Guinness PRO14


ECCO IL XV BIANCOVERDE PER L’ESORDIO IN CHALLENGE CUP PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 10 Dicembre 2020 13:03

 

 

slide-sito-1Dopo circa due anni – l’ultima partita risale al 18 gennaio 2019 contro Grenoble – i Leoni tornano a gareggiare nella European Rugby Challenge Cup. Nella fase preliminare i biancoverdi affronteranno le squadre francesi dello Stade Français Paris e l’Agen due volte (andata e ritorno contro entrambe).

La prima sfida del Benetton Rugby nella Challenge Cup 2020/2021 vedrà Duvenage e compagni scendere in campo domani nella trasferta parigina dello Stade Jean Bouin contro lo Stade Français Paris (kick-off ore 18.30). Nella stagione corrente in TOP14 francese, gli “Stadistes” sono quinti in classifica con sei vittorie guadagnate in 10 giornate, mentre nella storia recente la formazione capitolina ha alzato il trofeo della Challenge Cup nel 2017. Team storico francese, lo Stade Français Paris ha vinto 14 campionati nazionali ed è allenata dall’argentino Gonzalo Quesada, tornato alla guida di capitan Alo-Emile e compagni questa stagione, dopo il fruttifero quadriennio 2013-2017, culminato proprio con la grande gioia in Challenge Cup di tre anni fa.

Nella storia della Challenge Cup il Benetton Rugby ha fronteggiato lo Stade Français Paris in quattro occasioni, con quattro successi per i francesi. L’ultimo precedente fa riferimento al match del 19 dicembre 2015, con gli Stadistes che a Parigi hanno vinto 40-14.

La sfida di domani sarà diretta dall’arbitro scozzese Ben Blain e dai suoi assistenti francesi Laurent Cardona e Sebastien Minery. Al TMO il transalpino Eric Gauzins.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno disegnato il XV del match contro i parigini tenendo conto di varie indisponibilità di formazione per gli infortuni, ma potendo fare affidamento sui giocatori azzurri rientrati dagli impegni con l’Italrugby. Allora l’head coach biancoverde per domani ha costruito un triangolo allargato costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a destra Leonardo Sarto e a sinistra Monty Ioane. Al centro ci sono Tommaso Benvenuti e Joaquin Riera. La mediana è diretta da Tommaso Allan all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da capitan Dewaldt Duvenage.

Il pacchetto di mischia è fortificato in prima linea dai piloni Nicola Quaglio e Simone Ferrari, con tallonatore Tomas Baravalle. In sala macchine Irné Herbst e Federico Ruzza. Il pack si consolida con la terza linea formata dai flanker Michele Lamaro e Marco Barbini, alla 100esima presenza in biancoverde. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (110),
14 Leonardo Sarto (11),
13 Joaquin Riera (8),
12 Tommaso Benvenuti (112),
11 Monty Ioane (58),
10 Tommaso Allan (56),
9 Dewaldt Duvenage (c) (44),
8 Toa Halafihi (29),
7 Marco Barbini (99),
6 Michele Lamaro (13),
5 Federico Ruzza (61),
4 Irné Herbst (51),
3 Simone Ferrari (71),
2 Tomas Baravalle (45),
1 Nicola Quaglio (56).

A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi (4), 17 Cherif Traore (69), 18 Filippo Alongi (10), 19 Riccardo Favretto (4), 20 Giovanni Pettinelli (39), 21 Alberto Sgarbi (241), 22 Luca Petrozzi (10), 23 Angelo Esposito (92).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby

Head Coach: Kieran Crowley.

Indisponibili: Derrick Appiah, Nacho Brex, Matteo Drudi, Hame Faiva, Thomas Gallo, Sebastian Negri, Edoardo Padovani, Tiziano Pasquali, Marco Riccioni, Eli Snyman, Ratuva Tavuyara, Federico Zani.

Arbitro: Ben Blain (Scotland)

Assistenti: numero 1 Laurent Cardona (France) e numero 2 Sebastien Minery (France).

TMO: Eric Gauzins (France).

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #SFPvBEN, o scaricando l’App ufficiale dei Leoni https://bit.ly/3jiDlLZ ed in diretta su Sky Sport Collection (canale 205).

 

 
ECCO IL XV BIANCOVERDE PER L’ESORDIO IN CHALLENGE CUP PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 10 Dicembre 2020 13:02

 

slide-sito-1Dopo circa due anni – l’ultima partita risale al 18 gennaio 2019 contro Grenoble – i Leoni tornano a gareggiare nella European Rugby Challenge Cup. Nella fase preliminare i biancoverdi affronteranno le squadre francesi dello Stade Français Paris e l’Agen due volte (andata e ritorno contro entrambe).

La prima sfida del Benetton Rugby nella Challenge Cup 2020/2021 vedrà Duvenage e compagni scendere in campo domani nella trasferta parigina dello Stade Jean Bouin contro lo Stade Français Paris (kick-off ore 18.30). Nella stagione corrente in TOP14 francese, gli “Stadistes” sono quinti in classifica con sei vittorie guadagnate in 10 giornate, mentre nella storia recente la formazione capitolina ha alzato il trofeo della Challenge Cup nel 2017. Team storico francese, lo Stade Français Paris ha vinto 14 campionati nazionali ed è allenata dall’argentino Gonzalo Quesada, tornato alla guida di capitan Alo-Emile e compagni questa stagione, dopo il fruttifero quadriennio 2013-2017, culminato proprio con la grande gioia in Challenge Cup di tre anni fa.

Nella storia della Challenge Cup il Benetton Rugby ha fronteggiato lo Stade Français Paris in quattro occasioni, con quattro successi per i francesi. L’ultimo precedente fa riferimento al match del 19 dicembre 2015, con gli Stadistes che a Parigi hanno vinto 40-14.

La sfida di domani sarà diretta dall’arbitro scozzese Ben Blain e dai suoi assistenti francesi Laurent Cardona e Sebastien Minery. Al TMO il transalpino Eric Gauzins.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno disegnato il XV del match contro i parigini tenendo conto di varie indisponibilità di formazione per gli infortuni, ma potendo fare affidamento sui giocatori azzurri rientrati dagli impegni con l’Italrugby. Allora l’head coach biancoverde per domani ha costruito un triangolo allargato costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a destra Leonardo Sarto e a sinistra Monty Ioane. Al centro ci sono Tommaso Benvenuti e Joaquin Riera. La mediana è diretta da Tommaso Allan all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da capitan Dewaldt Duvenage.

Il pacchetto di mischia è fortificato in prima linea dai piloni Nicola Quaglio e Simone Ferrari, con tallonatore Tomas Baravalle. In sala macchine Irné Herbst e Federico Ruzza. Il pack si consolida con la terza linea formata dai flanker Michele Lamaro e Marco Barbini, alla 100esima presenza in biancoverde. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (110),
14 Leonardo Sarto (11),
13 Joaquin Riera (8),
12 Tommaso Benvenuti (112),
11 Monty Ioane (58),
10 Tommaso Allan (56),
9 Dewaldt Duvenage (c) (44),
8 Toa Halafihi (29),
7 Marco Barbini (99),
6 Michele Lamaro (13),
5 Federico Ruzza (61),
4 Irné Herbst (51),
3 Simone Ferrari (71),
2 Tomas Baravalle (45),
1 Nicola Quaglio (56).

A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi (4), 17 Cherif Traore (69), 18 Filippo Alongi (10), 19 Riccardo Favretto (4), 20 Giovanni Pettinelli (39), 21 Alberto Sgarbi (241), 22 Luca Petrozzi (10), 23 Angelo Esposito (92).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby

Head Coach: Kieran Crowley.

Indisponibili: Derrick Appiah, Nacho Brex, Matteo Drudi, Hame Faiva, Thomas Gallo, Sebastian Negri, Edoardo Padovani, Tiziano Pasquali, Marco Riccioni, Eli Snyman, Ratuva Tavuyara, Federico Zani.

Arbitro: Ben Blain (Scotland)

Assistenti: numero 1 Laurent Cardona (France) e numero 2 Sebastien Minery (France).

TMO: Eric Gauzins (France).

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #SFPvBEN, o scaricando l’App ufficiale dei Leoni https://bit.ly/3jiDlLZ ed in diretta su Sky Sport Collection (canale 205).

 
IL XV BIANCOVERDE CHE DOMANI AFFRONTERÀ CONNACHT PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 03 Dicembre 2020 12:49

slide-sito

Domani sera (kick-off ore 20.35 italiane) il Benetton Rugby è atteso dal recupero del Round 4 di Guinness PRO14 2020/2021, ossia la trasferta di Connacht non giocata i primi giorni di novembre per via di alcuni casi di giocatori biancoverdi positivi al Coronavirus. Duvenage e compagni non si sono ancora sbloccati in questa stagione e al The Sportsgrounds contro gli irlandesi di Galway – fermi l’ultimo weekend contro gli Ospreys per un caso di Covid-19 riscontrato dai gallesi – proveranno a raccogliere il primo risultato pieno stagionale.

Per la quarta gara in trasferta del campionato, i Leoni si scontreranno con gli irlandesi che in cinque gare hanno raccolto tre vittorie, di cui l’ultima due settimane fa sul campo delle Zebre per 47-12, e due sconfitte. Connacht al momento è terzo nella Conference B con 15 gettoni, lo stesso raggruppamento in cui militano i biancoverdi che hanno 3 punti in graduatoria, raccolti come bonus difensivo con gli Scarlets, Ospreys e Dragons. Gli uomini di Crowley vogliono provare a intraprendere la strada del primo successo stagionale e limitare gli aspetti negativi visti in campo nelle ultime settimane.

La sfida di domani sarà diretta dall’arbitro gallese Adam Jones e dai suoi assistenti irlandesi Rob O’Sullivan e Eoghan Cross. Al TMO l’irlandese Joy Neville.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno disegnato il XV del match contro Connacht tenendo conto di varie indisponibilità di formazione, in particolare dei 12 Leoni impegnati con l’Italrugby per l’Autumn Nations Cup e di altri giocatori infortunati. Allora l’head coach biancoverde per domani ha costruito un triangolo allargato costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a sinistra il rientrante Ratuva Tavuyara e a destra il classe 2002 Tommaso Menoncello. Al centro ci sono Ian Keatley, spostato dalla solita posizione d’apertura, e Tommaso Benvenuti. La mediana inedita è diretta da capitan Dewaldt Duvenage all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da Callum Braley.

Il pacchetto di mischia è fortificato in prima linea dai piloni Nicola Quaglio e Filippo Alongi, con tallonatore Tomas Baravalle. In sala macchine il recuperato Irné Herbst e Federico Ruzza. Il pack si consolida con la terza linea formata dai flanker Giovanni Pettinelli e Marco Barbini. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi, al rientro dopo il problema al gomito.

Da segnalare infine che in panchina è pronto per l’esordio in biancoverde il permit player Giacomo Nicotera.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (109),
14 Ratuva Tavuyara (37),
13 Tommaso Benvenuti (111),
12 Ian Keatley (19),
11 Tommaso Menoncello (1),
10 Dewaldt Duvenage (C) (43),
9 Callum Braley (6),
8 Toa Halafihi (28),
7 Marco Barbini (98),
6 Giovanni Pettinelli (38),
5 Federico Ruzza (60),
4 Irné Herbst (50),
3 Filippo Alongi (9),
2 Tomas Baravalle (44),
1 Nicola Quaglio (55).

A disposizione: 16 Giacomo Nicotera, 17 Ivan Nemer (3), 18 Tiziano Pasquali (78), 19 Riccardo Favretto (3), 20 Alberto Sgarbi (240), 21 Manuel Zuliani (4), 22 Luca Petrozzi (9), 23 Joaquin Riera (7).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby

Head Coach: Kieran Crowley.

Indisponibili: Tommaso Allan (Nazionale), Derrick Appiah, Nacho Brex, Niccolò Cannone (Nazionale), Matteo Drudi, Hame Faiva, Simone Ferrari (Nazionale), Thomas Gallo, Paolo Garbisi (Nazionale), Monty Ioane (Nazionale), Michele Lamaro (Nazionale), Marco Lazzaroni (Nazionale), Gianmarco Lucchesi (Nazionale), Luca Morisi (Nazionale), Sebastian Negri, Edoardo Padovani, Marco Riccioni, Eli Snyman, Braam Steyn (Nazionale), Luca Sperandio (Nazionale), Federico Zani, Marco Zanon (Nazionale).

Arbitro: Adam Jones (WRU)

Assistenti: Rob O’Sullivan (IRFU) e Eoghan Cross (IRFU).

TMO: Joy Neville (IRFU).

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #CONvBEN o scaricando l’App ufficiale dei Leoni https://bit.ly/3jiDlLZ ed in diretta su DAZN.

 
I DRAGONS VINCONO A MONIGO 19-26 PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 29 Novembre 2020 19:56

faiva comunicato

Marcature: 10′ p. Sam Davies, 14′ meta Traoré tr. Keatley, 19′ p. Sam Davies, 23′ meta Hewitt tr. Sam Davies, 33′ meta Faiva tr. Keatley, 36′ meta Roberts; 46′ p. Sam Davies, 56′ meta Williams, 80′ meta Menoncello.

Note: Trasformazioni: Benetton Rugby 2/3 (Keatley 2/3); Dragons Rugby 1/3 (Sam Davies 1/3). Punizioni: Dragons Rugby 3/5 (Sam Davies 3/5). Man of the match: Rhodri Williams.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito (56′ Tommaso Menoncello), 13 Joaquin Riera, 12 Tommaso Benvenuti (64′ Callum Braley), 11 Leonardo Sarto (73′ Luca Petrozzi), 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Riccardo Favretto, 7 Alberto Sgarbi, 6 Giovanni Pettinelli (62′ Davide Ruggeri), 5 Federico Ruzza, 4 Matteo Canali (50′ Marco Barbini), 3 Tiziano Pasquali (58′ Zan Nearchou), 2 Hame Faiva (58’ Tomas Baravalle), 1 Cherif Traoré (46’ Thomas Gallo, 57′ Cherif Traoré).


Dragons Rugby: 

15 Josh Lewis, 14 Owen Jenkins, 13 Adam Warren (30′ Jack Dixon), 12 Jamie Roberts, 11 Ashton Hewitt, 10 Sam Davies, 9 Rhodri Williams (c), 8 Ollie Griffiths, 7 Harrison Keddie, 6 Ben Fry (19′ Taine Basham), 5 Matthew Screech, 4 Joe Davies, 3 Lloyd Fairbrother (4′ Aaron Jarvis), 2 Richard Hibbard (56′ Ellis Shipp), 1 Brok Harris.

A disposizione: 17 Conor Maguire, 19 Joe Maksymiw, 21 Tavis Knoyle, 23 Jared Rosser.

Head Coach: Dean Ryan.

Per l’ottavo round del Guinness PRO14 2020/2021 i Leoni aspettano i Dragons di Newport a Monigo. La truppa di Kieran Crowley vuole provare a portare a casa il primo risultato pieno della sua stagione, ancor di più dopo aver perso allo scadere contro gli Ospreys una settimana fa. I Dragons invece tornano a giocare dopo quattro settimane di stop dalla competizione a causa di alcuni casi di positività al Covid-19 riscontrati nello spogliatoio dei gallesi.

All’alba del match il tempo deve fermarsi per alcuni minuti a causa di un brutto infortunio occorso al pilone destro degli avversari Fairbrother. Prime mischie intermittenti fra le due formazioni, se non quando i  biancoverdi conquistano con la forza del pack una punizione che fa guadagnare territorio ai suoi. Poi al 10′ gli ospiti hanno un calcio da posizione favorevole e Sam Davies non sbaglia per il vantaggio dei Dragons. I Leoni mantengono la pazienza e hanno una mischia a favore nei 22 dei gallesi. Così dopo un’insistita fase d’attacco guidata da capitan Duvenage, è al 14′ Cherif Traoré a schiacciare l’ovale in meta con una bella girandola ad eludere l’intervento del suo dirimpettaio. Keatley è freddo dalla piazzola. Capovolgimento di fronte, il Benetton Rugby commette un fallo per bloccare la maul dei Dragons e dalla punizione conseguente Sam Davies è preciso e centra i pali. Gli uomini di Ryan continuano forte ed è un tracciante di Williams a pescare l’accorrente Hewitt per la prima meta ospite; Davies ingrassa per il 13-7 dei gallesi. La compagine di Crowley non ci sta, vuole risalire la china. Penalità dei Dragons e i Leoni vanno in touche nei 5 metri dei gallesi. Maul avanzante dei biancoverdi innestata ed è al 33′ Hame Faiva – alla quinta marcatura stagionale – ad andare oltre la linea di meta dei gallesi. Keatley trasforma per il 14-13 dei padroni di casa. Passano due minuti e Roberts sguscia via ai Leoni difendenti per il controsorpasso degli ospiti. Sam Davies non converte la meta dei suoi. Agli sgoccioli del primo tempo c’è anche una meta annullata a Sarto per un’ostruzione fischiata ai danni di Pettinelli. Sarto che si fa poi notare per un bel tenuto vinto in zona difensiva e all’intervallo è 18-14 per i Dragons.

Nella ripresa i gallesi hanno subito l’opportunità di allungare con un piazzato che Sam Davies concretizza. Crowley opta per inserire Barbini per l’esordiente Canali, e Gallo. C’è un fallo sanzionato ai trevigiani e i Dragons vanno in touche. Dagli sviluppi della rimessa laterale è il capitano degli ospiti Williams a schiacciare la terza meta dei gallesi, ora avanti 14-26 perché Sam Davies non è preciso dalla piazzola. Rientra Traoré per Gallo infortunato e lo staff tecnico biancoverde decide di far debuttare Nearchou e giocarsi la carta Baravalle per l’acciaccato Faiva. I Leoni provano a controbattere, ma si fermano a pochi passi dalla meta per alcuni errori di handling. Il gioco prosegue a fasi alterne e a seguito di un fallo in mischia da parte dei biancoverdi, Sam Davies però colpisce il palo dalla punizione. Subentrano anche Braley e il debuttante Menoncello. Grazie ad una serpentina di Keatley il Benetton riconquista tanti metri. Si torna in metà campo dei trevigiani e altra punizione non piazzata da Sam Davies. Allo scadere arriva la meta di Tommaso Menoncello, che incorona la sua prima presenza in biancoverde con la meta del 19-26 finale a favore dei Dragons, con Keatley che non trasforma. Il Benetton Rugby porta a casa un punto di bonus difensivo.

 

 
CINQUE GIOVANI DEBUTTANTI NELLA FORMAZIONE DELLE ZEBRE SCELTA PER LA SFIDA COL MUNSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 29 Novembre 2020 12:35

Zebre Munster Brugnara

[Brugnara carica contro il Munster nell'ultima sfida tra le due squadre - Milano Rugby Week/Elena Di Vincenzo]

CINQUE GIOVANI DEBUTTANTI NELLA FORMAZIONE DELLE ZEBRE SCELTA PER LA SFIDA COL MUNSTER

ANDREA LOVOTTI VICINO ALLE 100 PRESENZE CON LA FRANCHIGIA FEDERALE

OLIVIERO FABIANI PROSSIMO ALLE 100 APPARIZIONI IN GUINNESS PRO14: SARÀ IL NONO AZZURRO A TAGLIARE IL TRAGUARDO

Parma, 29 novembre 2020 – E’ una formazione con tantissime novità quella scelta dal capo allenatore Michael Bradley per la trasferta in casa del Munster.

Complici le assenze di più di 20 atleti (tra Azzurri impegnati nell’Autumn Nations Cup ed infortunati), il tecnico irlandese ha convocato per l’ turno di Guinness PRO14 ben sette i giocatori militanti nei club del massimo campionato italiano.

Il palcoscenico per queste giovani promesse è dei più prestigiosi: lunedì 30 novembre le Zebre saranno infatti attese dalla Red Army al Thomond Park di Limerick, uno dei templi mondiali del rugby, teatro nel 1978 dello storico successo della formazione di casa sugli All Blacks.

L’incontro – il 16° in gara ufficiale con i rivali del Girone B del torneo – è in programma alle ore 21:15 italiane sugli schermi di Dazn.

In vista della gara con gli Irlandesi – ancora imbattuti in questo avvio di stagione dopo sei vittorie ed una gara da recuperare – lo staff tecnico multicolor recupera l’ala genovese Pierre Bruno, ma dovrà fare a meno di Boni, Casilio, Di Giulio, Giammarioli e Renton, tutti e cinque infortunatosi tra il match di domenica scorsa contro il Connacht e quest’ultima settimana di allenamenti.

Il centro di Mestre è fermo per concussion, il n° 9 aquilano ha subito un trauma al bacino, mentre l’ala frascatana ed il mediano di mischia neozelandese sono alle prese con un problema muscolare non grave.

Turno di riposo per Bello e Rizzi (entrambi in campo dal primo minuto nelle ultime quattro partite) e chance di mostrare il proprio valore per molti protagonisti del Peroni Top 10 che entrano in una lista gara la cui età media è di poco inferiore ai 25 anni.

Dal Valorugby Emilia arriva il capitano Alessandro Mordacci che partirà titolare lunedì sera. Il 22enne originario di Parma ha già esordito in Guinness PRO14: il 23 febbraio 2019 l’ex Azzurrino era infatti subentrato nel secondo tempo della sfida di Belfast con l’Ulster.

Non sarà un debutto neanche per Riccardo Brugnara, pilone del Rugby Calvisano che vanta già quattro presenze con le Zebre, anch’egli schierato per la prima volta nel XV di partenza. Dalla società bresciana proviene anche il seconda linea Gabriele Venditti, chiamato per la trasferta di Llanelli di tre settimane fa senza però entrare in campo e collezionare la sua prima apparizione con la franchigia federale.

Sono invece quattro i giocatori delle Fiamme Oro Rugby che voleranno a Limerick, tutti vicini al primo cap con i multicolor. Tra loro, due vecchie conoscenze del club: i due n° 9 Simone Marinaro e Alessandro Fusco, permit player per la stagione 2019/20 (il primo) e 2020/21 (il secondo). Si aggregano alla trasferta anche il terza linea aretino Andrea Chianucci e il centro/ala abruzzese Alessandro Forcucci, anche loro ex Azzurrini.

Lo Zebre Rugby Club ringrazia il Valorugby Emilia, il Rugby Calvisano, le Fiamme Oro Rugby e la Polizia di Stato per la disponibilità e la proficua collaborazione mostrate anche in quest’occasione.

Maglia n° 17 per Andrea Lovotti che, dopo tre partite consecutive da titolare, partirà dalla panchina lunedì sera. Qualora dovesse entrare in campo, il 43 volte Azzurro taglierà il traguardo dei 100 caps con le Zebre. Il pilone piacentino – entrato in squadra nell’estate del 2014 – diventerebbe così il settimo centurione del club dopo Andrea De Marchi, Guglielmo Palazzani, Dario Chistolini, Oliviero Fabiani, George Biagi e Giulio Bisegni.

Anche Oliviero Fabiani è vicino ad un record importante: se dovesse subentrare a gara in corso, il tallonatore romano (inserito in formazione come terza linea aggiuntiva) diventerebbe il nono Azzurro con almeno 100 caps in campionato celtico, entrando nella speciale classifica che, dal 2010 ad oggi, ha visto l’ingresso in ordine di tempo di Ludovico Nitoglia, Valerio Bernabò, Alberto De Marchi, Tito Tebaldi, Alberto Sgarbi, George Biagi, Andries van Schalkwyk e Guglielmo Palazzani.

Dirigerà l’incontro il gallese Ben Whitehouse alla sua 69° apparizione in campionato celtico, l’8° con in campo gli atleti della franchigia federale. Il 30enne di Swansea sarà coadiuvato per l’occasione dai due assistenti irlandesi Andrew Brace e Eoghan Cross, mentre il TMO designato è Joy Neville, anche lei dell’IRFU.

La formazione dello Zebre Rugby Club che lunedì 30 novembre alle ore 21:15 italiane scenderà in campo contro gli Irlandesi del Munster al Thomond Park di Limerick nell’8° turno del Guinness PRO14:

15. Junior Laloifi (15)

14. Giovanni D’Onofrio* (7)

13. Giulio Bisegni (104) (Cap)

12. Enrico Lucchin* (13)

11. Pierre Bruno (16)

10. Paolo Pescetto (4)

9. Alessandro Fusco* (0) permit player delle Fiamme Oro Rugby

8. Lorenzo Masselli* (12)

7. Alessandro Mordacci* (1) giocatore invitato del Valorugby Emilia

6. Mick Kearney (20)

5. Leonard Krumov* (50)

4. Gabriele Venditti* (0) giocatore invitato del Rugby Calvisano

3. Alexandru Tarus (12)

2. Marco Manfredi (17)

1. Riccardo Brugnara (4) permit player del Rugby Calvisano

A disposizione:

16. Massimo Ceciliani* (32)

17. Andrea Lovotti* (99)

18. Matteo Nocera* (6)

19. Andrea Chianucci (0) giocatore invitato delle Fiamme Oro Rugby

20. Oliviero Fabiani (123)

21. Simone Marinaro* (0) giocatore invitato delle Fiamme Oro Rugby

22. Alessandro Forcucci* (0) giocatore invitato delle Fiamme Oro Rugby

23. Jamie Elliott (36)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Iacopo Bianchi*, Tommaso Boni*, Paolo Buonfiglio*, Nicolò Casilio*, Tommaso Castello, Gabriele Di Giulio*, Renato Giammarioli*, Ian Nagle, Samuele Ortis*, Giovanni Licata*, Joshua Renton, Jimmy Tuivaiti

Convocati con la Nazionale: Luca Bigi, Mattia Bellini, Carlo Canna, Danilo Fischetti*, Maxime Mbandà*, Johan Meyer, Federico Mori* (permit player), Guglielmo Palazzani, Daniele Rimpelli*, David Sisi, Cristian Stoian* (permit player), Jacopo Trulla* (permit player), Marcello Violi*, Giosuè Zilocchi*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Andrew Brace (Irish Rugby Football Union) e Eoghan Cross (Irish Rugby Football Union)

TMO: Joy Neville (Irish Rugby Football Union)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com

Cronaca testuale della sfida sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #MUNvZEB.

 


Pagina 4 di 140

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

logo pro14

covid-faq-fir

banner-assemblea-fir2021

Banner 300x150

banner cattolica

banner sitofederugby

 

banner-newsletter-2020

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito