ECCELLENZA, LA FEMI-CZ ROVIGO PASSA A ROMA E VEDE LA FINALE AL BATTAGLINI PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 16 Maggio 2015 18:57

 

rovigofesta

 

I BERSAGLIERI IN INFERIORITA’ SUPERANO LE FIAMME ORO 33-31 NELLA CAPITALE 

Roma – In inferiorità numerica per quasi trenta minuti nella ripresa per un doppio giallo al pilone destro Massimiliano Ravalle, la Femi-CZ Rovigo esce indenne dalla Caserma “Gelsomini” di Roma, superando i padroni di casa delle Fiamme Oro per 33-31: cinque mete dei Bersaglieri rossoblù, contro le due marcate dai padroni di casa, che valgono al XV di coach Frati la vittoria ed un punto bonus pesantissimo che consente a Mahoney e compagni di ipotecare decisamente la qualificazione alla Finale scudetto che, il prossimo 30 maggio, assegnerà l’ottantacinquesimo titolo di Campione d’Italia.

Finale che Rovigo, in caso di passaggio del turno – sabato prossimo le Fiamme Oro restituiranno la visita ai rossoblù nella semifinale di ritorno – disputerebbe in casa dopo aver chiuso al primo posto la stagione regolare.

Le Fiamme Oro, dopo aver centrato in extremis una qualificazione ai play-off che mancava da oltre quaranta stagioni, hanno saputo tenere testa con efficacia e per lunghi tratti ai Bersaglieri, chiudendo in vantaggio il primo tempo per 16-12.

Nella ripresa però gli ospiti hanno preso da subito in mano le redini del match, tornando in avanti nel punteggio da rolling maul dopo pochi minuti e rimanendo in controllo della gara, pur in inferiorità per il cartellino rosso mostrato dal direttore di gara Rizzo al pilone destro Ravalle (somma di ammonizioni), sino ad allungare sul 19-33.

Nel finale di gara coraggiosa reazione dei padroni di casa, aiutata anche dalla doppia inferiorità rodigina per un giallo a Roan, con due mete che hanno permesso agli uomini di Presutti di arrivare ad un passo dal pareggio.

Gara di ritorno sabato prossimo al “Battaglini” con Rovigo favorito per il passaggio del turno, mentre domani alle 18.10 al “Quaggia” il Marchiol Mogliano riceverà il Cammi Calvisano, Campione in carica, nella seconda semifinale d’andata.

Roma, Caserma “S. Gelsomini”, sabato 18 maggio 2015

Eccellenza, Semifinale di andata 

Fiamme Oro Rugby v Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 31-33 (p.t. 16-12)

Marcatori: p.t. 13’ m Roan tr Basson (0-7), 18’ cp Benetti (3-7), 31’ meta di punizione FFOO tr Benetti (10-7), 35’ m Rodriguez (10-12), 38’ cp Benetti (13-12), 40’ cp Benetti (16-12); s.t. 46’ m Boggiani tr Basson (16-19), 51’ m Van Niekerk tr Basson, (16-26), 55’ cp Benetti (19-26), 65’ m Ferro tr Basson (19-33), 77’ m Sapuppo (24-33), 80’+3 meta Ceglie tr Canna (31-33)

Fiamme Oro Rugby: Barion, Valcastelli, Sapuppo, Massaro (57’ Forcucci), Bacchetti, Canna, Benetti (65’ Marinaro), Amenta, Marazzi, Zitelli (62’ Duca), Sutto, Cazzola F. (64’ Cazzola A.), Pettinari (43’ Ceglie), Vicerè (51’ Cerqua), Cocivera (51’ Naka)

all. Pasquale Presutti

Rugby Rovigo Delta: Basson, Ngawini (40’ Pozzi – temp – 69’ Balboni), Menon, Van Niekerk, Bortolussi, Rodriguez, Bronzini, Ferro (66’ De Marchi), Caffini (60’ E. Lubian - 76’ Zanini), Ruffolo, Montauriol, Boggiani (76’ Pozzi), Ravalle, Mahoney (cap.) (57’ Ceccato), Roan. 

all. Filippo Frati

Arbitro: Elia Rizzo 

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

 

registrati-FIR


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito