ITALRUGBY, SMITH: "FRANCIA SQUADRA FISICA. VOGLIAMO SVILUPPARE LA NOSTRA IDEA DI GIOCO" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 07 Febbraio 2020 18:35

smith franco riscaldamentoParigi – Annunciata la formazione dell’Italrugby per il secondo impegno al Guinness Sei Nazioni 2020 – con un solo cambio nel XV titolare con l’inserimento di Hayward estremo e lo spostamento di Minozzi all’ala al posto di Sarto – in programma domenica 9 febbraio alle 16 allo Stade de France di Parigi contro i padroni di casa della Francia, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

“E’ vero, contro il Galles abbiamo avuto problemi nei punti di incontro – ha dichiarato Franco Smith nella conferenza stampa di annuncio formazione al termine dell’allenamento odierno – e abbiamo lavorato in questa settimana per migliorare tutto ciò che non ha funzionato nella prima partita. Loro erano insieme da più tempo e hanno avuto una opportunità di giocare insieme sotto la guida di Pivac. Continueremo a lavorare duro per alzare il livello”.

“La Francia ha trequarti veloci ed è una squadra fisica. Ci sono tante cose che possono influenzare l’andamento del match come ad esempio il meteo. Ogni allenatore prima di me come Mallet, Brunel e lo stesso O’Shea hanno avuto idee ben precise e giocatori su cui puntare. Noi vogliamo puntare su questi giocatori e provare a sviluppare una idea di gioco” ha concluso Smith.

CLICCA QUI PER IL MEDIA BIN DELLA FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY

“Quella contro il Galles per noi è stata una partita importante per capire dove possiamo migliorare. Era la partita d’esordio – ha dichiarato Braam Steyn – e volevamo portare a casa un buon risultato. Non ci siamo riusciti e stiamo lavorando al massimo per avere prestazioni diverse in futuro. Questa settimana abbiamo cercato di sistemare alcuni dettagli. Appena riusciamo ad avere maggiore confidenza porteremo a casa risultati importanti”.

“Sappiamo tutti che la Francia è una squadra fisica con tante individualità buone. Noi vogliamo focalizzarci su noi stessi e sull’imparare al meglio e il più in fretta possibile gli schemi. Ogni volta affronteremo squadre diverse di cui è giusto conoscere le caratteristiche, ma il tempo a disposizione deve essere sfruttato per migliorare la sintonia che abbiamo in campo” ha concluso la terza linea di Italrugby e Benetton Rugby.

 
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito