Slide


L’ITALIA U20 VINCE A BARI CONTRO LA SCOZIA 45-31 NELL’ULTIMA GIORNATA DEL 6 NAZIONI PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 16 Marzo 2018 16:58

 

RISULTATOOOO202020Bari – Nella quinta giornata del 6 Nazioni Under 20 l’Italia allo “Stadio della Vittoria” di Bari batte la Scozia 45 a 31 centrando il bonus offensivo.

Vittoria ampiamente meritata dagli Azzurrini che hanno condotto nel punteggio per tutto l’arco dell’incontro,  trovando subito la prima marcatura al 3’ su un’apertura al largo concretizzata da Albert Batista. Successivamente è ancora la squadra guidata da Fabio Roselli ed Andrea Moretti a spingere sull’acceleratore andando in meta in una seconda occasione su un drive con il tallonatore Matteo Luccardi. La prima reazione scozzese arriva al 21’ con la segnatura di Dewhirst, ma gli Azzurrini rispondono subito prontamente con la doppia marcatura dell’ala Alessandro Forcucci rispettivamente al 24’ ed al 30’, che con la trasformazione di Rizzi portano l’Italia a condurre 24-7 a meno di dieci minuti dal termine del primo tempo. In chiusura della prima frazione la Scozia accorcia le distanze con il primo centro McDowall che schiaccia in meta l’ovale che trasformato successivamente da Thompson porta le squadre a riposo sul 24-14.

Ad inizio ripresa dopo la prima meta scozzese è ancora l’Italia a portarsi nuovamente avanti facendo esplodere di gioia il folto pubblico presente quest’oggi a Bari, con due mete segnate rispettivamente al 48’ con capitan Lamaro e al 60’ con Fischetti su un’ottima azione corale italiana che consente all’Italia di portare definitivamente a casa la partita. Negli ultimi minuti di match una meta per parte chiude definitivamente una gara sempre condotta in vantaggio dagli Azzurrini sul 45-31.

Vittoria importante per l'Italia che in attesa del risultato dei Dragoni gallesi scavalca proprio la Scozia centrando il quarto posto in classifica.

 

 

Bari, Stadio della Vittoria – venerdì 16 marzo 2018

6 Nazioni under 20, V Giornata

Italia vs Scozia 45-31 (24-14)

Marcatori: p.t.  3’ m. Batista (5-0), 12’ m. Luccardi tr Biondelli (12-0), 21’ m. Dewhirst tr. Thompson (12-7), 24’ m. Forcucci(17-7), 30’ m. Forcucci tr Rizzi (24-7), 34’ m. McDowall tr Thompson (24-14) s.t. 44’ m. Trotter tr Thompson (24-21), 48’ m. Lamaro tr Rizzi (31-21), 55’ cp Thompson (31-24), 60’ m. Fischetti tr Rizzi (38-24), 77’ m. Fusco tr Di Marco (45-24), 79’ m. Dewhirst tr Thompson (45-31)

Italia: Biondelli; Forcucci (67’ Fusco), De Masi, Mazza; Batista; Rizzi (78’ Di Marco), Crosato (80’ Bacchi); Koffi; Lamaro (cap); Ruggeri (56’ Ghigo); Iachizzi (55’ Canali), Cannone; Mancini Parri (55’ Nocera), Luccardi (78’ Ngeng), Fischetti (67’ Romano)

All.  Fabio Roselli, Andrea Moretti

Scozia: Dewhirst; Trotter (72’ Yawayawa), Strachan, McDowall; Rowe (77’ New); Thompson, Chapman (60’ Boyle); Devante Onojaife; Darge, Hughes, Hodgson, Johnson (78’ Sikes); Richardson (74’ Clements), Cairncross (74’ Walker), Gunn (62’ McBeth).

All. Stevie Scott

Arb. Dan Jones (WAL)

Calciatori: Biondelli (Italia) 0/1, Rizzi (Italia) 4/4, Thompson (Scozia) 5/5, Di Marco (Italia) 1/1

Punti conquistati in classifica: Italia 5, Scozia 1.

Man of the match: Antoine Koffi (Italia)

Note: 5237 spettatori presenti allo Stadio della Vittoria di Bari.

LA CRONACA DEL MATCH: Avvio dirompente degli Azzurrini che al 3’ trovano la prima marcatura dell’incontro con l’ala sinistra Albert Batista sugli sviluppi di un’apertura al largo. Michelangelo Biondelli non riesce nella successiva trasformazione: gli Azzurrini a meno di cinque dal termine sono in vantaggio 5-0 sulla Scozia a Bari.

Al 12' Italia ancora in meta, questa volta con il tallonatore Matteo Luccardi, bravo a concretizzare un drive da touche ottimamente impostato dagli Azzurrini. Antonio Rizzi non sbaglia centrando i pali per il 12-0 azzurro.

Al 21’ la Scozia accorcia le distanze dopo un’azione insistita nei 22 italiani, concretizzando con una segnatura dell’estremo Dewhirst. Il mediano d’apertura scozzese Thompson riesce nella trasformazione, per il 12-7 parziale.

La reazione dell’Italia non tarda ad arrivare, con la terza meta dell’incontro azzurro che arriva puntualmente al 24’ con l’ala Alessandro Forcucci, che concretizza nel migliore dei modi un’azione personale in velocità. Antonio Rizzi non riesce nella trasformazi

Al 30’ arriva anche la quarta meta azzurra che vale il bonus: su un pallone recuperato dall’Italia U20 è ancora l’ala Alessandro Forcucci a trovare la via della meta, che con la successiva trasformazione di Rizzi porta l’Italia a condurre 24 a 7 a meno di dieci dal termine della prima frazione.

La Scozia reagisce e trova la seconda meta al 39’ con il primo centro McDowall, che si inserisce in uno spiraglio lasciato aperto dalla difesa azzurra. Thompson trasforma successivamente per il 24-14 con cui le squadre vanno a riposo negli spogliatoi.

Al 44’ Scozia in meta con l’ala Trotter, che schiaccia in meta alla bandierina su un’azione d’attacco insistita della nazionale guidata da Stevie Scott.

Al 48’ è il capitano azzurro Michele Lamaro ad allungare nello score per l’Italia, con una segnatura realizzata su una ripartenza sul lato destro del campo. Antonio Rizzi è ancora perfetto nella trasformazione, per il 31-21.

Al 55’ la Scozia approfitta di un calcio di punizione concesso dall’arbitro Jones per tornare sotto break sul 31-24 grazie al calcio piazzato del solito Thompson.

Contrattacco azzurro ed Italia ancora in meta: splendida azione corale concretizzata da Fischetti al centro dei pali. Antonio Rizzi trasforma ancora per il 38-24 in favore dei padroni di casa.

Al 78’ è il neoentrato Alessandro Fusco a volare in meta sull’out di destra, chiudendo definitivamente il match in favore degli Azzurrini con la trasformazione di Filippo Di Marco sul 45-24.

Ad un minuto dal termine la Scozia trova la quarta meta con l’estremo Dewhirst che sposta il punteggio sul definitivo 45-31.

 

 
ITALIA, CONTRO LA SCOZIA DEBUTTA JAKE POLLEDRI PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 14 Marzo 2018 09:50

 

6N info formazione ITAvSCOIL FLANKER DEL GLOUCESTER UNICO CAMBIO PER SABATO ALL’OLIMPICO

Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà la Scozia sabato 17 marzo allo Stadio Olimpico di Roma nella quinta ed ultima giornata del NatWest 6 Nazioni 2018.

Il calcio d’inizio dell’incontro è fissato alle 13.30, con diretta su DMAX canale 52 a partire dalle 12.45: collegamento con lo studio pre-partita “Rugby Social Club” diretto da Daniele Piervincenzi prima di passare la parola ad Antonio Raimondi e Vittorio Munari per la telecronaca.

Per la gara che chiude il Torneo il CT degli Azzurri apporta una sola novità al XV titolare visto a Cardiff contro il Galles, confermando ancora una volta l’ossatura della squadra vista per tutta la durata della manifestazione: l’unico cambio è rappresentato da Jake Polledri, ventiduenne flanker angloitaliano del Gloucester Rugby, alla prima stagione da professionista nell’Aviva Premiership ed ex Azzurrino con l’Italia U20.

 

Leggi tutto...
 
FIR E CONI INSIEME PER MIGLIORARE L’ESPERIENZA DEI FANS ALL’OLIMPICO PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 13 Marzo 2018 12:10

sicurezzaRoma – La Federazione Italiana Rugby e il CONI hanno presentato oggi un video educativo, sviluppato dall’Area Sicurezza di FIR e dalla Direzione Marketing e Sviluppo del Comitato Olimpico e volto a rendere sempre più fruibile l’esperienza delle decine di migliaia di spettatori, italiani e stranieri, che sabato assieperanno gli spalti dello Stadio Olimpico di Roma e il Parco del Foro Italico nella quinta e ultima giornata del NatWest 6 Nazioni 2018.

Leggi tutto...
 
ITALDONNE, STORICA VITTORIA A CARDIFF: BATTUTO 22-15 IL GALLES AL WOMEN'S SIX NATIONS PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 11 Marzo 2018 19:13

galles italia risultatoCardiff (Galles) – Prima vittoria dell’Italdonne al Women’s Six Nations 2018. Le Azzurre, battendo 22-15 il Galles, trovano uno storico successo: si tratta della prima vittoria di una squadra italiana al Principality Stadium di Cardiff.

Inizio di gara arrembante per la squadra di Andrea Di Giandomenico che ha saldamente il pallino del gioco in mano riuscendo a sbloccare il risultato all’ottavo minuto con una grande azione corale finalizzata la meglio da Isabella Locatelli che si invola verso i pali per la meta che vale il momentaneo 0-7 con la trasformazione di Michela Sillari. Il Galles soffre il gioco delle Azzurre che al 14’ vanno ad un passo dal raddoppio con Barattin che viene fermata last minute da un recupero di Jones.  Le padrone di casa si affacciano in modo minaccioso nella metà campo avversaria per la prima volta al 27’ e un minuto più tardi accorciano le distanze con un calcio piazzato di Wilkins. I primi punti ridanno fiducia al XV di Phillips che ribalta il parziale al 32’ con Butchers che inizia l’azione con una incursione solitaria sul lato destro del campo che viene finalizzata sul lato opposto dallo stesso numero 6 che trova la sua prima meta in maglia gallese. Nel finale di tempo con un’azione da manuale iniziata da una ruck sul lato destro del campo, le Azzurre muovono l’ovale in maniera perfetta andando in meta con Maria Magatti chiudendo la prima frazione in vantaggio sul 12-8.

Leggi tutto...
 
A CARDIFF IL GALLES BATTE L’ITALIA 38-14 NELLA QUARTA GIORNATA DEL 6 NAZIONI PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 11 Marzo 2018 18:15

 

belliniCardiff- Al Principality Stadium di Cardiff il Galles batte l’Italia 38-14 nella quarta giornata del NatWest 6 Nazioni 2018. Avvio subito in salita per l’Italia che dopo sei minuti è già costretta a rincorrere due mete segnate dalla linea veloce dei padroni di casa. La reazione italiana arriva quattro minuti più tardi con la meta dell’estremo Matteo Minozzi che trasformata da Allan riporta gli Azzurri a distanza di break. Sul finire di tempo è il Galles a portarsi ancora avanti dalla piazzola con il piede di Anscombe, che sposta il punteggio sul momentaneo 17-7 con cui le squadre vanno a riposo. Ad inizio ripresa sono ancora i Dragoni a marcare, questa volta con Hill che va oltre la difesa azzurra. L’Italrugby a cavallo dei due tempi non riesce successivamente a sfruttare una doppia superiorità numerica per due cartellini gialli inflitti contro i Dragoni nonostante le occasioni avute. La squadra di Warren Gatland successivamente continua a spingere segnando altre due mete nella ripresa, chiudendo il match e guadagnando anche il punto di bonus offensivo. Non basta la meta finale azzurra segnata da Mattia Bellini e trasformata da Carlo Canna per riportare gli Azzurri di Conor O’Shea sotto nel punteggio, dopo un secondo tempo in cui il Galles è riuscito a portare definitivamente a casa la partita.

 

 

Cardiff, Principality Stadium
NatWest 6 Nazioni, IV giornata
Galles v Italia 38 -14 (17-7)

Marcatori: 5’ m. Parkes tr Anscombe (7-0), 6’ m. North tr Anscombe (14-0), 11’ m. Minozzi tr Allan (14-7) s.t. 43’ m. Hill tr Anscombe (24-7), 67’ m. North tr Halfpenny (31-7), 71’ m. Tipuric tr Halfpenny (38-7), 76’ m. Bellini tr Canna (38-14)
Galles: Williams L (50’ Halfpenny).; North, Watkin, Parkes, Evans S.; Anscombe (60’ Patchell), Davies G. (60’ Davies S.) ; Faletau (c), Davies J. (65’ Jenkins), Tipuric; Davies B., Hill (60’ Davies A); Franchis (67’ Jones), Dee (60’ Owens), Smith (60’ Evans E.)
all. Gatland
Italia: Minozzi; Benvenuti, Bisegni, Castello (5’ Hayward), Bellini; Allan (68’ Canna), Violi (63’ Palazzani); Parisse (c), Mbandà (14’ Licata), Negri (68’ Ruzza); Budd, Zanni; Ferrari (63’ Pasquali), Ghiraldini (68’ Fabiani), Lovotti (60’ Quaglio)
all. O’Shea
arb. Garces (Francia)
Cartellini: Al 40’ giallo a Liam Williams (Galles), Al 49’ giallo a Evans S. (Galles), Al 78’ giallo a Benvenuti (Italia)
Calciatori: Anscombe (Galles) 3/3. Allan (Italia) 1/ 2 , Halfpenny (Galles) 2/2
Note: Spettatori presenti 65242
NatWest 6 Nazioni Man of the Match: Hadleigh Parkes (Galles)

 

LA CRONACA DEL MATCH: Inizio dirompente del Galles, che dopo 6 minuti è già avanti 14-0 sugli Azzurri al Principality Stadium, con due mete segnate nell’arco di un minuto, con la prima marcatura realizzata dal primo centro Parkes su un buco lasciato aperto dalla difesa azzurra e la seconda su un contrattacco ben finalizzato dall’ala George North.

Dopo quattro minuti arriva subito la reazione dell’Italia, con l’estremo Matteo Minozzi che riesce a divincolarsi di due trequarti gallesi schiacciando l’ovale oltre la linea per la prima meta azzurra dell’incontro. Il mediano d’apertura Tommaso Allan trasforma poi da posizione defilata, portando gli Azzurri a distanza di break 14-7.

Al 32’ Tommaso Allan non riesce ad accorciare nuovamente le distanze dalla piazzola dai 30 metri; a dieci minuti dal termine della prima frazione il Galles conduce così ancora per 14-7 sull’Italrugby.

Il Galles sfrutta un calcio di punizione concesso dal direttore di gara Jerome Garces al 37’ che trasformato da Anscombe vale il 17-7 per i padroni di casa.

Al 40’ il direttore di gara estrae un cartellino giallo contro l’estremo gallese Liam Williams per un placcaggio in ritardo contro l’azzurro Matteo Minozzi.

Ad inizio ripresa è ancora il Galles a marcare, questa volta con il seconda linea Hill che su un pallone aperto vicino al punto d’incontro va oltre la linea di meta. Anscombe trasforma nuovamente per il 24-7 a meno di quattro minuti dal rientro dagli spogliatoi.

Al 67’ il Galles trova dopo numerosi tentativi la quarta meta che vale il bonus per i Dragoni con la seconda marcatura personale dell’ala George North che schiaccia l’ovale al largo dopo ripetute azioni del Galles nei 22 azzurri.

Al 71' Dragoni ancora in meta con il numero 6 Tipuric, che concretizza un’apertura al largo della squadra di Warren Gatland. Halfpenny trasforma per il momentaneo 38-7.

L’Italia trova la seconda meta del proprio incontro con Mattia Bellini al 77’, che concretizza nel migliore dei modi un’apertura al largo della linea d’attacco azzurra. Il subentrato Carlo Canna trasforma, accorciando le distanze sul 38-14.

 

 


Pagina 27 di 34

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito