Guinness PRO14


IN SUDAFRICA ZEBRE SCONFITTE DAI CHEETAHS NELL’ULTIMA SFIDA PRIMA DELLA PAUSA SEI NAZIONI PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 26 Gennaio 2019 16:57

Licata Cheetahs Zebre 1819

[Licata -miiglior ball carrier delle Zebre con 13 palloni portati e 69 metri d'avanzamento- in azione nella gara odierna- INPHO]

Chiusa la campagna europea di EPCR Challenge Cup le Zebre sono tornate in campo nel Guinness PRO14 affrontando l’unica trasferta sudafricana stagionale. Nel caldo estivo di Bloemfonteini bianconeri hanno giocato l’ultima gara prima di due weekend di stop per gli impegni della nazionale nel Guinness Sei Nazioni 2019. Nella giornata della sua 100esima presenza, capitan Biagi ha guidato la franchigia federale contro i Cheetahs, affrontati tre settimane fa a Parma nella sfida d’andata chiusa con la vittoria dei sudafricani nella ripresa. Al Toyota Stadium i padroni di casa sono partiti subito forte trovando la meta di Maxwane dopo due minuti, con le Zebre che rispondono subito con una bella azione fatta di avanzanzamenti e ricicli che porta in meta Balekana. I bianconeri provano a prendere in mano le redini del match ma subiscono una meta con un pallone perso nei 22 in attacco. Nella parte centrale del primo tempo il possesso sorride ai Cheetahs che, sfruttando la crescente indisciplina da parte delle Zebre, segnano altre due mete di forza dopo due touche in attacco coi due possenti avanti per chiudere la prima frazione avanti 26-7. Ad inizio ripresa i padroni di casa spingono e con due assalti trovano la meta del pilone Nche prima di 15 minuti di dominio italiano che frutta due mete con Meyer e Tauyavuca che riaprono il match al 55° sul 33-21. I problemi in mischia chiusa però ridanno fiducia ai Cheetahs che chiudono il match con le due mete di Venter e Pokomela a cavallo dell’ora di gioco. L’orgoglio di Biagi e compagni –alla ricerca della quarta segnatura del bonus- è ripagato al 72 con la meta del capitano che frutta un punto per la classifica del girone A del Guinness PRO14. Nel finale girandola di cambi ed anche un cartellino rosso per Basson. Nonostante l’inferiorità l’ultima nota positiva della sfida è ancora a tinte arancioni con altre due mete che fissano il finale sul 61-28. Come a Parma 3 settimane fa e come la scorsa stagione vittoria e 5 punti per i sudafricani a Bloemfontein, un punto per le Zebre che, dopo due turni a secco di punti, trovano il primo punto del 2019 e muovo la classifica.

Bloemfontein (Sudafrica) – 26 Gennaio 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 14

Cheetahs vs Zebre Rugby Club 61-28 (p.t. 26-7)

Marcatori: 2’ m Maxwane (5-0); 5’ m Balekana tr Canna (5-7); 14’ m Jaer (12-7); 20’ m Manjezi tr Schoeman (19-7); 31’ m Nonkontwana tr Schoeman (26-7); s.t. 7’ m Nche tr Schoeman (33-7); 10’ m Meyer tr Canna (33-14); 14’ m Tauyavuca tr Canna (33-21); 22’ m Venter S. tr Schoeman (40-21); 25’ m Pokomela tr Schoeman (47-21); 32’ m Biagi tr Canna (47-28); 37’ m Venter S. tr Schoeman (54-28); 40’ m Van Rensburg tr Schoeman (61-28);

Cheetahs: Jaer, Small-Smith, Van Rensburg, Lee, Maxwane (36’ s.t. Swanepoel), Shoeman, Meyer (cap) (2’ s.t. Venter S.), Olivier, Nonkontwana (19’ s.t. Jordaan), Pokomela, Steenkamp (15’ s.t. Du Preez), Manjezi (15’ s.t. Basson), Coetzee (33’ De Bruin), Dweba (15’ s.t. Venter R.), Nche (15’ s.t. Marais) All.Smith

Zebre Rugby Club: Brummer, Balekana, Elliott (34’ s.t. Venditti), Boni, Di Giulio, Canna (34’ s.t. Azzolini), Renton (34‘ s.t. Raffaele); Licata, Meyer, Bianchi (31’ s.t. Brown), Biagi (cap.), Ortis (1’ s.t. Tauyavuca), Bello (1‘ s.t. Chistolini); Luus (1‘ s.t. Ceciliani), Rimpelli (1‘ s.t. Fischetti) All. Bradley

Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Paul Mente e Ben Crouse (South African Rugby Union)

TMO: Johan Greeff (South African Rugby Union)
Calciatori: Schoeman (Cheetahs) 7/8 , Canna (Zebre Rugby Club) 4/4
Cartellini: al 34° s.t. rosso a Basson (Cheetahs) 
Man of the match: Nche (Cheetahs)

Punti in classifica: Cheetahs 5, Zebre Rugby Club 1

Note: Cielo sereno. Temperatura 34°. Campo in buone condizioni. Spettatori 6360. Esordio in gara ufficiale con le Zebre e nel Guinness PRO14 per il pilone del Rugby Calvisano Danilo Fischetti, bianconero numero 161 nella storia celtica della franchigia di base a Parma.

 

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 4 Febbraio 2019 in preparazione alla prossima gara. Il 16 Febbraio i bianconeri ospiteranno i campioni d’Europa in carica del Leinster allo Stadio Zaffanella di Viadana (MN) nel 15° turno del Guinness PRO14.

 
A BELFAST I LEONI RAGGIUNTI ALLO SCADERE PAREGGIANO 17 A 17 CONTRO ULSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 25 Gennaio 2019 23:46

tuva

Marcatori: 1’ meta Ludik, 10’ meta Ruzza tr. McKinley, 39’ p. McKinley, 45’ meta Herring, 58’ meta Tavuyara tr. McKinley, 80’ meta tecnica

Note: 13.264 spettatori

Ulster:

15 Michael Lowry, 14 Robert Baloucoune (54’ Rob Lyttle), 13 James Hume, 12 Stuart McCloskey (41’ Darren Cave), 11 Louis Ludik, 10 Billy Burns, 9 David Shanahan (54’ onny Stewart), 8 Greg Jones (74’ Matt Dalton), 7 Nick Timoney, 6 Ian Nagle, 5 Kieran Treadwell (60’ Clive Ross), 4 Alan O’Connor (C), 3 Marty Moore (55’ Tom O’Toole), 2 Rob Herring (74’ John Andrew), 1 Andrew Warwick.
A disposizione17 Wiehahn Herbst

Head Coach: Dan McFarland

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Iannone (63’ Ignacio Brex), 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley (c), 9 Dewalt Duvenage (76’ Edoardo Gori), 8 Toa Halafihi (68’ Giovanni Pettinelli), 7 Michele Lamaro, 6 Marco Lazzaroni (49’Marco Barbini), 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst (56’ Marco Fuser), 3 Marco Riccioni (54’ Simone Ferrari), 2 Haime Faiva (54’ Tomas Baravalle), 1 Nicola Quaglio (49’ Cherif Traore)

Head Coach: Kieran Crowley

Al Kingspan Stadium di Belfast la gara non comincia bene per i Leoni che dopo appena un minuto vanno in svantaggio a causa della meta di Ludik. I padroni di casa riescono a marcare dopo aver creato superiorità numerica con un’azione veloce sull’out di sinistra. Burns calcia fuori.

Match dai ritmi elevanti nei primi minuti di gioco con i Leoni costretti a difendere. All’8 arriva la reazione degli uomini di Crowley che provano a rendersi pericolosi con Zanon lungo la linea laterale di sinistra, ovale poi perso e recuperato prontamente grazie a McKinley che costringe all’in avanti Balaucoune.

La meta dei Leoni è nell’aria e arriva al 10’ con Federico Ruzza. Una marcatura nata dall’azione personale di Tavuyara che entra palla in mano dentro i 5 avversari, Duvenage raccoglie e serve il seconda linea biancoverde. McKinley è preciso dalla piazzola.

Al 25’ multifase dei Leoni sin dentro i 22 avversari grazie allo scatto di Ioane, purtroppo nel tentativo di giocare l’ovale viene commesso in vanti da Riccioni. E’ veramente un buon ritmo quello imposto dai Leoni che costringe i padroni di casa a stanziare nella loro metà campo. Al 39’ Ulster commette fallo e concede a McKinley la possibilità di andare per i pali ed aggiungere tre punti.

La prima frazione di gioco vede i Leoni in vantaggio 10 a 5.

Nella ripresa gli uomini di Crowley commettono alcuni falli e permettono all’Ulster di andare in touche sui 5 m. La rolling maul conduce Herring in meta, Lowry colpisce il palo nel tentativo di trasformare.

Al 51’ i Leoni conquistano un fallo e si portano in touche a ridosso dei 22 m avversari con il calcio di McKinley. Purtroppo la rimessa laterale viene giocata male e l’ovale torna in possesso di Ulster.

Qualche minuto dopo i biancoverdi attaccano sull’out di destra e trovano il varco per andare in meta con l’ala figiana Tavuyara, McKinley dalla piazzola trasforma.  Negli ultimi minuti i padroni di casa provano in tutti modi a cercare il pareggio portando pressione dentro i 22 dei Leoni.

Al 70’ i nordirlandesi vanno in touche per ben 2 volte sui 5 m degli uomini di Crowley ma capitan McKinley e compagni resistono bene agli attacchi avversari. Al 75’ importante mischia vinta dai Leoni sui propri 5 m e Leoni che riescono a guadagnare campo.

L’ultimo minuto vede i Leoni in controllo della partita, ma un in avanti commesso allo scadere permette all’Ulster di andare in touche. La maul dei padroni di casa va oltre e Nigel Owens assegna la meta tecnica che vale il pareggio definitivo.

I Leoni raggiunti quindi a tempo scaduto escono dal Kingspan Stadium con un pareggio per 17 a 17

 
AL TOYOTA STADIUM DI BLOEMFONTEIN BIAGI DIVENTERA’ IL QUINTO CENTURIONE DELLE ZEBRE RUGBY PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 25 Gennaio 2019 13:21

 

Biagi Cheetahs Zebre 1718

Bloemfontein (Sudafrica), 25 Gennaio 2019 - Le Zebre hanno concluso la rifinitura stamane al Toyota Stadium di di Bloemfontein in Sudafrica dopo l’allenamento di ieri al Grey College in vista della gara di domani. Nel 14° turno del Guinness PRO14 il XV del Nord-Ovest sfiderà al Toyota Stadium della capitale del Free State i sudafricani Cheetahs, inseriti anch’essi nel girone A del torneo celtico. La sfida di ritorno contro gli arancioni si gioca a tre settimane dalla gara d’andata vinta a Parma dal XV di coach Franco Smith il 6 Gennaio scorso.

Rispetto alla sfida del Lanfranchi le Zebre non potranno schierare l’infortunato Bisegni e 8 dei nove nazionali presenti ad inizio settimana nel ritiro dell’Italia nel centro sportivo CONI dell’Acqua Acetosa di Roma, col solo Canna a volare coi compagni in Sudafrica per prendere parte all’unica gara nell’Emisfero Sud della stagione.  Sono due i permit player invitati per la sfida ai ghepardi: la terza linea delle Fiamme Oro Rugby Jacopo Bianchi, in campo anche al Lanfranchi nella gara d’andata, ed il pilone sinistro del Rugby Calvisano Danilo Fischetti. Il romano, in caso di subentro a partita in corso, bagnerà il suo esordio assoluto in gara ufficiale con le Zebre e nel Guinness PRO14 dopo aver vestito la maglia zebrata nell’amichevole d’Agosto in Francia contro Grenoble.

Gara speciale per il capitano bianconero George Biagi, la seconda linea infatti scenderà in campo per la sua centesima gara ufficiale con la franchigia federale, diventando il quinto centurione delle Zebre dopo De Marchi, Palazzani, Chistolini, e Fabiani.

Per l’occasione dunque saranno sette i cambi nella formazione iniziale scelta da coach Bradley rispetto a quella selezionata per la sfida contro lo Stade Rochelais che sabato scorso a Parma ha chiuso ala campagna europea di EPCR Challenge Cup. L’ex di turno Brummer partirà ad estremo mentre Boni agirà come primo centro come due settimane fa in riva all’Atlantico contro i francesi. Nel pack invece in prima linea maglia da titolare per i piloni Bello e Rimpelli, in seconda per Ortis mentre in terza linea agiranno Bianchi e l’ex cremisi Licata.

In panchina oltre al pilone calvino sono convocati alcuni atleti assenti nell’ultimo mese di gare come la terza linea isolana Brown ed i tre trequarti ex Accademia Nazionale Ivan Francescato Azzolini, Raffaele e Venditti.

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 26 Gennaio 2019 alle ore 14:00 italiane scenderà in campo contro i sudafricani Cheetahs al Toyota Stadium di Bloemfontein (Sudafrica) nel 14° turno del Guinness PRO14:

15 Francois Brummer

14 Paula Balekana

13 James Elliott

12 Tommaso Boni*

11 Gabriele Di Giulio*

10 Carlo Canna

9 Joshua Renton

8 Giovanni Licata*

7 Johan Meyer

6 Iacopo Bianchi* (permit player tesserato con le Fiamme Oro Rugby)

5 George Biagi (cap)

4 Samuele Ortis*

3 Eduardo Bello

2 Luhandre Luus*

1 Daniele Rimpelli*

a disposizione

16 Massimo Ceciliani*

17 Danilo Fischetti* (permit player tesserato col Rugby Calvisano)

18 Dario Chistolini

19 Apisai Tauyavuca

20 James Brown

21 Riccardo Raffaele*

22 Maicol Azzolini*

23 Giovanbattista Venditti*

All.Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Cruze Ah-Nau,Mattia Bellini, Giulio Bisegni, Oliviero Fabiani, Renato Giammarioli*, Leonard Krumov*, Matteo Minozzi*, Marcello Violi*

Convocati con la nazionale italiana: Tommaso Castello, Maxime Mbandà*, Andrea Lovotti*, Edoardo Padovani*, Guglielmo Palazzani, David Sisi, Jimmy Tuivaiti, Giosué Zilocchi*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Cheetahs: Jaer, Small-Smith, Van Rensburg, Lee, Maxwane, Shoeman, Meyer (cap), Olivier, Nonkontwana, Pokomela, Steenkamp, Manjezi, Coetzee, Dweba, Nche (A disposizione: Venter R., Marais, De Bruin, Basson, Du Preez, Jordaan, Venter S., Fouche)All. Smith

Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Paul Mente e Ben Crouse(South African Rugby Union)

TMO: Johan Greeff (South African Rugby Union)

La gara trasmessa in diretta streaming in Italia su DAZN all’indirizzo www.dazn.comsu Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. Abbonati a DAZN e vedi il primo mese di gare di Guinness PRO14 gratis.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #CHEvZEB

 
LA FORMAZIONE DEL BENETTON PER IL MATCH CONTRO L'ULSTER PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 24 Gennaio 2019 13:17

slide benetton 1Dopo aver svolto il consueto team run alla vigilia del match, gli uomini di coach Crowley questa mattina sono partiti dall’Aeroporto di Venezia per raggiungere Belfast. Proprio nella capitale dell’Irlanda del Nord, domani sera ore 19:35 locali (20:35 italiane), i Leoni affronteranno i padroni di casa dell’Ulster Rugby.

I nordirlandesi, anch’essi inseriti nella Conference B del Guinness PRO14, occupano al momento il quinto posto in classifica dietro ai biancoverdi di due sole lunghezze.

Il match verrà diretto dall’arbitro gallese Nigel Owens, dai suoi assistenti Andrew Brace e Rhys Jones e trasmesso in diretta su DAZN.

Le scelte dello staff tecnico biancoverde vedono la linea dei trequarti occupata da Luca Sperandio ad estremo mentre sulle ali agiranno Ratuva Tavuyara e Monty Iaone. Il reparto dei centri sarà composto dalla coppia Tommaso Iannone e Marco Zanon.

Mediana affidata a capitan Ian McKinley e Dewaldt Duvenage.

Il reparto degli avanti vedrà la prima linea formata da Nicola Quaglio, Hame Faiva e Marco Riccioni. In seconda invece sarà Irné Herbst ad affiancare Federico Ruzza. Chiuderanno il pack i flanker Marco Lazzaroni, Michele Lamaro insieme al numero 8 Toa Halafihi.

Da segnalare la possibilità di raggiungere quota 100 presenze in biancoverde per Edoardo Gori qualora dovesse fare il suo ingresso in campo.

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Iannone, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Michele Lamaro, 6 Marco Lazzaroni, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Nicola Quaglio.

A disposizione: 16 Tomas Baravalle, 17 Cherif Traore, 18 Simone Ferrari, 19 Marco Fuser, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Marco Barbini, 22 Edoardo Gori, 23 Ignacio Brex

Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Tommaso Allan, Derrick Appiah, Robert Barbieri, Tommaso Benvenuti, Luca Bigi, Dean Budd, Angelo Esposito, Ornel Gega, Jayden Hayward, Nasi Manu, Luca Morisi, Sebastian Negri, Tiziano Pasquali, Abraham Steyn, Tito Tebaldi, Federico Zani, Alessandro Zanni

Arbitro: Nigel Owens (WRU)
Assistenti: Andrew Brace (IRFU), Rhys Jones (WRU)
TMO: Brian MacNeice (IRFU)

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sull’applicazione Benetton Rugby e sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #ULSvBEN

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

 
PRIMA SCONFITTA INTERNA PER LE ZEBRE IN EUROPA: LO STADE ROCHELAIS PASSA 22-10 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 19 Gennaio 2019 19:09

Meyer Zebre La Rochelle 1819

Parma (Italia) – 19 Gennaio 2019

EPCR Challenge Cup 2018/19 – Pool 4, Round 6

Zebre Rugby Club vs Stade Rochelais 10 - 22 (p.t. 10-10)

Marcatori: 3’ cp Canna(3-0); 10’ m Biagi tr Canna (10-0); 29’ m Retiere tr West (10-7); 40’ cp West (10-10); 42’ cp West (10-13); 51’ cp West (10-16); 55’ cp West (10-19); 73’ cp West (10-22);

Zebre Rugby Club: Padovani, Balekana, Elliott, Castello (cap) (60’ Boni), Di Giulio, Canna, Renton (65’ Palazzani), Tuivaiti (60’ Licata), Meyer, Mbandà, Biagi (59’ Tauyavuca), Sisi, Chistolini (47’ Bello), Luus (59’ Ceciliani), Lovotti (59’ Rimpelli)  All.Bradley

Stade Rochelais:Rattez, Retiere , Doumayrou (70’ Plessis), Sinzelle (67’ Favre), Roudil, West, Kerr-Barlow (75’ Goillot), Alldritt (70’ Kieft), Gourdon, Liebenberg, Tanguy (56’ Qovu), Sazy (cap), Joly (60’ Puafisi), Bourgarit (60’ Forbes), Corbel (64’ Pelo)  All. Gibbes

Arbitro: Tom Foley (Rugby Football Union)

Assistenti: Dean Richards e Steve Lee (Rugby Football Union)

TMO: Stuart Terhegge (Rugby Football Union)

Calciatori: Iahia West (Stade Rochelais) 6/8, Canna (Zebre Rugby Club) 2/3,

Cartellini: 

Man of the match: Arthur Retiere (Stade Rochelais)

Punti in classifica:Zebre Rugby Club 0Stade Rochelais 4

Note:Cielo coperto. Temperatura  4°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 1800.

Commento: Otto giorni dopo la gara di andata in terra francese, le Zebre ospitano al Lanfranchi lo Stade Rochelais, nel sesto e ultimo turno del girone 4 della coppa europea Challenge Cup. Castello e compagni cercheranno di superare i gialloneri, ottenendo la quarta vittoria in sei giornate e mantenendo inviolato lo stadio di Parma in questa stagione europea. Per tenere aperte le speranze di passaggio del turno i bianconeri devono vincere con bonus con i francesi e sperare in un passo falso del Bristol Bears contro i russi dell’ Enisei-STM. Partono forte le zebre che si portano i un vantaggio con il piazzato di Canna e allungano poco dopo con la meta di Biagi trasformata dallo stesso Canna. I francesi cercano di rientrare subito in partita e trovano la meta con l’ala Retiere, pareggiando allo scadere di tempo con il piazzato di West. Finisce 10-10 il primo tempo. Il secondo tempo è un monologo francese: le Zebre non riescono a colpire e pagano a caro prezzo i troppi falli in fase difensiva e le touche perse. Quattro piazzati di West regalano la vittoria agli ospiti, con i bianconeri che non riescono a fare punti nella ripresa, nonostante un buon primo tempo.

Cronaca: Calcio d'inizio al Lanfranchi di Parma con le Zebre subito nei ventidue francesi. Al 2' primo tentativo fallito di andare ai pali per i padroni di casa, ma dopo due minuti Canna si fa perdonare e porta in vantaggio i bianconeri sul 3 a 0. Dopo 8' prima possibilità di calciare per i francesi, ma West manca il bersaglio. 11’ meta delle zebre con Biagi, bravo a sfruttare un’azione multifase dei bianconeri in fase offensiva. Canna trasforma per il momentaneo 10-0. Le Zebre sembrano riuscire a contenere l’attacco degli ospiti, ma al 30’ una controffensiva rapida e precisa porta in meta l’ala francese Retiere. Trasforma West e si va sul 10-7. Allo scadere di tempo le Zebre trovano la touche vicina ai cinque metri, ma sbagliano il lancio. Sazy ruba e riporta il gioco oltre la metà campo. Un fallo in ruck di Castello concede ai francesi di andare ai pali e dalla lunghissima distanza West realizza i tre punti (40') che concedono allo Stade Rochelais di chiudere in parità i primi quaranta minuti. 10-10. Nella ripresa francesi subito avanti, subiscono un fallo al limite dei ventidue e scelgono di andare ai pali: West trasforma per il primo vantaggio francese. Al 51’ secondo fallo in mischia delle Zebre, che concedono agli avversari di andare ai pali da posizione quasi centrale. Impossibile sbagliare per West che fa salire lo score a 10-16 e si ripete 5 minuti più tardi trovando nuovamente i pali. Segue una fase di partita spezzettata dai falli e dalla girandola di cambi da ambedue le parti. Al 75’ ancora West mette a segno l’ennesimo calcio di punizione che fissa il punteggio sul 10-22.  I francesi vincono il girone e affronteranno nei quarti di finale gli inglesi Bristol Bears allo Stade Deflandre.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 21 Gennaio 2019 alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la prossima gara ufficiale. Sabato 26 Gennaio alle 16 i bianconeri giocheranno a Bloemfontain, in Sudafrica, contro i Cheetas, nel quattordicesimo turno del Guinness PRO14


EPCR Challenge Cup 2018/19 Pool 4, il calendario:

Round 1

Sabato 13 Ottobre 2018 – Bristol Bears vs Zebre Rugby Club 43-22 (5-0)

Sabato 13 Ottobre 2018 – Enisei-STM vs Stade Rochelais 21-82 (0-5)

Round 2:

Venerdì 19 Ottobre 2019 – Stade Rochelais vs Enisei-STM 64-26 (5-1)

Sabato 20 Ottobre 2018 – Zebre Rugby Club vs Bristol Bears 20-17 (4-1)

Round 3:

Sabato 8 Dicembre 2018, ore 15.00 – Enisei-STM vs Zebre Rugby Club14-31 (0-5)

Sabato 8 Dicembre 2018, ore 15.00 – Bristol Bears vs Stade Rochelais 22-35 (1-5)

Round 4:

Sabato 15 Dicembre 2018, ore 16.00 – Zebre Rugby Club vs Enisei-STM 58-14 (5-0)

Sabato 15 Dicembre 2018, ore 21.00 – Stade Rochelais vs Bristol Bears 3-13 (0-4)

Round 5:

Venerdì 11 Gennaio 2019, ore 20.00 – Stade Rochelais vs Zebre Rugby Club32-12 (5-0)

Sabato 12 Gennaio 2019, ore 15.00 – Enisei-STM vs Bristol Bears 9-65 (0-5)

Round 6:

Sabato 19 Gennaio 2019, ore 16.00 – Zebre Rugby Club vs Stade Rochelais 10-22 (0-4)

Sabato 19 Gennaio 2019, ore 15.00 – Bristol Bears vs Enisei-STM 107-19 (5-0)

La classifica finale del girone 4 della Challenge Cup: Stade Rochelais 24, Bristol Bears 21, Zebre Rugby Club 14, Enisei-STM 1

 


Pagina 8 di 114

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito