LE FIAMME ORO A SAN DONA' PER LA CORSA AI PLAY-OFF PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 10 Marzo 2017 16:29

formazione sandonàfiammeRoma – Giornata chiave la 13^ di Eccellenza che, domenica 12 alle 14, vedrà i Cremisi tentare ancora la scalata al quarto posto, stavolta in trasferta a San Donà di Piave.

Dopo la vittoria casalinga con il Reggio, seconda consecutiva per la prima volta della stagione, il XV della Polizia di Stato sbarca sulle rive del Piave in cerca di quel tris che gli permetterebbe di avvicinarsi ancora di più al quarto posto e di staccare il Lafert San Donà, con il quale condivide , insieme al Mogliano, la quinta piazza a quota 26 punti.

All’andata il team allenato da Ansell ebbe la meglio sulle Fiamme di soli tre punti tra le mura amiche del “Gelsomini”: una sconfitta non dimenticata dai ragazzi di Casellato e che potrebbe essere cancellata da una vittoria al “Pacifici”.

Ma vincere a San Donà non è mai stato facile per nessuno e la squadra veneta in questa stagione vanta scalpi eccellenti come Mogliano e Rovigo.

Però, dopo la vittoria con il Reggio Emilia il morale del team cremisi è alto ed è palpabile la consapevolezza di poter riuscire a raggiungere l’obiettivo playoff, così come conferma coach Umberto Casellato: «Questa partita arriva in un nostro momento positivo, in cui la fiducia nei nostri mezzi è salita, soprattutto dopo vittorie contro squadre nostre dirette concorrenti alla quarta piazza come il Viadana. Ma ancora dobbiamo migliorare: siamo poco costanti nelle nostre prestazioni e la nostra performance è altalenante nell’arco degli 80 minuti. Per quanto riguarda il match di domenica, affronteremo una squadra che ha tra le sue fila molti giocatori esperti, soprattutto nella mediana: uno su tutti Ambrosini, che viaggia su percentuali al piede superiori all’80%. Per noi potrebbe essere un ulteriore pericolo e per questo dobbiamo stare attenti alla disciplina, anche se sono abbastanza sereno da questo punto di vista dato che, nelle ultime due partite, di media non siamo andati mai oltre le 10 penalità subite: un trend positivo che mi fa ben sperare. Guardando i numeri, San Donà è tra le squadre che ha difeso peggio, ma occupa quella posizione perché è riuscita a mettere in cascina le partite più importanti contro le dirette concorrenti, tralasciando un po’ di più quelle contro i “top team” dell’Eccellenza. Questo la rende una compagine ancora più pericolosa: quella contro di noi sarà una di quelle partite da vincere per continuare a correre per le prime posizioni. Abbiamo preparato questa partita così come tutte le altre giocate finora: sarà sicuramente un match difficile e vincerlo vorrebbe dire aggiungere un tassello importante, ma non lo consideriamo quasi come una finale o uno spareggio».

Scelto dallo staff cremisi il XV titolare per il match di domenica: solo due cambi rispetto alla formazione uscita vincente dalla partita di sabato scorso contro il Rugby Reggio. Novità in prima linea dove Giuseppe Di Stefano partirà titolare insieme a Fabio Cocivera e Alain Moriconi; Gianmarco Duca ed Emiliano Caffini saranno le seconde linee, mentre in terza saranno confermati Matteo Zitelli, Filippo Cristiano e Mirko Amenta. Nessun cambio nella mediana, che sarà ancora appannaggio di Guido Calabrese e Maicol Azzolini, così come conferme arrivano anche dalle due Andrea Bacchetti e Marcello De Gaspari. Al centro, il capitano Roberto Quartaroli sarà affiancato da Giuseppe Sapuppo, seconda novità rispetto al XV di sabato scorso. Confermato anche il neozelandese Amo Wilbore con il numero 15. In panchina siederanno Valerio Vicerè, Stefano Iovenitti, Roberto Tenga, Davide Fragnito, Dennis Bergamin, Simone Marinaro, Simone Parisotto e Giovanni Massaro.

Fischio d’inizio anticipato di un’ora rispetto agli altri campi, alle 14. Ad arbitrare l’incontro sarà il fischietto lecchese Luca Trentin.

La probabile formazione

Wilbore; De Gaspari, Sapuppo, Quartaroli (cap.), Bacchetti; Azzolini, Calabrese; Amenta, Cristiano, Zitelli; Caffini, Duca; Di Stefano, Moriconi, Cocivera.

A disposizione: Vicerè, Iovenitti, Tenga, Fragnito, Bergamin. Marinaro, Parisotto, Massaro.

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito