Sala Stampa
PROGRAMMA STAMPA ITALIA - RADUNO PARMA 6-9 LUGLIO PDF Stampa E-mail
Sala Stampa
Giovedì 02 Luglio 2020 15:41

 

Di seguito il programma stampa della Nazionale Italiana Rugby per il raduno di Parma in calendario da lunedì 6 a giovedì 9 luglio.

Lo staff della Nazionale farà il possibile per mantenere inalterati gli orari. Ogni aggiornamento al presente programma verrà comunicato tramite email. 

Ogni richiesta che esuli dal seguente programma deve essere inoltrata al Media Manager della Nazionale Antonio Pellegrino (+39.328.91.71.062,        Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

Considerate le restrizioni vigenti derivanti dall’emergenza COVID-19, non saranno programmati incontri stampa in albergo e/o in luoghi chiusi ma solamente all’aperto – al termine delle sedute di allenamento indicate – con gli operatori media presenti che dovranno essere muniti di dispositivi di protezione individuale mantenendo la distanza di sicurezza di un metro. Sarà necessario – per completare le procedure di accesso al campo – compilare una scheda di autovalutazione che sarà disponibile presso la struttura della Cittadella del Rugby.

Tutti i dati personali delle persone presenti sul campo verranno custoditi 14 giorni in modo da poter effettuare comunicazioni in sinergia con le strutture sanitarie in caso di necessità.

Si ricorda che, per avere accesso presso la Cittadella del Rugby di Parma, è  necessario inviare una richiesta d’accredito all’Area Comunicazione e Relazioni con i Media di FIR nella persona di Antonio Pellegrino, entro le 20 del giorno precedente alla finestra aperta ai media a cui si intende assistere. Diversamente non sarà  consentito l’accesso presso la struttura di allenamento.

All’interno del Media Bin FIR, accessibile dalla home page del sito internet istituzionale Federugby.it, area “Media”, sarà possibile scaricare materiale audiovisivo di libero utilizzo: le redazioni saranno notificate con appositi comunicati alla messa a disposizione di nuovo materiale.

Si consiglia ai colleghi giornalisti, fotografi ed operatori tv di raggiungere sempre le sedi degli allenamenti e degli incontri stampa con trenta minuti di anticipo sugli orari indicati.

Lunedì 6 Luglio
Ore 17.30 – Parma, Cittadella del Rugby
Allenamento aperto a fotografi e operatori TV – primi 15’
Al termine della seduta 2 giocatori a disposizione dei media
 
Martedì 7 luglio
Ore 17.30 – Parma, Cittadella del Rugby
Allenamento aperto a fotografi e operatori TV – primi 15’
Al termine della seduta 2 giocatori a disposizione dei media
 
Mercoledì 8 luglio
Ore 9.45 – Parma, Cittadella del Rugby
Allenamento aperto a fotografi e operatori TV – primi 15’
Al termine della seduta 2 giocatori a disposizione dei media

 

 
“RUGBY, PASSIONE ITALIANA”: IL GUINNESS PRO14 CON PAVANELLO E CASTELLO PDF Stampa E-mail
Sala Stampa
Venerdì 26 Giugno 2020 11:05

podcast260620Roma - “Rugby, passione italiana”, il podcast ufficiale della Federazione Italiana Rugby, dopo aver tenuto compagnia agli appassionati durante il lockdown ed aver analizzato modelli di ripresa, raccontato il rugby femminile e offerto uno sguardo sullo sviluppo del rugby femminile in Italia torna questa settimana con una puntata dedicata al Guinness PRO14.

CLICCA QUI PER ASCOLTARE IL PODCAST

Il torneo che vede impegnate le due franchigie italiane Benetton Rugby e Zebre Rugby Club sarà la prima grande lega rugbista europea a riprendere l’attività il prossimo 22 agosto, con una serie di derby tra le squadre dei Paesi partecipanti per poi disputare le semifinali in gara unica il 5 settembre e la Finale il 12 settembre. 

Ospiti di Andrea Cimbrico e del suo studio virtuale, per parlare della ripresa, della stagione che sta per finire e di quella che verrà, ma anche del recente accordo che ha visto il fondo di private equity CVC Fund VII acquisire una parte delle quote del Guinness PRO14, il Direttore Sportivo di Benetton Rugby Antonio Pavanello ed il capitano delle Zebre Rugby Club e centro azzurro Tommaso Castello, giunto agli step conclusivi di un lungo percorso di riabilitazione dopo il grave infortunio alla gamba subito nel marzo 2019 a Twickenham contro l’Inghilterra.

 

 
ALLRUGBY, LEGGI GRATUITAMENTE IL NUMERO DI GIUGNO PDF Stampa E-mail
Sala Stampa
Venerdì 05 Giugno 2020 13:07

coverargiugnoIn attesa di tornare a giocare Allrugby dedica un lungo dossier al rugby di base: interviste, numeri e analisi in compagnia del responsabile federale Daniele Pacini aprono una disamina che mette a confronto la regione simbolo del rugby nostrano (il veneto) con il resto del Paese. C’è spazio per la squadra che, da classifica Fir, si è piazzata prima nel ranking per l’attività di base. È l’Asr Milano, da anni vicina al primato e premiata per il suo lavoro in campo e, soprattutto fuori. È un bell’esempio ma sarebbe da portarne altri perché la penisola è piena di comunità ovali che ai risultati sportivi antepongono quelli sociali.

CLICCA QUI PER LEGGERE GRATUITAMENTE LA RIVISTA

Altro fiore all’occhiello del numero di giugno è “Le città del rugby”, ricerca a cura di Giacomo Bagnasco sulla provenienza - territoriale e di club - dei 690 giocatori che hanno indossato l’azzurro. Da Enrico Allevi, seconda linea dell’Ambrosiana in campo nella prima partita della Nazionale nel 1929 con la Spagna, a Danilo Fischetti, debuttante lo scorso febbraio in casa del Galles. Uno studio statistico che conferma vecchi miti e rivela qualche sorpresa, come conferma Luciano Ravagnani nel suo “Nord chiama sud”.

C’è spazio anche per il Pro14, con una analisi di Gianluca Barca (“Un progetto orfano ma non di denaro”) sui possibili scenari dopo l’entrata come socio del fondo di investimento CVC e sull’eterno dilemma sulla nostra partecipazione: una franchigia in più o una di meno, meglio a Roma o in Veneto. Un esercizio di stile che ha coinvolto altri colleghi, sia di Allrugby sia di altre testate. In scia Federico Meda ha intervistato Antonio Rizzi, in procinto di passare dal Benetton alle Zebre: una scelta nel segno del riscatto per uno dei migliori prospetti che il nostro rugby ha prodotto negli ultimi anni. 

Con la conferma di Franco Smith a coach della Nazionale, abbiamo ripensato a chi lo ha preceduto: Coste, Johnstone, Kirwan, Berbizier, Mallett, Brunel, O’Shea. Sette allenatori per sette ritratti. 

Consueta chiusura con le rubriche di Giancarlo Volpato (“La mia fase 2”), Maurizio Vancini (“Tesoretto e qualità”), Giorgio Cimbrico (West End)

 


Pagina 1 di 29

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

Media Guide Six Nations 2020

media guide six nations 2020

covid-faq-fir

allenati-con-fir

banner cattolica

ticketing2018

banner sitofederugby

AREA COMUNICAZIONE
Federazione Italiana Rugby
Stadio Olimpico - Foro Italico - 00135 - Roma

  Andrea Cimbrico
  Tel. +39.0645213114
  Mobil. +39.320.7877687

  @ andrea.cimbrico@federugby.it 

  Simona De Toma
  Tel. +39.0645213112 
  Mobil. +39.339.3786245

  @ simona.detoma@federugby.it 

  Antonio Pellegrino
  Tel. +39.06 45213180
  Mobil. +39.328.9171062
  @ antonio.pellegrino@federugby.it 

  Claudia Parola
  Tel. +39 0645213114
    @ claudia.parola@federugby.it 

accredito_online
accredito
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito