PERONI TOP12, I SITAV LYONS RIPARTONO DALLA SFIDA INTERNA A ROVIGO PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 18 Ottobre 2019 05:15

20191012 Noceto Lyons-24Due anni e sei mesi. Questo è quanto è durata l’attesa del popolo bianconero. L’attesa di poter tornare a disputare il massimo campionato italiano. Il 15 aprile 2017 i Sitav Rugby Lyons vennero condannati dall’aritmetica alla retrocessione in Serie A dopo due stagioni in Eccellenza, con una sconfitta contro il Lafert San Donà al Beltrametti per 21-23. Dopo due anni e mezzo di attesa la tana dei Leoni torna ad ospitare il grande rugby italiano, e lo fa in grande stile: Sabato 19 ottobre, alle ore 16, arrivano i vicecampioni d’Italia del Femi-CZ Rugby Rovigo Delta. 

La formazione veneta, allenata anche in questa stagione da Umberto Casellato, è sicuramente la principale contender al titolo del Kawasaki Robot Calvisano, contro cui ha perso la finale scudetto lo scorso maggio, e anche in queste prime fasi della stagione ha messo in mostra tutte le sue qualità. Ha infatti vinto le due sfide di Coppa Italia disputate, battendo con merito sia I Medicei sul loro ostico campo che il Rugby Colorno in casa, mettendo in mostra tutto il potenziale offensivo della squadra, che può contare su una linea di trequarti esplosiva e ottimi ball carrier tra gli avanti: una squadra che sa essere molto piacevole da veder giocare. In estate le novità di mercato hanno privato i Bersaglieri di alcuni titolari e uomini di esperienza, come i centri Majstorovic (passato al Valorugby) e Van Niekerk (ritirato) e il potente numero 8 Thor Halvorsen (ora a Colorno), ma la società del Polesine non è stata a guardare: sono arrivati a Rovigo giocatori affermatissimi nel campionato come i trequarti Mennitti-Ippolito (dal Petrarca Padova) e James Ambrosini (dalle Fiamme Oro, ex Benetton Treviso), oltre a che due stranieri interessanti come il pilone e la seconda linea sudafricani Mienie e Mtyanda. Con queste aggiunte, l’obiettivo dichiarato dei Rossoblù è il 13° titolo di campione d’Italia, a quattro anni dall’ultimo trionfo. 

I Sitav Rugby Lyons di Garcia e Baracchi sono una squadra ancora in crescita e in fase di costruzione, sicuramente meno rodata della formazione di Umberto Casellato, ma ha dato segnali incoraggianti nelle ultime uscite di prestagione. Sicuramente positiva la prova offerta nell’amichevole di sabato scorso contro il Rugby Noceto, dove i bianconeri hanno dettato legge facendo valere la differenza di categoria marcando quattro mete contro la sola della formazione nocetana. 

Ad analizzare la sfida è l’allenatore degli avanti Davide Baracchi, secondo cui l’aspetto fondamentale della partita riguarderà la difesa: “Rovigo è una squadra che ama giocare con velocità e qualità in attacco, e per noi sarà importantissimo fermare le loro strutture di gioco in modo efficace. Per farlo sarà fondamentale la sfida nell’uno contro uno: a ogni giocatore dovrà fare il suo lavoro e fermare il diretto avversario. Il gioco di Rovigo è anche molto rischioso, e dovremo essere bravi a sfruttare le nostre occasioni.” Arrivati all’esordio stagionale, Baracchi fa anche il punto della situazione per quanto riguarda le condizioni della squadra: “Stiamo tutti lavorando duro da luglio, e vogliamo dare il massimo fin da subito. Penso che dobbiamo fare un grosso salto in avanti dal punto di vista mentale e prendere coscienza delle nostre potenzialità e credere in quello che facciamo: a quel punto potremo toglierci grandi soddisfazioni. La squadra è in ottime condizioni, l’unico indisponibile per infortunio è Lekic che rientrerà tra un mese, e sono sicuro che i ragazzi sono pronti a dare battaglia contro una squadra affermata come il Femi-CZ Rugby Rovigo Delta, una formazione che sicuramente vorrà mostrare il proprio valore e fare una partita dura.”

Tra i veterani Lyons che tornano a disputare il massimo campionato italiano c’è Leonardo Subacchi, centro da sei anni in bianconero che sabato taglierà il traguardo delle 100 presenze in maglia Sitav Rugby Lyons: “È un grandissimo onore ed è veramente emozionante raggiungere questo traguardo, devo ringraziare tutte le persone che in questi anni mi hanno fatto sempre sentire a casa: dalla società con il Presidente Guido Pattarini e il DS Stefano Nucci, a tutti gli allenatori e i compagni che ho incontrato, ai nostri accompagnatori che si vedono poco ma fanno un gran lavoro per noi. Siamo una grande famiglia e sono fiero di poterla rappresentare per la 100° volta, e spero ancora per molto tempo.” Doppia emozione quindi per Subacchi, che dopo due anni di “purgatorio” torna a calcare il campo del Peroni TOP12: “Avere una nuova possibilità di giocare per la squadra della mia città, davanti al nostro pubblico e alla mia famiglia nel massimo campionato italiano è un motivo d’orgoglio per me come per tutti i ragazzi che sono passati dalla retrocessione di due anni fa e che aspettavano questa occasione di rivincita. Vogliamo dimostrare di meritarci questo Peroni TOP12 e di poterci rimanere fin da questa sfida.” 

Il tempo delle parole è ora finito: non resta che scendere il campo e giocarsi al meglio le proprie carte. L’avversario è quello delle grandi occasioni, e il Beltrametti è pronto a ruggire per i propri Leoni. 

Sitav Rugby Lyons: Borzone, Capone, Paz, Conti, Bruno (cap), Guillomot, Fontana, Parlatore, Bance, Petillo, Pozzoli, Pedrazzani, Rapone, Rollero, Acosta. A Disp: Cocchiaro, Grassotti Greco, Cemicetti, Bottacci, Via G, Via A, Subacchi 

 

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito