O’SHEA: “LO SPIRITO È STATO QUELLO GIUSTO, ORA CONCENTRATI SU NAMIBIA E CANADA” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 06 Settembre 2019 23:09

fotosportit 68862 prNewcastle - “La vita a volte è strana: perdere 37-0 fa molto male, ma se avessimo mostrato questa intensità una settimana fa a Parigi contro la Francia le cose sarebbero andate diversamente. Continuo a essere convinto che chi batterà l’Inghilterra, in Giappone, sarà la squadra che vincerà il Mondiale” commenta Conor O’Shea, CT di Italrugby, dopo la sconfitta degli Azzurri che al St. James Park di Newcastle chiude il pre-mondiale.

Domani Parisse e compagni voleranno a Tokyo e, da lì, raggiungeranno Sugadaira per ultimare la lunga preparazione estiva: il debutto mondiale è fissato il 22 settembre a Osaka contro la Namibia. 

“Capisco che possa suonare singolare, ma ci sono molte cose che hanno funzionato oggi sul campo, in particolare nel primo tempo, anche se alcuni errori di esecuzione ci sono costati cari in attacco” ha proseguito O’Shea.

“Nella ripresa l’Inghilterra ha mostrato una buona difesa da rimessa laterale, ma la squadra ha avuto il giusto approccio, lo spirito che vogliamo vedere. Abbiamo fatto un passo avanti importante dalla settimana passata, ora inizia la guerra sportiva che abbiamo preparato così a lungo. Pensiamo solo a Namibia e Canada, sono il nostro prossimo obiettivo” ha concluso O’Shea.

Da ultimo, il CT ha rassicurato sulle condizioni fisiche degli atleti: “Domani tutti i 31 atleti convocati saliranno regolarmente sull’aereo per il Giappone, c’è qualche normale contusione e botta post-partita, ma nulla di allarmante”.

 
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito