Italia Femminile


ITALDONNE COSI’ PER IL GALLES, AL VIA MERCOLEDI’ A LECCE IL RADUNO AZZURRO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 04 Febbraio 2019 13:02

furlan scoziaRoma - La Nazionale Femminile reduce dalla vittoria sulla Scozia di venerdì scorso a Glasgow (28-7), si appresta a debuttare fra le mura di casa.

 Lo farò in una città, Lecce, che per la prima volta ospiterà un incontro internazionale di Rugby, in uno stadio, il “Via del Mare”, che per la prima volta aprirà le proprie porte al Rugby.

Furlan & Co affronteranno sabato prossimo, 9 febbraio, il Galles che nel primo turno ha rimediato una sonora sconfitta dalla Francia (52-3).

Il calcio d’inizio è fissato alle ore 20.00. Sarà possibile seguire il match in diretta televisiva su Eurosport 2 ed in streaming su Eurosport Player.

Andrea Di Giandomenico, Head Coach dell’Italdonne, ha confermato per il secondo appuntamento, le ventitré atlete presenti a Glasgow.

Di seguito i nomi delle Azzurre che mercoledì prossimo, 6 febbraio, si ritroveranno nel Salento, più precisamente a Galatina sede del raduno azzurro.

Leggi tutto...
 
ITALDONNE, VITTORIA E BONUS IN SCOZIA PER LE AZZURRE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 01 Febbraio 2019 22:49

 

esultanza scoziaA GLASGOW MANUELA FURLAN E COMPAGNE PASSANO 28-7 

Glasgow (Scozia) – L’Italdonne di Andrea Giandomenico debutta nel Sei Nazioni 2019 con una vittoria esterna allo Scotstoun di Glasgow, superando le padrone di casa della Scozia 7-28, inanellando la quinta vittoria consecutiva dell’anno e centrando allo scadere il punto bonus. 

Nel primo tempo le Azzurre partono al meglio, ma sprecano il possesso, non riescono a concretizzare quanto costruito e si fanno raggiungere dalle padrone di casa, chiudendo anche la prioma frazione in doppia inferiorità numerica per gialli a Ruzza e Giordano.

Nella ripresa, sempre in inferiorità, le italiane riprendono il controllo del campo, tornano sopra 7-14 ma poi devono faticare a lungo in difesa per limitare la squadra di casa: nel finale, micidiale uno-due di Rigoni e Giordano, che consegna la vittoria alle Azzurre.

Prossimo turno sabato a Lecce contro il Galles.  

 

La cronaca
Subito un fallo contro le Azzurre e la Scozia si porta in touche dentro i ventidue, ma l’Italia sporca il lancio avversario, riconquista palla e può risalire il campo.

Rigoni trova il buco giusto sulla metà campo, prende la linea del vantaggio e calcia profondo: monta la pressione italiana e le padrone di casa sono costrette sui propri cinque metri. Il maul azzurro avanza dalla rimessa laterale e al quinto minuto arriva la marcatura di Ilaria Arrighetti trasformata da Sillari.

L’Italia insiste in attacco, costringe le padrone di casa ad un nuovo fallo e va ancora in rimessa abbondantemente dentro i ventidue avversari: questa volta il maul viene fermato sul nascere, Furlan e compagne conservano il possesso e propongono una lunghissima serie di fasi che costringono le scozzesi al fallo professionale. Cartellino giallo e Italia in superiorità.

Da mischia chiusa le azzurre giocano sul lato chiuso, sembra una meta fatta ma Stefan si fa sfuggire la palla, riconsegnandola al XV di casa. La Scozia allontana la pressione, ma Franco riporta subito l’ovale dentro i ventidue con una grande carica, vanificata poi da un nuovo in avanti.

Si torna a metà campo e Giordano ruba una.nuova rimessa laterale, le Azzurre alternano gioco al largo e percussioni centrali, ancora la Stefan si rende pericolosa subito prima del ventesimo ma viene trascinata fuori un attimo prima di schiacciare in meta. La superiorità numerica italiana si conclude senza punti sul tabellone e Furlan e compagne sempre in vantaggio 0-7. 

Ancora Italia, al venticinquesimo, su un pallone recuperato da Rigoni a rendersi pericolosa sui ventidue metri: ne nasce un nuovo piazzato che il primo centro azzurro manda in touche. Palla in cassaforte e l’Italia avanza sino ai cinque metri prima di essere portata a terra. Sembra il preludio a una nuova meta, ma la difesa scozzese si supera fermando Bettoni ad un passo dalla linea e recuperando l’ovale. Tutto da rifare.

Ancora un turnover favorevole per le Azzurre, che però sprecano un nuovo possesso e al trentottesimo permettono alle scozzesi di entrare per la prima volta nei propri ventidue, strappando anche un giallo contro Ruzza: si gioca sui cinuie metri e un serie di pick-and-go porta ad un secondo giallo contro Giordano.

In tredici, la Scozia sfonda e trasforma, andando al riposo sul 7-7 e in doppia superiorità. 

Si riprende e anche con due atlete in meno sul campo l’Italia non rinuncia a manovrare, conservando il possesso per i primi due minuti prima di un in avanti che riconsegna l’ovale a Thomson e compagne sulla metà campo.

Ma sono ancora le italiane ad avanzare, recuperato l’ovale al breakdown da Franco, portandosi a ridosso dei ventidue: apparentemente rivitalizzate dopo l’intervallo, le Azzurre conquistano anche una punizione che consente loro di portarsi ancora sui ventidue con in mano il pallino del gioco. Ancora fallo, ancora penaltouche e maul che avanza prima che Madia apra per Rigoni. Bettoni è fermata ad un metro dalla linea ed è mischia a cinque metri mentre rientra Ruzza.

Ancora Giada Franco avanza centralmente e riporta il gioco suio cinque scozzesi, dove il XV di casa continua a immolarsi su ogni pick-and-go: ma l’ennesimo raccoglie e vai della Franco manda l’Italia in meta. Sillari trasforma e l’inferiorità italiana si conclude con un parziale di 0-7 che da morale: 7-14.

La reazione scozzese però è veemente e porta la squadra di casa ad un lungo possesso nella metà campo ospite, con l’Italia colta più volte in fuorigioco. E’ la volta delle italiane sacrificarsi sulla linea del vantaggio nei propri ventidue mentre si entra nell’ultimo quarto di gara. 

E’ il momento più duro per l’Italia, che riesce a costringere la Scozia a ripartire dalla propria metà campo, ma fatica ad avere il possesso: ma nel momento più difficile Franco buca a metà campo e lancia Rigoni, che vola in meta apponendo una importante ipoteca sulla gara. Sillari trasforma il 7-21. 

Con la gara in sicurezza, Furlan e compagne vanno alla ricerca della meta del bonus e, allo scadere, lo trovano con la meta di Giordano che Sillari trasforma, fissando il punteggio sul 7-28 finale.

Glasgow, Scotstoun Stadium – venerdì 1 febbraio 2019
Sei Nazioni Femminile, I giornata
Scozia v Italia 7-28
Marcatrici: p.t. 5’ m. Arrighetti tr. Sillari (0-7); 40’ m. Cattigan tr. Skeldon (7-7);s.t.13’ m. Franco. tr. Sillari (7-14); 34’ m. Rigoni tr. Sillari (7-21); 39’ m. Giordano tr. Sillari (7-28)
Scozia:Rollie; Musgrove (30’ st. Martin), Smith, Thomson (cap), Sergeant (16’ st. Lloyd); Nelson, Grieve (7’ st. Law); Cattigan, McLachlan (12’-22’ pt. Forsyth, 27’ st. Anderson), Malcolm (37’ st Rettie); Bonar, Wassell; Kennedy (26’ st. Forsyth), Skeldon, Cockburn
all.Munro
Italia:Furlan (cap); Muzzo, Sillari, Rigoni (37’ st. Busato), Stefan; Madia, Barattin; Giordano, Franco, Arrighetti; Duca (37’ st. Tounesi), Ruzza (26’ st. Fedrighi); Gai, Bettoni (29’ st. Cammarano), Giacomoli (22’ st. Turani)
all.Di Giandomenico
Cartellini:12’ p.t. giallo Kennedy (Scozia); 38’ giallo Ruzza; 40’ giallo Giordano
Note:serata fredda e umida, in tribuna il Presidente FIR Alfredo Gavazzi. 2000 spettatori circa. 
Calciatori:Sillari (Italia) 3/4; Skeldon (Scozia) 1/1

 

 
ANNUNCIATA LA SCOZIA FEMMINILE PER L’ITALIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 31 Gennaio 2019 10:52

scozia femmShade Munro, CT della Scozia Femminile, ha scelto la formazione che domani, venerdì 1 febbraio, affronterà l’Italdonne a Glasgow (Scotstoun Stadium, calcio d’inizio ore 19.35, 20.35 italiane).

Munro ha commentato “Ci siamo preparati al meglio per il Sei Nazioni grazie all’introduzione dei Test Match Autunnali.  Abbiamo avuto due partite in trasferta di cui una contro l’Italia; è stato il primo match ed il risultato lo conosciamo bene (38-0 per Manuela &Co., ndr).  Non vediamo l’ora di scendere nuovamente in campo al Scotstoun Stadium di nuovo: l’atmosfera contro il Canada è stata fantastica”.

Di seguito la formazione che affronterà l’Italia:

15. Chloe Rollie (Lille Metropole Rugby Club Villeneuvios)
14. Liz Musgrove (Hong Kong RFC)
13. Hannah Smith (Hillhead Jordanhill)
12. Lisa Thomson ** CAPTAIN (Darlington Mowden Park)
11. Annabel Sergeant (Heriots Rugby Club)
10. Helen Nelson ** (Montpellier)
9. Mhairi Grieve (Firwood Waterloo)
8. Siobhan Cattigan (Stirling County)
7. Rachel McLachlan (Stirling County)
6. Rachel Malcolm (Loughborough Lightning)
5. Sarah Bonar ** (Loughborough Lightning)
4. Emma Wassell * (Heriots Rugby Club)
3. Megan Kennedy ** (Stirling County)
2. Lana Skeldon ** (Watsonians)
1. Lisa Cockburn (Darlington Mowden Park)
A disposizione
16. Jodie Rettie (Saracens)
17. Katie Dougan (Gloucester Hartpury)
18. Mairi Forsyth (Stirling County) 
19. Sophie Anderson (Hillhead Jordanhill)
20. Nicola Howat * (Edinburgh University)
21. Sarah Law * (Edinburgh University)
22. Lisa Martin ** (Lille Metropole Rugby Club Villeneuvios)
23. Rhona Lloyd (Loughborough Lightning)

 
ITALDONNE: SCELTA LA FORMAZIONE PER L’ESORDIO IN SCOZIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 30 Gennaio 2019 15:40

formazione scoParma – La Nazionale Italiana ha lasciato il raduno di Parma e nel primo pomeriggio di oggi ha raggiunto Glasgow, sede del debutto dell’Italdonne nel Torneo Femminile delle Sei Nazioni 2019, in programma allo Scotstoun Stadium, venerdì prossimo, 1 febbraio, alle 19.35 locali (le 20.35 in Italia). Match che sarà possibile seguire in diretta streaming su Eurosport Player ed in differita alle 23.00 su Eurosport 2. Ad accompagnare anche quest’anno le immagini della Nazionale Azzurra sarà la voce di Andrea Gardina.

Andrea Di Giandomenico ha scelto il XV titolare contro la Scozia. Un solo cambio annunciato rispetto alla formazione titolare a Calvisano lo scorso 4 novembre contro le scozzesi (38-0 per le Azzurre): Beatrice Rigoni, completamente ristabilita dall’infortunio del giugno scorso, torna in campo con la maglia n.12 al posto di Jessica Busato, fra le atlete a disposizione del CT azzurro.

Manuela Furlan, in campo con la maglia n.15, farà il proprio debutto nel Sei Nazioni con i gradi di Capitano. Tredici volte in campo contro la Nazionale del Cardo nella sua carriera, conquisterà la 69esima presenza azzurra: “Ci aspettiamo una partita diversa rispetto a quella di novembre” – esordisce Manuela – “La Scozia, in virtù del risultato di Calvisano, arriverà ancor più agguerrita a questo appuntamento avendo anche avuto modo di lavorare sugli errori commessi. Giocare in casa loro è sempre molto dura; l’ultima volta abbiamo perso (17 marzo 2017 a Cumbernauld 14-12, ndr), per questo motivo l’Italia si esprimerà al massimo delle proprie possibilità per mettere in difficoltà le avversarie e portare a casa il risultato”.

Leggi tutto...
 
ITALDONNE: DUE CAMBI PER LA SCOZIA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Venerdì 25 Gennaio 2019 10:14

 

sberna allenamentoSUBENTRANO LA TERZA LINEA SBERNA ED IL PILONE SERILLI

Roma – A seguito degli infortuni riportati in allenamento con il club, la terza linea Isabella Locatelli ed il pilone Michela Merlo, non saranno disponibili per il primo turno del Torneo Femminile delle Sei Nazioni che vedrà l’Italdonne protagonista in Scozia venerdì 1 febbraio allo Scotstoun Stadium di Glasgow (calcio d’inizio ore 19.35 locali, 20.35 italiane).

Subentrano al loro posto la terza linea del Kawasaki Robot Calvisano, Francesca Sberna ed il pilone delle Belve Nero Verdi aquilane Elena Serilli al debutto assoluto con le Azzurre.

L'esordio dell’Italdonne nel Torneo sarà trasmesso su Eurosport 2 in differita alle ore 23.00 ed in diretta streaming su Eurosport Player.

Di seguito le Azzurre selezionate da Andrea Di Giandomenico per il match contro la Scozia.

Leggi tutto...
 


Pagina 5 di 82
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito