LA FIR PIANGE ZEFFIRINO ROSSI AZZURRO N. 182 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 07 Luglio 2020 09:06

 

capitaLa Federazione Italiana Rugby ha appreso con profonda tristezza la notizia della scomparsa di Zeffirino Rossi, Azzurro n. 182, avvenuta ieri a Brescia ad ottantotto anni. 

Trevigiano di nascita, terza linea classe 1932 in grado di giocare indifferentemente numero sei o numero otto, aveva legato la prima parte della propria carriera da giocatore alle Fiamme Oro, con cui aveva vinto tre scudetti tra il 1959 e il 1961. 

In azzurro, nello stesso periodo, conquistò sei presenze debuttando a Nantes contro la Francia nel 1959 e chiudendo tre anni più tardi a Bucarest contro la Romania: nel mezzo, anche la storica partita del “Rigamonti” di Brescia, quando gli Azzurri arrivarono ad un passo dall’impresa, sconfitti di misura per 3-6.

Proprio Brescia sarebbe diventata la sua seconda patria. 

Allenatore-giocatore del Rugby Brescia, nel 1967 contribuì al ritorno dei bresciani nella massima serie prima di ritirarsi e, a più riprese, dedicarsi al ruolo di tecnico: ancora con il Brescia, riportato nuovamente in Serie A nel 1972, poi del Lumezzane, del Calvisano e del Botticino.

Alla famiglia Rossi e alla comunità rugbista bresciana vanno le condoglianze del Presidente Alfredo Gavazzi e di tutto il Consiglio FIR. 

 

 

 
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito