PERONI TOP10: GLI ARBITRI DEL NONO TURNO PDF Print E-mail
Campionati
Wednesday, 13 January 2021 14:50
There are no translations available.

 

liperini testina100esima DIREZIONE DI GARA PER MATTEO LIPERINI NEL MASSIMO CAMPIONATO ITALIANO MASCHILE

Roma – Matteo Liperini, 38 anni di Livorno, con la direzione di gara di Argos Petrarca Padova – Valorugby Emila sarà il primo fischietto italiano a raggiungere l’ambito traguardo delle 100 partite arbitrate nel massimo Campionato Italiano Maschile.

Un percorso iniziato nel 2008 con le direzioni di gara a livello territoriale e concretizzatosi con la prima designazione nella massima divisione italiana maschile il 30 ottobre 2010 a L’Aquila nel match tra lo storico club abruzzese ed il Rovigo.

Dieci anni in cui Liperini ha diretto due Finali per il Titolo: la prima nel 2016 a Rovigo tra i padroni di casa rosso-blu ed il Calvisano (partita vinta dai rodigini); la seconda due anni più tardi al Plebiscito di Padova, gara in cui il Petrarca ha prevalso sul XV di Calvisano.

Liperini dirigerà la gara in programma all’Argos Arena di Padova alle 15.00 di sabato 16 gennaio assistito da Marius Mitrea e Alberto Favaro. Quarto uomo Gianmarco Toneatto.

Di seguito le designazioni complete del 9° turno del Peroni Top10, rese note quest’oggi dalla Commissione Nazionale Arbitri della FIR.

Peroni TOP10 - IX giornata - 16.01.20

Ore 14.00

Fiamme Oro Rugby v Femi-CZ Rovigo
Arb. Vincenzo Schipani (Benevento)
Assistenti: Gabriel Chirnoaga (Roma) e Dante D’Elia (Taranto)
Quarto Uomo: Franco Rosella (Roma)

 
HBS Colorno v Lazio Rugby 1927
Arb. Riccardo Angelucci (Livorno)
Assistenti: Clara Munarini (Parma) e Elia Rizzo (Ferrara)
Quarto Uomo: Maria Ausilia Paparo (Bologna)

Ore 14.30

Sitav Lyons v Kawasaki Robot Calvisano
Arb. Gianluca Gnecchi (Brescia)
Assistenti: Manuel Bottino (Roma) e Stefano Roscini (Milano)
Quarto Uomo: Carmine Marrazzo (Modena)

Ore 15.00

Argos Petrarca Padova v Valorugby Emilia
Arb. Matteo Liperini (Livorno)
Assistenti: Marius Mitrea (Udine) e Alberto Favero (Treviso)
Quarto Uomo: Gianmarco Toneatto (Udine)

RINVIATA RUGBY VIADANA 1970 v MOGLIANO RUGBY 1969

La Federazione Italiana Rugby informa di aver ricevuto e accolto la richiesta di rinvio dell’incontro Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 1969 richiesto, in conformità con il vigente protocollo federale per la ripresa dell’attività agonistica, in virtù delle positività al COVID-19 rilevate nella rosa del Rugby Viadana 1970.

 

 
TERZO SUCCESSO DI FILA PER LE ZEBRE CHE SUPERANO I LEONI ANCHE AL LANFRANCHI PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 09 January 2021 17:20
There are no translations available.

Zebre BenettonRugby Biondelli

[Biondelli in meta al Lanfranchi contro il Benetton Rugby - Amarcord Fotovideo]

TERZO SUCCESSO DI FILA PER LE ZEBRE CHE SUPERANO I LEONI ANCHE AL LANFRANCHI

IL RECUPERO DEL 9° TURNO DEL GUINNESS PRO14 SI CHIUDE SUL 22-18 PER SISI E COMPAGNI

Parma (Italia) – 9 gennaio 2021
Guinness PRO14 2020/21, Round 9

Zebre Rugby Club Vs Benetton Rugby 22-18 (p.t. 8-6)

Marcatori: 14’ cp Garbisi (0-3), 26’ cp Canna (3-3); 39’ cp Garbisi (3-6), 40’ Biondelli (8-6); s.t. 50’ cp Canna (11-6), 53’ Mbandà (16-6), 62’ Lucchesi (16-11), 66’ Lamaro tr Garbisi (16-18), 73’ cp Rizzi (19-18), 78’ cp Rizzi (22-18)

Zebre Rugby Club: Biondelli (59’ Rizzi), D’Onofrio, Mori, Boni, Bellini, Canna (62’ Ortis), Casilio (27’ Palazzani), Giammarioli, Meyer, Tuivaiti (46’ Mbandà), Kearney (70’ Elliott), Sisi (Cap), Zilocchi (59’ Bello), Bigi (14’ Ceciliani, 16’ Bigi, 45’ Ceciliani, 48’ Bigi, 64’ Ceciliani), Fischetti (59’ Lovotti); All. Bradley

Benetton Rugby: Hayward, Sperandio (52’ Gallo), Brex (56’ Allan), Zanon, Ioane, Garbisi, Braley (40’ Petrozzi), Lamaro (Cap), Zuliani (46’ Halafihi), Negri (64’ Pettinelli), Favretto, Cannone (56’ Lazzaroni), Ferrari (16’ Alongi), Lucchesi (72’ Baravalle), Traoré (60’ Sperandio); All. Crowley

Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Federico Vedovelli (Federazione Italiana Rugby) e Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Pennè (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Paolo Garbisi (Benetton Rugby) 3/4; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 2/4; Antonio Rizzi (Zebre Rugby Club) 2/2
Cartellini: 50’ cartellino giallo a Filippo Alongi (Benetton Rugby), 60’ cartellino giallo a Johan Meyer)
Player of the match:
David Sisi (Zebre Rugby Club)

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 4, Benetton Rugby 1

Note: Cielo sereno. Temperatura 4°. Terreno in ottime condizioni. Partita disputata in regime di porte chiuse al pubblico.

Cronaca: Continua il buon momento di forma delle Zebre! Dopo aver pareggiato a Parma con Bayonne ed aver vinto in casa del Brive e del Benetton Rugby, i multicolor collezionano il loro terzo successo consecutivo, il quarto della stagione 2020/21.

Allo Stadio Lanfranchi arriva la settima vittoria in gara ufficiale sui Leoni, superati 22-18 da Sisi e compagni che si aggiudicano entrambi i derby natalizi. Non accadeva dalla stagione 2015/16.

I primi dieci minuti del match scorrono a punteggio invariato, con entrambe le squadre a sfidarsi sul piano tattico per ottenere la supremazia territoriale. Le Zebre difendono molto, rubano un paio di touche e forzano un tenuto-a-terra con Zilocchi ma si vedono schiacciate nella loro metà campo.

I primi punti arrivano al 14’ e provengono dal piede di Garbisi che capitalizza il primo fallo per i suoi.

Ritmi spezzatati in questo avvio di partita che vede uscire Ferrari anzitempo dal campo. Dopo la sostituzione del n° 3 biancoverde, Sisi e compagni sono autori della loro prima efficace azione offensiva. L’attacco dei multicolor fa tanta strada palla in mano ma si spegnerà sull’in-avanti di Tuivaiti.

I padroni di casa prendono coraggio ispirati da due preziose penalità consecutive che li proiettano in rimessa laterale nei 22 avversari. Dopo aver sfiorato di un soffio la marcatura alla bandierina con D’Onofrio, il XV di coach ritorna sul vantaggio e rettifica lo score sul 3-3 grazie al piede di Canna.

Una penalità per parte nei punti di incontro non cambia l’inerzia della gara: si entra negli ultimi cinque minuti con i Leoni che forzano il quinto calcio di punizione a favore. Da posizione centrale, Garbisi non può sbagliare e porta in vantaggio i suoi.

Il primo tempo sembrerebbe chiudersi sul 6-3, ma le Zebre ripartono da touche a tempo rosso trovando dopo un lungo multifase la marcatura con Biondelli. Il giovane estremo è bravo a trovare il corridoio vincente e a segnare in due tempi ma la sua prodezza non verrà premiata dal tentativo dalla piazzola di Canna. Si rientra negli spogliatoi sull’8-6.

La ripresa si apre con la grande pressione portata dai multicolor ai biancoverdi, costretti a commettere quattro pesanti penalità consecutive. Al 50’ Mitrea è costretto ad estrarre il cartellino giallo a scapito di Filippo Alongi e, in situazione di superiorità numerica, Sisi e compagni trovano la loro seconda marcatura con Maxime Mbandà. Il flanker della Nazionale è bravo a seguire il guizzo vincente di Palazzani che scappa via da una mischia chiusa e serve l’assist per il neoentrato.

Canna non completa il gioco da 3 punti e nella ripresa delle manovre è il Benetton Rugby a salire di colpi, trovando due marcature di potenza con Lucchesi e capitan Lamaro. Garbisi centra i pali soltanto in un’occasione portando i suoi in vantaggio sul 18-16 quando siamo al 66’.

Col rientro in campo di Meyer – espulso temporaneamente dal campo in precedenza – si ripristinano gli equilibri tra le due squadre. Ne beneficiano le Zebre che, dopo aver risalito il campo, si riportano avanti sul parziale con Antonio Rizzi.

L’ex Azzurrino si ripeterà al 78’ centrando nuovamente i pali per il 22-18. Sono gli ultimi punti della sfida con i trevigiani, vinta per la seconda volta in questa stagione dagli atleti della franchigia federale.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 11 gennaio, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 3° turno di EPCR Challenge Cup, in programma sabato 16 gennaio allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i Francesi del Brive.

 
PERONI TOP10, ROVIGO RAGGIUNGE VALORUGBY AL COMANDO DOPO L’OTTAVA GIORNATA PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 09 January 2021 17:02
There are no translations available.

 

top10Roma - Con otto mete messe a segno al Battaglini contro l’HBS Colorno la Femi-CZ Rovigo torna al successo e raggiunge al comando della classifica del Peroni TOP10 il ValoRugby Emilia al termine dell’ottava giornata del Peroni TOP10 che vede disputati tre dei cinque incontri in calendario.

I Bersaglieri di coach Casellato ipotecano la partita con tre mete nei primi venti minuti, una partenza che permette a capitan Ferro e compagni di costruire con buona tranquillità la prestazione che poco dopo la mezzora, con una meta di penalità, regala ai rossoblù il punto bonus.

Colorno, dal canto proprio, non rinuncia al combattimento e, nel finale di gara, pur lontano nel punteggio, riesce a marcare la quarta meta e lasciare il Polesine con un punto di bonus.

I Diavoli del Valorugby Emilia vincono il derby emiliano contro i Sitav Lyons, ma il 27-10 che matura al termine degli ottanta minuti finali non è abbastanza per gli uomini di coach Manghi per conquistare i cinque punti, complici anche una serie di errori di handling che nel finale di gara impediscono ai reggiani di finalizzare l’azione della quarta meta. Nessun punto, ma alcune conferme di quanto mostrato in questo girone d’andata, per i Lyons allenati dall’ex centro azzurro Garcia che mantengono un confortante margine dalle zone più calde della graduatoria.

Vittoria significativa per le Fiamme Oro, che dopo tre battute d’arresto consecutive e tre incontri ancora da recuperare vincono in rimonta sul campo del Mogliano Rugby: finisce 17-23 ed i poliziotti romani risalgono in ottava posizione davanti al Colorno e alla Lazio, ancora ferma a zero punti ma con ben cinque incontri da recuperare.

Peroni TOP10 - VIII giornata
Valorugby Emilia v Sitav Lyons 27-10 (4-0)
Femi-CZ Rovigo v HBS Colorno 54-24 (5-1)
Mogliano Rugby 1969 v Fiamme Oro Rugby 17-23 (1-4)
rinviate
Kawasaki Robot Calvisano v Argos Petrarca Padova
Lazio Rugby 1927 v Rugby Viadana 1970

Classifica: Valorugby Emilia**  e Femi-CZ Rovigo* punti 22; Argos Petrarca Padova**** punti 17; Kawasaki Robot Calvisano*** punti 15; Mogliano Rugby 1969** punti 14; Sitav Lyons punti 12; Rugby Viadana 1970** punti 11; Fiamme Oro Rugby*** punti 9; HBS Colorno** punti 7; Lazio Rugby 1927***** punti 0.
*partite in meno
HBS Colorno quattro punti di penalizzazione

Prossimo turno - IX giornata - 16.01.21 - ore 15.00
Argos Petrarca Padova v Valorugby Emilia
Fiamme Oro Rugby v Femi-CZ Rovigo
Sitav Lyons v Kawasaki Robot Calvisano
HBS Colorno v Lazio Rugby 1927
Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 1969

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 9 gennaio 2021
Peroni TOP10, VIII giornata
FEMI-CZ Rovigo v HBS Colorno 54-24 (35-14)
Marcatori: p.t. 13’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (7-0), 19’ m. Nicotera tr Menniti-Ippolito (14-0), 20’ m. Moscardi tr. Menniti-Ippolito (21-0), 24’ m. Buondonno tr. Ceresini (21-7), 33’ meta tecnica FEMI-CZ Rovigo (28-7), 35’ m. Smith tr. Ceresini (28-14), 38’ m. Citton tr. Menniti-Ippolito (35-14); s.t. 42’ m. Nicotera tr. Menniti-Ippolito (42-14), 48’ m. Boccardo (42-19), 53’ m. Cadorini (47-19), 74’ m. Cozzi tr. Menniti-Ippolito (54-19), 78’ m. Gesi (54-24).
FEMI-CZ Rovigo: Cozzi(50’ Barion) (78’ Mtyanda); Bacchetti (67’ Mantovani), Moscardi (37’ Modena- 41’ Moscardi- 51’ Modena), Uncini, Cioffi; Menniti-Ippolito, Citton (54’ Trussardi); Greeff, Ruggeri, Lubian (54’ Sironi); Mtyanda (72’ Cozzi), Ferro (cap.); Swanepoel (50’ Brandolini), Nicotera (50’ Cadorini), Pomaro (50’ Leccioli).
all. Casellato
HBS Colorno: Van Tonder; Canni (63’ Bronzini); Smith, Papa (29’ Silva F.); Gesi; Ceresini, Raffaele (71’ Pasini); Sapuppo; Boccardo (51’Mozzato) , Sarto (cap); Parolo (46’ Granieri), Cicchinelli; Alvarado (63’ Chalonec), Buondonno (54’ Silva M.), Gemma (63’ Singh).
All. Prestera
arb.: Gnecchi (Brescia) 
AA1 , AA2 Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Cusano (Vicenza) 
Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 6/7 ; Ceresini (HBS Colorno) 2/ 4
Cartellini: 34’ giallo a Boccardo (HBS Colorno)
Note: giornata nuvolosa, circa 6 gradi. Partita a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; HBS Colorno 1
Peroni Player of the Match: Paolo Uncini(FEMI-CZ Rovigo)

Reggio Emilia, Stadio “Mirabello” – Sabato 9 gennaio 2021 
Peroni TOP10 – VIII giornata
Valorugby Emilia v Sitav Rugby Lyons 27-10  (17-10)
Marcatori:  p.t.  5’ m. Vaega tr. Farolini (7-0), 17’ c.p. Farolini (10-0), 21’ c.p. Kats (10-3), 27’ m. Bruno tr. Kats (10-10), 34’ m. Mordacci tr. Farolini (17-10);  s.t. 42’ c.p. Farolini (20-10), 48’ m. Conforti tr. Farolini (27-10)
Valorugby Emilia: Farolini; Costella (65’ Falsaperla), Bertaccini, Vaega, Paletta (69’ Rodriguez); Newton, Chillon; Amenta, Conforti, Mordacci (cap)(52’ Favaro); Ruffolo, Gerosa (52’ Dell’Acqua); Randisi, Luus (56’ Gatti), Muccignat (27’ Sanavia). all. Manghi
Sitav Rugby Lyons: Biffi; Cuminetti, Paz, Forte (76’ Via G.), Bruno (cap); Katz, Via A.; Bottacci (59’ Bance), Petillo (68’ Moretto), Cissè; Tedeschi (41’ Masselli), Salvetti; Scarsini (41’ Salerno), Cocchiaro (41’ Rollero), Acosta (50’ Cafaro). all. Garcia
Arb.: Bottino (Roma)
AA1 Chirnoaga (Roma), AA2 Russo (Treviso)
Quarto Uomo: Annoni (Milano)
Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 5/5 ; Katz (Sitav Rugby Lyons) 2/3
Note: giornata fredda con circa 2 gradi. Partita disputata in assenza di pubblico.
Punti conquistati in classifica: Valorugby Emilia 4 , Sitav Rugby Lyons 0 
Player of the Match:  Amenta Mirko (Valorugby Emilia)

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - Sabato 9 Gennaio 2021
Top 10, VIII giornata
Mogliano Rugby 1969 v Fiamme Oro Rugby 17– 23 (10-10)
Marcatori: pt. 5' m. Spinelli tr. Di Marco (0-7), 28' m. Derbyshire tr. Ormson (7-7), 33' c.p Di Marco (7-10), 35' c.p Ormson (10-10) st. 43' m. Dal Zillio tr. Ormson (17-10) 58' cp. Di marco (17-13) 70' m. Guardiani tr. Di Marco (17-20) 80' cp fusco (17-23)
Mogliano Rugby: Abanga; Dal Zilio, Cerioni, Zanatta (59' Pratichetti), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Garbisi (72' Piva); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Lamanna; Sutto (59'Baldino), Bocchi (69' Finotto); Ceccato N., Bonanni (69' Ceccato A.), Garziera
all.: Salvatore Costanzo
Fiamme Oro Rugby: Spinelli; Guardiano, Vaccari, Gabbianelli (66' mba), Forcucci (27'-38' Iacob); Di Marco (78' masato), Marinaro (54' fusco); Cornelli, Cristiano (Cap), Chianucci; Stoian, Fragnito (50' d'onofrio); Nocera (72' Iacob), Kudin (50' Moriconi), Iovenitti (72' Mariottini)
all: Green
Arb. Piardi (Brescia)
AA1 Vedovelli (Sondrio), AA2 Erasmus (Treviso)
Quarto Uomo: Merendino (Udine)
Cartellini: 27' giallo Nocera (Fiamme Oro Rugby)
Calciatori: Ormson 3/4 (Mogliano Rugby 1969); Di Marco 4/4 (Fiamme Oro Rugby) Fusco 1/1
Note: Pomeriggio sereno, temperatura non molto fredda, terreno di gioco appesantito ma in discrete condizioni, partita disputata a porte chiuse per emergenza Covid-19.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 1; Fiamme Oro Rugby 4
Player of the match: Di Marco (Fiamme Oro Rugby)



 

 

 

 
AL LANFRANCHI I LEONI NON SUPERANO LE ZEBRE CHE VINCONO 22-18 PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 09 January 2021 16:20
There are no translations available.

 

755793ff-6594-40f2-84dc-d3ed7be36c4b

Marcature: 13' p. Garbisi, 25' p. Canna, 39' p. Garbisi, 40' meta Biondelli; 49' p. Canna, 52' meta Mbandà, 61' meta Lucchesi, 65' meta Lamaro tr. Garbisi, 72' p. Rizzi, 77' p. Rizzi.

Note: 48' cartellino giallo a Filippo Alongi (BEN), 59' cartellino giallo a Johan Meyer (ZEB). Trasformazioni: Zebre Rugby: 0/2 (Canna 0/2); Benetton Rugby 1/2 (Garbisi 1/2). Punizioni: Zebre Rugby: 4/4 (Canna 2/2, Rizzi 2/2); Benetton Rugby: 2/2 (Garbisi 2/2). Man of the match: David Sisi.

Zebre Rugby Club:

15 Michelangelo Biondelli (58' Antonio Rizzi), 14 Giovanni D’Onofrio, 13 Federico Mori, 12 Tommaso Boni, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna (62' Samuele Ortis), 9 Nicolò Casilio (26' Guglielmo Palazzani), 8 Renato Giammarioli, 7 Johan Meyer, 6 Jimmy Tuivaiti (44' Maxime Mbandà), 5 Mick Kearney (69' Jamie Elliott), 4 David Sisi (C), 3 Giosuè Zilocchi (58' Andrea Lovotti), 2 Luca Bigi (14' Massimo Ceciliani, 16' Luca Bigi, 62' Massimo Ceciliani), 1 Danilo Fischetti (58' Eduardo Bello).

Head coach: Michael Bradley.


Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Luca Sperandio (51' Thomas Gallo, 59' Luca Sperandio), 13 Nacho Brex (53' Tommaso Allan), 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Callum Braley (41' Luca Petrozzi), 8 Michele Lamaro (C), 7 Manuel Zuliani (45' Toa Halafihi), 6 Sebastian Negri (64' Giovanni Pettinelli), 5 Riccardo Favretto, 4 Niccolò Cannone (53' Marco Lazzaroni), 3 Simone Ferrari (15' Filippo Alongi), 2 Gianmarco Lucchesi (72' Tomas Baravalle), 1 Cherif Traoré (59' Thomas Gallo).

Head Coach: Kieran Crowley.

Match di “ritorno” del derby italiano del Guinness PRO14 2020/2021, con il Benetton Rugby che fa visita alle Zebre al Lanfranchi di Parma per il recupero del Round 9, programmato inizialmente per il giorno di Santo Stefano. Una settimana fa a Monigo è andato in scena il primo round con i Leoni che non sono riusciti a superare i Ducali, corsari per 24-15. Nella città emiliana va in scena una sfida che nella prima frazione è molto tattica ed equilibrata, vive di fiammate in un gioco parecchio spezzettato, con l'unica marcatura targata Zebre con Biondelli allo scadere del primo tempo. Nella ripresa i Leoni rispondono presente con due mete portentose di Lucchesi e capitan Lamaro, ma la meta di Mbandà e i calci di punizione di Rizzi fanno pendere l'ago della bilancia verso le Zebre per il 22-18 finale.

CRONACA PARTITA

Prime fasi interlocutorie nei primi minuti di gioco, con le squadre che si studiano tatticamente, finché Lucchesi ruba un buon ovale al 10' e i Leoni hanno una buona rimessa dal cui svolgimento Braley trova un ottimo pertugio per infilare la retroguardia casalinga. C'è un multifase e per un mani a terra da parte delle Zebre in una ruck, il Benetton Rugby decide di approfittare della penalità avversaria e andare ai pali. Paolo Garbisi centra i pali al 13'. Due minuti più tardi il gioco deve fermarsi un momento per un infortunio al ginocchio sinistro occorso a Ferrari, costretto ad uscire con Alongi a subentrare al suo posto. Proprio il neoentrato compie un ottimo placcaggio su Tuivaiti che porta ad una mischia a favore biancoverde. Passano i minuti e in una fase di breakdown viene fischiato un fallo a Ioane. Le Zebre vanno in touche nei dieci metri dei trevigiani. I Ducali sono vicinissimi ad entrare in meta, ma hanno a disposizione un piazzato da posizione vantaggiosa per un fuorigioco degli uomini di Crowley. Canna non sbaglia ed è 3-3. Il copione del match resta molto tattico, in un drive viene punito Favretto per un'entrata laterale scorretta. Quindi nuova touche interessante per i Ducali, ma nulla di fatto per un'infrazione in ruck di Meyer. Un lunghissimo calcio di Garbisi fa guadagnare terreno ai suoi. Lo stesso mediano d'apertura con un ottimo lavoro nel punto d'incontro conquista una punizione importante. Cambio di fronte ed Hayward con una falcata sontuoso trova un break interessante perforando la linea difensiva dei parmensi. Al 38' Giammarioli commette una penalità in ruck ai danni di Lamaro e dalla punizione conseguente il Benetton decide di concretizzare ai pali. Paolo Garbisi è ancora preciso dalla piazzola. Subito si ribalta la situazione territoriale e le Zebre hanno una rimessa laterale vantaggiosa nei 5 metri dei Leoni. Ne nascono una serie di fasi con Biondelli che centra la prima meta della giornata. Canna colpisce il palo e non converte la trasformazione, con le Zebre che all'intervallo sono avanti 8-6.

Nella ripresa Petrozzi rimpiazza Braley, a gestire la mischia dei biancoverdi, e i Leoni sono vicinissimi alla meta con Ioane che è sfortunato e gli sfugge la palla in avanti ad un passo dallo schiacciare l'ovale, dopo un bel calcetto a lanciarsi da solo su assist di Hayward, autore di un perforante clean break. In terza linea Crowley inserisce Halafihi per Zuliani. Una mischia è ad appannaggio dei parmensi che vanno in touche nei cinque metri dei biancoverdi. Alongi viene poi ammonito al 48' per comportamento non corretto. C'è un piazzato succoso per i Ducali con Canna che fa 11-6 dalla piazzola. Temporaneamente entra Gallo per Sperandio, ma in superiorità numerica Mbandà va in meta al 52', Canna non mette l'ovale tra i pali. E' tempo anche per Lazzaroni e Allan di prendere il posto di Cannone e Brex. Ritorna in campo Alongi, e con lui Sperandio riprende la sua posizione in ala. Ancora un'accelerata di un tambureggiante Hayward riporta i Leoni nella difesa delle Zebre. Viene ammonito poi Meyer da Marius Mitrea per un placcaggio scorretto. Punizione per gli ospiti che vanno in touche e solo un tenuto alto della difesa Ducale non permette al Benetton di segnare la meta. Ma ciò accadrà poco dopo, al minuto 61', con Gianmarco Lucchesi a fissare la prima marcatura della giornata biancoverde con una bella girata, su passaggio di Halafihi. Garbisi non mira i pali ed il punteggio è 16-11 per le Zebre. Entra anche Pettinelli per Negri. D'Onofrio commette un peccato capitale non rilanciando l'ovale dopo aver chiamato il mark, mischia per il Benetton Rugby che intensifica gli attacchi ed è capitan Michele Lamaro a trovare la linea di corsa perfetta con una penetrazione frontale a timbrare la seconda meta dei Leoni. Garbisi trasforma e il Benetton Rugby è in vantaggio con una fiammata repentina. Si ritorna in superiorità numerica e le Zebre hanno una mischia nei 22 metri dei trevigiani. Ne deriva un fallo di Lamaro e co. e allora i Ducali vanno alla punizione con l'ex Rizzi che riporta i suoi sopra di un punto. Ultimo cambio per i Leoni con Baravalle per Lucchesi. Altra punizione a favore delle Zebre per un fallo nel punto d'incontro di Lazzaroni, altro piazzato per l'ex Rizzi che allunga il divario per il 22-18 dei Ducali, risultato finale del match.

 

 
PERONI TOP10, IL XV DEL COLORNO PER LA TRASFERTA A ROVIGO PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 08 January 2021 16:56
There are no translations available.

formazione colorno rovigo gennaioDopo la sconfitta a tavolino rimediata con Viadana e i 4 punti di penalizzazione che hanno condannato l’HBS Colorno al terzultimo posto in classifica, arriva per i Biancorossi l’occasione del riscatto sul campo del Rugby Rovigo. Ad attendere capitan Sarto e compagni i Bersaglieri dell’ex direttore tecnico colornese, Umberto Casellato, reduci da tre sconfitte consecutive in campionato e alla ricerca di punti importanti.

“I responsi di questi ultimi giorni ci hanno fortemente penalizzato ma noi dobbiamo pensare solo a giocare e a portare in campo il lavoro svolto in allenamento”, commenta l’Head Coach biancorosso Cristian Prestera. “Ci aspettiamo una partita durissima, soprattutto dal punto di vista fisico. Loro sono una squadra ben organizzata, con un pacchetto di mischia forte e pesante. Rispetto a noi, sicuramente sentiranno maggiormente la pressione del risultato e anche per questo dovremo essere bravi a fare la nostra partita e dare il 100%”.

“Capita a tutti di incappare in una serie di sconfitte, anche ai migliori”, commenta il seconda linea colornese ed ex di turno Thomas Parolo. “Conosco bene Rovigo e so che arriveranno al campo con tanta voglia di vincere e riscattarsi dal periodo no. D’altro canto noi dovremo essere bravi ad impostare il nostro gioco, mettendocela tutta per portare a casa punti importanti”.

Appuntamento per domani 9 Gennaio alle 15.00 al Battaglini di Rovigo. Diretta sulla pagina Facebook della FIR per l’ottavo turno di Peroni TOP10, da disputarsi a porte chiuse. Arbitro dell’incontro il signor Gnecchi di Brescia. 

15 - 1: Van Tonder; Canni; Smith, Papa; Gesi; Ceresini, Raffaele; Sapuppo; Boccardo, Sarto (Cap); Parolo, Cicchinelli; Alvarado, Buondonno, Gemma

16 - 23: Singh, Silva M., Chalonec; Granieri, Mozzato; Pasini; Silva F.; Bronzini

All.: Prestera

 


Page 9 of 577

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

logo pro14

CALENDARIO Guinness PRO14

logo pro14
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

banner-assemblea-fir2021

Banner 300x150

sportpertutti-2021

banner sitofederugby

banner_pdf

european rugby14

challenge cup

 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito