Slide


[AGGIORNATO] COMUNICATO STAMPA FIR - COVID 19 E ATTIVITA' NAZIONALE PDF Stampa E-mail
Slide
Lunedì 24 Febbraio 2020 11:21

 

logofir2020r

 

Roma – La Federazione Italiana Rugby, facendo seguito alle ordinanze disposte dalle autorità competenti e del CONI in tema di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, ha assunto i seguenti provvedimenti per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo:

- sospensione dell’attività dei Campionati nazionali e, per allineamento, di tutti i Comitati Regionali inclusa tutta l’attività e i concentramenti giovanili

- sospensione dell’attività di raduno delle Squadre Nazionali nelle Regioni raggiunte dai dispositivi e loro riprogrammazione in altre sedi

- posticipo al 9 maggio della tredicesima giornata del Campionato Italiano Peroni TOP12 originariamente in programma nel fine settimana corrente, con slittamento temporale di una della programmazione complessiva: le semifinali sono riprogrammate nei week-end del 23-24 maggio e del 30-31 maggio. La Finale del massimo campionato nazionale è riprogrammata il 6 giugno

- recupero della tredicesima giornata del Campionato di Serie A il 3 maggio 2020 e riprogrammazione delle fasi finali di Serie A il 17 - 24 - 31 Maggio

- recupero della tredicesima giornata del Campionato di Serie B il 31 maggio 2020

- recupero della tredicesima giornata del Campionato di serie C Girone F il 31 maggio 2020

- recupero della seconda giornata di andata del campionato di serie C Fase Promozione e Fase Passaggio il 31 maggio 2020

La Federazione continuerà a lavorare al fianco delle autorità nazionali e locali e coopererà per garantire l’applicazione delle corrette misure al fine di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica a tutela della salute pubblica, dei tesserati e delle loro famiglie.

FIR invita tutte le Società affiliate e i tesserati raggiunti dalle disposizioni delle autorità locali al rispetto delle indicazioni in tema di contenimento dell’emergenza. 

Clicca qui per il Decreto in Gazzetta ufficiale

[AGGIORNATO] Clicca qui per disposizioni e consigli dell'FMSI per limitare le possibilità di contagio

 

 
Guinness Sei Nazioni, l’Italia perde 0-17 contro la Scozia nel terzo turno PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 22 Febbraio 2020 17:17

 

 

 


itavsco220220

Roma – Termina con un 0-17 in favore della Scozia il terzo match di Guinness Sei Nazioni dell’Italia, che davanti a quasi 55000 persone dell’Olimpico non riesce ad imporsi sugli ospiti.

Nonostante il risultato negativo, l’Italrugby ha mostrato una solida difesa che ha impedito più e più volte agli scozzesi di marcare e trovare punti, mostrando anche la volontà di non arrendersi mai e di non mollare la partita nonostante le difficoltà.

La Scozia tenta di muovere lo score per prima al 9’, con un calcio piazzato di Hastings che non trova i pali. Buona difesa  dell'Italia che recupera il pallone a centrocampo con Mattia Bellini: l’ala azzurra, con una grande accelerazione, arriva nei 22 avversari e trova il sostegno dei compagni, che permette agli Azzurri di dare continuità all'azione. Questo segna l’inizio di dieci minuti di pressione italiana, che terminano però con la meta di Stuart Hogg che, dopo aver mancato la trasformazione con Hastings, fa 0-5. Gli ospiti ci riprovano al 28’ con Price, ma l’arbitro annulla dopo aver consultato il TMO. Dieci minuti dopo l’Italia ha la possibilità di accorciare le distanze con un calcio piazzato, ma il calcio di Tommaso Allan va ad infrangersi sul palo sinistro. Dopo un’altra azione in attacco degli scozzesi, vanificata dalla difesa azzurra, l’arbitro O’Keeffe fischia la fine del primo tempo, che si conclude sullo 0-5 La Scozia riparte subito all’attacco, trovando la prima marcatura con Harris ed allungando la distanza sullo 0-10. Gli azzurri di Smith non si fanno spaventare e ripartono subito all’attacco, con le due ali Matteo Minozzi e Mattia Bellini che sfondano la difesa avversaria e si portano fino ai 22m della Nazionale del Cardo. Il gioco rimane statico per buona parte dela seconda metà di gara, con entrambe le formazioni che si alternano in attacco e difesa. Al 70’, però, l’arbitro O’Keefee, dopo essersi consultato con il TMO, dà cartellino giallo a Federico Zani per tip tackle, che esce lasciando i compagni in quattordici fino alla fine della gara. Gli avversari ne approfittano e realizzano al 79’ l’ultima marcatura di giornata, firmata Hastings, con cui termina la partita sullo 0-17.

Prossimo impegno nel Guinness Sei Nazioni per l’Italia sarà l’8 marzo, all’Aviva Stadium, per l’incontro con l’Irlanda.

Roma, Stadio Olimpico – sabato 22 febbraio, ore 15.15

Guinness Sei Nazioni, III giornata – diretta DMAX canale 52 dalle 14.50

Italia v Scozia 0-17 (0-5)

Marcatori: p.t.  23’ m. Hogg (0-5) ; s.t. 47’ m. Harris (0-10), 79’ m. Hastings tr Hastings (0-17)

Italia: Hayward; Bellini (73’-80’ Bigi), Morisi, Canna, Minozzi; Allan (73’ Bisegni), Braley (59’ Palazzani); Steyn, Negri (44’ Licata), Polledri; Cannone (68’ Lazzaroni), Zanni (44’ Budd); Zilocchi (30’-54’ Riccioni), Bigi (cap) (59’ Zani), Lovotti (59’ Fischetti)

all. Smith

Scozia: Hogg (cap); Maitland (67’ McGuigan), Harris (63’ Hutchinson), Johnson, Kinghorn; Hastings, Price (55’ Horne); Bradbury (55’ Fagerson), Watson, Ritchie J.; Cummings (67’ Gilchrist), Toolis; Fagerson (55’ Nel), McInally (60’ Brown), Sutherland (55’ Dell)

all. Townsend

arb. O’Keefee (Nuova Zelanda)

Assistenti: Raynal (France), Whitehouse (Wales)

TMO: Kitt (England)

Calciatori: Hastings (Scozia) 1/4, Allan (Italia) 0/1

Cartellini: 70’ cartellino giallo a Federico Zani (Italia)

Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 54349

Punti conquistati in classifica: Italia 0 – Scozia 4

Player Of The Match: Hamish Watson (Scozia)

 

Articolo a cura di Gianmarco Forcella (Match Press Officer)

 

 

 
ITALRUGBY, FRANCO SMITH ANNUNCIA IL XV PER LA SCOZIA PDF Stampa E-mail
Slide
Giovedì 20 Febbraio 2020 14:56

formazione italia scozia 2020Roma – Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà sabato 22 febbraio la Scozia nel match valido per la terza giornata del Guinness Sei Nazioni 2020 in programma alle 15.15 allo Stadio Olimpico di Roma, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Confermato in toto il XV annunciato la scorsa settimana contro la Francia con il triangolo allargato formato da Hayward e i due padovani – Bellini e Minozzi – ad agire all’ala. Coppia di centri formata da Luca Morisi e Carlo Canna che toccheranno rispettivamente quota 31 e 41 caps.

In mediana Tommaso Allan scenderà in campo per la 57esima volta con la maglia Azzurra, la quinta contro la Scozia al Sei Nazioni, squadra contro cui ha realizzato il maggior numero di punti nel torneo (43 su 97 totali segnati). Accanto numero 10 del Benetton Rugby troverà spazio Braley, suo futuro compagno di squadra con il Benetton Rugby.

Leggi tutto...
 
MONDO OVALE RESPONSABILE: IL SEI NAZIONI DI ROMA PUNTA SUL SOCIALE PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 19 Febbraio 2020 08:01

 

mor logoFIR E PARTNER IN CAMPO PER UN TORNEO SOSTENIBILE

Roma – Divertimento, grande sport, cultura: il Guinness Sei Nazioni, nella sua incarnazione romana, ha sempre fatto coesistere molteplici anime per offrire al pubblico uno spettacolo costantemente innovativo, capace di unire il tema principale della giornata a una caratterizzazione unica dell’evento.

Dal Terzo Tempo Peroni Village all’iniziativa “Quarto Tempo Rugby e Cultura” che, negli anni passati, ha aperto le porte dei musei romani al pubblico del Torneo, la Federazione Italiana Rugby e i suoi partner non hanno mai perso di vista una visione orientata ad offrire agli appassionati in arrivo nella Capitale da tutto il mondo un appuntamento in grado di andare ben oltre gli ottanta minuti di spettacolo sul terreno da gioco.

Con il 2020, in occasione di un anniversario significativo per il rugby italiano - entrato nel 2000 a far parte del più antico e prestigioso Torneo dell’universo rugbistico - l’attenzione e l’impegno di FIR, delle aziende che la affiancano e delle istituzioni saranno rivolti a far conoscere le numerose iniziative di responsabilità sociale che andranno di pari passo con le due gare interne degli Azzurri allo Stadio Olimpico di Roma: una serie di progettualità che la Federazione ha fatto confluire, per le sette settimane del Torneo, sotto le nuove insegne di “Mondo Ovale Responsabile”.

Leggi tutto...
 
LA NAZIONALE TORNA IN TRENTINO PER PREPARARE IL TOUR ESTIVO NELLE AMERICHE PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 19 Febbraio 2020 07:49

fotosportit 77801 prRoma – Il Comune di Pergine Valsugana e l’ambito turistico Valsugana-Lagorai torneranno ad ospitare il ritiro della Nazionale Italiana Rugby nel mese di giugno 2020.

Dopo essere stata casa degli Azzurri per tutta l’estate del 2019 in preparazione alla campagna iridata giapponese Pergine Valsugana, in virtù dell’accordo biennale tra FIR e Trentino Marketing, sarà di nuovo sede degli allenamenti estivi di Bigi e compagni dal 14 al 25 giugno, per preparare il tour estivo nelle Americhe.

Dal Trentino l’Italrugby volerà negli Stati Uniti per il test inaugurale del tour estivo fissato per il 4 luglio, giorno delle celebrazioni dell’Indipendenza americana con Washington in pole-position per ospitare l’incontro, per poi proseguire con i test-match contro il Canada (11 luglio) e Argentina (18 luglio). Le sedi dei test-match estivi saranno in seguito ufficializzate dalle Union ospitanti.

Grazie all’accordo biennale tra FIR, Trentino Marketing e APT Valsugana-Lagorai, il Trentino sarà un punto di riferimento estivo per l’intero movimento rugbistico italiano: oltre ai ritiri prestagionali della Nazionale, infatti, sarà teatro di una serie di eventi di promozione e sviluppo del gioco.

A cominciare dai tornei di touch rugby tra squadre di appassionati e Azzurri, che tanto successo hanno riscosso la scorsa estate, ai FIRCamp dedicati alle atlete ed agli atleti più giovani, che quest’anno saranno a Borgo Valsugana e in Tesino, accanto ad altri momenti di incontro con il pubblico.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE I FIRCAMP

Luca Bigi, Capitano della Nazionale Italiana Rugby, ha dichiarato: “Pergine Valsugana si è rivelata sede ideale per una preparazione lunga e complessa come quella che ci ha portato ai Mondiali 2019 e siamo entusiasti di tornare in Trentino a giugno per finalizzare al meglio il nostro avvicinamento al tour in USA, Canada e Argentina. Il Trentino è una Regione di profonda cultura sportiva, il contesto paesaggistico di straordinaria bellezza e le strutture sportive più che adeguate alle esigenze del rugby d’alto livello. Per molti di noi sarà un gradito ritorno in un luogo caro e pieno di ricordi, per i nuovi ragazzi che potranno affacciarsi sul nostro gruppo la prima tappa di un percorso fatto di ricordi indimenticabili, come lo sono tutti quelli legati alla Nazionale”.

"È un onore per il Trentino, afferma Maurizio Rossini CEO di Trentino Marketing, ospitare i ritiri delle Nazionali azzurre di discipline sportive tra le più amate dal pubblico. Il Rugby è tra queste perché trasmette valori importanti e positivi esempi di impegno e lealtà sportiva, che nella Nazionale sono interpretati al suo massimo livello. Questa partnership offre al Trentino un’importante opportunità per far conoscere ad un ampio pubblico le tante qualità di questo territorio, nel quale fare sport diventa occasione per apprezzare natura e paesaggio, cosa che non hanno mancato di sottolineare per primi gli stessi atleti e tecnici dell’Italrugby”.  

Siamo particolarmente orgogliosi di ospitare per il secondo anno il raduno dei campioni italiani della palla ovale in Valsugana – così Stefano Ravelli, Amministratore Delegato Azienda Turismo Valsugana Lagorai – il rugby è uno sport portatore di quei valori di inclusione e solidarietà così affini al nostro territorio, vocato all’accoglienza, al turismo sostenibile e alla cura della persona. Sempre più atleti e squadre nazionali, di diverse discipline sportive, scelgono la Valsugana per stage e allenamenti preparatori".

Motivo di grande soddisfazione anche per l’Amministrazione Comunale di Pergine, nella persona dell’Assessore allo Sport Franco Demozzi, che durante l’estate 2019 ha seguito in maniera continua sul campo gli azzurri. E’ l’occasione per mostrare la qualità dei servizi e delle strutture sportive della nostra Comunità e un momento di visibilità di importanza a livello nazionale ed internazionale per tutto il territorio.

 


Pagina 9 di 49

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

allenati-con-fir

banner cattolica

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito