Italia


SUDAFRICA, ANNUNCIATA LA FORMAZIONE PER LA SFIDA DECISIVA CON L’ITALIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 01 Ottobre 2019 05:10

dejaferrwcrsa“MASSIMO RISPETTO PER IL PACK AZZURRO, QUESTA PARTITA E’ LA PIU’ IMPORTANTE”

Shizuoka (Giappone) – Rassie Erasmus, responsabile tecnico del Sudafrica, ha ufficializzato oggi la formazione degli Springboks che affronterà l’Italia venerdì 4 ottobre a Shizuoka nella terza giornata della Pool B della Rugby World Cup (ore 18.45 locali, 11.45 in Italia, diretta Rai Sport 2).

L’incontro, il quindicesimo di sempre tra le due nazionali, segna una tappa cruciale nel Mondiale degli Azzurri e degli Springboks, con la vincente che metterà in cassaforte il passaggio ai quarti di finale della rassegna iridata giapponese.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, ZANI: "ESORDIO AL MONDIALE E' IL FRUTTO DI TANTI SACRIFICI IN CARRIERA" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 30 Settembre 2019 12:01

zani inno 2019Shizuoka (Giappone) –Nuova giornata di lavoro tra campo e palestra per la Nazionale Italiana Rugby che prosegue la preparazione alla sfida contro il Sudafrica in calendario venerdì 4 ottobre alle 18.45 locali (11.45 italiane) allo Shizuoka Stadium Ecopa, partita valida per la terza giornata del Girone B alla Rugby World Cup che sarà trasmessa in diretta su Rai 2.

“Sarà una partita molto dura – ha commentato Federico Zaniche stiamo preparando nel migliore dei modi. Il Sudafrica è una squadra molto fisica che già nella prima giornata ha mostrato le proprie qualità nonostante la sconfitta contro gli All Blacks. L’attenzione dovrà essere molto alta dall’inizio alla fine della partita cercando di non concedere nulla: contro questo tipo di squadre ogni errore potrebbe incidere sul match”.

Leggi tutto...
 
SUDAFRICA v ITALIA, DALLA PRIMA VOLTA ALL'OLIMPICO ALL'IMPRESA DI FIRENZE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 30 Settembre 2019 03:06

 

fotosportit 50200 prRoma – La prima volta fu all’Olimpico di Roma, pochi mesi dopo lo scatto di una delle foto simbolo del XX secolo – Nelson Mandela che consegna la Webb Ellis Cup a Francois Pienaar – era stata scattata: l’Italia riceveva nella Capitale i neo-campioni del mondo, quel Sudafrica capace alla prima partecipazione iridata di fermare gli All Blacks di Jonah Lomu.

In un rugby che si affaccia sul professionismo, il primo test-match tra gli Azzurri e gli Springboks terminò 21-40: era il 12 novembre e, per un’ora di gioco, l’Italrugby tenne testa ai Campioni del Mondo. A scavare il solco, negli ultimi venti minuti, il piede implacabile di Stransky e due mete di Pienaar e del centro Le Roux.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, LA CARICA DI ALLAN: "CONTRO IL SUDAFRICA SERVONO TANTA GRINTA E DETERMINAZIONE" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 29 Settembre 2019 14:52

allan meta namibiaShizuoka (Giappone) – Doppia seduta di lavoro in mattinata tra campo e palestra per la Nazionale Italiana Rugby che oggi ha iniziato ufficialmente la preparazione alla sfida contro il Sudafrica in calendario venerdì 4 ottobre alle 18.45 locali (11.45 italiane) allo Shizuoka Stadium Ecopa, partita valida per la terza giornata del Girone B alla Rugby World Cup che sarà trasmessa in diretta su Rai 2.                                                        

“Contro il Sudafrica vedremo una Italia con tanta grinta e determinazione. Siamo contenti delle ultime due settimane – ha esordito Tommaso Allandove abbiamo fatto due belle prestazioni ma sappiamo che non sarà abbastanza per passare il turno. Dovremo alzare il livello sui punti di incontro e in difesa ed essere sempre più performanti. Siamo positivi, crediamo nelle nostre potenzialità e proseguiamo su questa strada”.

Leggi tutto...
 
LA FIR PIANGE GIANFRANCO ZANCHI, AZZURRO N. 139 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 28 Settembre 2019 15:14

capcerimonia

Roma – Il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi e il Consiglio Federale hanno appreso con profonda tristezza della scomparsa, avvenuta oggi 28 settembre a Milano all’età di ottantanove anni, di Gianfranco Zanchi, Azzurro n. 139.

Numero otto milanese classe 1929, soprannominato “Il Gabbiano”, Zanchi aveva conquistato cinque caps con la maglia della Nazionale tra il 1953 e il 1957, debuttando ad Hannover contro la Germania Ovest il 17 maggio 1953 dividendo la terza linea con due icone del rugby italiano dell’epoca, Barilari e Lanfranchi, in un test-match vinto 21-3 dall’Italrugby.

La settimana successiva, confermato titolare in una terza linea dove la maglia numero 7 era sulle spalle di Mario Battaglini, aveva contribuito al successo di misura 14-16 sulla Romania. Tornato in Nazionale nel 1955, era stato spostato flanker in occasione della vittoria per 8-0 sulla Spagna a Barcellona nel match inaugurale dei Giochi del Mediterraneo ed in dicembre aveva preso parte all'affermazione per 17-6 sulla Cecoslovacchia a Roma.

La sua ultima apparizione internazionale, nuovamente da numero otto, era arrivata nella sua Milano il 7 dicembre 1957, quando l’Italia aveva fermato sull’8-0 la Germania Ovest, permettendogli di abbandonare imbattuto, a 28 anni, la scena dei test-match.

Alla famiglia Zanchi vanno le più sentite condoglianze del Presidente federale Alfredo Gavazzi, del Consiglio tutto e degli atleti e dello staff della Squadra Nazionale – la cui maglia aveva onorato - impegnata proprio in questi giorni nella Rugby World Cup 2019 in Giappone.

 


Pagina 4 di 434
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito