ripresa nel loro metà campo” ha dichiarato Leonardo Ghiraldini “Abbiamo dimostrato che quando abbiamo il pallone veloce abbiamo delle qualità importanti, ed oggi lo abbiamo dimostrato rendendoci pericolosi in più occasioni. Davanti a noi c’era un avversario di grande livello, spesso alcune situazioni con alcuni errori non sono solo demerito nostro ma anche e soprattutto merito della squadra che avevamo davanti. Credo sia una partita che si sia giocata su alcuni dettagli, anche alla fine eravamo pronti per contrattaccare ancora nonostante fossimo sotto nel punteggio”.

 
L’IRLANDA VINCE A ROMA 26-16 CONTRO L’ITALIA NELLA TERZA GIORNATA DEL GUINNESS 6 NAZIONI PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 24 Febbraio 2019 17:54

 

tebaldiusRoma- L'Irlanda supera l'Italia per 26-16 allo stadio Olimpico di Roma nella terza giornata del Guinness 6 Nazioni 2019.

Nel primo tempo l’Italia parte col piede giusto muovendo subito il pallone nella metà campo ospite, ma al 12’ è l’Irlanda a trovare i primi punti del match con la meta realizzata da Quinn Roux e trasformata successivamente da Jonathan Sexton. Al 22’ è Tommaso Allan ad accorciare le distanze per l’Italrugby, ma alla ripresa del gioco sono ancora gli irlandesi a marcare, questa volta sfruttando una ricezione mancata da parte degli Azzurri. Cinque minuti più tardi è ancora Tommaso Allan a convertire un calcio piazzato per l’Italia, concretizzando le iniziative offensive azzurre per il 6-12. L’Italrugby continua però ad attaccare nella metà campo irlandese, trovando la prima marcatura del proprio incontro con l’ala Edoardo Padovani, che marca concretizzando ottimamente l’attacco azzurro. A meno due dal termine del primo tempo ancora grande contrattacco dell’Italia che va nuovamente in meta, questa volta con una segnatura realizzata da Luca Morisi non però trasformata da Tommaso Allan, che porta l’Italrugby a chiudere la prima frazione in vantaggio 16-12. Nel secondo tempo al 50’ l’Irlanda si riporta avanti nel punteggio, con un’azione prolungata a ridosso della linea di meta azzurra concretizzata da Keith Earls e poi trasformata da Jonathan Sexton. A tredici minuti dal termine dell’incontro gli ospiti trovano la marcatura che chiude definitivamente il match, finalizzata questa volta da Conor Murray su una rolling maul avanzante portata avanti dagli irlandesi. A tempo scaduto il subentrato mediano d’apertura azzurro Ian Mckinley non riesce a centrare i pali su un calcio di punizione che avrebbe concesso all’Italrugby di portare a casa un punto di bonus difensivo.

Prossimo appuntamento per l’Italrugby sabato 9 marzo in casa dell’Inghilterra nella quarta giornata del Torneo.

Roma, “Stadio Olimpico” – domenica 24 febbraio 2019

Guinness Sei Nazioni 2019, diretta su DMAX dalle 15.20

Italia v Irlanda 16-26 (16-12)

Marcatori: p.t. 11’ m. Roux tr Sexton (0-7), 20’ cp Allan (3-7), 21’ m. Stockdale tr Sexton (3-12), 25’ cp Allan (6-12),  32’ m. Padovani (11-12), 38’ m. Morisi (16-12); s.t. 50’ m. Earls tr Murray (16-19), 66’ m. Murray tr Murray (16-26)

Italia:
 Hayward; Padovani, Morisi, Campagnaro (72’ Castello), Esposito; Allan (74’ McKinley), Tebaldi; Steyn, Mbandà (43’ Zanni), Tuivaiti (51’ Sisi); Budd, Ruzza; Ferrari (51’ Pasquali), Ghiraldini (cap), Lovotti (60’ Traore’)

All. O’Shea

Irlanda: Kearney; Earls, Farrell, Aki (12’ Conway), Stockdale; Sexton (cap) (77’ Carty), Murray (71’ Cooney); Murphy, O’Brein (58’ Van Der Flier), O’Mahony; Roux (58’ Henderson), Dillane (31’-38’ Henderson); Furlong (62’ Ryan), Cronin (47’-74’ Scannel), Kilcoyne (62’ McGrath)

All. Schmidt

Arb. Glen Jackson (NZL)

AA1 Barnes (ENG), AA2 Dickson (ENG)

TMO: Hughes (ENG)

Cartellini:

Calciatori: Sexton (Irlanda) 1/2, Allan (Italia) 2/5, Murray (Irlanda) 2/2, McKinley (Italia) 0/1

Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 49720

Punti conquistati in classifica: Italia 0 – Irlanda 5

Man of the Match: Peter O’Mahony (Irlanda)

LA CRONACA DEL MATCH

Il calcio d’inizio del mediano d’apertura azzurro Tommaso Allan apre il terzo turno del Guinness 6 Nazioni 2019 tra Italia ed Irlanda allo Stadio Olimpico di Roma.

E’ subito l’Italrugby a muovere il pallone nei 22 avversari con i propri uomini di mischia, ma l’Irlanda riesce a recuperare l’ovale grazie ad un calcio di punizione concesso dal direttore di gara Glen Jackson per una pulizia in ruck fallosa da parte degli azzurri.

Al 12’ è l’Irlanda a muovere per prima il tabellino, con la meta del seconda linea Quinn Roux che su una ripartenza assistita schiaccia il pallone alla base del palo per la prima segnatura ospite. Jonathan Sexton trasforma, per il 7 a 0 in favore del XV di Schmidt.

L’Italrugby non riesce ad accorciare le distanze dalla piazzola con il piede di Tommaso Allan, che manca la conversione su calcio di punizione da oltre 40 metri al 18’.

Due minuti più tardi l’Italia trova i primi 3 punti dell’incontro, con il mediano d’apertura Tommaso Allan che questa volta non sbaglia portando gli Azzurri sul 3-7 alla fine del primo quarto.

Alla ripresa del gioco l’Irlanda approfitta di una disattenzione in ricezione italiana per marcare ancora, questa volta con l’ala Jacob Stockdale che in volata muove ancora il tabellino per gli irlandesi.

Al 26’ è nuovamente il piede di Tommaso Allan ad accorciare le distanze, riportando l’Italrugby sotto break sul 6-12.

Cinque minuti più tardi è ancora l’Italia a premere sull’acceleratore nella metà campo irlandese, trovando la prima marcatura azzurra dell’incontro con Edoardo Padovani, che concretizza sull’out di destra una splendida azione corale da parte degli Azzurri. A Tommaso Allan questa volta non riesce la trasformazione da posizione defilata; a meno di cinque minuti dal termine del primo tempo il punteggio tra le due squadre è di 12-11 in favore degli ospiti.

A meno due dal termine del primo tempo ancora grande contrattacco dell’Italia che va nuovamente in meta, questa volta con una segnatura realizzata da Luca Morisi non trasformata però da Tommaso Allan, che porta l’Italrugby a chiudere la prima frazione in vantaggio 16-12.

Al 50’ l’Irlanda si riporta avanti nel punteggio, con un’azione prolungata a ridosso della linea di meta azzurra concretizzata su una ripartenza assistita da Keith Earls e poi trasformata da Jonathan Sexton.

Al 67’ il XV irlandese guidato da Joe Schmidt trova la quarta marcatura che vale il bonus per gli ospiti, che vanno oltre con una rolling maul finalizzata dal mediano di mischia Conor Murray. Jonathan Sexton trasforma ancora, per il 26-16 in favore degli ospiti con cui si concluderà il match.

A tempo scaduto il subentrato mediano d’apertura azzurro Ian Mckinley non riesce a centrare i pali su un calcio di punizione che avrebbe concesso all’Italrugby di portare a casa un punto di bonus difensivo.

 

 
ITALRUGBY, GHIRALDINI VERSO L'IRLANDA: "FOCUS SULLA NOSTRA PRESTAZIONE" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 23 Febbraio 2019 15:22

ghiraldini conferenza italia2019Roma – Una giornata di sole accompagnata da vento freddo hanno fatto da sfondo al captain’s run della Nazionale Italiana Rugby che allo “Stadio Olimpico” di Roma ha svolto il classico allenamento di rifinitura in vista del match contro l’Irlanda in calendario domani alle 16 nell’impianto romano. La partita, valida per la terza giornata del Guinness Sei Nazioni 2019, sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre a partire dalle 15.20.

“E’ stata una lunga settimana – ha esordito Leonardo Ghiraldini, diciassettesima volta capitano della Nazionale durante la conferenza stampa che precede Italia-Irlanda – con un giorno in più di preparazione che ci ha dato modo di lavorare in più rispetto al classico periodo di preparazione con la partita al sabato. Prima volta di Ruzza da titolare? Sicuramente si è meritato questo traguardo. Ha ottime qualità in touche e in fase d’attacco”.

Leggi tutto...
 
GUINNESS SEI NAZIONI 2019, SCELTO IL XV DELL'IRLANDA PER IL MATCH CONTRO L'ITALIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 22 Febbraio 2019 16:04

 

joe schmidtRoma – Joe Schmidt, Commissario Tecnico della Nazionale Irlandese, ha ufficializzato la formazione che domenica affronterà l’Italia nel terzo turno del Guinness Sei Nazioni 2019 alle 16 allo Stadio “Olimpico” di Roma, match che sarà trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Infortunati Ringrose e Henshaw, tornerà dal primo minuto Jonathan Sexton dopo aver lasciato il campo nella prima frazione di gioco contro la Scozia. Tra i 23 giocatori a lista gara, in panchina, spazio anche per l’esordiente Jack Carty.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, O'SHEA: "INTENSITA' ALTA E FOCUS SULLE COSE CHE POSSIAMO CONTROLLARE" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 22 Febbraio 2019 15:39

oshea conferenza 2019Roma – Annunciata la formazione della Nazionale Italiana Rugby in vista del terzo incontro nel Guinness Sei Nazioni 2019 in calendario domenica 24 febbraio alle 16 allo Stadio Olimpico di Roma, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre, a partire dalle 15.20.

“Abbiamo scelto giocatori che possono essere pronti fisicamente al 100% - ha esordio Conor O’Shea durante la conferenza stampa di annuncio formazione dell’Italia – motivo per cui Sebastian Negri non è in lista gara: stamane aveva la febbre alta e abbiamo bisogno di giocatori pronti fisicamente. La settimana scorsa a Viadana Mbandà e Tuivaiti hanno giocato bene con le Zebre: c’è grande profondità in quel ruolo. Abbiamo lavorato molto sui punti di incontro sin dall’allenamento congiunto contro l’Under 20 di lunedì: è stato uno degli aspetti che potrà esserci utile per mettere sotto pressione l’Irlanda”.

Leggi tutto...
 


Pagina 10 di 409
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito