Guinness PRO14


SELEZIONATO IL XV DEI LEONI PER LA TRASFERTA CONTRO I CARDIFF BLUES PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 15 Novembre 2020 13:24

slide sito 6

Ritorna in campo il Benetton Rugby dopo più di tre settimane dall’ultima sfida giocata con gli Scarlets, a seguito delle gare rinviate contro Connacht e Munster. Lo fa domani (kick-off ore 20.45) al Rodney Parade contro Cardiff, una delle formazioni più attrezzate della Conference B, per il sesto round di Guinness PRO14 2020/2021.

Per la seconda trasferta del campionato – lo stadio è il Rodney Parade, casa dei Dragons di Newport che ospita i Blues data l’indisponibilità dell’Arms Park di Cardiff dove è ancora allestito il presidio ospedaliero per l’emergenza Covid-19 – i Leoni si scontreranno nel turno con i gallesi che nei primi cinque turni hanno raccolto due vittorie, ma vengono da tre sconfitte consecutive, l’ultima una settimana fa ad Edimburgo per 18-0. I Blues al momento occupano la seconda piazza della Conference B con 10 gettoni, lo stesso raggruppamento in cui militano i biancoverdi che hanno 1 gettone in graduatoria, bensì con due gare da recuperare, raccolto come bonus difensivo nell’ultima gara con gli Scarlets di tre settimane fa. Dopo tre passi falsi iniziali, gli uomini di Crowley vogliono provare a intraprendere la strada del primo successo stagionale.

Nella storia del campionato celtico il Benetton Rugby ha sconfitto i Cardiff Blues 4 volte su 18 precedenti, con 13 vittorie a favore dei gallesi ed un pareggio tra queste due formazioni.

La sfida di domani sarà diretta dall’arbitro irlandese Frank Murphy e dai suoi assistenti gallesi Adam Jones e Dan Jones. Al TMO il gallese Ian Davies.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno disegnato il XV del match contro i Blues tenendo conto di varie indisponibilità di formazione, in particolare degli 11 Leoni impegnati con l’Italrugby. Il triangolo allargato sarà costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a destra Ratuva Tavuyara e a sinistra Monty Ioane. Al centro ci sono Ignacio Brex e il ristabilito Joaquin Riera. La mediana è diretta da Ian Keatley all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da Callum Braley.

Il pacchetto di mischia è fortificato in prima linea dai piloni Nicola Quaglio e Filippo Alongi, con tallonatore Hame Faiva. In sala macchine Federico Ruzza e Eli Snyman. Il pack si consolida con la terza linea formata dai flanker Giovanni Pettinelli – alla prima in veste di capitano dei Leoni – e Manuel Zuliani. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi.

In panchina è presente Tiziano Pasquali, ritornato dal raduno con l’Italrugby, ed è pronto a giocare Michele Lamaro, al rientro dall’infortunio patito con le Zebre a fine agosto.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (106),
14 Ratuva Tavuyara (35),
13 Joaquin Riera (4),
12 Nacho Brex (35),
11 Monty Ioane (56),
10 Ian Keatley (16),
9 Callum Braley (3),
8 Toa Halafihi (27),
7 Manuel Zuliani (3),
6 Giovanni Pettinelli (C) (35),
5 Eli Snyman (18),
4 Federico Ruzza (57),
3 Filippo Alongi (7),
2 Hame Faiva (52),
1 Nicola Quaglio (54).

A disposizione: 16 Tomas Baravalle (41), 17 Cherif Traore (67), 18 Tiziano Pasquali (75), 19 Irné Herbst (48), 20 Michele Lamaro (11), 21 Marco Barbini (95), Luca Petrozzi (7), 23 Angelo Esposito (90).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby

Head Coach: Kieran Crowley.

Indisponibili: Derrick Appiah, Tommaso Allan (Nazionale), Niccolò Cannone (Nazionale), Matteo Drudi, Dewaldt Duvenage, Simone Ferrari (Nazionale), Paolo Garbisi (Nazionale), Marco Lazzaroni (Nazionale), Gianmarco Lucchesi (Nazionale), Luca Morisi (Nazionale), Sebastian Negri (Nazionale), Ivan Nemer, Edoardo Padovani, Marco Riccioni, Leonardo Sarto, Braam Steyn (Nazionale), Luca Sperandio (Nazionale), Federico Zani, Marco Zanon (Nazionale).

Arbitro: Frank Murphy (IRFU)

Assistenti: Adam Jones (WRU) e Dan Jones (WRU).

TMO: Ian Davies (WRU).

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #CARvBEN, o scaricando l’App ufficiale dei Leoni https://bit.ly/3jiDlLZ ed in diretta su DAZN.

 

 
GABRIELE DI GIULIO RITORNA PER LA SFIDA CON L'ULSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 15 Novembre 2020 12:52

Zebre Edinburgh DiGiulio

[Gabriele Di Giulio in meta al Lanfranchi - Inpho]

GABRIELE DI GIULIO RITORNA PER LA SFIDA CON L’ULSTER

LE ZEBRE RECUPERANO ANCHE GIAMMARIOLI E KEARNEY E SI PREPARANO AL 6° TURNO DI GUINNESS PRO14

TRE CAMBI NEL XV MULTICOLOR IN CAMPO LUNEDÌ 16 NOVEMBRE ALLE 19:00 CONTRO I VICECAMPIONI DEL TORNEO

Parma, 15 novembre 2020 – C’è una grossa novità nel XV delle Zebre scelto per la sfida interna con l’Ulster e si chiama Gabriele Di Giulio.

In campo il 27 aprile 2019 nel match di fine stagione col Benetton Rugby, il trequarti frascatano aveva purtroppo patito nel giugno seguente un infortunio al ginocchio destro che lo aveva trattenuto ai box per tutto il 2019/20.

L’ala 26enne è ora tornata a pieno e regime e partirà titolare questo lunedì nel 6° turno del Guinness PRO14 con i vicecampioni del torneo.

L’incontro – il 14° in gara ufficiale con i rivali del Girone A, già sconfitti in due occasioni a Parma – è in programma allo Stadio Lanfranchi di Parma alle ore 19:00 e sarà trasmesso in diretta sugli schermi di Dazn e sul canale 209 di Sky Sport.

In alternativa, si potrà seguire la cronaca testuale della sfida sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvULS.

Le buone notizie non finiscono qui. In vista del match con i Nordirlandesi coach Bradley recupera anche Renato Giammarioli e Mick Kearney, entrambi costretti a saltare la trasferta di Llanelli (quest’ultimo anche la partita del Lanfranchi con gli Ospreys). I due avanti multicolor sono pronti a dare il loro apporto a Bisegni e compagni che, in questo periodo di impegni della Nazionale, scontano ancora l’assenza dei loro quattordici compagni di squadra convocati dal ct Azzurro Franco Smith per l’Autumn Nations Cup.

Chi non rientrerà per la gara con i biancorossi sono invece Tommaso Boni e Paolo Buonfiglio, entrambi inizialmente inseriti nella formazione annunciata per la gara con gli Scarlets. Il centro 27enne è ancora fermo per un fastidio al ginocchio, mentre il pilone toscano aveva accusato un leggero trauma durante il riscaldamento pre-partita in Galles che lo aveva costretto all’ultimo al forfait.

Complessivamente, sono tre i cambi nel XV delle Zebre in campo lunedì sera nel secondo “Monday Night” italiano del Guinness PRO14. Oltre all’inserimento di Di Giulio e di Giammarioli, partirà dal primo minuto anche Michelangelo Biondelli in posizione di estremo.

In panchina si rivede Riccardo Brugnara, permit player del club di base a Parma esordito lo scorso 14 febbraio a Glasgow e convocato da coach Bradley anche la settimana seguente per il match di Legnano con il Munster.

Dirigerà l’incontro il gallese Ben Whitehouse, alla sua 68esima presenza in campionato celtico, la sesta con in campo gli atleti della franchigia federale. Il 30enne di Swansea sarà coadiuvato per l’occasione della coppia di assistenti italiani composta da Manuel Bottino e Matteo Liperini. E’ tesserato con la Federazione Italiana Rugby anche il TMO della gara: Stefano Penné.

La formazione dello Zebre Rugby Club che lunedì 16 novembre alle ore 19:00 scenderà in campo contro i Nordirlandesi dell’Ulster allo Stadio Lanfranchi di Parma nel 6° turno del Guinness PRO14:

15. Michelangelo Biondelli* (14)

14. Pierre Bruno (15)

13. Giulio Bisegni (102) (Cap)

12. Enrico Lucchin* (12)

11. Gabriele Di Giulio* (38)

10. Antonio Rizzi* (7)

9. Joshua Renton (34)

8. Lorenzo Masselli* (10)

7. Renato Giammarioli* (44)

6. Nardo Casolari* (1) giocatore invitato del Rugby Calvisano

5. Ian Nagle (16)

4. Leonard Krumov* (48)

3. Eduardo Bello (48)

2. Marco Manfredi (15)

1. Andrea Lovotti* (97)

A disposizione:

16. Massimo Ceciliani* (30)

17. Riccardo Brugnara (2) permit player del Rugby Calvisano

18. Alexandru Tarus (11)

19. Mick Kearney (18)

20. Antoine Koffi* (3) giocatore invitato del Rugby Calvisano

21. Nicolò Casilio* (7)

22. Paolo Pescetto (2)

23. Junior Laloifi (13)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Iacopo Bianchi*, Paolo Buonfiglio*, Tommaso Boni*, Tommaso Castello, Samuele Ortis*, Giovanni Licata*, Jimmy Tuivaiti

Convocati con la Nazionale: Luca Bigi, Mattia Bellini, Carlo Canna, Danilo Fischetti*, Maxime Mbandà*, Johan Meyer, Federico Mori* (permit player), Guglielmo Palazzani, Daniele Rimpelli*, David Sisi, Cristian Stoian* (permit player), Jacopo Trulla* (permit player), Marcello Violi*, Giosuè Zilocchi*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Manuel Bottino (Federazione Italiana Rugby) e Matteo Liperini (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Penné (Federazione Italiana Rugby)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com e sul canale 209 di Sky Sport.

Cronaca testuale della sfida sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvULS.

 
POSTICIPATA LA GARA IN PROGRAMMA SABATO CONTRO MUNSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Mercoledì 04 Novembre 2020 16:41

monigo12

 

A seguito dell’attuale situazione in casa biancoverde, 3 giocatori positivi ai test molecolari per l’identificazione del Covid-19 ed ulteriori quattro posti in isolamento, la commissione medica del PRO14 ha ritenuto opportuno posticipare la gara tra Benetton Rugby e Munster Rugby in programma sabato 7 novembre alle ore 15:00 allo Stadio Monigo.

PRO14 Rugby esaminerà le potenziali date per riprogrammare la partita all’inizio del 2021.

 
LE ZEBRE TORNANO A SORRIDERE AL LANFRANCHI! PDF Stampa E-mail
Campionati
Martedì 03 Novembre 2020 09:20

Zebre Ospreys Rizzi

[Antonio Rizzi centra i pali contro gli Ospreys al Lanfranchi - Inpho]

LE ZEBRE TORNANO A SORRIDERE AL LANFRANCHI!

FINALE DA URLO A PARMA DOVE GLI OSPREYS CEDONO 23-17 DOPO 80 MINUTI DI BATTAGLIA

Parma (Italia) – 2 novembre 2020
Guinness PRO14 2020/21, Round 4

Zebre Rugby Club Vs Ospreys 23-17 (p.t. 17-3)

Marcatori: 2’ cp Rizzi (3-0); 15’ Giammarioli tr Rizzi (10-0); 28’ Rizzi tr Rizzi (17-0); 34’ cp Thomas J. (17-3); s.t. 47’ cp Rizzi (20-3); 53’ Griffiths tr Thomas J. (20-10); 65’ cp Rizzi (23-10); 76’ Cracknell tr Thomas J. (23-17)

Zebre Rugby Club: Laloifi, Bruno, Bisegni, Boni (Cap), D’Onofrio, Rizzi, Renton, Licata (33’ Koffi), Giammarioli, Masselli (73’ Krumov), Nagle, Ortis, Bello (65’ Nocera), Manfredi (69’ Fabiani), Buonfiglio (46’ Lovotti); All. Bradley

Ospreys: Evans D. (11’ Evans C.), Protheroe, Williams, Hawkins, Morgan, Thomas J., Morgan-Williams (51’ Morgan, 55’ Carson), King (51’ Griffiths), Lydiate (Cap), Cracknell (19’ Cross, 30’ Cracknell), Davies, Beard (70’ Cross), Fia (51’ Botha), Lake (61’ Phillips), Jones (51’ Thomas G.); All. Booth

Arbitro: Frank Murphy (Irish Rugby Football Union)
Assistenti: Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby) e Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Penné (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Antonio Rizzi (Zebre Rugby Club) 5/5; Josh Thomas (Ospreys) 3/4;
Cartellini: 75’ cartellino giallo ad Oliviero Fabiani (Zebre Rugby Club)
Player of the match: Samuele Ortis (Zebre Rugby Club)
Punti in classifica:
Zebre Rugby Club 4, Ospreys 1

Note: Cielo coperto. Temperatura 12°. Terreno in ottime condizioni. Partita disputata in regime di porte chiuse al pubblico.

Cronaca: A distanza di quasi un anno dal loro ultimo incontro, Zebre e Ospreys sono tornate ad affrontarsi in campionato celtico. Teatro di questo quarto del turno di Guinness PRO14 è stato lo Stadio Lanfranchi di Parma che nella giornata di ieri ha ospitato la quinta giornata del Sei Nazioni femminile tra Italia ed Inghilterra.

Entrambe le squadre condividono per il quarto anno consecutivo il Girone A del torneo, ma sono state costrette a saltare le loro due sfide della stagione 2019/20 a causa della sopraggiunta emergenza coronavirus.

Nella finestra dei recuperi del Sei Nazioni 2020 e dei test match autunnali, sono i multicolor a scontare maggiormente l’assenza degli atleti della Nazionale: undici Zebre Azzurre a fronte di quattro neroargento di Swansea convocati dai rispettivi staff tecnici di Italia e Galles per l’epilogo della prestigiosa kermesse europea.

Bene le Zebre che aprono i loro 80’ portando grande pressione al XV di coach Booth, costretto a commettere due falli nel giro di due minuti. Il secondo di questi è trasformato da Rizzi che sblocca il parziale per i suoi.

Gli Ospreys provano a reagire, entrando per la prima volta nella metà campo rivale al 4’ ma gli Italiani fanno buona guardia e vanificano gli sforzi dei Gallesi che si mostrano indisciplinati lungo tutto il primo quarto d’ora di gioco.

Al 12’ una vittoria in mischia chiusa fa guadagnare terreno alla squadra di casa che prova a costruire da una touche nei 22 avversari. Il lancio di Manfredi è buono e la costruzione della maul porterà al 4° fallo dei Britannici. Al secondo tentativo i multicolor vanno fino in fondo con il corridoio vincente di Giammarioli a largo.

Rizzi centra nuovamente i pali e prova ad assumere la regia della partita, mettendo in difficoltà gli atleti in maglia bianca col gioco al piede e con dei buoni guizzi palla in mano. Splendide anche le corse di Bruno e di Laloifi che verso il 25’ fanno impazzire la giovane retroguardia degli Ospreys.

La meta era nell’aria e al 27’ verrà segnata dal giovane n° 10 che centra anche i pali per il 17-0.

Nel finale di primo tempo cala leggermente l’intensità dei padroni di casa che concedono due penalità agli Ospreys. Josh Thomas trasforma l’ultima di queste, accorciando lo score sul 17-0 prima del rientro negli spogliatoi.

Due falli per parte a inizio ripresa, con le Zebre che sfruttano la posizione favorevole trasformando una delle due occasioni con Rizzi quando siamo al 47’.

Crescono gli ospiti che, prima del giro di boa del secondo tempo, portano grande pressione sui padroni di casa, feriti al 52’ dal raccogli-e-vai vincente del neoentrato Griffiths. Josh Thomas questa volta centra i pali e accorcia il punteggio sul 20-10.

Gli atleti della franchigia federale non demordono e dimostrano di essere ancora in partita: un’ottima carica di Ortis porta al 10° fallo degli Ospreys, puniti nuovamente dal piede di Rizzi che al 65’ fa 5/5 dalla piazzola.

Nel finale di partita cresce la stanchezza su entrambi i lati del campo. Provano ad approfittarne i Gallesi che negli ultimi minuti del match assediano costantemente l’area di meta italiana, trovando la marcatura al 76’ con Cracknell e forzando il cartellino giallo ai danni di Fabiani.

Thomas completa il gioco da 7 punti accorciando lo score sul 23-17, ma il tempo è tiranno e le Zebre si aggiudicano la loro prima meritata vittoria stagionale!

Le Zebre si ritroveranno mercoledì 4 novembre alla Cittadella del Rugby di Parma aprendo la settimana di allenamenti in vista del 5° turno del Guinness PRO14, in programma domenica 8 novembre alle 18:15 italiane al Parc y Scarlets di Llanelli contro i Gallesi Scarlets.

 
GIULIO BISEGNI RIENTRA PER LA SFIDA DEL LANFRANCHI CON GLI OSPREYS PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 01 Novembre 2020 12:20

Zebre Ospreys Boni

[Tommaso Boni in azione nell'ultima gara del Lanfranchi con gli Ospreys - Alessio Ghiorzi]

GIULIO BISEGNI RIENTRA PER LA SFIDA DEL LANFRANCHI CON GLI OSPREYS

SETTE CAMBI NEL XV DELLE ZEBRE, IN CAMPO LUNEDÌ 2 NOVEMBRE ALLE 20:15 NEL 4° TURNO DEL GUINNESS PRO14

5° PRESENZA DA CAPITANO PER TOMMASO BONI NEL GIORNO DELL’ESORDIO STAGIONALE DELL’ALA GIOVANNI D’ONOFRIO E DEL PERMIT PLAYER DEL RUGBY CALVISANO ANTOINE KOFFI

Parma, 1 novembre 2020 – Settimana lunga e particolare per le Zebre che, rientrate a Parma da Dublino venerdì notte, hanno osservato un lungo weekend di riposo dopo la gara con il Leinster, ritrovandosi alla Cittadella del Rugby di Parma nella giornata di mercoledì scorso.

Gli atleti in maglia multicolor hanno di fatto chiuso solamente quest’oggi la settimana di allenamenti in vista del 4° turno del Guinness PRO14, in programma lunedì 2 novembre allo Stadio Lanfranchi di Parma alle ore 20:15.

Si tratterà del primo “Monday Night” italiano del campionato celtico, match che – in conformità alle ultime direttive governative – sarà disputato in regime di porte chiuse al pubblico ma che sarà trasmesso in diretta su Dazn.

Avversari del XV di coach Bradley saranno gli Ospreys, rivali del Girone A del torneo e già sconfitti nei due precedenti a Parma.

In vista dell’incontro – il 15° in gara ufficiale tra le due formazioni – le due squadre dovranno fare a meno di diversi giocatori della Nazionale italiana e gallese, entrambe scese in campo ieri pomeriggio nella giornata d’epilogo del Sei Nazioni 2020.

Sono quattro, nello specifico, i neroargento di Swansea schierati questo sabato dal ct dei Dragoni Wayne Pivac al Parc y Scarlets, a fronte degli undici atleti della franchigia federale convocati dal ct Azzurro Franco Smith per la sfida interna con l’Inghilterra.

Buone notizie in casa Zebre col rientro dal raduno Azzurro del centro Giulio Bisegni. Il 28enne frascatano – diventato lo scorso 9 ottobre a Newport il sesto centurione del club di base a Parma – partirà dal primo minuto al Lanfranchi, stadio che nella giornata odierna ospiterà alle 18:00 la 5° giornata del Sei Nazioni femminile tra Italia e Inghilterra.

Le altre due novità riguardano l’esordio stagionale dell’ala beneventana Giovanni D’Onofrio e la chiamata in lista gara del terza linea ex Azzurrino del Rugby Calvisano Antoine Koffi. Per il 21enne parmigiano non si tratterà di una prima assoluta con i multicolor, avendo già debuttato il 4 novembre 2018 all’Arms Park di Cardiff nella trasferta in casa de i Blues.

Complessivamente, sono sette i cambi nel XV titolare scelto dall’head coach Michael Bradley che riconferma i gradi di capitano a Tommaso Boni vista la sua continuativa presenza in squadra in queste ultime tre settimane.

La partita sarà arbitrata dall’irlandese Frank Murphy, alla sua 37° gara in Guinness PRO14, la 6° con in campo le Zebre. L’ex mediano di mischia di Munster, Leicester Tigers e Connacht sarà coadiuvato per l’occasione dalla coppia di fischietti italiana composta da Gianluca Gnecchi e Riccardo Angelucci. Il TMO del match sarà invece il lodigiano Stefano Penné.

La formazione dello Zebre Rugby Club che lunedì 2 novembre alle ore 20:15 scenderà in campo contro i Gallesi Ospreys allo Stadio Lanfranchi di Parma nel 4° turno del Guinness PRO14:

15. Junior Laloifi (11)

14. Pierre Bruno (13)

13. Giulio Bisegni (100)

12. Tommaso Boni* (89) (Cap)

11. Giovanni D’Onofrio* (4)

10. Antonio Rizzi* (5)

9. Joshua Renton (32)

8. Giovanni Licata* (37)

7. Renato Giammarioli* (43)

6. Lorenzo Masselli* (8)

5. Ian Nagle (14)

4. Samuele Ortis* (20)

3. Eduardo Bello (46)

2. Marco Manfredi (13)

1. Paolo Buonfiglio* (3)

A disposizione:

16. Oliviero Fabiani (120)

17. Andrea Lovotti* (95)

18. Matteo Nocera* (4)

19. Leonard Krumov* (46)

20. Antoine Koffi* (1) giocatore invitato del Rugby Calvisano

21. Nicolò Casilio* (6)

22. Paolo Pescetto (2)

23. Michelangelo Biondelli* (13)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Iacopo Bianchi*, Tommaso Castello, Massimo Ceciliani*, Jimmy Tuivaiti

Convocati con la Nazionale: Luca Bigi, Mattia Bellini, Carlo Canna, Danilo Fischetti*, Maxime Mbandà*, Johan Meyer, Federico Mori* (permit player), Guglielmo Palazzani, Daniele Rimpelli*, David Sisi, Cristian Stoian* (permit player), Jacopo Trulla* (permit player), Marcello Violi*, Giosuè Zilocchi*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Frank Murphy (Irish Rugby Football Union)

Assistenti: Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby) e Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Penné (Federazione Italiana Rugby)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com su Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #ZEBvOSP.

 


Pagina 6 di 140

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

logo pro14

covid-faq-fir

banner-assemblea-fir2021

Banner 300x150

banner cattolica

banner sitofederugby

 

banner-newsletter-2020

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito