ITALRUGBY, TRONCON: "ENTUSIASTA DI TORNARE A LAVORARE IN AZZURRO" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 03 Giugno 2020 13:05

 

troncon zebreRoma – Presentato ufficialmente in videoconferenza via web – nella mattinata odierna – lo staff della Nazionale Italiana Rugby.

Franco Smith – confermato come Capo Allenatore dell’Italrugby – potrà contare sulla collaborazione di nuovi innesti come Alessandro Troncon – al rientro nello staff della Nazionale Maggiore dopo l’esperienza con Nick Mallett – che allenerà il reparto dei trequarti, Corrado Pilat (che allenerà le skills) e Quintin Kruger che seguirà la preparazione atletica insieme a Giovanni Sanguin.

“Le mie esperienze precedenti – ha esordito Alessandro Troncon – mi hanno fatto crescere come uomo e come tecnico. Con l’Under 20 ho avuto una maturazione importante che mi ha permesso di svolgere al meglio il lavoro seguente con le Zebre dove ho avuto un approccio quotidiano con i giocatori. L’entusiasmo di tornare a lavorare per i colori azzurri è alto. Con Franco Smith abbiamo avuto contatti telefonici costanti per lavorare al meglio a distanza.

Gli fa eco Corrado Pilat, nuovo allenatore delle skills: “Sono felicissimo di far parte di questo gruppo di lavoro. Le skills sono una parte fondamentale del rugby moderno e hanno bisogno di essere seguite con attenzione. Spero di dare il mio apporto alla crescita della squadra. E’ un percorso molto interessante e non vedo l’ora di andare in raduno”.

Entusiasta della nuova avventura anche Quintin Kruger: “E’ un privilegio poter lavorare con la Nazionale Italiana. Ho lavorato con Franco Smith in Sudafrica e sono felice che la fiducia nel mio lavoro sia stata confermata. Spero di poter conoscere dal vivo quanto prima anche gli altri componenti dello staff e iniziare a lavorare insieme verso i nostri obiettivi”.

 

 
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito