Slide


SERIE A FEMMINILE, IL VILLORBA BATTE 18-15 IL VALSUGANA ED E' CAMPIONE D'ITALIA 2018/19 PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 01 Giugno 2019 20:41

 

villorba campione 2019Calvisano – L’Iniziative Rugby Villorba è vince il titolo di Campione d’Italia 2018/2019 della Serie A Femminile. Le gialloblu al Pata Stadium di Calvisano hanno superato 18-15 il Valsugana – alla seconda sconfitta consecutiva in finale – conquistando lo Scudetto numero 35 della Serie A, il primo della storia del club veneto.

Inizio arrembante per la squadra capitanata da Sara Barattin che nelle prime battute del match mette in costante difficoltà il Valsugana imponendo il proprio gioco con un ritmo molto alto senza però riuscire a mantenere la lucidità necessaria nei 22 metri finali per cercare di sbloccare il risultato. Al 19’ l’asse azzurro formato da Muzzo-Furlan-Barattin porta i primi punti del match al Villorba con un’azione in velocità fermata fallosamente dal Valsugana che concede alle avversarie un calcio piazzato realizzato proprio dal numero 9 e capitano del Villorba che vale il momentaneo 0-3. Match molto chiuso con le vice campionesse d’Italia in carica che faticano a trovare il bandolo della matassa e con le gialloblu che hanno per lunghi tratti il pallino del gioco in mano. Al 38’ Il XV di Tonetto e Zizola centra la prima meta della partita con Sara Barattin – mai doma e una delle migliori in campo nei primi 40 minuti – che si mette in proprio e sfruttando la sua velocità trova un varco nella difesa del Valsugana che non riesce a frenare la corsa del numero 9 azzurro che allunga le distanze sull’8-0 (la seguente trasformazione sbagliata). Nei titoli di coda del primo tempo le padovane si riportano in partita con una meta al 42’ di Cerato che sfrutta al meglio una maul nata in seguito ad una touche sul lato mancino d’attacco che manda le due squadre all’intervallo sull’8-5 in favore della squadra gialloblu.

Leggi tutto...
 
SERIE A FEMMINILE, VALSUGANA E VILLORBA PRONTE A GIOCARSI LO SCUDETTO NUMERO 35 PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 31 Maggio 2019 12:01

 

mischia villorba valsuganaRoma – Saranno Valsugana Rugby Padova e Iniziative Rugby Villorba a contendersi lo Scudetto della Serie A Femminile 2018/19.

Giunto all’edizione numero 35, il Trofeo sarà assegnato al termine di una finale inedita in calendario sabato 1 giugno al Pata Stadium di Calvisano alle 19.30, match che sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook, sull’app e sul canale Youtube FIR e che sarà diretto dal fischietto parmense Clara Munarini, alla seconda finale consecutiva nella Serie A Femminile. Alla migliore giocatrice in campo, invece, verrà consegnato il “Trofeo Rebecca Braglia”istituito in memoria della giovane rugbista in forza all’Amatori Parma scomparsa lo scorso anno.

Bilancio totalmente in pareggio tra le due squadre venete durante la regular season chiusa al primo posto del Girone 1 a quota 80 punti per il Valsugana e, a un punto di distanza, il Villorba in seconda posizione: vittoria all’andata 12-5 per la squadra capitanata da Sara Barattin; successo per le padovane vice-campionesse d’Italia in carica nella gara di ritorno per 13-6. Una gara in più – nel cammino verso la finale – per il Villorba che nel barrage ha superato 129-0 il Rugby Bologna 1928 (miglior punteggio stagionale per la squadra di coach Federico Zizola e Stefano Tonetto) tra le mura amiche e 26-8 in trasferta l’Unione Rugby Capitolina nella semifinale play-off. Una partita per il Valsugana prima della finale di domani – frutto del primo posto nella regular season – giocata contro il Rugby Colorno nella semifinale play-off, remake dell’ultimo atto della scorsa stagione (Scudetto vinto dalle emiliane) e che ha visto trionfare le padovane per 19-5 in casa.

Valsugana Rugby Padova – Numeri importanti per la squadra guidata da coach Bezzati che domani giocherà la quinta finale Scudetto cercando di rifarsi della sconfitta dello scorso anno contro il Colorno (nelle precedenti finali 2014/15, 2015/16 e 2016/17 avevano sempre centrato il bottino pieno). Una squadra giovane con una età media di 22 anni e fortemente radicata nel territorio padovano con ben 25 giocatrici su 30 originarie del comune veneto e cinque che stabilmente fanno parte del giro della Nazionale Italiana Femminile (Gai, Ruzza, Giordano, Rigoni, Stefan). Un cammino lineare quello del Valsugana che ha visto la squadra di Nicola Bezzati ottenere il miglior punteggio stagionale contro il Cus Milano (vittoria per 131-7) e che punta sulla vena realizzativa di Elena Vitadello (24 mete in regular season per l’ala padovana) per riconquistare lo Scudetto: “Affrontiamo a viso aperto la nostra quinta finale. Ad inizio anno – continua l’allenatore del Valsugana – dopo l’amara sconfitta dell’anno scorso io ed il mio collega, Daniele Frasson (tecnico dei trequarti) ci eravamo posti come obiettivo stagionale quello di giocarci nuovamente il titolo. Sarà sicuramente una finale molto emozionante. La semifinale contro il Colorno ci ha messo alla prova sotto ogni aspetto. La reazione della squadra è stata positiva, rispettando il piano di gioco prestabilito e riuscendo a centrare un risultato importante. A Calvisano dovremo essere bravi a gestire la pressione emotiva della finale”.

Questa la squadra che scenderà in campo: Stefan; Vitadello, Ostuni V., Folli, Andreaggi; Rigoni, Zatti; Giordano (cap.), Veronese, Belluco; Stoppa, Ruzza; Gai, Cerato, Galiazzo.

A disposizione: Frezza, Migotto, Fenato, Capellazzo, Cuman, Maris, Serafin, Ostuni C.

All. Bezzati

Iniziative Rugby Villorba – Stagione entusiasmante per la squadra veneta capitanata da Sara Barattin che tra le proprie file annovera anche Manuela Furlan – capitano dell’Italdonne – e le Azzurre Jessica Busato, Aura Muzzo, Micol Cavina e Laura Gurioli (queste ultime due impegnate con l’Italseven). Una finale, la prima in assoluto per il Villorba, raggiunta dopo aver ottenuto il secondo posto nella regular season e la doppia vittoria nel barrage contro il Rugby Bologna 1928 e in semifinale contro l’Unione Rugby Capitolina. La squadra di coach Federico Zizola – con una età media di 25 anni e la cui istituzione della squadra seniores risale a tre anni fa con la fusione di Casale e Villorba – proverà a centrare il primo Scudetto della propria storia puntando su un mix di giocatrici esperte e giovani e sul centro Azzurro Busato, autrice di 21 mete durante la stagione. “Siamo emozionati e al tempo stesso soddisfatti per aver raggiunto questo importante traguardo. Dopo il quinto posto di due stagioni fa e la semifinale persa contro Colorno lo scorso anno, proveremo a centrare il bottino pieno. Abbiamo un gruppo formato da ragazze straordinarie sotto il profilo umano, morale, sportivo e atletico” ha dichiarato Zizola, allenatore della difesa del Villorba.

Questa la squadra che scenderà in campo: Furlan; Polesello, Muzzo, Busato, Cipolla; Cavina M., Barattin (cap.); Maccarone, Bragante, Guroli; Forte, Parise; Casagrande, Puppin, Rossi.

A disposizione: Costantini, Geromel, Pin, Bosso, Crivellaro, Segantin, Dall’Antonia, Pratelli.

All. Tonetto, Zizola

 

 
#ROADTORWC: IL PROGRAMMA DELL'ITALRUGBY A PERGINE VALSUGANA PDF Stampa E-mail
Slide
Giovedì 30 Maggio 2019 11:56

 

allenamento italia 2019E’ Pergine Valsugana, in provincia di Trento, il quartier generale identificato dal CT della Squadra Nazionale Conor O’Shea e dal suo staff per la marcia di avvicinamento dell’Italrugby alla Rugby World Cup giapponese del prossimo settembre, terzo evento sportivo per prestigio al mondo che ha visto l’Italia sempre presente in tutte le edizioni disputate dal 1987 ad oggi.

I quarantaquattro Azzurri convocati da O’Shea si ritroveranno in Trentino per quattro raduni distinti tra giugno e luglio, con il primo impegno fissato per tra il 2 ed il 7 giugno, per poi scendere in campo tra agosto e settembre in quattro test-match di preparazione. 

I raduni a Pergine Valsugana costituiranno anche l’occasione, per gli Azzurri, di toccare con mano l’affetto dei propri appassionati attraverso una serie di eventi aperti al pubblico: il primo momento di contatto tra la Nazionale e il comune di Pergine Valsugana è in calendario martedì 4 giugno alle 18, quando la cittadina trentina darà il proprio benvenuto ufficiale all’Italrugby presso la piazza nel centro di Pergine.

grafica attivita italia roadtorwc

Il Trentino ospiterà inoltre, presso l’Altopiano del Tesino, la prima edizione dei FIR Camp (www.fircamp.federugby.it), i campus estivi organizzati da FIR in collaboratore con Trentino Marketing e APT Valsugana Lagorai: tre camp per atleti di età compresa tra i 14 ed i 15 anni, previsti a partire dal 23 giugno, diretti dai migliori tecnici federali, con la possibilità per i partecipanti di incontrare di persona i propri beniamini.

Sabato 13 luglio, invece, giornata dedicata alla community del rugby italiano con “Un tocco di azzurro”, il torneo di rugby touch (INSERIRE LINK) aperto a tutti, con la partecipazione diretta degli Azzurri nei panni di allenatori delle squadre iscritte. Aggiornamenti sul sito della manifestazione.

SCOPRI I PROFILI DEGLI AZZURRI, SCARICA L’APP UFFICIALE FIR

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER UFFICIALE, RESTA AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE

 

Di seguito il programma dei raduni della Squadra Nazionale e delle principali attività collaterali e degli eventi aperti al pubblico a Pergine Valsugana:

2-7 giugno
2 giugno: inizio raduno
4 giugno, ore 18: benvenuto ufficiale e incontro con cittadinanza e pubblico
dal 3 al 7 giugno: allenamenti presso lo Stadio di Pergine Valsugana
 
23-26 giugno
23 giugno: inizio raduno
23 giugno, dalle 14 alle 19: Sessione di mountain-biking al Castello di Pergine
dal 23 al 26 giugno: allenamenti presso lo Stadio di Pergine Valsugana
 
7-14 luglio
7 luglio: inizio raduno
13 luglio: torneo touch “Un tocco di azzurro” e BBQ con il pubblico e le squadre partecipanti a fine evento
dal 7 al 14 luglio: allenamenti presso lo Stadio di Pergine Valsugana
 
dal 22 al 25 luglio
22 luglio: inizio raduno
23 luglio, ore 18: arrivederci alla Nazionale e aperitivo con il pubblico nella Piazza di Pergine Valsugana
dal 22 al 25 luglio: allenamenti presso lo Stadio di Pergine Valsugana
 
Test Match Pre-Mondiali
Irlanda v Italia, 10 agosto. Dublino ore 14 locali (15 ITA)
Italia v Russia, 17 agosto, San Benedetto del Tronto, ore 18.25
Francia v Italia, 30 Agosto. Parigi ore 21.10
Inghilterra v Italia, 6 settembre. Newcastle ore 19.45 locali (20.45 ITA)
 
Match Rugby World Cup, Giappone 2019
Italia v Namibia, 22 settembre. Osaka, 14.15 locali (7.15 ITA)
Italia v Canada, 26 settembre. Fukuoka, 16.45 locali (9.45 ITA)
Sudafrica v Italia, 4 ottobre. Shizuoka, 18.45 locali (11.45 ITA)
Nuova Zelanda v Italia, 12 ottobre. Toyota City, 13.45 locali (6.45 ITA)

Contatti utili:

 

Hotel “Al Ponte” – Pergine Valsugana (Trento)

Viale Dante, 300

+39 0461 538356

Stutture di Allenamento:

Centro Sportivo Pergine Nord

Frazione Vigalzano, 20, 38057, Pergine Valsugana TN

+ 39 0461 538230

 

 
WORLD RUGBY APPROVA L’UTILIZZO DEGLI OCCHIALI SPECIALI PER IL RUGBY PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 28 Maggio 2019 16:21

fotosportit 74547 prL’APERTURA DELL’ITALIA E DI BENETTON IAN MCKINLEY TESTIMONIAL DEL PROGETTO

Dublino – La Federazione internazionale, World Rugby, ha approvato una modifica regolamentare che consentirà l’utilizzo di speciali occhiali protettivi a tutti i livelli del gioco, riaffermanto così l’impegno ad un rugby sempre più inclusivo. 

In linea con la visione di uno sport per tutti, l’approvazione da parte del Consiglio di World Rugby arriva a conclusione di un periodo di sperimentazione avviato nel 2014, dopo l’identificazione della necessità di sviluppare un prodotto in grado di garantire una partecipazione allargata, in un contesto di piena sicurezza.

In partnership con Raleri, azienda italiana specializzata in ottica, è stato sviluppato un occhiale che non accresce il rischio di traumi per l’utilizzatore o per altri giocatori che con esso possano venire a contatto. 

World Rugby riconosce inoltre la possibilità di far partecipare appieno al gioco coloro che abbiano perso totalmente o parzialmente la vista ad uno occhio, come dimostra l’incredibile storia dell’Azzurro Ian McKinley.

Leggi tutto...
 
FESTE DEL RUGBY 2019, CONCLUSA AD ANCONA LA PRIMA GIORNATA PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 18 Maggio 2019 18:59

 

feste rugby 2019 bambiniAncona – Circa 1600 giovani atleti sono stati i protagonisti della cerimonia di apertura della Feste del Rugby 2019 ad Ancona, evento organizzato in totale sinergia tra FIR, Polfer e ANSF che ha come fine la promozione della cultura e della sicurezza ferroviaria attraverso i valori del rugby.

Nonostante le condizioni meteo poco favorevoli, migliaia di atleti hanno avuto un piccolo assaggio di quello che li aspetterà nella giornata di domani dove insieme ai tanti ragazzi provenienti da tutte le regioni italiane - che affolleranno i campi del “Nelson Mandela” – sarà presente anche Marco Fuser, seconda linea del Benetton Rugby e della Nazionale Italiana Rugby inserito nella preliminary squad che inizierà il prossimo 2 giugno con l’Italrugby la preparazione verso la Rugby World Cup 2019 in Giappone.

Prima della cerimonia di apertura – svoltasi nel pomeriggio odierno presso il palaindoor del comune marchigiano – funzionari ANSF e operatori della POLFER hanno avuto un primo approccio con i migliaia di giovani presenti illustrando loro, negli appositi stand allestiti, le principali regole sulla sicurezza in ambito ferroviario e sul rispetto delle norme.

Leggi tutto...
 


Pagina 9 di 36

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito