ITALRUGBY, GARBISI: "EMOZIONATO PER L'ESORDIO MA DELUSO DAL RISULTATO" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 25 Ottobre 2020 15:05

garbisi italia irlanda 2020Roma – Rientrata presso il proprio head quarter nella capitale la Nazionale Italiana Rugby Maschile che nella scorsa notte ha fatto rientro a Roma insieme all’Italdonne dopo la doppia trasferta irlandese a Dublino nei recuperi del Sei Nazioni 2020.

Giornata dedicata al recupero per la squadra guidata da Franco Smith con riunioni, attività di recupero in piscina e palestra sotto l’occhio vigile dei preparatori atletici.

Leggi tutto...
 
ITALDONNE FERMATA 21-7 A DUBLINO DALLE IRLANDESI PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 24 Ottobre 2020 20:28

1945623Dublino - Non sono sufficienti i primi venti arrembanti minuti iniziali all’Italdonne di Andrea Di Giandomenico per espugnare l’Energia Park di Dublino nel recupero della quarta gara del Women’s Six Nations.

In vantaggio al quarto d’ora dopo una lunghissima azione nei ventidue delle padrone di casa, finalizzata dal pick-and-go del tallonatore Bettoni, Furlan e compagne sembrano poter controllare il ritmo della partita.

Le padrone di casa però cambiano marcia dopo la mezzora, pareggiando dapprima con l’eclettico pilone sinistro Peat - già capitano della Nazionale irlandese di basket - che tocca in meta riuscendo a resistere ad un doppio placcaggio italiano e, allo scadere, con la terza linea Molloy.

Si va al riposo sul 14-7 per la squadra di casa e, nella prima metà della ripresa, l’energia della gara non si modifica, con le irlandesi che tengono il controllo del campo favorite anche da una serie di perdite di possesso delle azzurre.

La meta tecnica irlandese alla mezzora del secondo tempo, da mischia ordinata, spegne le speranze delle italiane di ribaltare il risultato ma le Azzurre non perdono la loro tradizionale grinta e - pur con qualche imprecisione di troppo nella gestione del pallone - chiudono in attacco, ritrovando la capacità di imporsi della prima fase di gara.

Non arriva, però, la meta del bonus difensivo e Dublino si conferma ancora una volta tabù per l’Italdonne che rientrerà nella notte a Roma sullo stesso volo charter della Nazionale maschile e che domenica 1 novembre al “Lanfranchi” di Parma troverà l’Inghilterra, l’unica europea mai battuta.

Dublino, Energia Stadium - sabato 24 ottobre
Sei Nazioni Femminile, IV giornata
Irlanda v Italia 21-7
Marcatori: p.t. 14’ m. Bettoni tr. Sillari (0-7); 36’ m. Peat tr. Tyrrell (7-7); 40’ m. Molloy tr. Tyrrell (14-7); s.t. 30’ st. meta tecnica Irlanda (21-7)
Irlanda: Delany; Sheehan, Breen, Naoupu (31’ st. Fitzhenry), Parsons; Tyrrell, Dane (36’ st. Hughes); Griffin, Molloy, Wall; Cooney, Fryday; Djougang (29’ st. Lyons), Moloney (29’ st. Jones), Peat (37’ st. O’Dwyer)
all. Griggs
Italia: Furlan (cap, 10’ st. Barattin); Ostuni-Minuzzi, Sillari, Rigoni, Muzzo (30’ st. Mancini); Madia (29’ st. Capomaggi, 31’ st. Merlo), Stefan; Giordano, Franco (30’ st. Sberna), Sgorbini; Duca, Tounesi (19’ st. Fedrighi); Gai, Bettoni (15’ st. Cerato), Turani (30’ st. Skofca)
all. Di Giandomenico 

 

 
ITALRUGBY, SMITH: "DELUSI DAL RISULTATO. IRLANDA SQUADRA SOLIDA CHE HA MERITATO LA VITTORIA" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 24 Ottobre 2020 18:42

hayward irlanda italia ottobre 2020Dublino – Finisce con il punteggio di 50-17 per l’Irlanda all’Aviva Stadium di Dublino il primo dei due recuperi della Nazionale Italiana Rugby nel Guinness Sei Nazioni 2020.

“Siamo molto delusi per questo risultato – ha esordito Franco Smith nella conferenza stampa che ha fatto seguito al match giocato nella capitale irlandese – e sapevamo sin dall’inizio che le squadre irlandesi hanno avuto modo di giocare qualche partita in più. Fisicamente siamo ancora indietro: abbiamo lavorato molto duro, anche con le franchigie. Significa che dobbiamo puntare l’accento su questo lato e fare di più”.

“L’Irlanda ha giocato molto bene in difesa, migliorando rispetto ad inizio anno. E’ una squadra che dopo il periodo di stop ha raccolto risultati importanti sul piano del gioco e ci hanno messo sotto pressione”.

Su Paolo Garbisi, all’esordio da titolare con la maglia numero 10: “Ha fatto una buona partita, con personalità. E’ un giocatore che ha giocato con testa riuscendo a segnare una bella meta nel finale contro giocatori esperti. Sono contento per lui. Nelle prossime sei settimana abbiamo bisogno di fare miglioramenti di squadra che sicuramente potranno portare vantaggi anche a lui” ha concluso il capo allenatore azzurro.

“Abbiamo fatto una prestazione buona in alcuni frangenti – ha dichiarato Bigi – ma dobbiamo sicuramente migliorare. Nelle gambe abbiamo qualche partita in meno, rispetto all’Irlanda, di rugby internazionale. Questa non è assolutamente una scusante: hanno meritato la vittoria”.

“Ci hanno messo sotto pressione nei punti di incontro. Dovremo essere più performanti in futuro su questo punto e cercare di finalizzare maggiormente. La mia sostituzione? Non sono uscito per problemi fisici. In match di questo livello è importante il contributo della panchina, senza dimenticare che abbiamo davanti a noi altre 5 partite internazionali e, per forza di cose, è inevitabile che ci sia qualche sostituzione in più” ha concluso il capitano azzurro.

 
L’ITALIA TORNA IN CAMPO DOPO OTTO MESI: A DUBLINO C’E’ L’IRLANDA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 23 Ottobre 2020 06:06

 

fotosportit 82709 prSMITH: “FISICITA’ E SPAZIO AI GIOVANI PER COSTRUIRE LA NOSTRA IDENTITA’”

Roma – Poco più di ventiquattro ore separano la Nazionale Italiana Rugby dal ritorno in campo, ad otto mesi dall’ultimo test-match disputato, per il primo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020.

Sabato 24 ottobre all’Aviva Stadium di Dublino contro l’Irlanda alle 15.30 locali (16.30 ITA), partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX – canale 52 del digitale terrestre – e in streaming su Dplay riparte il cammino dell’Italia di Franco Smith e di capitan Luca Bigi, volati oggi nella capitale irlandese sullo stesso volo delle Azzurre: nel pomeriggio, nel rispetto delle rigide normative anti-Covid in vigore, è in programma il Captain’s Run nell’impianto che sarà teatro del ritorno in campo degli Azzurri nel palcoscenico internazionale.

L’intensità per noi è un parametro molto importante – ha dichiarato Franco Smith nella conferenza stampa congiunta insieme a capitan Bigi alla vigilia del match – per cercare di diventare sempre più competitivi. E’ un fattore che vogliamo migliorare per avere un’arma in più in nostro favore”.


Altro fattore che sarà fondamentale far entrare nel nostro DNA è la fisicità, aspetto su cui abbiamo dato un focus importante in tutti i raduni estivi che hanno preceduto la preparazione ai due recuperi del Sei Nazioni. Lavoriamo giorno dopo giorno per migliorarci ma in nessuno sport puoi incrementare la tua forza e la tua qualità in un giorno. Abbiamo una ottima base su cui lavorare e poter crescere step by step. Il gruppo è con una media di età molto giovane e grazie al confronto costante con le due franchigie federali possiamo fare un salto di qualità, ma dobbiamo ricordare che Roma non è stata costruita in un giorno”.

Questo per noi è un inizio e una opportunità per creare una nostra nuova cultura, con un gruppo allargato che andrà a formare la base per il futuro della Nazionale. Il lungo periodo che trascorreremo insieme in queste sei settimane di convivenza e lavoro ci aiuterà per conoscerci meglio e lavorare insieme per migliorarci” ha concluso Smith.

Ho ripreso gli allenamenti a pieno ritmo nella scorsa settimana – ha esordito Luca Bigi, capitano della Nazionale Italiana Rugby – e grazie all’aiuto dello staff medico delle Zebre e della Nazionale sono riuscito a rimettermi in corsa in un tempo congruo per preparare il prossimo incontro. Non vedo l’ora di poter scendere in campo domani insieme ai miei compagni”.

La lunga preparazione che abbiamo avuto ci ha permesso di lavorare di più sui dettagli oltre che recuperare alcuni giocatori infortunati. In questo momento storico che stiamo vivendo rappresentare il proprio paese in un match internazionale sarà un ulteriore motivo di orgoglio”.

Le squadre irlandesi hanno avuto l’occasione di giocare qualche partita in più di alto livello. Noi dal canto nostro abbiamo avuto tempo per curare vari aspetti. I dettagli faranno la differenza. Noi siamo pronti per affrontare il prossimo avversario e daremo il 100% fino al fischio finale” ha aggiunto Bigi, alla sua quarta volta da capitano della Nazionale

Dublino, Aviva Stadium - sabato 24 ottobre, ore 15.30 (16.30 italiane)
Guinness Sei Nazioni, IV giornata - diretta DMAX/Dplay
Irlanda v Italia

Irlanda: Stockdale; Conway, Ringrose, Aki, Keenan; Sexton (cap), Murray; Stander, Connors, Doris; Ryan, Beirne; Porter, Herring, Healy
a disposizione: Heffernan, Byrne E., Bealham, Dillane, O’Mahny, Gibson-Park, Byrne R., Henshaw
all. Farrell A.
Italia: Hayward; Padovani, Morisi, Canna, Bellini; Garbisi, Violi; Polledri, Steyn, Negri; Cannone, Lazzaroni; Zilocchi, Bigi (cap), Fischetti. a disp. Lucchesi, Ferrari, Ceccarelli, Sisi, Meyer, Mbandà, Braley, Mori
all. Smith
arb. Carley (Inghilterra)
g.d.l. Pearce (Inghilterra), Adamson (Inghilterra)
TMO: Foley (Inghilterra)

 

 
ITALRUGBY, LAZZARONI: "A DUBLINO PER GIOCARCI LE NOSTRE CHANCES" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 22 Ottobre 2020 18:09

 

lazzaroni allenamento ottobre 2020Roma – Ultimo giorno di lavoro sul campo del CPO Giulio Onesti – in questa settimana – per la Nazionale Italiana Rugby Maschile che sabato alle 15.30 locali (16.30 ITA) affronterà l’Irlanda all’Aviva Stadium di Dublino nel primo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX – canale 52 del digitale terrestre – e in live streaming su Dplay.

Lavoro in palestra nella prima parte della mattinata – con i giocatori divisi in reparti – mentre il focus della restante parte di allenamento si è spostato sul campo rodando i meccanismi in vista della partita di sabato pomeriggio.

“E’ stata una preparazione molto lunga – ha dichiarato Marco Lazzaroni, seconda linea di Italrugby e Benetton Rugby – che è partita da luglio e che aveva come obiettivo quello di avere un aumento progressivo della forma fisica e della nostra confidenza e organizzazione nel gioco. Andremo in Irlanda per giocarci le nostre chances”.

Leggi tutto...
 


Pagina 8 di 489

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

banner-assemblea-fir2021

Banner 300x150

banner cattolica

banner sitofederugby

 

banner-newsletter-2020

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito