Italia


MATTEO PRATICHETTI ANNUNCIA AL RITIRO DAL RUGBY GIOCATO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 18 Luglio 2018 10:33

fotosportit 1590 pr
IL CENTRO ROMANO LASCIA DOPO UNA LUNGA CARRIERA DI RUGBY DI ALTO LIVELLO

Brescia, 17 Luglio 2018 –Dopo tanti anni di battaglie prima sui campi più prestigiosi d’Italia e poi di tutta Europa, il centro Matteo Pratichetti ha deciso di ritirarsi dal rugby giocato a quasi 33 anni. La decisione è stata presa a seguito delle complicazioni dovute all’ultimo infortunio alle vertebre cervicali del giocatore subito durante l’ultima stagione giocata a Parma nelle fila dello Zebre Rugby Club. 

Figlio d’arte e cresciuto in una famiglia di forte tradizione rugbystica, Matteo è cresciuto nel club romano della UR Capitolina collezionando la chiamata per le selezioni nazionali giovanili U17 e U18. A 19 anni nell’estate 2004 per Pratichetti arriva così la chiamata del Rugby Calvisano, coi gialloneri bresciani il centro fa il suo esordio nel massimo campionato italiano e nelle coppe europee. 

Leggi tutto...
 
RUGBY WORLD CUP 2019, A MARSIGLIA IL TORNEO DI RIPESCAGGIO PER LA POOL B PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 12 Luglio 2018 16:26

gironi mondialiRoma – Sarà Marsiglia la città dove verrà decretato il nome dell’ultima squadra partecipante alla Rugby World Cup 2019 in Giappone.

Nella città francese, che ha ospitato il terzo match dell’Italrugby allo scorso Natwest 6 Nazioni contro i padroni di casa, allo “Stade Delort” si giocherà il “Rugby World Cup Repechage”, torneo di ripescaggio che l’11, 17 e 23 novembre vedrà sfidarsi Canada, Hong Kong, la perdente della doppia sfida tra Germania e Samoa e una tra Namibia e Kenya. La vincente del mini torneo andrà a completare la Pool B del Mondiale dove oltre all’Italia al momento figurano Sudafrica, Nuova Zelanda e “Africa 1” (una tra Namibia e Kenya).

“Il torneo di ripescaggio sarà sicuramente entusiasmante: in palio c’è l’ultimo posto per il Mondiale. Dopo il successo del World Rugby U20 Championship in Francia, siamo felici di poter collaborare nuovamente con la Federazione Francese. Marsiglia è pronta per ospitare questo evento” ha dichiarato Bill Beaumont, presidente di World Rugby.

 
MATIAS AGUERO LASCIA IL RUGBY GIOCATO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 05 Luglio 2018 10:03

fotosportit 39662 prIL PILONE AZZURRO SI RITIRA DOPO DUE MONDIALI E 40 CAPS 

Roma – Dalla prima linea alla panchina. Dopo dieci anni in maglia azzurra e una carriera da autentico globetrotter della palla ovale, Matias Aguero ha annunciato oggi il ritiro dal rugby giocato.

L’ex pilone sinistro della Nazionale e delle Zebre, 37 anni compiuti lo scorso 13 febbraio, sarà regolarmente al via della preparazione estiva del club transalpino dell’Aix-en-Provence, dove ha militato nelle ultime due stagioni, ma nell’inedito ruolo di responsabile tecnico della mischia della formazione U18 del Club transalpino di PROD2, la seconda divisione francese.

Nato a Buenos Aires, ma approdato giovanissimo in Italia con la maglia del Bologna prima di passare a Rovigo, Aguero è esploso in Italia con la maglia giallonera del Viadana, dove ha giocato quattro stagioni conquistando nel 2005, con Pierre Berbizier CT, il suo primo cap (Azzurro n. 575) nella vittoria di Prato contro Tonga per 48-0.

Leggi tutto...
 
CATTOLICA TEST MATCH 2018, IN VENDITA I BIGLIETTI DI NOVEMBRE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 03 Luglio 2018 21:49

Annuncio calendario-2

"PRIMA" A FIRENZE CON LA GEORGIA IL 10, GLI ALL BLACKS ALL'OLIMPICO IL 24

Roma – La Georgia il 10 novembre a Firenze, per una sfida contro una Nazionale che, nelle ultime stagioni, ha mostrato una crescita di valore assoluto e per la quale non far mancare il sostegno agli Azzurri; poi l’appuntamento di Padova contro l’Australia, il 17 novembre, per un test contro una delle grandi potenze del rugby mondiale, affrontata l'ultima volta poco più di un anno fa nell'emozionante scontro diretto di Brisbane.

Il gran finale il 24 novembre, all’Olimpico di Roma, contro gli All Blacks Campioni del Mondo in carica, al ritorno nella Capitale dopo due anni, per una partita che la presenza dei tuttineri tramuta nell’evento sportivo principe dell’autunno romano.  

Leggi tutto...
 
CATTOLICA ASSICURAZIONI NUOVO MAIN SPONSOR DELLA FIR PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 02 Luglio 2018 13:56

 

Logo Cattolica Assicurazioni

E’ LA PRIMA AZIENDA ITALIANA SULLA MAGLIA DELLA NAZIONALE

Roma - La Federazione Italiana Rugby e Cattolica Assicurazioni hanno ufficializzato oggi a Roma un accordo di main sponsorship che vedrà il Gruppo assicurativo veronese apporre il proprio logo sulle maglie delle Squadre Nazionali per i prossimi sette anni.

Cattolica Assicurazioni darà inoltre il naming alle finestre internazionali World Rugby di autunno, firmando i Cattolica Test Match che vedranno impegnati gli Azzurri in novembre, a cominciare dal trittico 2018 contro Georgia (Firenze, 10 novembre), Australia (Padova, 17 novembre) e Nuova Zelanda (Roma, 24 novembre).

L’accordo di sponsorizzazione è stato sottoscritto questa mattina, presso la Sala Giunta del CONI di Roma, dal Presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi e dall’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni, Alberto Minali, alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente di Cattolica Assicurazioni Paolo Bedoni, del CT azzurro Conor O’Shea e di una vasta rappresentanza degli atleti delle Squadre Nazionali.

Siamo entusiasti di dare il benvenuto nella famiglia del rugby italiano a Cattolica Assicurazioni, un’azienda che come la nostra Federazione e le nostre Nazionali vanta una lunga tradizione nel proprio business ma che è fortemente impegnata nello sviluppo della propria competitività. Il grande rugby internazionale, con i Cattolica Test Match del prossimo novembre, il 6 Nazioni e la Rugby World Cup dell’anno prossimo in Giappone, costituisce il terreno ideale per un’azienda decisa ad accrescere la propria brand awareness, la prima realtà interamente italiana a divenire sponsor di maglia della Nazionale” ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi.

“I Cattolica Test Match autunnali, con le sfide a Georgia, Australia e Nuova Zelanda, segneranno il primo, grande momento di visibilità per la nostra partnership, un’occasione per la nostra Nazionale di confrontarsi ad alto livello e per il nostro nuovo main sponsor di far conoscere il Gruppo alle decine di migliaia di appassionati che assisteranno alle partite sugli spalti ed alle centinaia di migliaia di fans che sosterranno davanti allo schermo la nostra Nazionale” - ha aggiunto il numero uno del rugby italiano.

“È una giornata storica per Cattolica, che da oggi intraprende un cammino avvincente insieme al rugby italiano, nella convinzione di avere molti tratti in comune con questa disciplina. Il rugby è uno sport che richiede coesione, partecipazione, talento, rispetto dell’avversario e sano agonismo. Nel rugby gioca l’individuo, ma vince la squadra: sono gli stessi valori che muovono il lavoro quotidiano della nostra società, ora impegnata in una profonda trasformazione culturale” - ha dichiarato Alberto Minali, amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni. “Per la prima volta è un’azienda italiana a sostenere le squadre nazionali e i movimenti giovanili, maschili e femminili del rugby, e questo per noi è motivo di grande orgoglio, ulteriore spinta a legare il nostro nome a quello della Federazione e supportare uno sport che si distingue per una competizione sana. Ci piace pensare che anche un mondo pulito come quello dei tifosi della palla ovale inizi a conoscere e riconoscersi nella nostra società” ha concluso Minali.

 

 

 


Pagina 1 di 365
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito