Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

ECCELLENZA, PRATO ESPUGNA MOGLIANO 24-29 ED IPOTECA LA FINALE
ECCELLENZA, PRATO ESPUGNA MOGLIANO 24-29 ED IPOTECA LA FINALE PDF Print E-mail
Campionati
Sunday, 29 April 2012 18:36
There are no translations available.

LogoEccellenza_neroRoma – In una delle più appassionanti semifinali dell’Eccellenza degli ultimi anni gli Estra I Cavalieri Prato espugnano per 24-29 il “Quaggia”, campo di casa del Marchiol Mogliano, ipotecando un posto nella serie di finale del massimo campionato.

Partita dai molteplici volti, tra due squadre che offrono al pubblico ottanta minuti di ottimo rugby alternandosi a più riprese al comando del match. Equilibratissimo il primo tempo, con i Cavalieri che chiudono in vantaggio 11-12 grazie a quattro calci piazzari di Wakarua.

 

In avvio di ripresa gli ospiti sembrano prendere il controllo del match approfittando della superiorità numerica per giallo ad Andrea Ceccato, con l’estremo toscano Ngawini che dopo uno slalom nella difesa di casa serve il pilone De Ge Gregori. Altri quattro minuti e la partita sembra definitivamente chiusa quando Nifo schiaccia alla bandiera e Prato allunga sull’11-22.

Mogliano, in difficoltà nei primi dieci minuti del secondo tempo, rialza la testa ed in sei minuti ribalta il risultato con una meta di Lucchese (sua anche la marcatura trevigiana nel primo tempo e due punizioni di Fadalti. Ma è ancora Prato a riportarsi in attacco nel finale, riportandosi in avanti nel punteggio con una nuova iniziativa di Ngawini, che questa volta finalizza personalmente al di là della linea. Bocchino trasforma il 24-29, poi negli ultimi minuti è ancora la squadra di Umberto Casellato a chiudere in avanti approfittando anche della superiorità numerica per un giallo a Nifo. Prato però difende il vantaggio sino al fischio finale e domenica prossima, al “Chersoni”, potrà amministrare con serenità il punteggio per puntare a raggiungere la prima finale della propria storia.


 

Semifinali – andata (tra parentesi i punti conquistati in classifica)

Femi-CZ Vea Rovigo v Cammi Calvisano 14-8 (4-1) – ieri

Marchiol Mogliano v Estra I Cavalieri Prato 24-29 (1-4)

Semifinali – ritorno

05.05 – ore 17.30

Cammi Calvisano v Femi-CZ Vea Rovigo (and. 8-14, 1-4)

06.05 – ore 17.30

Estra I Cavalieri Prato v Marchiol Mogliano (and. 29-24, 4-1)


 

 

Mogliano, Stadio "Maurizio Quaggia" - domenica 29 aprile

Eccellenza, semifinale andata

Marchiol Mogliano v Estra I Cavalieri Prato 24-29

Marcatori: p.t. 4’ c.p. Wakarua (0-3); 10’ m. Lucchese (5-3); 23’ c.p. Fadalti (8-3); 31’ c.p. Wakarua (8-6); 35’ c.p. Wakarua (8-9); 38’ c.p. Fadalti (11-9); 40’ c.p. Wakarua (11-12); s.t. 4’ m. De Gregori (11-17); 8’ m. Nifo (11-22); 24’ m. Lucchese tr. Fadalti (18-22); 27’ c.p. Fadalti (21-22); 30’ c.p. Fadalti (24-22); 36’ m. Ngawini tr. Bocchino (24-29).

Marchiol Mogliano: Candiago V., Fadalti, Ceccato E., Patrizio, Onori, Cornwell, Lucchese (25’ s.t. Endrizzi), Swanepoel (30’ s.t. Bocchi), Candiago E., Orlando (36’ s.t. Simion), Fuser, Maso, Ceccato A., Gianesini, Meggetto (9’ s.t. Pesce).

All. Casellato, Properzi.

Cavalieri Prato: Barryman; Vezzosi, Von Grumbkov, Chiesa (cap), Ngawini (36’ s.t. Majstorovic); Wakarua (5’ s.t. Bocchino), Patelli (25’ s.t. Frati); Saccardo, Belardo, Petillo (20’ s.t. Leonardi E.); Nifo, Bernini (27’ s.t. Boscolo); Garfagnoli (27’ s.t. Stefani), Giovanchelli, De Gregori (25’ s.t. Borsi).

All. De Rossi, Frati.

Arb.: Pennè (Milano).

G.d.l.: Roscini (Milano), Sorrentino (Milano).

Quarto uomo: Valbusa (Treviso).

Cartellini: 2’ s.t. giallo a Ceccato A. (Marchiol Mogliano); 38’ s.t. giallo a Nifo (Cavalieri Prato).

Man of the match: Alberto Lucchese (Mogliano)

Calciatori: Fadalti (Marchiol Mogliano) 5/7; Wakarua (Cavalieri Prato) 4/7, Bocchino (Cavalieri Prato) 1/2.

Note: giornata soleggiata, clima primaverile, temperatura 23°, campo in ottime condizioni. 1500 spettatori.

Punti conquistati: Marchiol Mogliano 1; Cavalieri Prato 4.


 

 

Nota

Nei campionati nazionali e nelle altre manifestazioni federali, disputati con formula ad eliminazione diretta, risulta qualificato il soggetto affiliato la cui squadra nei due incontri abbia totalizzato la maggior somma di punti attribuiti come stabilito sub A) primo comma.

Qualora i due soggetti affiliati abbiano conseguito parità di punteggio in classifica, sarà dichiarato vincitore il soggetto affiliato che, al termine dei due incontri:

1) abbia ottenuto una maggiore differenza attiva o minore differenza passiva tra la somma dei punti segnati e la somma dei punti subiti;

2) abbia segnato il maggior numero di mete

3) abbia segnato il maggior numero di mete trasformate;

4) abbia ottenuto il maggior punteggio dopo l’effettuazione di serie di calci piazzati

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

CALENDARIO Guinness PRO14

logo pro14

ticketing2018

shop-fir-2018

banner live TOP12 neg

banner sitofederugby

banner_pdf

eccellenza_news

european rugby14

challenge cup

 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito