I LEONI POCO CINICI SUBISCONO LA RIMONTA DELL’ULSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 03 Novembre 2018 19:58

7D2 4176

Marcatori: 3’ meta Faiva tr. Allan, 30’ p. Burns, 44’ meta Reidy, 54’ meta Herring tr Burns, 63’ p. Allan,

Note: 53’ giallo a Lamaro

Benetton Rugby: 

15 Jayden Hayward (32’ Antonio Rizzi), 14 Ratuva Tavuyara (60’ Angelo Esposito), 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage (70’ Edoardo Gori), 8 Marco Barbini, 7 Michele Lamaro, 6 Dean Budd (c) (60’ Giovanni Pettinelli), 5 Alessandro Zanni, 4 Irné Herbst (72’ Niccolò Cannone), 3 Simone Ferrari (49’ Marco Riccioni), 2 Hame Faiva (49’ Tomas Baravalle), 1 Derrick Appiah (70’ Alberto De Marchi)

Head coach: Kieran Crowley

Ulster: 

15 Peter Nelson, 14 Robert Baloucoune (32’ Angus Kernohan), 13 James Hume, 12 Stuart McCloskey, 11 Henry Speight, 10 Billy Burns, 9 Dave Shanahan, 8 Nick Timoney, 7 Sean Reidy (64’ Greg Jones), 6 Marcell Coetzee (74’ Clive Ross), 5 Kieran Treadwell, 4 Alan O’Connor (c), 3 Marty Moore (64’ Tom O’Toole), 2 Rob Herring (64’ John Andrew), 1 Eric O’Sullivan (64’ Andy Warwick)

Head coach: Dan McFarland

I Leoni biancoverdi partono subito nel migliore dei modi, al 1’ ostruzione di Ulster e possibilità per Allan di calciare in touche dentro i 22 irlandesi. Rimessa laterale affidata a Faiva, fallo commesso dagli ospiti e n.10 che calcia nuovamente fuori questa volta sui 5 loro.

Dalla seconda ripartenza i Leoni organizzano un ottimo drive che li conduce in meta con il tallonatore neozelandese che schiaccia oltre la linea, Allan trasforma dalla piazzola. Ritmi di gioco elevati e bel gioco quello mostrato nella prima decina di minuti da Budd e compagni.

Al 13’ nuova occasione per i biancoverdi di entrare in zona rossa, questa volta purtroppo viene commesso in avanti ed il possesso torna in favore dell’Ulster. Poco dopo i Leoni sembrano andare in meta con Tavuyara ma il direttore di gara Adamson sostiene che la palla non sia stata schiacciata oltre la linea.

Al 23’ altra avanzata organizzata dagli uomini di Crowley che sull’out di sinistra provano a rendersi pericolosi con Tavuyara, l’ala viene portata fuori sui 22 dell’Ulster. Alla mezz’ora Herbst non rotola via e l’arbitro assegna un calcio di punizione in favore degli ospiti. Burns da quasi metà campo accorcia le distanze.

Sono i Leoni a dominare la gara per possesso e territorio, poco prima dello scadere vanno vicini alla meta con Benvenuti ma l’ovale scivola dalle mani dell’ala biancoverde che non riesce quindi a marcare.

La prima frazione di gioco termina così 7 a 3 in favore del Benetton Rugby.

Nella ripresa è l’Ulster a cominciare meglio la gara, al 44’ gli ospiti vanno subito in meta con Reidy ma Burns sbaglia dalla piazzola.

Al 50’ i nordirlandesi sembrano allungare le distanze, dopo un consulto con il TMO Pennè, Adamson annulla la meta di McCloskey poiché l’ovale era scappato dalle mani del centro prima dell’impatto sul terreno di gioco.

Tre minuti più tardi i Leoni restano in 14 per il giallo estratto ai danni di Lamaro, Ulster ne approfitta ed al 54’ va in meta in tallonatore Herring; questa volta Burns è preciso dalla piazzola.

I Leoni fanno di tutto per rimanere attaccati al match ed al 63’conquistano un calcio di punizione che permette ad Allan di aggiungere tre punti al tabellino accorciando le distanze sotto il break.

Gli ultimi minuti, nonostante un lungo possesso dei biancoverdi, sono purtroppo caratterizzati da numerosi errori che lasciano così il risultato invariato.

Ulster batte Benetton Rugby 15 a 10

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner live TOP12 neg

banner sitofederugby

 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito