Slide


ITALIA FEMMINILE: UN CAMBIO FRA LE AZZURRE PER L’IRLANDA PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 13 Febbraio 2019 12:53

 

inno gallesRoma - Prenderà il via mercoledì 20 febbraio a Parma il raduno dell’Italdonne in vista del terzo appuntamento con il Torneo Femminile delle Sei Nazioni 2019 che le vedrà in campo allo Stadio Sergio Lanfranchi sabato 23 febbraio, alle ore 19.45, contro l’Irlanda (diretta Eurosport 2 e streaming su Eurosport player).

La Nazionale Femminile in virtù del successo esterno sulla Scozia (28-7 con punto di bonus) e del pareggio con il Galles (3-3) occupa con 7 punti il secondo posto della classifica subito dopo l’Inghilterra a punteggio pieno (10pt.). L’Irlanda, reduce dalla vittoria sulla Scozia (22-5) e dalla sconfitta subita dall’Inghilterra nel primo turno (51-7), è attualmente quarta con 5 punti.

Andrea Di Giandomenico ha reso nota questa mattina la lista delle ventitré Azzurre selezionate per il secondo incontro casalingo. Sabato scorso Manuela Furlan & Co. hanno debuttato fra le mura di casa allo stadio Via del Mare di Lecce contro il Galles.

Fra le atlete da rilevare un solo cambio: Francesca Sgorbini terza linea del Rugby Colorno subentra al posto di Elena Serilli. Francesca, appena diciottenne (è nata a Pesaro il 7 gennaio 2001), entra a far parte della rosa azzurra dopo aver debuttato lo scorso anno con l’ItalSeven Under 18 agli Europei di categoria.

Leggi tutto...
 
ITALIA, O'SHEA ANNUNCIA IL GRUPPO PER PREPARARE L'IRLANDA PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 12 Febbraio 2019 15:01

conor oshea press conference 2019Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la lista dei  giocatori che prenderanno parte al raduno di Roma, in calendario da domenica  17 a lunedì 25 febbraio al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti”, in preparazione del terzo incontro del Guinness Sei Nazioni 2019 di domenica 24 febbraio allo Stadio Olimpico di Roma alle 16 contro i campioni in carica dell’Irlanda, match che sarà trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Confermata l’ossatura del gruppo che ha preso parte ai alle prime due gare del Guinness Sei Nazioni contro Scozia e Galles. Torna Giulio Bisegni: il centro delle Zebre, presente nella rosa di Italrugby nei Cattolica Test Match di Novembre e assente nei primi raduni del 2019 a causa di un infortunio al polpaccio, sarà nuovamente a disposizione dello staff.

In mediana si rivede Tito Tebaldi: il numero 9 di Benetton Rugby, ai box dopo l’infortunio occorsogli nel pre-partita di Scozia-Italia, rientra nel gruppo azzurro. Insieme a lui, Gori e Palazzani anche Callum Braley, mediano di mischia in forza al Gloucester invitato dallo staff al ritiro al via domenica.

Questa la lista dei 33 atleti che si ritroveranno domenica a Roma:

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 19caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 31caps)*
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 15caps)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 9 caps)*
Cherif TRAORE' (Benetton Rugby, 7 caps)*

Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 17 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousian, 101 caps)

Seconde Linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 18 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 9 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 2 cap)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 109 caps)

Flanker/n.8
Marco BARBINI (Benetton Rugby, 3 caps)
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 15 caps)*
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 14 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 136 caps) – capitano
Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 27 caps)
Jimmy TUIVAITI (Zebre Rugby Club, 2 caps)

Mediani di Mischia
Callum BRALEY (Gloucester Rugby, esordiente) - invitato
Edoardo GORI (Benetton Rugby, 69 caps)*
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 30 caps)
Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 29 caps) 

Mediani di Apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 45 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 32 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 6 caps) 

Centri
Michele CAMPAGNARO (Wasps, 40 caps)*
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 16 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 22 caps)*
Marco ZANON (Benetton Rugby, esordiente)* 

Ali/Estremi
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 11 caps)
Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 17 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 14 caps)
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 17 caps)*
Luca SPERANDIO (Benetton Rugby, 5 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”

 
ZEBRE RUGBY AL FIANCO DI ITALRUGBY: COL BIGLIETTO DI ITALIA VS IRLANDA SEI OSPITE A PARMA IL 2 MARZO PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 10 Febbraio 2019 17:28

fotosportit 72729 prGli Azzurri ieri sono stati sconfitti a Roma contro il Galles nel secondo turno del Sei Nazioni 2019. Tre le Zebre scese in campo davanti ai quasi 40.000 dello Stadio Olimpico di Roma: la seconda linea David Sisi, il mediano di mischia Guglielmo Palazzani e l’estremo Edoardo Padovani. Il veneziano –schierato ieri all’ala dalla nazionale italiana- è andato in meta nella ripresa come sette giorni fa al BT Murrayfield di Edimburgo. Il 26-15 finale vede l’Italia cogliere il 19° risultato negativo consecutivo nel più antico torneo di rugby, e tanta è la delusione in tutto il movimento nonostante una prova caparbia di Parisse e compagni.

Il commento dell’Amministratore Unico delle Zebre Andrea Dalledonne :”Il momento che sta attraversando il nostro movimento a livello di risultati non è positivo. E’ troppo facile oggi fare critiche e lasciarsi andare allo sconforto. Nessuna notte è così buia da impedire al sole di risorgere! A nome della franchigia federale invito tutti gli sportivi ed amanti del nostro sport ad avere fiducia nel futuro: lavorare tutti insieme per migliorare”.

Il numero 1 della franchigia di base a Parma presenta un’interessante iniziativa di coesione dedicata ai tifosi di tutta Italia :”La nostra società farà sempre il massimo -rispetto alla proprie possibilità- per ottenere questi risultati: abbiamo però bisogno del sostegno di tutti gli appassionati ovali italiani! In questa direzione abbiamo ideato l’evento di sabato prossimo 16 Febbraio 2019 a Viadana quando le Zebre ed il Rugby Viadana 1970 si uniranno per condividere un’eccezionale giornata di sport. Invito tutti a venire allo Stadio Zaffanella per vivere insieme a noi le emozioni che solo il nostro sport sa produrre. Altresì vogliamo dare un segnale a tutti i tifosi italiani: chiunque presenterà il proprio tagliando per la gara dello Stadio Olimpico di Roma del Sei Nazioni del 24 Febbraio tra Italia ed Irlanda al botteghino dello Stadio Lanfranchi di Parma il 2 Marzo, sarà nostro gradito ospite; ricevendo un biglietto per sostenere Castello e compagni nell’importante sfida contro gli scozzesi Glasgow Warriors, ed una birra ”.

 
GUINNESS 6 NAZIONI, A ROMA IL GALLES BATTE L’ITALIA 26-15 PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 09 Febbraio 2019 19:35

HAYWARDARTICOLORoma-Nella seconda giornata del Guinness 6 Nazioni 2019, allo stadio Olimpico di Roma il Galles vince contro gli Azzurri con il punteggio di 26-15.

Nella fase iniziale della prima frazione grande possesso gallese nella metà campo azzurra, che porta la squadra di Warren Gatland a condurre il match dopo mezz’ora di gioco sul 12-0, frutto di quattro calci piazzati realizzati da Dan Biggar. La reazione degli Azzurri arriva al 35’ con il terza linea Abraham Steyn, che su una ripartenza assistita schiaccia l’ovale oltre la linea per la prima meta dell’incontro. Tommaso Allan trasforma successivamente la marcatura, riportando l’Italrugby sotto break 7-12. A fine primo tempo l’Italia non riesce ad accorciare le distanze dalla piazzola con Tommaso Allan, con un calcio piazzato che da posizione defilata centra il palo, non permettendo agli azzurri di muovere nuovamente il tabellino. Nel secondo tempo è l’Italia ad aprire le marcature, con Tommaso Allan che dalla piazzola porta il XV guidato da Conor O’Shea sul 10-12. Al 54’ arriva però la prima marcatura dell’incontro per gli ospiti, che vanno oltre al largo con l’ala Josh Adams su un’apertura dei trequarti, che trasformata porta il Galles sul 19-10. A dieci dal termine arriva la meta del definitivo sorpasso ospite, con la segnatura pesante di Owen Watkin che trasformata da Gareth Anscombe porta i dragoni sul 26-10. Al 75’ nuova offensiva azzurra, che consente   all’Italrugby di segnare sul lato destro del campo con l’ala Edoardo Padovani, servito al largo da Tommaso Allan. Lo stesso mediano d’apertura azzurro non riesce nella conversione da posizione defilata; il triplice fischio del direttore di gara Mathieu Raynal chiude così il match sul 26-15 in favore degli ospiti.

Prossimo appuntamento per gli Azzurri sabato 23 febbraio allo stadio Olimpico contro l’Irlanda nella terza giornata del torneo.

Roma, Stadio Olimpico - sabato 9 febbraio 2019

Guinness Sei Nazioni 2019, II giornata

Italia v Galles 15-26 (7-12)

Marcatori: p.t.  1’ cp Biggar (0-6), 14’ cp Biggar (0-6), 18’ cp Biggar (0-9), 29’ cp Biggar (0-12), 34’ m. Steyn tr Allan (7-12); s.t. 43’ cp Allan (10-12),  54’ m. Adams tr Biggar (10-19), 69’ m. Watkin tr Ascombe (10-26), 75 m. Padovani (15-26)

Italia: Hayward; Padovani, Campagnaro, Morisi, Esposito; Allan (47’-54’ McKinley), Palazzani (59’ Gori); Parisse (cap), Steyn, Negri (56’ Barbini); Budd (51’ Ruzza), Sisi; Ferrari (59’ Pasquali), Ghiraldini (59’ Bigi), Quaglio (50’ Traorè)

All. O'Shea

Galles: Williams (67’ Amos); Holmes, Davies J., Watkin, Adams; Biggar (54’ Anscombe), Davies A. (62’ Davies G.); Navidi (67’ Moriarty), Young, Wainwright; Beard, Ball (49’ Jones AW); Lee (49’ Lewis), Dee (67’ Elias), Smith (62’ Jones W.).

All. Gatland

Arb. Mathieu Raynal (Francia)

AA1: Wayne Barnes (Inghilterra) AA2: Shuhei Kubo (Giappone)

TMO: David Grashoff (Inghilterra)

Calciatori: Biggar (Galles) 5/5, Allan (Italia) 2/4, Anscomble (Galles) 1/1

Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 38.700

Punti conquistati in classifica: Italia 0 – Galles 4

Man of the Match: Josh Navidi (Galles)

 

 

LA CRONACA DEL MATCH

Il drop del mediano d’apertura gallese Dan Biggar apre il secondo turno del Guinness 6 Nazioni 2019  allo stadio Olimpico di Roma tra Italia e Galles.

Al 1’ minuto il Galles si porta subito avanti nel punteggio, sfruttando un calcio di punizione realizzato da Dan Biggar per un tenuto a terra dell’Italia.

Al 5’ gli Azzurri si affacciano per la prima volta nei 22 avversari, con un’apertura al largo della linea veloce con l’ovale portato avanti dall’ala Angelo Esposito. Sugli sviluppi dell’azione però il Galles riesce a riconquistare il pallone con un turnover difensivo.

Dopo 14 minuti è ancora Dan Biggar a centrare i pali per gli ospiti dal centro dei 22, portando il Galles sullo 0-6.

Quattro minuti più tardi il Galles allunga nuovamente nello score con il piede di Dan Biggar dalla piazzola, portando gli ospiti sopra break sullo 0-9.

Alla mezz’ora il Galles sfrutta ancora un calcio di punizione concesso dal direttore di gara Mathieu Raynal per portarsi avanti con Dan Biggar, che al 30’ sigla il 12-0 dalla piazzola.

La reazione degli Azzurri arriva al 35’ con il terza linea Abraham Steyn che su una ripartenza assistita schiaccia l’ovale oltre la linea per la prima meta dell’incontro, che trasformata da Tommaso Allan riporta l’Italrugby sotto break 7-12.

A fine primo tempo l’Italrugby non riesce ad accorciare le distanze dalla piazzola con Tommaso Allan, con un calcio piazzato che da posizione defilata centra il palo, non permettendo agli azzurri di muovere nuovamente il tabellino.

Nel secondo tempo è l’Italia ad aprire per prima le danze con Tommaso Allan che al 44’ dalla piazzola porta il XV guidato da Conor O’Shea sul 10-12.

Al 54’ il Galles trova la prima meta del proprio incontro con il numero 11 Josh Adams, che concretizza un’apertura al largo dei trequarti gallesi sul lato sinistro del campo. Dan Biggar trasforma poi la segnatura, per il 19-10 in favore degli ospiti.

A dieci dal termine arriva la meta del definitivo sorpasso ospite, con la marcatura pesante di Owen Watkin servito da un assist kick sotto i pali, che trasformata da Gareth Anscombe porta i dragoni sul 26-10.

Al 75’ nuova offensiva azzurra, che consente all’Italrugby di segnare sul lato destro del campo con l’ala Edoardo Padovani, servito al largo da Tommaso Allan. Lo stesso mediano d’apertura azzurro non riesce nella conversione da posizione defilata. Il triplice fischio del direttore di gara Mathieu Raynal chiude così il match sul 26-15 in favore degli ospiti.

 
FIR E HONDA ANNUNCIANO NUOVO ACCORDO DI SPONSORIZZAZIONE PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 08 Febbraio 2019 14:27

AG4I3239La Federazione Italiana Rugby e Honda Motor Italia hanno ufficializzato oggi la sottoscrizione di un accordo di Sponsorizzazione per l’intera durata del 2019.

L’accordo è stato siglato allo Stadio Olimpico di Roma dal Presidente della FIR Alfredo Gavazzi e dal Direttore Genarale di Honda Motor Italia Simone Mattogno e vedrà la Casa automobilistica nipponica fregiarsi del titolo di Sponsor Ufficiale della Nazionale Italiana Rugby per l’intera durata dell’accordo.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 20

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

registrati-FIR


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito