Cookie Consent by Free Privacy Policy website
AGUSTIN CAVALIERI SALUTA IL RUGBY ITALIANO, ALLENERA’ I DALLAS JACKALS PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 29 Agosto 2022 07:59

agustincavalieri
Roma -
 La Federazione Italiana Rugby e Agustin Cavalieri hanno raggiunto un accordo consensuale per la rescissione immediata del contratto che legava il tecnico italo-argentino a FIR sino al 2024.

Il quarantenne tecnico ed ex seconda linea, cinque volte Campione d’Italia nel Peroni TOP10 con Petrarca Rugby e Rugby Calvisano, dal 2019 parte degli staff delle strutture di formazione federale e responsabile della mischia della Squadra Nazionale U20, proseguirá la propria carriera negli Stati Uniti, ricoprendo il ruolo di capo allenatore dei Dallas Jackals, franchigia della Major League Rugby.  

Daniele Pacini, Direttore Tecnico di FIR, ha detto: “Agustin ha avuto un impatto sorprendente nello sviluppi dei nostri giovani avanti più promettenti nell’ultimo triennio. È un tecnico giovane, entusiasta, preparato e con un’opportunità professionale e familiare che gli è stata posta innanzi a cui era difficile rinunciare. Sarà un eccellente ambasciatore della scuola tecnica italiana nel ruolo che andrà a ricoprire negli Stati Uniti, auguriamo a lui ed alla sua famiglia il meglio per questa nuova avventura”. 

Agustin Cavalieri ha dichiarato: “Il rugby italiano sta costruendo un percorso verso un futuro di successo, e sono orgoglioso di averne fatto parte in questi anni. Sono grato alla FIR per aver avuto un ruolo chiave nel mio sviluppo di tecnico e ricorderò sempre lo splendido cammino vissuto con Massimo Brunello e tutti i colleghi e atleti dell’Italia U20. Gli Stati Uniti costituiscono una nuova e differente opportunità professionale per me, con un ruolo di capo allenatore con il quale misurarmi, e di vita per la mia famiglia: non era facile capire e accogliere tale scelta, e di questo ringrazio il Presidente Innocenti ed il DT Pacini, che hanno compreso le mie motivazioni e lavorato attivamente per trovare la miglior soluzione possibile. Ho avuto tanto dal rugby italiano nei diciassette anni trascorsi dal mio arrivo a L’Aquila e spero di aver restituito una piccola parte. Questo 2022, le due vittorie con l’Inghilterra U20, sono il ricordo più emozionante che porterò con me. Ai miei ragazzi, un grande in bocca al lupo per il futuro”.

 

banner-community-fir