Slide


ITALRUGBY, O'SHEA ANNUNCIA IL XV PER IL CANADA PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 24 Settembre 2019 05:51

 

formazione italia canadaFukuoka  (Giappone) – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che giovedì alle 16.45 locali (9.45 italiane) affronterà il Canada all’Hakatanamori Stadium di Fukuoka nel secondo incontro valido per il Girone B della Rugby World Cup, partita che sarà trasmessa in diretta su Rai 2 con telecronaca di Andrea Fusco e Andrea Gritti.

Dieci i cambi nel XV iniziale rispetto alla gara d’esordio vinta contro la Namibia. Matteo Minozzi – entrato a partita in corso realizzando l’ultima meta del match contro la formazione africana – tornerà a vestire la maglia n.15 con Hayward spostato al centro insieme a Michele Campagnaro che conquisterà il suo quinto cap nella rassegna iridata dopo i 4 collezionati quattro anni fa in Inghilterra. Sulle ali agiranno Tommaso Benvenuti e Giulio Bisegni, all’esordio al Mondiale. Mediana inedita formata da Tommaso Allan – che dopo la partita contro la Namibia è diventato il terzo marcatore di sempre con 301 punti segnati – e Callum Braley.

Leggi tutto...
 
L'ITALIA BATTE 47-22 LA NAMIBIA ALL'ESORDIO NELLA RUGBY WORLD CUP PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 22 Settembre 2019 08:20

steyn italia namibia

 

Osaka (Giappone) – Vittoria e bonus offensivo per l’Italrugby che inizia il proprio Mondiale conquistando 5 punti. A Osaka la squadra di Conor O’Shea batte 47-22 la Namibia nel primo incontro valido per il Girone B alla Rugby World Cup.

Partita chiusa nelle prime battute di gioco che viene sbloccata al sesto minuto di gioco: da una touche sbagliata dagli Azzurri all’altezza del centrocampo arriva la prima meta del match con la Namibia che recupera l’ovale e riparte velocemente finalizzando la manovra con Stevens. Loubser trasforma per il 7-0 momentaneo. L’Italia rialza subito la testa e con la propria fisicità in mischia pareggia i conti cinque minuti più tardi con una meta tecnica realizzata all’altezza dei pali. Al 13’ ghiotta occasione per ribaltare il risultato con Mbandà che scappa sulla fascia sinistra ma che viene fermato a pochi metri dalla linea di meta avversaria. L’Italrugby crea ma spreca occasioni in attacco non riuscendo a concretizzare una ghiotta occasione al 18’:

Leggi tutto...
 
FIR LANCIA L’ACCOUNT TIKTOK IN VISTA DEL DEBUTTO ALLA RWC2019 PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 20 Settembre 2019 13:24

ttlogo
Roma -
La Federazione Italiana Rugby amplia la propria presenza sui social network, alla vigilia del debutto iridato della Nazionale Maschile di domenica a Osaka contro la Namibia, approdando su TikTok.

Forte di una fanbase complessiva di quasi un milione di utenti, FIR ha scelto di estendere la propria offerta digitale con l’obiettivo di veicolare il Gioco e i valori fondanti che lo caratterizzano verso un pubblico giovane, attento alle tendenze online, abituato a fruire di contenuti veloci, accessibili e divertenti.

La decisione di lanciare la collaborazione con TikTok a pochi giorni dal debutto azzurro nella Rugby World Cup è rivolto ad offrire da subito ai giovani appassionati, vecchi e nuovi, una finestra inedita sull’avventura di Italrugby, portando il pubblico a scoprire gli Azzurri anche nei loro momenti lontano dal campo, riducendo le distanze tra atleti e fans.

Leggi tutto...
 
FIR E DAP ANCORA INSIEME PER IL “RUGBY OLTRE LE SBARRE” PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 20 Settembre 2019 12:21

 

rolsRoma - La stagione dente dai detenuti degli istituti di detenzione dei capoluoghi di Piemonte ed Emilia-Romagna, le due Società rappresentano la massima espressione del progetto “Rugby oltre le sbarre” che ha nella Federazione Italiana Rugby e nel Dipartimento di Polizia Penitenziaria i principali promotori e portatori d’interesse.


Sviluppato nel corso delle ultime stagioni sulla scorta dell’esperienza positiva di Drola e Giallo Dozza, il progetto “Rugby oltre le sbarre”, sostenuto dal protocollo sottoscritto tra FIR e Ministero dell’Interno,  ha visto sempre più istituti di pena avvicinarsi e inserire la pratica del rugby nei propri percorsi di formazione e re-inserimento dedicati ai detenuti, apprezzando i positivi riscontri ottenuti dalla pratica del Gioco attraverso la comprensione e l’applicazione concreta dei valori che lo caratterizzano. Diciotto oggi gli Istituti dove, attraverso la collaborazione delle Società del territorio e della FIR, il rugby è regolarmente praticato.

Nel contempo le 2 società, insieme ai Bisonti del Carcere di Rebibbia di Roma, si sono aggiudicati il Bando della Presidenza del Consiglio “Inclusione Sociale attraverso lo sport” per un percorso di sviluppo del progetto in tutte le sue specificità e le cui risultanze potranno essere a disposizione del DAP e di tutto il movimento rugbystico.

Proprio in questi giorni il Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria ha diffuso a tutte le carceri italiane una Circolare volta a sensibilizzare un numero sempre crescente di strutture a valutare l’inserimento del Gioco del Rugby nei propri programmi trattamentali, evidenziandone il notevole impatto formativo: “La mission di FIR - ha commentato il Presidente federale Alfredo Gavazzi - è quella di diffondere il Gioco ed i suoi valori fondanti nel nostro Paese, senza distinzione di ceto o condizione, garantendo un contributo positivo alla società civile. Come imprenditore, ho potuto negli anni apprezzare lo straordinario ruolo educativo e formativo derivante dalla pratica del rugby, e la replicabilità di quanto lo sport può insegnare anche lontano dal campo. In tal senso, la collaborazione con il DAP e la sensibilizzazione alla pratica e alla diffusione del rugby negli istituti di pena è pienamente coerente con i nostri obiettivi e non posso che augurarmi di vedere il nostro sport contribuire sempre più al reinserimento nel tessuto sociale di chi ha compreso i propri errori e, come ogni atleta, desidera divenire una versione migliore di se”.

 

 

 
CATTOLICA PIAZZA ITALIA INAUGURATA AD OSAKA PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 18 Settembre 2019 10:58

6998960D-6440-42E8-9720-CA317A3B5466Tokyo - La Camera di Commercio Italiana in Giappone (ICCJ) dedica al rugby un imperdibile appuntamento e presenta Cattolica Assicurazioni Piazza Italia.

Dieci giornate di eventi con epicentro a Osaka e nelle città di Ueda, Toyota e Fukuoka, un palinsesto ricco di ospiti e attività organizzate da ICCJ con  il supporto di Cattolica Assicurazioni e la partecipazione della Federazione Italiana Rugby, per seguire la squadra italiana di rugby nelle quattro tappe della fase a gironi della Coppa del Mondo che si tiene per la prima volta in Asia, dal 20 settembre al 2 novembre 2019. Oltre 60 i marchi dell'eccellenza italiana presenti, da Maserati a Peroni, la Regione Marche, che per l'occasione porta lo Chef pluripremiato Vincenzo Spinosi, Confagricoltura nell'ambito dell'iniziativa "True Italian Taste" e il Consorzio del Prosecco per citarne alcuni. Ad Osaka, che ospiterà il festival Cattolica Assicurazioni Piazza Italia dal 18 al 23 settembre presso Grand Front, centro nevralgico e commerciale della città, sarà possibile incontrare in più di un'occasione i giocatori della Nazionale Italiana Rugby. In più verranno proiettate le partite live da schermi che ricordano i "Bar Sport" tipici delle piazze italiane, accompagnate dal commento dei nostri ospiti esperti di sport.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 34

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito