TROFEO ITALIANO BEACH RUGBY, I RISULTATI DELLE TAPPE DI CASTELVOLTURNO, TRANI E CAORLE PDF Stampa E-mail
Campionati
Lunedì 01 Luglio 2019 11:19

 

beach rugby giugno2019Castelvolturno

A’nziria 2019 - VI edizione
Ad un passo dalla meta!

Torneo pieno di sorprese a Castelvolturno nella sempre accogliente cornice del lido Bernardino. Causa diverse defezioni dell’ultimo minuto i Colombiani si ritrovano in soli 4 giocatori e a malincuore devono rinunciare alla partecipazione.
Ospiti graditissimi invece si presenta in rigorosa tenuta balneare la nazionale Universitaria Seven argentina di stanza a Napoli in vista delle imminenti Universiadi e vogliosi di tuffarsi nel mare del Beach italiano!

Restano a giocare sulla sabbia quanto mai infuocata i Campioni uscenti dei Crazy Crabs, i Belli de notte (con la presenza in campo di un ringiovanito Cecè) , i Pirati di Nisida (detentori del trofeo A’nziria) e i padroni di casa dei Ghost.
Ebbene chi si aspettava una serie di partite facili o un torneo morbido si è’ dovuto ricredere.
Un girone all’italiana vede all’ultimo turno una situazione di parità anomala: tutte le squadre appaiate in classifica nel punteggio e con la possibilità di raggiungere la finalissima.
I relativi incontri danno ragione ai Crazy Crabs(sui Pirati) ed ai Belli de notte(su dei sorprendenti Ghost).
Nelle partite di finale prevarranno tra le squadre laziali i Crazy Crabs e nel derby cittadino i Pirati di Nisida
Sotto la direzione degli arbitri Vincenzo De Martino, Alessandro D’Orsi, Fabio Liccardi e Serena Tucci la classifica finale :
1) Crazy Crabs
2) Belli de notte
3) Pirati di Nisida
4) Ghost
Il torneo finisce ma le sorprese ancora no! Gli universitari argentini si esibiscono con tutti gli atleti in una dimostrazione di “Tocata” sfidandosi con diversi giocatori di tutte le squadre in un entusiasmante variante di rugby adatto a tutti.

 

Trani

Splendida giornata di beach rugby a Trani nella splendida cornice del Lido Matinelle.
Il torneo inizia con un breve momento dedicato all’esibizione degli under 14 delle varie squadre al loro esordio sulla sabbia. Ai nastri di partenza 5 squadre femminili e i 5 team maschili.
Per il torneo femminile sono le Sabbie Mobili a dettar legge in ogni match, risultando prime del girone e vincendo senza sforzi 1° posto di tappa e premio per la miglior giocatrice femminile del torneo.
La classifica finale continua con le Granite al 2° posto, Bees Bisceglie al 3°, Salento Rugby al 4° e Cozze Nere a chiudere la classifica. Nel torneo maschile gli Sp 235 superano agevolmente tutti gli avversari, conquistando anche la vittoria di tappa. Secondo posto per i Grifoni, che portano a casa il premio per il miglior giocatore maschile del torneo.

Battaglia casalinga tra Draghi Beach e Dragon Monsters nella finalina di giornata. A spuntarla sono i Monsters che conquistano il 3°posto di tappa. Quarto posto dunque per i Draghi Beach, con i Panthers che chiudono la classifica.

Caorle

Con il successo per 6 a 2 nella Finale per primo e secondo posto, i The Monsters si aggiudicano la prima delle quattro tappe venete del Campionato Nazionale di Beach Rugby. A fare le spese della selezione ad invito formata da giocatori di Cus Padova, Valsugana, Piazzola sul Brenta e Castellana, i Beach Busters (mix di Valsugana e Mirano), che dopo aver perso anche nella pool di qualificazione non riescono a prendersi la rivincita confermando la miglior giornata degli avversari.

 

I prossimi appuntamenti del Campionato in Veneto sono invece fissati per il 3 luglio a Padova (in casa del CUS si recupera la tappa saltata il 22 giugno per il maltempo), il 6 luglio in Alpago e il 13 luglio a Rosolina Mare.

“Complessivamente, il Campionato Italiano si spalma in 22 appuntamenti ed impegna un numero tra le 50 e le 80 squadre”, prosegue Gomiero. “Alcune di queste – selezioni ad invito con atleti delle categorie più alte tra Eccellenza, Serie A e B – puntano allo Scudetto e partecipano a più tappe, altre invece, coerentemente con quello spirito più giocoso che è comunque una parte fondamentale del nostro sport, si limitano ad una partecipazione tipicamente locale. Per la cronaca, contemporaneamente a Caorle, sabato si è giocato anche all’Isola d’Elba, a Trani e a Fregene: mediamente le tappe per weekend sono 3 o 4, utili a definire la griglia delle 10 finaliste maschili e 6 femminili che il 20 e 21 luglio, ad Alba Adriatica, in Abruzzo, si giocheranno il titolo 2019”.

Isola d'Elba

Sabato 29 giugno, sull'Isola d'Elba, farà scalo la seconda tappa toscana del Trofeo Italiano Beach Rugby, nella splendida cornice di Lacona a Capoliveri, organizzata dal l'Elba Rugby. Oltre il torneo, che prevede la partecipazione della squadra organizzatrice, degli Scorfani, i Crazy Buffalo e le Sabbie Mobili, ci saranno anche delle iniziative con i ragazzi che stanno svolgendo l'Elba Rugby Camp sull'isola.

 

 

 
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
banner-macron2020

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito