RBS 6 NAZIONI, NON BASTA LA MIGLIORE ITALIA: IL GALLES PASSA AL FLAMINIO 16-24 Stampa
Nazionali Azzurre
Sabato 26 Febbraio 2011 19:19

itawal6N2011Roma – E’ l’Italia più bella vista nell’RBS 6 Nazioni 2011 quella battuta questo pomeriggio al Flaminio di Roma dal Galles per 16-24 nella terza giornata del Torneo.

Gli Azzurri di Nick Mallett escono battuti, ma rialzano la testa dopo la debacle di Twickenham dominando nella ripresa gli ospiti, puniti ancora una volta nel finale da un drop, questa volta di Hook, che permette al Galles di riportarsi oltre-break e di amministrare con tranquillità il finale di gara, vanificando una ripresa trascorsa da Parisse e compagni quasi interamente nella metà campo avversaria.

Davanti al solito, splendido pubblico del Flaminio l’Italia parte in salita, concedendo al cecchino Stephen Jones il primo calcio piazzato del match al terzo minuto, ma ribalta subito lo score con una bella meta di Gonzalo Canale che su un pallone di recupera calcia basso, resiste al contrasto di un avversario e va a schiacciare in meta. Altri due minuti ed arriva la prima meta del Galles, con l’ala Stoddart che schiaccia vicino alla bandiera finalizzando la prima accelerazione dei trequarti avversari. L’Italia torna in attacco, mette pressione e ottiene un calcio con Mirco Bergamasco, che pareggia 8-8.

Sulla ripresa del gioco la difesa italiana si fa ipnotizzare dalla velocità si Shane Williams che attira su di sé l’attenzione azzurra e serve il flanker Warburton che va in mezzo ai pali per l’8-15. Ancora l’Italia, dopo un’azione insistita, va ad un passo dalla meta con Alessandro Zanni, fermato al di là della linea: Barnes chiede il supporto del TMO, manca l’evidenza del toccato a terra e Parisse e compagni devono accontentarsi di un calcio di punizione di Mirco Bergamasco che accorcia sull’11-15. 

La fase finale del primo tempo coincide con il miglior momento del Galles, che crea due occasioni importanti, ben contenute dalla retroguardia italiana, ma centra i pali con Jones sia al trentasettesimo che allo scadere, andando al riposo sull’11-21.

La ripresa vede l’Italia premere sull’acceleratore, provare a muovere palla, lanciare spesso il centro Sgarbi, creare punti d’incontro veloci con il mediano di mischia Semenzato che si guadagna la palma di RBS 6 Nations man of the match. All’undicesimo capitan Parisse fa sognare il Flaminio, mettendo a segno una meta di forza vicino alla bandiera per il 16-21: gli Azzurri ci credono, producono molto gioco ma non riescono a finalizzare ed al trentatreesimo, su un capovolgimento di fronte, Hook centra i pali con un calcio di rimbalzo che riporta i Dragoni oltre-break. L’Italia, nonostante il risultato ormai compromesso, chiude in attacco ma il risultato non cambia, 16-24. Adesso, per gli uomini di Mallett, una settimana di riposo prima del match con la Francia del prossimo 12 marzo sempre al Flaminio di Roma.

Roma, Stadio Flaminio – sabato 26 febbraio 2011

RBS 6 Nazioni, III giornata

Italia v Galles 16-24

Marcatori: p.t. 3' cp. Jones S. (0-3); 5' m. Canale (5-3); 7' m. Stoddart  (5-8); 12' cp. Bergamasco Mi. (8-8); 13' m. Warburton tr. Jones S. (8-15); 26' cp. Bergamasco Mi. (11-15); 37' cp. Jones S. (11-18); 40' cp. Jones S. (11-21); s.t. 11' m. Parisse (16-21); 33' drop Hook (16-24)

Italia: McLean; Masi (34’ st. Benvenuti), Canale G., Sgarbi, Bergamasco Mi.; Burton (24’ st. Orquera), Semenzato (30’ st. Canavosio); Parisse (cap), Barbieri R. (31’ st. Vosawai), Zanni; Geldenhuys Q., Dellapè (11’ st. Bernabò); Castrogiovanni (30’ st. Perugini), Ghiraldini L., Perugini S. (1’ st. Lo Cicero)

all. Mallett

Galles: Byrne; Stoddart, Hook, Roberts, Williams S.; Jones S., Phillips; Jones R., Warburton, Lydiate; Jones A., Davies; Mitchell, Rees (cap, 37’ st. Hibbard), James

all. Gatland

Arbitro: Barnes (Inghilterra)

RBS 6 Nations man of the match: Semenzato

Calciatori: Jones (Galles) 3/4, Bergamasco Mi. (Italia) 2/5, Orquera (Italia) 0/1

Note: giornata di sole, campo in buone condizioni, 33.000 spettatori circa.

Esordio nel 6 Nazioni per Tommaso Benvenuti (Italia)