Italia Femminile


LUNEDI’ A VERONA FIR E CATTOLICA CELEBRANO L’ITALDONNE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 15 Maggio 2019 09:59

 

fotosportit 69637 prINCONTRO APERTO AL PUBBLICO PRESSO L’AUDITORIUM DEL MAIN SPONSOR 
Roma – Un pomeriggio aperto a tutti gli appassionati, per incontrare le protagoniste di uno dei più importanti risultati mai centrati da una Squadra Nazionale FIR: lunedì 20 maggio dalle ore 17 l’Auditorium “Giulio Bisoffi” di Verona, all’interno del quartier generale di Cattolica Assicurazioni, apre le porte a tutto il movimento rugbistico per un incontro con Manuela Furlan e le sue compagne della Nazionale Italiana Femminile.

Un “meet and greet” dedicato alle Azzurre, a cui interverranno per i saluti istituzionali sia il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi che l’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni, Alberto Minali, ma che sopra ad ogni cosa vuole essere un momento di incontro tra il movimento di base e la Nazionale Italiana Femminile, protagonista di un 6 Nazioni chiuso in seconda posizione, miglior piazzamento mai centrato da una squadra italiana nel Torneo, ed oggi sesta forza del rugby internazionale. 

Il programma della serata, per le Azzurre, prevede un incontro con i dipendenti Cattolica e con il pubblico presso l’Auditorium “Bisoffi, seguito da un talk show i che – dopo i saluti istituzionali dei vertici di FIR e Cattolica – andrà a raccontare attraverso le parole delle protagoniste il cammino della Nazionale Italiana Femminile nel Women’s Six Nations 2019.
Leggi tutto...
 
ALLA NAZIONALE ITALIANA FEMMINILE IL PREMIO CITTA DI ROMA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 16 Aprile 2019 10:05

sixnations italia irlanda2019Roma - La quinta edizione del Premio Città di Roma istituito dall’Ente di Promozione Sportiva e di Terzo Settore O.P.E.S. (Organizzazione Per l’Educazione allo Sport) premierà, giovedì prossimo, 18 aprile, la Nazionale Italiana Rugby Femminile per la Categoria S.T.A.R. (Solidarietà, Temperanza, Altruismo, Rispetto).

Ritirerà il premio il Capitano dell’Italdonne, Manuela Furlan, durante la cerimonia che si terrà a Roma, presso il Salone d’Onore del CONI (Piazza Lauro De Bosis, 15), alla presenza del suo Presidente Giovanni Malagò, con inizio alle ore 9.30.

Il riconoscimento si inserisce nell’ambito dei festeggiamenti del “Dies Romana”, comunemente noto come “Natale di Roma”. A dispetto delle precedenti edizioni, quando l’opera d’arte realizzata dall’artista Leandro Lottici era riservata a due personaggi - un uomo ed una donna originari dell’Urbe - che avevano messo al centro della propria vita lo sport, da quest’anno i premiati saranno molti di più e verranno scelti anche tra i nati al di fuori del territorio capitolino, adeguandosi così a quel concetto di civis romanus della tradizione latina.

Leggi tutto...
 
COPPA DEL MONDO FEMMINILE 2021: WORLD RUGBY STABILISCE I CRITERI DI QUALIFICAZIONE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 05 Aprile 2019 08:39

 

trodeo wrwcINTRODOTTO IL TORNEO DI QUALIFICAZIONE EUROPEO. L’ITALIA TRA LE CONTENDENTI

Dublino - World Rugby ha definito i criteri di qualificazione per la Coppa del Mondo 2021, nona edizione della WRWC che per la prima volta si disputerà nell’Emisfero Sud, in Nuova Zelanda, nei mesi di luglio ed agosto.

La Women’s Rugby World Cup 2017 ha qualificato all’edizione del 2021 Nuova Zelanda, Inghilterra, USA, Francia, Canada, Australia e Galles.

Oceania, Europa, Asia, Africa e Sudamerica esprimeranno le ulteriori cinque squadre che comporranno la griglia di partenza della fase conclusiva del Torneo Iridato.

Una delle principali novità introdotte dal consiglio di World Rugby interessa il “Vecchio Continente”. Per la prima volta, infatti, verrà disputato in Europa un torneo di qualificazione che si terrà nel settembre 2020 cui parteciperanno Italia, Irlanda, Scozia e la vincente dell’Europeo 2020.

Leggi tutto...
 
L'ITALIA FEMMINILE SALE AL 6° POSTO DEL RANKING MONDIALE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 18 Marzo 2019 15:35

rkDublino - La vittoria di ieri sulla Francia (31-12 allo Stadio Plebiscito di Padova) che ha assegnato all'Italdonne il secondo posto nella classifica del 2019 Women's Six Nations - miglior piazzamento di sempre per una rappresentativa azzurra nel Torneo - fa guadagnare alla Nazionale Femminile un posto nel World Rugby Women's Rankings.

Le Azzurre di Andrea Di Giandomenico salgono al sesto posto, superando l'Australia e piazzandosi subito dopo le Statunitensi.

Scende di una posizione la Francia (da terza a quarta) mentre mantengono il vertice della classifca le Black Ferns, la versione in rosa degli All Blacks, seguite dall'Inghilterra che sabato a Twickenham ha innalzato il Trofeo messo in palio dal Six Nations con tanto di Grande Slam.
  

 

 
ITALDONNE STORICHE, SECONDO POSTO NEL 6 NAZIONI PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 17 Marzo 2019 16:59

AG4I0335di Gianluca Galzerano, Addetto Comunicazione Comitato Regionale Veneto

Un’Italia da sogno centra meritatamente vittoria e secondo posto finale nel Six Nations al termine di una partita dominata dal primo all’ultimo minuto, lucida nella lettura difensiva, chirurgica nella gestione del possesso, prepotente sul confronto fisico contro le pur strutturate ospiti transalpine. Subito aggressivo il XV azzurro al primo possesso da kick-off, le ragazze di Di Giandomenico  attaccano in avanzamento con 13 fasi ma un in-avanti sotto i pali salva le ospiti dalla prima meta.

La risposta francese è timida, l’Italia ha più fame e guadagna un immediato turn-over lavorando bene sui punti di collisione, ma le transalpine si scuotono ed attorno al 10’ si installano in territorio italiano mettendo una buona pressione sulla difesa. Il match è ora aperto, con entrambe le mediane a giostrare sul doppio fronte allargato: al 20’ fiammata azzurra, la Madia trattiene di un tempo il pallone innescando la Rigoni sul controtempo difensivo, l’avanzamento è notevole, poi i due punti d’incontro centrali dentro i 22 fanno da base al tentativo sulla destra, con la Stefan che riceve tagliando l’angolo di corsa prima del tuffo vincente che vale il primo vantaggio.

Segue una lunga fase di equilibrio nella fascia centrale, la Giordano esce male da un contrasto ed è costretta al cambio mentre la Francia prova ad accelerare negli ultimi 5’, trovando ad un giro di lancette dal riposo la meta del pareggio, con l’ala Boujard ad accelerare sul corridoio di destra dopo l’assist della Saluzzo sul lato cieco. Il XV azzurro non ci sta e torna a giocare in avanti, con le terze scatenate attorno ai raggruppamenti: la difesa è costretta al fallo, la Sillari indica i pali ed il penalty va a segno per l’8 a 5 che spedisce le squadre al riposo.

Seconda frazione: rientra la Giordano, per la panchina francese tre cambi tecnici. L’abbrivio resta nettamente azzurro: al primo possesso le avanti di Di Giandomenico arano terreno ed avversarie spingendosi dentro i 22 in attacco, le transalpine sono fallose all’ingaggio e la Sillari va nuovamente per i pali, firmando l’11 a 5.

La Francia non trova la chiave del match, subendo la maggior concretezza azzurra in fase di conquista: poco dopo il quarto d’ora l’assalto azzurro rompe gli argini francesi, lavorando una serie di pick’n’go che la Bettoni trasforma in oro toccando oltre la linea per la terza marcatura pesante, poi convertita dalla Sillari nel parziale di 18 a 5. E’ un’Italia dominante in tutte le fasi di gioco, che la Francia non riesce ad affrontare palla in mano: la mediana cambia così tattica provando più volte il cross-kick largo, e al 65’ va a segno con l’ala Jason. La reazione è immediata e veemente: l’Italia attacca a metà campo creando il mismatch, la Rigoni prende palla e con una finta penetra la difesa volando per 50 metri marcando il punto 26.

Non basta ancora: si va a caccia della quarta meta, quella del bonus, quella del secondo posto nel Torneo: la neo-entrata Tounesi rompe due placcaggi, poi sul placcaggio arriva in sostegno la Furlan che alza le frequenze spinta da tutto il pubblico lasciandosi tutta la difesa  dietro per il 31 a 12 che chiude la contesa mandando in Paradiso le Azzurre mentre le francesi masticano amaro. 

Padova, Stadio del Plebiscito – domenica 17 marzo 2019
Women Six Nations, V giornata 
Italia vs Francia 31-12 (8-5)
Marcatrici: p.t. 20’ m. Stefan, nt (5-0); 39’ m. Boujard, nt (5-5); 40’+4’ c.p. Sillari (8-5); s.t. 5’ c.p. Sillari (11-5); 19’ m. Bettoni, t. Sillari (18-5); 30’ c.p. Sillari (21-5); 65’ m. Jason, t. Tremuliere (21-12); 70’ m. Rigoni, nt (26-12); 76’ m. Furlan, nt (31-12)
Italia: Furlan ©; Muzzo (76’ Sarasso), Sillari, Rigoni, Stefan (50 caps); Madia (77’ Busato), Barattin (76’ Magatti); Giordano (34’ - 41’ Cammarano), Franco (79’ Fedrighi), Arrighetti; Duca (79’ Sberna), Ruzza (74’ Tounesi); Gai, Bettoni (74’ Turani), Giacomoli (48’ Cammarano)
All. Di Giandomenico
Francia: Tremouliere; Boujard (72’ Menager), Yengo, Vernier (41’ Imart), Jason; Bourdon, Saluzzo (41’ Coudert –  77’ Ambongouilat); Hermet ©, Diallo (67’ Gros), Berthomieu (72’ Pellegris); Forlani, Ferer; Joyeux, Thomas (68’ Soloch), Traore (41’ Arricastre).
All. Cherouk
Arbitro: Sara Cox (RFU)
GdL: Laura Pittingale (RFU), Clara Munarini (RFU)
Quarto Uomo: Simone Boaretto (FIR)
TMO: Leo Colgan (IRFU)
Cartellini: 54’ giallo a Diallo (FRA)
Calciatrici: Sillari (ITA) 4/6; Tremouliere 1/2
Note: Giornata nuvolosa, temperatura 11 gradi, spettatori presenti 3500 
Woman of the Match: Giada Franco (ITA)

 

 


Pagina 2 di 82
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito