NATWEST 6 NAZIONI, A MARSIGLIA LA FRANCIA BATTE 34-17 L'ITALIA NEL TERZO TURNO Stampa
Slide
Venerdì 23 Febbraio 2018 23:02

 

risultato finale francia italiaMarsiglia (Francia) – A Marsiglia nel terzo turno del NatWest 6 Nazioni 2018 la Francia centra la prima vittoria del torneo battendo 34-17 l’Italia e aggiudicandosi contestualmente il "Trofeo Garibaldi".

Prima frazione di gioco molto dura sul piano fisico con i transalpini che sbloccano subito il risultato con Gabrillagues al 5’ ma che subiscono il ritorno dell’Italia con una meta tecnica realizzata quasi in mezzo ai pali che vale il sorpasso azzurro. Nei minuti finali del primo tempo la poca disciplina del XV di O’Shea frutta due calci piazzati ai transalpini che si riportano avanti con Machenaud.

Nella ripresa i calci piazzati del numero 9 francese e le mete di Bonneval e del rientrante Basteraud portano a distanza di sicurezza i padroni di casa che nel finale di partita subiscono la seconda meta degli Azzurri con Minozzi che sfrutta una ripartenza di Hayward per inchiodare il risultato sul 34-17.

“E’ stata una partita molto dura dal punto di vista fisico – ha dichiarato Conor O’Shea, ct dell’Italrugby, al termine della partita - . Abbiamo giocato bene il primo tempo, ma abbiamo affrontato una grande squadra. Ho fiducia in questo gruppo: abbiamo una strada lunga davanti e dobbiamo continuare a lavorare duro”.

L’Italia si ritroverà nel pomeriggio di domenica 4 marzo a Roma per iniziare il raduno in vista del quarto match del NatWest 6 Nazioni contro il Galles, in calendario a Cardiff domenica 11 marzo alle 14 locali (15 ita).

CLICCA QUI PER IL MEDIA BIN PER I CONTENUTI RIGHTS FREE DEL 6 NAZIONI

Marsiglia, Orange Velodrome – venerdì 23 febbraio, ore 21.00
NatWest 6 Nazioni, III giornata

Francia v Italia 34-17 (11-7)

Marcatori: p.t. 5’ m. Gabrillagues (5-0); 11’ meta tecnica Italia (5-7); 28’ c.p. Machenaud (8-7); 38’ c.p. Machenaud (11-7); s.t. 45’ c.p. Machenaud (14-7); 50’ c.p. Allan (14-10); 60’ m. Bonneval tr. Machenaud (21-10); 65’ c.p. Machenaud (24-10); 70’ c.p. Machenaud (27-10); 72’ m. Basteraud tr. Trinh-Duc (34-10); 78’ m. Minozzi tr. Canna

Francia: Bonneval; Fall, Bastareaud, Doumayrou (65’ Fickou), Grosso; Beauxis (71’ Trinh-Duc), Machenaud (71’ Couilloud); Tauleigne, Camara (56’ Gallettier), Lauret; Vahaamahina (65’ Taofifenua), Gabrillagues; Slimani (71’ Gomes), Guirado (cap) (38’-41’ Pellissie) (70’ Pellissie), Poirot (61’ Priso)

all. Brunel

Italia: Minozzi; Benvenuti, Boni (62’ Hayward), Castello, Bellini; Allan (71’ Canna), Violi (48’-79’ Gori); Parisse (cap), Mbandà, Negri da Oleggio (71’ Ruzza); Budd (34’ Biagi), Zanni; Ferrari (61’ Pasquali), Ghiraldini (67’ Bigi), Lovotti (56’ Quaglio)

all. O’Shea

arb. Barnes (Inghilterra)

Cartellini: 82’ cartellino giallo per Bigi (Italia)

Calciatori: Machenaud (Francia) 6/7; Allan (Italia) 1/1; Trinh-Duc (Francia) 1/1; Canna (Italia) 1/1

Punti conquistati in classifica: Francia 4, Italia 0

 

5’ - La Francia si tuffa subito in attacco e sblocca il risultato nei primi minuti con una meta di Gabrillagues che finalizza al meglio una maul nata da una touche nei 5 metri difensivi azzurri. Machenaud sbaglia la trasformazione.

11’ – Gli Azzurri rispondono subito e con una maul avanzante guidata da Mbandà quasi al centro dei pali ribaltano il risultato con una meta tecnica spostando il parziale sul 5-7.

16’ – Attacca a testa bassa il XV di Brunel che prova a superare il muro azzurro con Basteraud che viene fermato a 5 metri dalla linea di meta da Mbandà.

19’ – Nuova occasione per i transalpini che con Machenaud prima e Camara poi non riescono a superare la difesa azzurra che ruba l’ovale e riesce a ripartire sventando la minaccia.

28’ – L’Italia non riesce a sfruttare una touche conquistata dopo un ottimo placcaggio di Minozzi su Grosso e, sul proseguo dell’azione, i transalpini trovano un calcio piazzato che vale il nuovo vantaggio con Machenaud che centra i pali per la prima volta nel match.

33’ – La Francia non è precisa in fase offensiva e soffre la difesa dell’Italia che mette in costante difficoltà i transalpini che ad un metro dalla linea di meta perdono l’ovale con Basteraud che viene fermato last minute da un recupero di Bellini.

38’ – Da un possibile attacco dell’Italia arriva una ripartenza offensiva dei padroni di casa che alzano la pressione su Allan che concede un calcio piazzato che Machenaud trasforma per l’11-7 all’intervallo.

42’ – Errore in fase offensiva della Francia che con una contro-ruck recupera l’ovale non riuscendo a sfruttare la superiorità numerica creata sul lato mancino d’attacco con un passaggio in avanti che fa svanire l’azione.

45’ – I primi punti della ripresa arrivano dai padroni di casa che attaccano per vie centrali e trovano il terzo calcio piazzato che Machenaud realizza per il momentaneo 14-7.

50’ – Alza la pressione l’Italia che trova un calcio piazzato dai 25 metri che Allan realizza accorciando le distanze sul 14-10.

56’ – Momento positivo degli Azzurri che prima con Bellini stoppano Fall sull’out destro recuperando l’ovale, poi un minuto più tardi con un’azione personale Negri apre un varco nella difesa francese che riesce a respingere al mittente la minaccia a pochi metri dalla linea di meta.

60’ – Nel momento migliore dell’Italia la Francia allunga le distanze con un’azione iniziata da Basteraud e finalizzata da Bonneval che raccoglie le mani da Grosso al limite dell’out mancino d’attacco realizzando la seconda meta per la squadra di Brunel che si porta sul 21-10 con la trasformazione di Machenaud.

70’ – Tra il 65’ e il 70’ Machenaud incrementa il proprio score personale realizzando due calci piazzati che mettono a distanza di sicurezza i francesi che si portano sul 27-10.

72’ – Grande azione corale della Francia che sposta l’ovale dal centro verso il lato mancino d’attacco fino a ritornare in zona centrale con Basteraud che festeggia il ritorno in Nazionale con una meta.

78’ – Reazione d’orgoglio dell’Italia che con una ripartenza in velocità sull’asse Hayward-Minozzi trova la seconda meta del match con l’estremo azzurro che si ripete dopo aver realizzato i primi punti con l’Italrugby a Dublino.

82’ – Nelle fasi finali del match l’Italia resta in inferiorità numerica a causa del cartellino giallo rimediato da Luca Bigi, ma la Francia non sfrutta l’occasione per realizzare la meta che avrebbe portato alla squadra di Brunel il punto bonus.