COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO FEDERALE FIR DEL 22 LUGLIO A BOLOGNA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 28 Luglio 2016 13:25

 

FIR logo def RBologna – Si è svolta venerdì 22 luglio a Bologna, presso l’NH Villanova, la quarta riunione annuale del Consiglio Federale della FIR presieduto da Alfredo Gavazzi.

Questi i principali temi affrontati dall’assise nel corso dell’incontro:

Comunicazioni del Presidente federale
Il Presidente ed il Consiglio hanno preso atto con soddisfazione della relazione presentata dal Commissario Tecnico Conor O’Shea a conclusione della tournée estiva nelle Americhe del giugno scorso, a cui hanno partecipato come membri aggregati allo staff tecnico Gianluca Guidi (Zebre Rugby) e Marius Goosen (Benetton Treviso).

Il Presidente, in particolare, ha evidenziato positivamente il rinnovato clima di entusiasmo che ha caratterizzato la trasferta estiva della Squadra Nazionale, auspicando che il futuro possa essere foriero di soddisfazioni per il gruppo azzurro.

Il Consiglio è stato inoltre relazionato circa la prosecuzione del processo di candidatura dell’Italia ad ospitare la Rugby World Cup 2023, condizionata alla lettera dei Sindaci per la disponibilità degli Stadi individuati ed alla lettera di garanzia da parte della Presidenza del Consiglio. 

 

Approvazione Tabella Voti
Il Consiglio Federale ha preso atto delle Tabelle Voti inviate dalla Segreteria relative al quadriennio olimpico 2012/2016.

Centro di Formazione U16 e Centro di Formazione Permanente U18 di Padova/Valsugana
Il Consiglio ha deliberato l’istituzione di un nuovo Centro di Formazione Permanente U18 (ex Accademia Zonale) a Padova. Gli atleti identificati sul territorio di riferimento continueranno ad essere domiciliati presso le proprie famiglie e proseguiranno regolarmente il proprio percorso scolastico.

Progetto Sperimentale di Rovigo
Il Consiglio ha deliberato l’istituzione di un progetto sperimentale U16/U18 in collaborazione con Monti Rovigo Junior e Rugby Rovigo Delta.

Progetto Sperimentale di Badia
Il Consiglio ha deliberato l’istituzione di un progetto sperimentale U16 in collaborazione con il Rugby Badia.

Sospensione termini Giustizia Sportiva – pausa estiva
Il Consiglio Federale ha deliberato la sospensione dei termini di Giustizia Sportiva dal 1 agosto al 15 settembre 2016 compresi. La sospensione afferisce l’operato di Giudice Sportivo Nazionale, Giudici Sportivi Territoriali, Corte Sportiva di Appello, Tribunale Federale, Corte Federale d’Appello e Procura Federale.

Centro di Formazione Permanente U18 di Mogliano
Il Consiglio Federale ha preso atto degli sviluppi successivi alle investigazioni di polizia giudiziaria in relazione agli accadimenti verificatisi nel corso della passata stagione sportiva presso il Centro di Formazione Permanente U18 di Mogliano Veneto.

La FIR, nel mantenere il doveroso riserbo in relazione a fatti che sono tutt’oggi all’esame della giustizia ordinaria, desidera precisare che gli stessi, nei limiti di quanto potuto accertare internamente, sono stati oggetto di procedimento disciplinare esaminato dalla Procura Federale con conseguenti determinazioni. All'esito degli accertamenti, FIR potrà assumere le determinazioni del caso nei confronti di tutti coloro che saranno ritenuti responsabili dell'accaduto in relazione alle rispettive competenze.

FIR attende il decorso della giustizia ordinaria e, in attesa di ciò, si riserva di assumere i provvedimenti che potranno rendersi necessari. 

Il Consiglio Federale, sotto altro profilo, si è impegnato a sviluppare ulteriormente i propri programmi di formazione tesi alla valorizzazione dei valori del rugby.  


Campionato Nazionale Eccellenza (Campione in carica: Femi-CZ Rovigo Delta)
Il Consiglio Federale ha deliberato composizione e formula del Campionato Italiano d’Eccellenza 2016/2017.

Parteciperanno al massimo campionato le seguenti squadre:

Femi-CZ Rugby Rovigo Delta – Campione d’Italia
Rugby Calvisano
Petrarca Padova
Marchiol Mogliano
Lafert San Donà
Fiamme Oro Roma
Rugby Viadana 1970
IMA Lazio Rugby 1927
Sitav Lyons Piacenza
Rugby Reggio – neopromossa

Il Campionato Italiano d’Eccellenza 2016/2017 prenderà il via nel week-end dell’1-2 ottobre, con formula di girone unico all’italiana con partite di andata e ritorno tra le dieci squadre partecipanti.

La stagione regolare qualificherà alle semifinali le prime quattro classificate che si affronteranno in gare di andata (13/14 maggio) e ritorno (20/21 maggio) secondo il seguente schema:

4° classificata v 1° classificata
3° classificata v 2° classificata

Nel caso dell'istituzione, da parte di EPCR, di una Finale della Qualification Cup da tenersi nel week-end del 13/14 maggio, le gare d'andata del turno di semifinale potranno essere anticipate al 6/7 maggio.
 
Le vincenti del doppio turno di semifinale si affronteranno in gara unica, sabato 27 maggio 2016, nella Finale che assegnerà il titolo di Campione d’Italia 2016/2017 in casa della finalista meglio classificata al termine della stagione regolare.

Retrocederà nella Serie A 2017/2018 la formazione classificatasi all’ultimo posto della stagione regolare.


Trofeo Eccellenza (detentore: Rugby Viadana 1970)
Il Consiglio Federale ha deliberato composizione dei gironi e formula del Trofeo Eccellenza 2016/2017, riservato alle squadre che non hanno acquisito il diritto a partecipare alle Coppe Europee.

Il Trofeo Eccellenza si disputerà negli stessi week-end dedicati alle competizioni EPCR, con il primo turno in programma nel week-end del 15/16 ottobre.

La formula 2016/2017 prevede due gironi all’italiana da tre squadre ciascuno con partite di sola andata.

Le squadre che, conclusa la fase a gironi, saranno classificate al primo posto si affronteranno nella Finale del Trofeo, in calendario in gara unica in campo neutro nel week-end dell’1/2 aprile.

Questa la composizione dei Gironi:

Girone 1
Rugby Viadana 1970, Lafert San Donà, Sitav Lyons Piacenza

Girone 2
Fiamme Oro Roma, IMA Lazio Rugby 1927, Rugby Reggio


Serie A (Campione in carica: Rugby Reggio)
Il Consiglio Federale ha deliberato composizione e formula del Campionato Italiano di Serie A 2016/2017, al via il 2 ottobre 2016 e valido per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia di Serie A e per la promozione nel Campionato Italiano d’Eccellenza 2017/2018.

Confermate le ventiquattro squadre al via e la formula per il campionato di Serie A che come nella passata stagione si articolerà in due fasi.

La prima fase del campionato prevede la suddivisione delle ventiquattro squadre partecipanti in quattro Gironi da sei squadre ciascuno, con formula all’italiana con partite di andata e ritorno tra le componenti di ciascuno dei gironi sottostanti.

A seguito della rinuncia dell’ASR Lumezzane a partecipare al Campionato, è stato ripescato il Rugby Parabiago quale migliore classificata tra le squadre finaliste della Serie B 2015/2016:

Girone 1
Pro Recco, Cus Genova, Toscana Aeroporti Medicei, UR Prato-Sesto, Accademia FIR “Ivan Francescato”, Rugby Noceto (neopromossa)

Girone 2
Rugby Colorno, Verona Rugby, Valpolicella Rugby 1974, Junior Brescia, Rugby Parabiago (ripescata), ASR Milano

Girone 3
Rugby Udine, Valsugana Rugby Padova, Ruggers Tarvisium, Amatori Badia (neopromossa), Rugby Casale, Rugby Vicenza

Girone 4
Gran Sasso, UR Capitolina, L’Aquila Rugby (retrocessa da Eccellenza), Primavera Rugby, Pesaro Rugby (neopromossa), Rugby Benevento (neopromossa)

Al termine della prima fase, le prime tre classificate di ciascun girone parteciperanno a due ulteriori gironi (Pool Promozione) da sei squadre ciascuno, con gare di andata e ritorno e qualificazione alla semifinali per la prima e la seconda classificata di ciascun girone secondo il seguente schema:

Pool Promozione 1: 1°, 2° e 3° classificata dei Gironi 1 e 4 della prima fase
Pool Promozione 2: 1°, 2° e 3° classificata dei Gironi 2 e 3 della prima fase

Le semifinali avranno luogo, con gare di andata e ritorno (6/7 e 13/14 maggio), secondo il seguente schema:

2° classificata Pool Promozione 2 v 1° classificata Pool Promozione 1
2° classificata Pool Promozione 1 v 1° classificata Pool Promozione 2

Le vincenti del doppio turno di semifinale si affronteranno, in gara unica in campo neutro, nella Finale-promozione del 20/21 maggio che conferirà alla vincente il titolo di Campione d’Italia di Serie A ed il diritto a partecipare al Campionato Italiano d’Eccellenza 2017/2018.

Le peggiori tre classificate di ciascun girone parteciperanno a due ulteriori gironi (Pool Retrocessione) da sei squadre ciascuno, con gare di andata e ritorno, secondo il seguente schema:

Pool Retrocessione 1: 4°, 5° e 6° classificata dei Gironi 1 e 4 della prima fase
Pool Retrocessione 2: 4°, 5° e 6° classificata dei Gironi 2 e 3 della prima fase

Retrocederanno direttamente in Serie B le ultime due classificate di ciascun girone.


Serie B
Il Consiglio Federale ha deliberato composizione e formula del Campionato Italiano di Serie B 2016/2017, al via il 2 ottobre 2016 con quarantotto squadre divise in quattro gironi geografici da dodici squadre ciascuno:

Girone 1
VII Rugby Torino, Cus Torino (retrocessa da Serie A), Biella RC, Rugby Sondrio, CFFS Cogoleto (ripescata), Cus Milano, ASR Lecco, Rugby Rovato (neopromossa), Monferrato Rugby (neopromossa), Amatori Alghero, Piacenza Rugby, Amatori Capoterra

Girone 2
Romagna RFC, Rugby Bologna 1928, Reno Rugby Bologna, Rugby Parma, Amatori Parma, Modena Rugby, Rugby Jesi (neopromossa), Vasari Arezzo, Cus Perugia (retrocessa da Serie A), Florentia Rugby, UR Viterbo (neopromossa), Livorno Rugby

Girone 3
Rugby Petrarca, Rubano Rugby, CUS Padova, Villorba Rugby, Rugby Silea, Grifoni Oderzo, Rugby Mirano 1957, Rugby Villadose, Caimani Rugby, ASR Paese (retrocessa da Serie A), Rugby Feltre (neopromossa), Rugby Bergamo 1950 (neopromossa)

Girone 4
Paganica Rugby, Avezzano Rugby, CUS Roma (retrocessa da Serie A), Civitavecchia Centumcellae, Rugby Roma (neopromossa), UR Capitolina, Colleferro Rugby, Partenope Rugby, Rugby Napoli Afragola (neopromossa), Rugby Reggio Calabria, Amatori Catania, Amatori Messina

La formula 2016/2017, sentito il parere favorevole delle Società partecipanti, prevede il ritorno ad una formula con quattro gironi all’italiana da dodici squadre ciascuno con partite d’andata e ritorno.

Le prime due classificate di ciascun Girone si affronteranno in un play-off di andata e ritorno (20/21 e 27/28 maggio) che determinerà le quattro promozioni nella Serie A 2017/2018.

I play-off promozione osserveranno il seguente schema:

2° classificata Girone 4 v 1° classificata Girone 1
2° classificata Girone 3 v 1° Classificata Girone 2
2° classificata Girone 2 v 1° classificata Girone 3
2° Classificata Girone 1 v 1° Classificata Girone 4

Retrocederanno in Serie C 2016/2017 le ultime due classificate di ciascun Girone.


Serie C
Il Consiglio ha deliberato la formula del Girone 1 del Campionato Italiano di Serie C 2016/2017 al via nel week-end del 2 ottobre, che determinerà 8 promozioni nella Serie B 2017/2018.

La struttura del Campionato di Serie C Girone 1 prevede:

1.  sei Gironi a dodici squadre (A-B-C-D-E-G) ognuno suddiviso in due Pool Territoriali , con sviluppo in due fasi. Ogni singolo Girone promuove una squadra in Serie B, mentre due squadre per ogni singolo Girone passano al Girone 2 della Serie C.

2. Un Girone (F) a quindici squadre, diviso in due Poule territoriali con partite di andata e ritorno tra le componenti di ciascuna Poule. Finale con partite di andata e ritorno tra le vincenti delle singole Poule per determinare una promozione nella Serie B 2017/2018.

3 . un Girone (H) a diciotto squadre suddiviso in tre Pool territoriali (6 squadre nella Pool campana, 6 nella Pool pugliese, 6 nella Pool siciliana). Seconda fase con girone a sei con le prime due di ciascuna pool con promozione diretta in Serie B.

Di seguito la composizione dei Gironi e le formule in dettaglio:

Girone A-B-C-D-E-G
 Formula: prima fase con partite di andata e ritorno tra le componenti di ciascuna Poule. Le prime tre classificate di ciascuna Pool si qualificano ad una Pool Promozione con partite di andata e ritorno la cui vincente sarà promossa in Serie B 2017/2018.
Le squadre classificate dal quarto al sesto posto di Pool 1 e Pool 2 accederanno ad una Pool Passaggio con partite di andata e ritorno. Quinta e sesta classificata della Pool Passaggio parteciperanno nel 2016/2017 alla Serie C Girone 2.

Girone F Formula: prima fase con partite di andata e ritorno tra le componenti delle singole Poule. FInale di andata e ritorno tra le prime classificate di ciascuna Poule per determinare una promozione in Serie B.

Girone H
 Formula: gare di andate e ritorno tra le componenti delle singole Pool.
Le prime due classificate di ogni Pool si qualificano ad una Pool Promozione, la cui prima classificata sarà promossa in Serie B.
Le squadre non qualificate alla Pool Promozione disputeranno una seconda fase con le squadre della Serie C Girone 2 delle rispettive Regioni.
La classifica finale determinerà le squadre che parteciperanno alla Serie C Girone 1 2017/2018.

Girone A – Poule 1
Pordenone Rugby, Lusetti Trieste, Rugby Udine FVG, Riviera Rugby, Rugby Conegliano, Rugby Piave

Girone A Poule 2
Rugby Belluno, Rugby Bassano 1976, Rugby Alpago, Castellana Rugby, Montebelluna Rugby 1977, Valsugana Rugby Padova

Girone B – Poule 1
Rugby Altovicentino, Selvazzano Rugby, Rugby Mantova, Rangers Rugby Vicenza, Desenzano Rugby, Verona Rugby

Girone B Poule 2
Rugby Fiumicello, Cus Brescia, Rugby Bassa Bresciana, Gussago Rugby, Botticino Rugby, ASR Lumezzane

Girone C – Poule 1
Amatori Rugby Milano Junior, Malpensa Rugby, Chicken 2012 Rugby, Cus Milano, Delebio Rugby, ASR Varese

Girone C – Poule 2
Rugby Cernusco, Rugby Lainate, Rugby Rho, ASR Monza, ASR Lyons, Highlanders Formigine

Girone D – Poule 1
Stade Valdotain, Rugby San Mauro, Ivrea Rugby, Amatori Novara, Cus Torino, Volvera Rugby,

Girone D – Poule 2
Rivoli Rugby, Savona Rugby, Unione Rugby Riviera, Amatori Genova, Cus Pavia

Girone E – Poule 1
Imola Rugby, Rugby Castel San Pietro Terme, Rugby Pieve 1971, Rugby Forlì 1979, Faenza Rugby, Cus Ferrara Rugby

Girone E – Poule 2
Rugby Gubbio 1984, UR San Benedetto, CUS Ancona, Banca Macerata Rugby, Fano Rugby, Gran Sasso Rugby

Girone F – Poule 1
Emergenti Cecina, Lions Amaranto, CUS Siena, CUS Pisa, Terni Rugby, Firenze Rugby 1931, Etruria Piombino, Cavalieri Union Prato-Sesto, Elba Rugby

Girone F – Poule 2
UR Cagliari, 7 Fradis RC, Olbia Rugby 1982, Rugby Sassari, Bulldog Rugby Sassari, Amatori Alghero

Girone G – Poule 1
Rugby Club Latina, Polisportiva Fiumicino, Rugby Anzio, Rugby Segni, Arvalia Villa Pamphili, Roma Urbe

Girone G – Poule 2
Frascati RC 2015, Polisportiva L’Aquila Rugby, Amatori Tivoli, Arieti Rugby Rieti, Amatori Civita Castellana, Rugby Frascati Union

Girone H
Pool Campana
Arechi Rugby, Amatori Torre del Greco, Rugby Rende, Rugby Santa Maria Capua Vetere, San Giorgio del Sannio, Rugby Afragola

Pool Pugliese
Amatori Monopoli, Tigri Rugby Bari 1980, CUS Foggia, Svicat Rugby, Salento XV Trepuzzi, RC Granata

Pool Siciliana
CUS Catania, Ragusa RC Padua, Nissa Rugby, I Cavalieri Messina, Messina Rugby Clan, Palermo Rugby

 

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

Banner 300x150

sportpertutti-2021

banner sitofederugby

 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito