6 NAZIONI UNDER 20, A GORIZIA L’INGHILTERRA BATTE 27-17 GLI AZZURRINI PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 02 Febbraio 2018 23:24

foto itaveng articoloGorizia- Nel primo turno del 6 Nazioni under 20 l’Inghilterra si impone per 27 a 17 contro l’Italia in un match equilibrato per lunghi tratti dell’incontro.

Avvio veemente dell’Inghilterra che con il piede di James Grayson e una meta di mischia sposta il punteggio sull’8-0 al termine del primo quarto di gara. Gli Azzurrini reagiscono prontamente agli attacchi inglesi con una grande difesa, trovando successivamente la marcatura che riapre il match allo scadere con un drive da touche concretizzato dal tallonatore Matteo Luccardi. Ad inizio ripresa l’Inghilterra sfrutta subito due disattenzioni difensive azzurre, marcando in due occasioni al 48’ con White e al 50’ con Parton le mete che scavano il definitivo solco nel punteggio. L’Italia provava ad accorciare le distanze con il preciso piede di Antonio Rizzi, ma la meta dell’ala Ben Loader al 61’ riporta i campioni in carica a distanza di sicurezza. A pochi istanti dal termine del match un’Italia coraggiosa si riporta sotto nel punteggio con una meta tecnica assegnata dal direttore di gara per un fallo ripetuto contro gli avanti italiani giunti ad un passo dalla meta, fissando il punteggio sul definitivo  27-17.

Prossimo appuntamento per gli Azzurrini venerdì prossimo nel secondo turno del torneo a Donnybrook contro l’Irlanda.

LA CRONACA: Inghilterra che parte bene e trova subito il vantaggio dalla piazzola con il preciso piede del mediano d’apertura James Grayson, che al 3’ porta avanti gli inglesi per lo 0-3 ospite. Prima parte di tempo molto equilibrato tra le due squadre in campo a Gorizia, con la formazione italiana più volte pericolosa nella metà campo del XV della rosa senza riuscire però a marcare.

La prima segnatura dell’incontro è però di marca inglese, con i britannici che al 19’ schiacciano l’ovale oltre la linea con gli uomini di mischia su un drive da touche molto ben organizzato. Il mediano d’apertura Grayson non riesce nella successiva trasformazione; l’Inghilterra sul finire del primo quarto è così in vantaggio e sopra break per  8-0.

Nella parte centrale della prima frazione ospiti ancora pericolosi a più riprese con gli avanti, ma una solida ed ordinata difesa degli azzurrini non permette ai campioni in carica di allungare nel punteggio.

Dopo un’ottima fase difensiva gli Azzurrini, guidati da Fabio Roselli ed Andrea Moretti, trovano però la meta che riapre le sorti del match: sugli sviluppi di un’attacco prolungato l’Italia schiaccia l’ovale in meta con il tallonatore Matteo Luccardi, concretizzando un drive da touche ottimamente impostato dal giovane pack italiano.

La successiva trasformazione di Antonio Rizzi porta gli Azzurrini a chiudere la prima frazione ad un solo punto di distanza dall’Inghilterra per 7-8.

Ad inizio ripresa sono subito gli inglesi a macinare gioco nella metà campo italiana, trovando la meta dopo numerose azioni insistite nei 22 dei padroni di casa con il mediano di mischia Ben White su una ripartenza vicino alla linea di meta italiana. La successiva conversione di James Grayson sposta così il punteggio sul 7-15.

Solo due minuti più tardi il l’Inghilterra trova  la terza marcatura del proprio match sfruttando una disattenzione difensiva italiana: l’estremo Tom Parton concretizza ancora un’azione della linea veloce ospite che trasformata dal solito Grayson porta l’Inghilterra a condurre  per 22 a 7.

Al 57’ gli Azzurrini accorciano nuovamente le distanze nel punteggio con il piede di Antonio Rizzi dalla lunga distanza, che centra abilmente i pali per il momentaneo 22-10.

Al 61’ ancora trequarti inglesi pericolosi: sugli sviluppi di un’azione offensiva al largo è l’ala sinistra Ben Loader a schiacciare l’ovale oltre la meta, trovando la quarta marcatura britannica del match.

A due minuti dal termine  l’Italia sfruttando una superiorità numerica trova la seconda meta dell’incontro, con una meta di punizione concessa dal direttore di gara per un fallo ripetuto contro gli uomini di mischia italiani in avanzamento, portando sotto gli Azzurrini sul definitivo 17-27.

 

Gorizia (GO), Stadio “Enzo Bearzot” – venerdì 2 febbraio 2018

6 Nazioni under 20,  I Giornata

Italia vs Inghilterra  17- 27 (7-8)

Marcatori.  P.t. 2' cp Grayson (0-3), 18' m Willis (0-8), 48' m Luccardi tr Rizzi  (7-8). St. 48' m White tr Grayson (7-15), 50' m Parton  (7-22), 55' cp Rizzi (10-22), 61' m Loader (10-27)  78' m. tecnica Italia (17-27)

Italia: Biondelli, Cornelli (70' st Coppo), Forcucci, Modena, Batista, Rizzi, Casilio (73' Bacchi), Manni, Bianchi (75' Ghigo), Lamaro (Cap.), Canali (61' st Iachizzi), Cannone, Mancini Parri (68' st Romano), Luccardi, Fischetti.

All.  Fabio Roselli, Andrea Moretti

Inghilterra: Parton, Ibitoye, Dingwall, Butler (68' Hardwick), Loader (76' Olowofela), Grayson, White (46' st Brand), Willis, Earl (cap) (67'-68' st Basham), Moore (69' Basham), Scott (61' st Lewis) , Lamb, Street (68' Morris), Walker (46' Oghre), Trinder (53' st Seville) .

All. Steve Bates, Anthony Allen

Arb. Ludovic Cayre (FFR)

AA1   Cyril Lafon (FFR)           AA2 Amound Blondel (FFR)

TMO Eric Briquet-Campin (FFR)

Cartellini: Al 71’ giallo a Lewis (Inghilterra), al 78’ giallo a Earl (Inghilterra).

Calciatori: Rizzi (Italia) 2/2; Grayson (Inghilterra) 2/5

Note: giornata fredda e piovosa. Stadio esaurito. 1300 spettatori presenti

Man of the match: Tom Parton (Inghilterra)

 
 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito