L’IRLANDA VINCE A ROMA 26-16 CONTRO L’ITALIA NELLA TERZA GIORNATA DEL GUINNESS 6 NAZIONI PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 24 Febbraio 2019 17:54

 

tebaldiusRoma- L'Irlanda supera l'Italia per 26-16 allo stadio Olimpico di Roma nella terza giornata del Guinness 6 Nazioni 2019.

Nel primo tempo l’Italia parte col piede giusto muovendo subito il pallone nella metà campo ospite, ma al 12’ è l’Irlanda a trovare i primi punti del match con la meta realizzata da Quinn Roux e trasformata successivamente da Jonathan Sexton. Al 22’ è Tommaso Allan ad accorciare le distanze per l’Italrugby, ma alla ripresa del gioco sono ancora gli irlandesi a marcare, questa volta sfruttando una ricezione mancata da parte degli Azzurri. Cinque minuti più tardi è ancora Tommaso Allan a convertire un calcio piazzato per l’Italia, concretizzando le iniziative offensive azzurre per il 6-12. L’Italrugby continua però ad attaccare nella metà campo irlandese, trovando la prima marcatura del proprio incontro con l’ala Edoardo Padovani, che marca concretizzando ottimamente l’attacco azzurro. A meno due dal termine del primo tempo ancora grande contrattacco dell’Italia che va nuovamente in meta, questa volta con una segnatura realizzata da Luca Morisi non però trasformata da Tommaso Allan, che porta l’Italrugby a chiudere la prima frazione in vantaggio 16-12. Nel secondo tempo al 50’ l’Irlanda si riporta avanti nel punteggio, con un’azione prolungata a ridosso della linea di meta azzurra concretizzata da Keith Earls e poi trasformata da Jonathan Sexton. A tredici minuti dal termine dell’incontro gli ospiti trovano la marcatura che chiude definitivamente il match, finalizzata questa volta da Conor Murray su una rolling maul avanzante portata avanti dagli irlandesi. A tempo scaduto il subentrato mediano d’apertura azzurro Ian Mckinley non riesce a centrare i pali su un calcio di punizione che avrebbe concesso all’Italrugby di portare a casa un punto di bonus difensivo.

Prossimo appuntamento per l’Italrugby sabato 9 marzo in casa dell’Inghilterra nella quarta giornata del Torneo.

Roma, “Stadio Olimpico” – domenica 24 febbraio 2019

Guinness Sei Nazioni 2019, diretta su DMAX dalle 15.20

Italia v Irlanda 16-26 (16-12)

Marcatori: p.t. 11’ m. Roux tr Sexton (0-7), 20’ cp Allan (3-7), 21’ m. Stockdale tr Sexton (3-12), 25’ cp Allan (6-12),  32’ m. Padovani (11-12), 38’ m. Morisi (16-12); s.t. 50’ m. Earls tr Murray (16-19), 66’ m. Murray tr Murray (16-26)

Italia:
 Hayward; Padovani, Morisi, Campagnaro (72’ Castello), Esposito; Allan (74’ McKinley), Tebaldi; Steyn, Mbandà (43’ Zanni), Tuivaiti (51’ Sisi); Budd, Ruzza; Ferrari (51’ Pasquali), Ghiraldini (cap), Lovotti (60’ Traore’)

A disposizione non entrati: Bigi, Palazzani

All. O’Shea

Irlanda: Kearney; Earls, Farrell, Aki (12’ Conway), Stockdale; Sexton (cap) (77’ Carty), Murray (71’ Cooney); Murphy, O’Brein (58’ Van Der Flier), O’Mahony; Roux (58’ Henderson), Dillane (31’-38’ Henderson); Furlong (62’ Ryan), Cronin (47’-74’ Scannel), Kilcoyne (62’ McGrath)

All. Schmidt

Arb. Glen Jackson (NZL)

AA1 Barnes (ENG), AA2 Dickson (ENG)

TMO: Hughes (ENG)

Cartellini:

Calciatori: Sexton (Irlanda) 1/2, Allan (Italia) 2/5, Murray (Irlanda) 2/2, McKinley (Italia) 0/1

Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 49720

Punti conquistati in classifica: Italia 0 – Irlanda 5

Man of the Match: Peter O’Mahony (Irlanda)

LA CRONACA DEL MATCH

Il calcio d’inizio del mediano d’apertura azzurro Tommaso Allan apre il terzo turno del Guinness 6 Nazioni 2019 tra Italia ed Irlanda allo Stadio Olimpico di Roma.

E’ subito l’Italrugby a muovere il pallone nei 22 avversari con i propri uomini di mischia, ma l’Irlanda riesce a recuperare l’ovale grazie ad un calcio di punizione concesso dal direttore di gara Glen Jackson per una pulizia in ruck fallosa da parte degli azzurri.

Al 12’ è l’Irlanda a muovere per prima il tabellino, con la meta del seconda linea Quinn Roux che su una ripartenza assistita schiaccia il pallone alla base del palo per la prima segnatura ospite. Jonathan Sexton trasforma, per il 7 a 0 in favore del XV di Schmidt.

L’Italrugby non riesce ad accorciare le distanze dalla piazzola con il piede di Tommaso Allan, che manca la conversione su calcio di punizione da oltre 40 metri al 18’.

Due minuti più tardi l’Italia trova i primi 3 punti dell’incontro, con il mediano d’apertura Tommaso Allan che questa volta non sbaglia portando gli Azzurri sul 3-7 alla fine del primo quarto.

Alla ripresa del gioco l’Irlanda approfitta di una disattenzione in ricezione italiana per marcare ancora, questa volta con l’ala Jacob Stockdale che in volata muove ancora il tabellino per gli irlandesi.

Al 26’ è nuovamente il piede di Tommaso Allan ad accorciare le distanze, riportando l’Italrugby sotto break sul 6-12.

Cinque minuti più tardi è ancora l’Italia a premere sull’acceleratore nella metà campo irlandese, trovando la prima marcatura azzurra dell’incontro con Edoardo Padovani, che concretizza sull’out di destra una splendida azione corale da parte degli Azzurri. A Tommaso Allan questa volta non riesce la trasformazione da posizione defilata; a meno di cinque minuti dal termine del primo tempo il punteggio tra le due squadre è di 12-11 in favore degli ospiti.

A meno due dal termine del primo tempo ancora grande contrattacco dell’Italia che va nuovamente in meta, questa volta con una segnatura realizzata da Luca Morisi non trasformata però da Tommaso Allan, che porta l’Italrugby a chiudere la prima frazione in vantaggio 16-12.

Al 50’ l’Irlanda si riporta avanti nel punteggio, con un’azione prolungata a ridosso della linea di meta azzurra concretizzata su una ripartenza assistita da Keith Earls e poi trasformata da Jonathan Sexton.

Al 67’ il XV irlandese guidato da Joe Schmidt trova la quarta marcatura che vale il bonus per gli ospiti, che vanno oltre con una rolling maul finalizzata dal mediano di mischia Conor Murray. Jonathan Sexton trasforma ancora, per il 26-16 in favore degli ospiti con cui si concluderà il match.

A tempo scaduto il subentrato mediano d’apertura azzurro Ian Mckinley non riesce a centrare i pali su un calcio di punizione che avrebbe concesso all’Italrugby di portare a casa un punto di bonus difensivo.

 

 
ESTATE 2019, LA FEDERUGBY LANCIA I FIR CAMP PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 23 Febbraio 2019 13:31

banner FIRCamp

 

Roma –Tre settimane in Trentino per vivere appieno i valori del rugby italiano, sul campo e fuori, divertendosi con i propri coetanei, approfondendo le proprie conoscenze rugbistiche con i migliori tecnici della Federazione Italiana Rugby.

Il tutto immersi in un meraviglioso contesto paesaggistico, quello della Valsugana-Lagorai , in concomitanza con il raduno della Nazionale Italiana Rugby in preparazione alla Rugby World Cup 2019.

La Federazione Italiana Rugby, in collaborazione con l’ APT Valsugana-Lagorai, lancia i nuovi FIR Camp, tre campus estivi della durata di sette giorni ciascuno rivolti a giovani tesserate e tesserati delle categorie U14 e U15 ed in calendario tra giugno e luglio 2019 a Tesino, in provincia di Trento, per un massimo di quaranta partecipazioni per ogni singolo appuntamento.

Dal 23 al 29 giugno sarà in programma il primo camp destinato agli atleti maschi nati nel 2004, dal 21 al 27 luglio sarà la volta degli atleti maschi classe 2005, mentre la finestra del 7-13 luglio sarà rivolta alle atlete della categoria U14/15 (nate 2004 e 2005).

E’ da subito possibile effettuare una preregistrazione sul portale dedicato ai FIR Camp, per venire successivamente contattati all’apertura delle iscrizioni prevista per la prima metà di marzo.

CLICCA QUI PER PRE-REGISTRARTI AI FIR CAMP

Unico requisito necessario per partecipare: essere già tesserati con il proprio Club di appartenenza nella stagione 2018/2019.

La partnership con Trentino Marketing e APT Valsugana-Lagorai – ha dichiarato il Direttore Commerciale di FIR, Carlo Checchinato – ci offre la possibilità di lanciare una nuova, interessante offerta, sviluppata insieme alla nostra Area Tecnica, rivolta a tutti i giovani tesserati U14 e U15 di ambo i sessi. L’obiettivo è di offrire ai partecipanti una settimana di formazione rugbistica di qualità, ma soprattutto di far vivere in modo attivo i valori del nostro sport in un contesto di alto profilo dal punto di vista turistico ed extrasportivo. I FIR Camp completano l’offerta commerciale di FIR e permetteranno all’ APT Valsuaga-Lagorai e Trentino di divenire la  sede estiva del rugby italiano, ospitando non solo la Nazionale Maggiore ma anche i giovani che partecipando ai Camp, vorranno vivere un’ esperienza indimenticabile. Crediamo che questa attività possa divenire, in futuro, uno strumento per generare valore aggiunto per tutto il movimento italiano, valorizzando quelle tipicità della nostra disciplina che vanno ben al di là della semplice pratica sportiva”.

Daniele Pacini, Responsabile del Rugby di Base FIR, ha aggiunto: “I FIR Camp vogliono offrire a tutti i tesserati nell’età di riferimento identificata una opportunità per approfondire non solo le qualità tecniche, fisiche e motorie ma anche quelle tipicità valoriali specifiche del nostro Gioco. Con questa nuova progettualità, che abbiamo voluto far confluire nel macroinsieme , miriamo ad offrire ai giovani, alle loro famiglie ed ai Club un appuntamento in grado di integrare e rafforzare il percorso educativo, tecnico e formativo dei giovani partecipanti, con la possibilità di vivere da vicino al tempo stesso la preparazione degli Azzurri alla Rugby World Cup”.

 
ITALRUGBY, O'SHEA ANNUNCIA IL XV PER L'IRLANDA PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 22 Febbraio 2019 13:56

 

formazione italia irlanda 2019Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che domenica 24 febbraio alle 16 allo Stadio “Olimpico” di Roma affronterà l’Irlanda nel terzo turno del Guinness Sei Nazioni 2019, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre con collegamento a partire dalle 15.20 con “Rugby Social Club”.

Leggi tutto...
 
ITALIA v IRLANDA, IN 50.000 ALL’OLIMPICO PER LA TERZA GIORNATA DEL GUINNESS SEI NAZIONI PDF Stampa E-mail
Slide
Giovedì 21 Febbraio 2019 12:41

fotosportit 66210 prRoma – Il fascino del Guinness 6 Nazioni, la festa del Terzo Tempo Peroni Village, il palcoscenico unico della Capitale: domenica la Nazionale Italiana Rugby torna in campo ricevendo all’Olimpico i campioni in carica dell’Irlanda in una delle grandi classiche del Torneo, riaccendendo una rivalità che affonda le proprie radici nella seconda metà degli Anni ’90 del secolo scorso.

Da un lato gli Azzurri di Conor O’Shea, dall’altro un XV in verde determinato a difendere il titolo sino all’ultima giornata. 

CLICCA QUI PER ACQUISTARE I BIGLIETTI DEL GUINNESS 6 NAZIONI

Con oltre cinquantamila biglietti già staccati per la sfida di domenica pomeriggio (diretta DMAX canale 52 dalle 15.15), l’Olimpico ed il Terzo Tempo Peroni Village saranno l’epicentro di una giornata che, già dal mattino, contaminerà la Capitale con musica, colore, cultura, eventi collaterali inseriti nel contenitore di “IV Tempo Rugby e Cultura”: con il calcio d’inizio fissato per le 16 di domenica, tutti i possessori di un abbonamento o di un biglietto avranno a disposizione un intero weeekend per visitare gratuitamente alcuni tra i più interessanti Musei statali nella città, ai quali si aggiungono i Musei Civici di Roma Capitale.

Leggi tutto...
 
FIR E PERONI ANCORA INSIEME: RINNOVATO L'ACCORDO DI SPONSORIZZAZIONE PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 19 Febbraio 2019 12:11

 

bad1dbcdd55995b4e26e3eb89ea65356

Mercoledì 20 febbraio, Birra Peroni ha aperto le porte dello stabilimento di Roma alla Nazionale Italiana di Rugby per rinnovare la sponsorhip ufficiale la legherà per altri tre anni alla Federazione Italiana Rugby.

La partnership tra Peroni e la Nazionale italiana di rugby prosegue da ormai oltre 14 anni unendo la birra più amata dagli italiani ai colori della Nazionale all'insegna della passione, dello sport e dei valori del rugby.

La partnership tra la Federazione Italiana Rugby e Birra Peroni ha contribuito alla crescita dell'interesse degli italiani verso il rugby ma ha anche dato vita ad una delle più belle manifestazioni nel mondo dello sport, Il Terzo Tempo Peroni Village.

Il terzo tempo è una tradizione del rugby nel pre e post partita dove al di là del risultato tutti sono pronti a festeggiare la stessa passione ascoltando musica e brindando con una buona birra all'insegna del fair play. Oggi il Terzo Tempo Peroni Village, rappresenta uno dei più importanti contenitori di socializzazione nel mondo dello sport italiano che raggruppa entrambi le tifoserie e si conferma anno dopo anno come uno tra i più importanti eventi pubblici sportivi in Italia avvalorando lo spirito di questo sport sano e pulito.

"Siamo molto orgogliosi di rinnovare questo legame ormai storico per la nostra azienda, dichiara Francesca Bandelli, Marketing & Innovation Director di Birra Peroni. Un connubio di tradizione e valori animati dalla stessa passione. Più che una sponsorizzazione è una vera e propria partnership. Il Rugby è uno sport che rispecchia pienamente I valori della nostra marca. Parliamo di rispetto per l’avversario, spirito di squadra, fair play dentro e fuori dal campo coronato con il Terzo Tempo Peroni Village. Festeggiare poi il dopo partita a prescindere dal risultato con tanta buona musica, cibo e birra di qualità è una cosa che ci rende estremamente orgogliosi"

 “Birra Peroni è, da oltre un decennio, al fianco del rugby italiano in modo attivo e concreto e l’impegno dell’azienda nell’aiutarci a veicolare positivamente il Gioco ed i valori che lo contraddistinguono ha sempre costituito per FIR un importante valore aggiunto della partnership.
Il Terzo Tempo Peroni Village è divenuto, negli anni, un luogo di aggregazione, divertimento e festa in occasione delle gare interne della Nazionale, attirando pubblico e riconoscimenti. Siamo entusiasti di poter proseguire il nostro cammino insieme a Birra Peroni anche nei tre anni a venire” 
ha dichiarato il Direttore Commerciale di FIR, Carlo Checchinato.

 

 


Pagina 8 di 19

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito