UN'ITALIA BELLA E CORAGGIOSA SI ARRENDE 23-19 AL GALLES PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 05 Settembre 2015 18:59

 

Mc Lean 2Cardiff- Una coraggiosa e bella Italia viene sconfitta 23-19 dal Galles, tenendo testa ai padroni di casa fino alla fine sul piano del gioco. Gli Azzurri per gran parte del match restano in vantaggio, controllando bene le avanzate degli avversari. Al 62’ i Dragoni vanno per la prima volta in vantaggio e, nonostante il drop di Canna che riporta l’Italia in pareggio, Halfpenny centra nuovamente i pali per l’allungo decisivo. Passivo che viene limato sul gong da una meta di Palazzani.

Il XV di Brunel ritrova lo spirito giusto in vista del debutto alla Rugby World Cup in programma a Twickenham sabato 19 settembre contro i vice campioni in carica della Francia.

 

Cardiff, Millennium Stadium – sabato 5 settembre

Test Match

Galles v Italia 23-19

Marcatori: p.t. 3’ m. Sarto (0-5); 9’ c.p. Allan (0-8); 13’ m. North (5-8); 28’ c.p. Halfpenny  (8-8); 32’ c.p. Allan (8-11); s.t. 48’ c.p. Halfpenny (11-11); 62’ c.p. Halfpenny (14-11); 63’ drop Canna (14-14); 65’ c.p. Halfpenny (17-14); 68’ c.p. Halfpenny (20-14); 75’ c.p. Biggar (23-14); 80’ m. Palazzani (23-19)

Galles: Halfpenny (69’ Morgan); Cuthbert (21’-27’ Morgan), Allen, Williams, North; Biggar, Webb (27’ Davies); Faletau, Warburton (cap.) (63-72’ Moriarty), King; Day, Ball (53’ James); Francis (63’ Jarvis), Owens (69’ Dacey), Jenkins (53’ Charteris).

a disposizione: Dacey, James, Jarvis, Charteris, Moriarty, Davies, Priestland, Morgan

all. Gatland

Italia: Masi; Sarto, Morisi (3’ McLean), Garcia (65’ Palazzani), Venditti; Allan (58’ Canna), Gori; Parisse (cap.) (65’ Vunisa), Minto, Zanni; Furno (65’ Bernabò), Geldenhuys; Castrogiovanni (41’ Cittadini), Ghiraldini (75’ Manici), Rizzo (52’ Aguero).

a disposizione: Manici, Aguero, Cittadini, Bernabò, Vunisa, Palazzani, Canna, McLean

all. Brunel

arb. Clancy (Ire)

Man of the match: Williams (Galles)

Spettatori: 52981

Note: pomeriggio gradevole, campo in ottime condizioni

Calciatori: Allan (Italia) 2/3, Halfpenny (Galles) 5/6, Biggar (Galles) 1/1, Canna 0/1 (Italia) 

 

 

Calcio di inizio in favore del Galles che prova subito ad imporre il proprio gioco.

3’- Il Galles cerca di approfittare della superiorità numerica dettata dall’infortunio di Morisi, ma Parisse recupera un pallone importantissimo che lo lancia in una fuga solitaria verso l’area di meta avversaria che viene conquistata da Sarto, arrivato in aiuto al capitano Azzurro. Allan sbaglia la trasformazione seguente centrando il palo. Subito dopo McLean entra per sostituire Morisi.

9’- E’ un’Italia coraggiosa e senza timori reverenziali quella scesa in campo al Millenium Stadium nei primi minuti del match. Allan sfrutta al meglio un calcio piazzato fischiato dopo un fuorigioco di King per portare i suoi sullo 0-8.

13’- I padroni di casa non stanno a guardare e premono sull’acceleratore alla ricerca di limare il parziale in loro sfavore. Ci riescono con North che, dopo una bella azione corale, va in meta sul lato destro del campo. Halfpenny sbaglia la trasformazione seguente e si resta sul 5-8.

17’- Cuthbert riceve un bel pallone sul lato sinistro del campo dove attacca l’Italia, ma prima Parisse e poi un’ottima difesa di squadra respingono la minaccia al mittente. Si resta sul 5-8.

28’- Dopo un duro scontro di gioco, Webb è costretto a lasciare il campo in barella. Il gioco viene interrotto per circa 10 minuti e, appena ricominciano le ostilità, il Galles centra il pareggio con un calcio piazzato di Halfpenny.

32’- Il XV di Brunel si riporta in avanti e mette la freccia per il nuovo sorpasso con Allan che centra i pali con un calcio piazzato da circa 30 metri che vale il momentaneo 8-11.

37’- Deja-vu a pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco: azione corale dei gallesi che portano nuovamente North a un passo dalla linea di meta sul lato destro dell’attacco italiano, ma questa volta l’azione sfuma grazie ad una grande difesa azzurra che ferma prima il n.11 gallese e poi, in seconda battuta, Parisse ferma Cuthbert rubandogli il pallone.

42’- L’Italia inizia la ripresa attaccando e con una grande azione comandata da Geldenhuys va vicinissima alla meta con Furno che viene stoppato ad un passo dalla linea di meta dalla difesa gallese.

48’- Dopo un fuorigioco fischiato a Garcia i padroni di casa centrano il pareggio con un calcio piazzato di Halfpenny che porta i suoi sull’11-11.

57’- Difesa monumentale di Geldenhuys che strappa di prepotenza il pallone al Galles in avanzamento a 5 metri dalla nostra linea di meta.

62’- Per la prima volta nel match il Galles riesce a mettere il naso avanti grazie ad un calcio piazzato del solito Halfpenny che muove il risultato sul 14-11.

63’- Passa solo un minuto e gli Azzurri trovano subito il pareggio grazie al neo entrato Canna (che ha sostituito l’infortunato Allan) con un drop da circa 25 metri che bacia il palo destro e termina la sua corsa tra i pali gallesi per il momentaneo 14-14. Per lui sono i primi punti con la maglia Azzurra.

65’- Halfpenny ha il piede caldissimo e con l’ennesimo calcio piazzato trova il nuovo vantaggio gallese: a quindici minuti dal termine il parziale è di 17-14.

68’- Il numero 15 gallese non conosce sosta e continua ad allungare le distanze dagli avversari, portando i Dragoni sul 20-14.

75’- Dopo l’uscita per infortunio di Halfpenny, tocca a Beggar incrementare ulteriormente il vantaggio per il Galles con un calcio piazzato che vale il 23-14.

80’- Il XV di Brunel non si arrende e fino alla fine da filo da torcere agli avversari. Con una bella azione corale, allo scadere, tocca a Palazzani andare in meta con una giocata di prepotenza accanto alla bandierina sul lato mancino del lato d’attacco gallese. Canna sbaglia la trasformazione da posizione defilata e il risultato viene inchiodato sul 23-19. 

 

 

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito