Cookie Consent by Free Privacy Policy website
NAZIONALE FEMMINILE, ITALIA V FRANCIA: POCHI CAMBI, MA IMPORTANTI, L’ANALISI DELLE FORMAZIONI PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 24 Marzo 2023 19:47

TOUCHE BASSAParma - Due nuovi cicli, che iniziano però senza distaccarsi dalle basi del recente passato: Italia e Francia si affidano entrambe al blocco che le ha portate rispettivamente ai quarti e alle semifinali dell’ultima Coppa del Mondo, con alcune importanti aggiunte che daranno il là a un primo ricambio generazionale. Comincia quindi l’avventura dell’Italia nel Tik Tok Women’s Six Nations 2023: le Azzurre affronteranno la Francia al Lanfranchi di Parma domenica 26 marzo alle 16 (diretta Sky Sport Arena), nella sfida che chiude la prima giornata.

Italia: pochi cambi, ma importanti

Il nuovo c.t. Raineri si affida al blocco che ha portato le Azzurre ai vertici del rugby mondiale, schierando una formazione di esperienza con poche importanti novità: davanti c’è Vittoria Vecchini, che dopo tanti anni di gavetta alle spalle di Melissa Bettoni ha una grande occasione, e sarà affiancata dalle confermatissime Turani e Gai. Per quanto riguarda le trequarti, invece, la novità è rappresentata da Alyssa D’Incà, che insieme a Vittoria Ostuni Minuzzi (che ha ormai raccolto l’eredità di Furlan e giocherà col numero 15) forma una coppia da 47 mete totali in campionato.

Se le interpreti non cambiano eccessivamente rispetto al recente passato, bisognerà capire come invece cambierà il copione e in che modo – con la nuova guida tecnica – le ragazze si esprimeranno in campo. Il test con la Spagna ha evidenziato una certa continuità con l’idea di gioco proposta da Andrea di Giandomenico, incentrato sulla ricerca degli spazi e sul muovere costantemente il pallone da una parte all’altra del campo.

In panchina si vede più di qualche volto nuovo: Raineri avrà a disposizione più scelte per il ruolo di tallonatrice, col numero 16 c’è Emanuela Stecca, ma potrebbe decidere anche di spostare nel ruolo Turani a partita in corso. Per quanto riguarda le avanti, completano la panchina Maris, Seye, Tounesi e Locatelli. Due novità invece per quanto riguarda le trequarti, insieme all’esperta Sara Barattin saranno a disposizione Emma Stevanin (2 caps) e Beatrice Capomaggi (4 caps).

Francia: tra assenze ed esordi

I selezionatori francesi Gaëlle Mignot e David Ortis, subentrati a Darracq dopo la Coppa del Mondo, si sono trovati a dover far fronte a un’assenza importante e inaspettata: non ci sarà infatti la numero 8 Romane Ménager a causa di un infortunio. Al suo posto è stata scelta Charlotte Escudero. La novità principale riguarda la mediana, con la numero 10 Carla Arbez alla prima assoluta con la maglia della Francia in sostituzione di Drouin, che ha deciso di dedicarsi principalmente al rugby Seven in vista delle Olimpiadi del prossimo anno. Per quanto riguarda la mediana di mischia, senza Sansus tocca ovviamente a Pauline Bourdon, ma in panchina c’è Alexandra Chambon, che fu titolare nella vittoria francese dello scorso Sei Nazioni per 39-6 a Grenoble. Anche Mignot e Ortis si sono affidati però al blocco che li ha portati a sfiorare la finale Mondiale, mancandola per un solo calcio: confermata la prima linea tutta di marca Bordeaux, con Deshaye, Sochat e Khalfaoui, così come dietro non cambia la cerniera dei centri con Marine Menager e Vernier.

Le formazioni di Italia-Francia

Italia: 15 Vittoria Ostuni Minuzzi, 14 Aura Muzzo, 13 Michela Sillari, 12 Beatrice Rigoni, 11 Alyssa D’Incà, 10 Veronica Madia, 9 Sofia Stefan, 8 Elisa Giordano ©, 7 Giada Franco, 6 Francesca Sgorbini, 5 Giordana Duca, 4 Valeria Fedrighi, 3 Lucia Gai, 2 Vittoria Vecchini, 1 Silvia Turani

A disposizione: 16 Emanuela Stecca, 17 Gaia Maris, 18 Sara Seye, 19 Sara Tounesi, 20 Isabella Locatelli, 21 Sara Barattin, 22 Emma Stevanin, 23 Beatrice Capomaggi

Francia: 15 Emilie Boulard, 14 Cyrielle Banet, 13 Gabrielle Vernier, 12 Marine Ménager, 11 Caroline Boujard, 10 Carla Arbez, 9 Pauline Bourdon, 8 Charlotte Escudero, 7 Emeline Gros, 6 Axelle Berthoumieu, 5 Audrey Forlani ©, 4 Manae Feleu, 3 Assia Khalfaoui, 2 Agathe Sochat, 1 Annaëlle Deshaye

A disposizione: 16 Célia Domain, 17 Coco Lindelauf, 18 Rose Bernadou, 19 Maëlle Picut, 20 Gaëlle Hermet, 21 Alexandra Chambon, 22 Jessy Trémoulière, 23 Marie Dupouy

 

banner-community-fir