SEI TALENTUOSI AZZURRINI SOTTO CONTRATTO COME PERMIT PLAYERS Stampa
Campionati
Martedì 09 Giugno 2020 14:51

slide

Il Benetton Rugby è lieto di ufficializzare il gruppo composto dai 6 permit players, sotto contratto con il club biancoverde, che integreranno la rosa in vista della prossima stagione. Si tratta degli atleti: Filippo AlongiMatteo DrudiRiccardo FavrettoPaolo GarbisiGianmarco Lucchesi Manuel Zuliani, che già hanno cominciato ad allenarsi in Ghirada con il resto del gruppo.

Prosegue quindi in maniera solida e produttiva il progetto intrapreso dal Benetton Rugby, grazie anche all’importante collaborazione dei club di TOP12 e FIR, cominciato tre stagioni fa e che ad oggi ha visto ben 5 atleti: Marco Zanon, Michele Lamaro, Niccolò Cannone, Luca Petrozzi e Joaquin Riera entrare a fare parte a tutti gli effetti della prima squadra biancoverde.

I seguenti atleti si alleneranno settimanalmente presso il centro sportivo de “La Ghirada” con possibilità di essere coinvolti per gli impegni del Benetton Rugby, o contrariamente rilasciati e messi a disposizione dei club di appartenenza.

 

Filippo Alongi (Mogliano Rugby) – 27.04.2000 – 185 cm x 118 kg – Pilone destro

Nato a Pietrasanta in provincia di Lucca, Alongi proviene dal Mogliano Rugby, dopo essere cresciuto nei Titani Rugby di Viareggio ed una parentesi tra le giovanili biancoverdi. È stato anche permit player per le Zebre Rugby nella stagione 2018/2019, collezionando due presenze con la franchigia federale in PRO14, di cui una proprio contro il Benetton.

L’estate scorsa il suo passaggio in TOP12 al Mogliano Rugby e l’inserimento nel roster dei Leoni come giocatore invitato. Nomina che gli ha dato l’opportunità di impacchettare già 4 presenze in maglia biancoverde in Guinness PRO14, di cui un cap da titolare nella vittoria di Newport contro i Dragons del 6 marzo scorso.

Nel suo curriculum anche le avventure in Nazionale Under 18 e 20, con la quale ha disputato gli ultimi Mondiali in Argentina.

 

Matteo Drudi (Accademia Nazionale Ivan Francescato) – 30.09.2000 – 183 cm x 113 kg – Pilone sinistro

Romano, Drudi è cresciuto rugbisticamente nella Tivoli Rugby e nell’Unione Rugby Capitolina, per poi difendere i colori del Frascati Rugby Club. È stato ammesso al primo anno accademico del centro di formazione FIR Under 18 nella stagione 2016/2017.

Invitato un anno fa ad aggregarsi al raduno estivo del Benetton Rugby, Drudi ha rappresentato la nazionale italiana nelle selezioni Under 17, Under 18 e Under 20. Ha partecipato al Mondiale U20 2019 e al Sei Nazioni U20 2019 e 2020, raccogliendo in totale 13 presenze e 3 mete.

 

Riccardo Favretto (Mogliano Rugby) – 18.10.2001 – 200 cm x 105 kg – Seconda Linea

Trevigiano doc, Favretto sin da piccolo si appassiona al rugby andando a vedere i Leoni a Monigo. Sviluppatosi nel vivaio del Silea Rugby, ha giocato con l’U16 di Mogliano e Casale, per poi approdare al Benetton in Under 18, facendo parte anche del Centro di Formazione Permanente U18 di Treviso e della Nazionale Italiana U18. Nel luglio 2019 il passaggio al Mogliano Rugby, dove ha solcato i campi del TOP12 in tre apparizioni. L’estate scorsa ha anche partecipato al raduno estivo dei biancoverdi come giocatore invitato.

Da segnalare inoltre che Favretto ha conseguito 3 caps con la maglia dell’Italia Under 20 nel Sei Nazioni andato in scena quest’anno.

 

Paolo Garbisi (Petrarca Padova) – 26.04.2000 – 183cm x 93kg – Mediano d’apertura

Nativo di Venezia, Garbisi è cresciuto nelle giovanili del Mogliano Rugby e ha esordito nel massimo campionato italiano non ancora maggiorenne, facendosi subito notare. Passato un’estate fa al Petrarca Padova, l’apertura si è immediatamente ritagliato un ruolo da protagonista partendo 8 volte titolare su 9 presenze in TOP12, marcando due mete e mettendo a segno in tutto 77 punti.

Capitano della Nazionale Italiana Under 20, Garbisi ha impreziosito il suo score con la selezione giovanile azzurra di ulteriori 77 punti, conditi da 3 mete. Ha presenziato al Mondiale U20 della scorsa annata e al Sei Nazioni 2019 e 2020, accumulando 13 caps.

 

Gianmarco Lucchesi (Accademia Nazionale Ivan Francescato) – 10.09.2000 – 184 cm x 110 kg – Tallonatore

Toscano, Lucchesi è sportivamente parlando sbocciato nei Lions Amaranto Livorno, dove ha anche effettuato la classica trafila nelle formazioni propaganda. Per tre annate, dal 2015-16 al 2017-18, ha trovato spazio nel Granducato, la franchigia giovanile fondata nel 2015, frutto del lavoro sinergico tra le realtà livornesi dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Il tallonatore, tesserato Lions Amaranto Livorno, ha poi militato per due anni di fila in serie A, con l’Accademia Nazionale Ivan Francescato.

Ora sarà un nuovo permit player del Benetton Rugby e può vantare tre presenze al Torneo Sei Nazioni Under 20 di quest’anno.

 

Manuel Zuliani (Accademia Nazionale Ivan Francescato) – 26.04.2000 – 189 cm x 108 kg – Terza Linea

Nato a Castelfranco Veneto, Zuliani è un flanker svezzato inizialmente dai tecnici del vivaio del Rugby Paese. È stato capitano del Benetton Rugby Under 18 due anni fa, per poi essere tra i selezionati alla scuola di sviluppo dell’Accademia Nazionale Ivan Francescato.

Tornato al Rugby Paese, lo scorso gennaio ha impreziosito il suo passaporto rugbistico di un’apparizione in European Challenge Cup con il Calvisano, come permit. Inoltre Zuliani ha totalizzato tre presenze, e una meta, in maglia Italia Under 20 nel Sei Nazioni di quest’anno e di un anno fa.

 

Infine si comunica che l’atleta Charly Trussardi, pur rimanendo sotto contratto con il Benetton Rugby, comincerà una nuova avventura nelle vesti di permit player indossando la maglia rossoblù della Femi-CZ Rugby Rovigo Delta.

Prossimamente verranno inoltre ufficializzati i nomi degli atleti che sempre da permit, non sotto contratto con il Benetton Rugby bensì in accordo con il club proprietario del cartellino del giocatore, si uniranno al gruppo biancoverde.

Queste le parole del direttore sportivo Antonio Pavanello“Comincia proprio in queste settimane un nuovo ciclo anche con i permit players. Inseriamo all’interno del nostro organico sei talentuosi profili che hanno già avuto modo di mettersi in mostra soprattutto con la maglia della Nazionale U20 e per i quali abbiamo grandi aspettative. In particolare per Alongi, Drudi e Favretto è il compimento di un ulteriore step dal momento che lo scorso anno facevano già parte del nostro gruppo di giocatori “invitati””. Pavanello ha poi proseguito sottolineando un aspetto importante: “Nonostante il loro inquadramento come permit, avranno le stesse possibilità del resto della nostra rosa così come dimostrato in passato da chi li ha preceduti, scendendo in campo a dispetto di nostri giocatori fissi. Quella che ci aspetta sarà una stagione ricca di impegni e sono certo che avranno tutti la possibilità di fornire il loro contributo”