Guinness PRO14


ZEBRE RUGBY CLUB SCONFITTE IN GALLES CONTRO GLI SCARLETS PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 13 Ottobre 2019 10:11

Mischia Scarlets Zebre 1920

Cronaca: Dopo aver aperto la loro stagione casalinga in Guinness PRO14 sfidando i Dragons, le Zebre sono volate questo venerdì in Galles in vista del 3° turno del torneo. Avversari di Nagle e compagni quest’oggi sono stati gli Scarlets, reduci da due successi di misura contro Connacht e Warriors nelle prime due giornate di campionato celtico.

Avvio shock per le Zebre sotto 12 a 0 già al 9’. Gli ospiti si presentano al Parc y Scarlets con un buon atteggiamento, impostando una difesa aggressiva e attenta, ma il gioco dei padroni di casa è semplicemente superbo. Gli Scarlets trovano la prima marcatura già 2’ (Evans buca la linea e serve l’assist all’interno per Hardy) e al 9’ da una touche nei 5 metri offensivi col tallonatore Macleod. Il XV multicolor si presenta per la prima volta nei 22 dei Gallesi solamente al 13’, perdendo però il possesso nel lancio in rimessa laterale. Cresce il gioco della squadra di Michael Bradley nei minuti centrali del primo tempo. Una splendida azione avvolgenti delle Zebre forzerà due penalità ai rivali; alla 3° Biondelli sceglie di andare verso i pali e accorcia dalla piazzola sul 12 a 3. La reazione degli Scarlets è immediata e arriverà al 21’ con Conbeer che schiaccia in area di meta il grubber di Dan Jones. Tempo 5’ e gli ospiti rispondono con orgoglio col tallonatore Marco Manfredi che chiude la bella maul impostata da una rimessa laterale nei 10 metri offensivi, ma nel finale soffriranno la 4° marcatura firmata nuovamente da Hardy. Il numero 9 in maglia rossa riceve l’offload dubbio dal primo centro Asquith e segna in solitaria. Jones centra i pali e al 30’ fissa lo score sul 26 a 10. Nel finale del primo tempo cresce l’indisciplina dei padroni di casa, con il XV multicolor che prova a costruire ma rientrerà negli spogliatoi senza siglare punti.

La ripresa comincia esattamente come l’inizio della gara. Dopo aver guadagnato un calcio di punizione ed essersi portati nei 10 metri offensivi, gli Scarlets non faticano a trovare la marcatura col tallonatore Taylor Davies. Dopo un paio di cambi da entrambe le parti, i padroni di casa troveranno un’altra penalità a favore. Forte del vantaggio, il neoentrato O’Brien calcia a scavalcare per McNicholl che schiaccia l’ovale sotto i pali. Ennesimo calcio di punizione contro gli Scarlets al 55’. A farne le spese è il seconda linea Lewis Rwalins che va a sedersi sulla panca dei puniti per 10’. Le Zebre provano a sfruttare la situazione di superiorità numerica e arrivano anche dentro l’area di meta con il raccogli-e-vai di Tauyavuca. dopo aver consultato il TMO l’arbitro annulla tutto però, intravendo per un velo di Marco Manfredi.  Al 68’ Rawlins rientra in campo e, forti della parità numerica in campo, i gallesi ritrovano la consueta verve, ferendo i multicolor con altre due marcature. Al 74’ Helps approfitta di un turnover forzato in mischia chiusa e ricompensa la bella spinta dei suoi avanti, mentre allo scoccare dell’ultimo minuto è McNicholl a mettere la parola “fine” all’incontro. L’estremo in maglia rossa vince la contesa area con Walker e va a schiacciare, con O’Brien che centra anche questo tentativo dalla piazzola, fissando il punteggio finale sul 54 a 10.

La prossima settimana i multicolor saranno liberi da impegni sportive e da sessioni di allenamento. Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 21 ottobre, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 4° turno di Guinness PRO14, in programma sabato 26 ottobre allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i campioni in carica del Leinster.

 

Llanelli (Galles) – 12 ottobre 2019
Guinness PRO14 2019/20, Round 3

Scarlets Vs Zebre Rugby Club 54-10 (p.t. 26-10)

Marcatori: 2’ m Hardy tr Jones (7-0); 8’ m Macleod (12-0); 20’ cp Biondelli (12-3); 21’ m Conbeer tr Jones (19-3); 26’ m Manfredi tr Biondelli (19-10); 29’ m Hardy tr Jones s.t. 43’ m Davies tr Jones (33-10); 48’ m McNicholl tr O’Brien (40-10); 74’ m Helps tr O’Brien (47-10); 80 m McNicholl tr O’Brien (54-10)

Scarlets: McNicholl, Conbeer (56’ Baldwin, 73’ Conbeer), Highes (cap), Asquith, Evans, Jones (46’ O’Brien), Hardy (50’ Evans, 79’ Hardy), Cassiem, Macleod, Philips (44’ Davies), Kruger (65’ Helps), Rawlins, Lee (56’ Kruger), Davies (65’ Jones), Evans (50’ Price); All. Mooar

Zebre Rugby Club: Walker, Balekana (48’ Mori), Elliott (73’ Mantelli), Lucchin, Bruno, Biondelli, Renton (60’ Casilio); Licata (17’ Tauyavuca), Meyer, Bianchi, Nagle (cap) (75’ Elliott), Kearney (58’ Biagi), Tarus (48’ Bello), Manfredi (60’ Ceciliani), Rimpelli (58’ Buonfiglio); All. Bradley

Arbitro: Rasta Rasivhenge (South African Rugby Union)
Assistenti: Dan Jones (Welsh Rugby Union) e Justin Williams (Welsh Rugby Union)
TMO: Charles Samson (Scottish Rugby Union)
Calciatori: Dan Jones (Scarlets) 4/5; Michelangelo Biondelli (Zebre Rugby) 2/2; Angus O’Brien (Scarlets) 3/3
Cartellini: 57’ giallo a Lewis Rawlins (Scarlets)
Man of the match: Kieran Hardy (Scarlets)
Punti in classifica: Scarlets 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo nuvoloso e pioggia debole. Temperatura 13°. Terreno in ottime condizioni.

 

 

 
BENETTON, A SWANSEA BONUS DIFENSIVO PER I LEONI PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 13 Ottobre 2019 10:08

inpho 01620452-1Al Liberty Stadium di Swansea partono bene i Leoni che, alla prima incursione dentro i 22m avversari, conquistano un calcio di punizione per un placcaggio alto su Fuser. Keatley dalla piazzola fa +3.

Capitan Sgarbi e compagni sono pienamente in partita, ma all’11’ arriva l’episodio che cambierà match: cartellino rosso per Lazzaroni.

I Leoni accusano il colpo e un’istante dopo, alla prima occasione dentro i 22m biancoverdi, gli Ospreys da maul vanno in meta con il tallonatore Parry; Price sbaglia la trasformazione. Nonostante l’inferiorità numerica gli uomini di Crowley si riportano in avanti guadagnando un calcio di punizione. Keatley è preciso e centra i pali.

Leggi tutto...
 
DUE CAMBI NEL XV DELLE ZEBRE IN CAMPO SABATO A LLANELLI CONTRO GLI SCARLETS PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 11 Ottobre 2019 11:06

 

Biagi Zebre Scarlets

[Biagi carica al Lanfranchi contro gli Scarlets nella sfida della stagione 2017/18- Fotosportit]

 

Parma, 11 ottobre 2019 – Un’altra rivale gallese attende il XV multicolor. Dopo la gara casalinga contro i Dragons, sabato 12 ottobre le Zebre scenderanno in campo a Llanelli contro gli Scarlets nel 3° turno di Guinness PRO14. Calcio d’inizio della sfida del Parc y Scarlets alle ore 16:00 italiane, con diretta televisiva su DAZN.

Clicca e scopri la presentazione della gara

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 12 ottobre alle ore 16:00 italiane scenderà in campo contro i gallesi Scarlets al Parc y Scarlets di Llanelli nel terzo turno del Guinness PRO14:

15 Charlie Walker (2)

14 Paula Balekana (16)

13 James Elliott (20)

12 Enrico Lucchin* (2)

11 Pierre Bruno (3)

10 Michelangelo Biondelli* (1)

9 Joshua Renton (18)

8 Giovanni Licata* (25)

7 Johan Meyer (81)

6 Iacopo Bianchi* (9) (permit player tesserato con le Fiamme Oro Rugby)

5 Ian Nagle (cap) (1)

4 Mick Kearney (2)

3 Alexandru Tarus (2)

2 Marco Manfredi (3)

1 Daniele Rimpelli* (29)

A disposizione:

16 Massimo Ceciliani* (21)

17 Paolo Buonfiglio* (1)

18 Eduardo Bello (30)

19 George Biagi (108)

20 Apisai Tauyavuca (24)

21 Nicolò Casilio* (2) (permit player tesserato con il Rugby Calvisano)

22 Leonardo Mantelli* (1) (giocatore invitato tesserato con il Rugby Colorno)

23 Federico Mori* (2) (giocatore invitato tesserato con il Rugby Calvisano)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Tommaso Boni*, Francois Brummer, Tommaso Castello, Gabriele Di Giulio*, Renato Giammarioli*, Lorenzo Masselli*, Marcello Violi*

Convocati in Nazionale: Mattia Bellini*, Luca Bigi, Giulio Bisegni*, Carlo Canna, Oliviero Fabiani, Danilo Fischetti*, Andrea Lovotti*, Maxime Mbandà*, Edoardo Padovani*, Guglielmo Palazzani, David Sisi, Giosuè Zilocchi*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Scarlets: McNicholl, Conbeer, Hughes (cap), Asquith, Evans S.; Jones D., Hardy; Cassiem, Macleod, Phillips, Kruger J., Rawlins, Lee, Davies T., Evans R., (A disposizione: Price, Jones M., Kruger W., Helps, Davis D., Evans J., O'Brien, Baldwin) All.Mooar

Arbitro: Rasta Rasivhenge (South African Rugby Union)

Assistenti: Dan Jones (Welsh Rugby Union) e Justin Williams (Welsh Rugby Union)

TMO: Charles Samson (Scottish Rugby Union)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com su Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #SCAvZEB

Clicca e scopri i precedenti, i giocatori chiave e gli atleti che entrambe le squadre hanno prestato alle rispettive Nazionali per la Rugby World Cup

 

 
ZEBRE FERMATE DAI DRAGONS CHE PASSANO AL LANFRANCHI SFRUTTANDO L'INDISCIPLINA ITALIANA PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 06 Ottobre 2019 09:32

Biagi Zebre Dragons

Parma (Italia) – 5 ottobre 2019
Guinness PRO14 2019/2020, Round 2

Zebre Rugby Club Vs Dragons 28-52 (p.t. 21-14)

Marcatori:9° m Bianchi tr Biondelli (7-0); 14° m Licata tr Biondelli (14-0); 20° m tecnica (14-7); 23° m Williams R. tr Davies S. (14-14); 40° m Renton tr Biondelli (21-14); s.t.4° m Jenkins tr Davies S. (21-21); 9° m Williams J. tr Davies S. (21-28); 25° cp Davies S. (21-31); 30’ m Jenkins tr Davies S. (21-38); 33’ s.t. Basham tr Davies S. (21-45); 35’ s.t. m Keddie tr Davies S. (21-52); 40’ s.t. m tecnica (28-52)

Zebre Rugby Club: Cioffi, Walker, Elliott, Lucchin (22’ s.t. Mori), Bruno, Biondelli (33’ s.t. Mantelli), Renton (34’ s.t. Casilio); Licata, Meyer, Bianchi (22’ s.t. Tauyavuca), Biagi (cap) (22’ s.t. Ortis), Kearney, Tarus (4’ s.t. Bello), Manfredi (19’ s.t. Ceciliani), Rimpelli (22’ s.t. Buonfiglio); All.Bradley

Dragons: Williams J. (38’ s.t. Botica), Talbot-Davies, Morgan, Dixon (18’ s.t. Warren), Jenkins, Davies S., Williams R. (cap) (31’ s-t- Knoyle); Keddie, Basham, Evans, Screech (39’ s.t. Williams M.), Davies J. (18’ s.t Taylor), Brown (32’ s.t. Fairbrother), Hibbard (29’ s.t. Lawrence), Harris (37’ s.t. Reynolds); All.Ryan

Arbitro:Sean Gallagher (Irish Rugby Football Union)
Assistenti:Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby) e Johnny Erskine (Irish Rugby Football Union)
TMO: Leo Colgan (Irish Rugby Football Union)
Calciatori:Biondelli (Zebre Rugby Club) 3/3, Davies S. (Dragons) 7/7
Cartellini:al 20° giallo a Walker (Zebre Rugby Club), al 1° s.t. giallo e rosso a Walker (Zebre Rugby Club),
Man of the match: Davies S. (Dragons)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 1, Dragons 5

Note: Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura 19°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 2100. Esordio ufficiale con le Zebre per Michelangelo Biondelli, Massimo Cioffi e Leonardo Mantelli. Record di presenze da capitano per George Biagi (52 partite, di cui 4 amichevoli).

Cronaca: Nel giorno della 52° apparizione da capitano di George Biagi (cifra che fa di lui il recordman di presenze da capitano della franchigia federale), le Zebre hanno aperto ufficialmente la loro stagione casalinga in Guinness PRO14. Avversari del XV di coach Bradley in questo secondo turno di campionato celtico sono stati i gallesi Dragons, reduci anch’essi come i multicolor da una sconfitta: un pesante 39 a 9 inflitto dal Munster al Thomond Park di Limerick nel primo finesettimana di gioco. Con dieci giocatori nazionali impegnati con l’Italia nel Mondiale in Giappone, le Zebre sono scese in campo confermando il blocco della formazione schierata sabato scorso a Murrayfield contro l’Edinburgh Rugby, introducendo però quattro volti nuovi nel XV titolare. Due di questi sono gli ex Azzurrini Massimo Cioffi e Michelangelo Biondelli che quest’oggi al Lanfranchi hanno bagnato il loro debutto ufficiale con la franchigia federale, proprio come la giovane apertura pratese Leonardo Mantelli, entrato a gara in corso dalla panchina.

Nei primi minuti faticano le Zebre ad avanzare nonostante il possesso mentre i Dragons chiudono il primo attacco al piede sondando la retrovia italiana.  La prima mischia vede ingaggiare bene il pack zebrato all’8°, con le fasi che portano il vantaggio dentro ai 22 gallesi, con Cioffi che va vinico alla segnatura. Dopo un raccogli e vai è Bianchi a sbloccare il tabellino al 9° con l’esordiente Biondelli a trasformare. Al 14° allunga il XV di coach Bradley con la meta di Licata: il siciliano intercetta l’attacco gallese sulla metà campo e s’invola sotto i pali. I Dragons rispondono al 17° con la touche nei 22 frutto del primo fallo della sfida fischiato contro la mischia chiusa delle Zebre. La maul è arginata, coi gallesi che giocano le fasi sui 5 metri chiuse con un pallone aperto al largo sinistro dove Walker ferma Talbot-Davies in aria. Il TMO supporta l’arbitro che assegna la meta tecnica e ammonisce l’ala inglese delle Zebre per il 14-7 a metà primo tempo. Dragons ancora protagonisti poco dopo; grazie al gioco al piede Cioffi subisce la pressione e arriva così il tenuto ai 5 metri dei padroni di casa. Dopo la touche ed alcuni raccoglie e vai è il capitano ospite Williams a segnare vicino ai pali, con l’ex Ospreys Davies a pareggiare al 24°. Risalgono le Zebre col primo fallo a favore ma la touche di Manfredi è rubata. Ci provano i Dragons in superiorità numerica avanzando sfruttando tutto il fronte d’attacco ma il gioco si ferma per un tentativo d’intercetto di Biagi prima del rientro di Walker. Il XV di Newport è nei 22 al 33° a sfruttare l’indisciplina italiana col sesto fallo: bene la difesa di casa che sale con Licata e ruba il possesso sul punto d’incontro con Lucchin. Il possesso sorride ora  stabilmente agli ospiti che attaccano ancora al 37° col direttore di gara che ostruisce Manfredi in un’azione pericolosa. Finale a tinte multicolor con l’avanzamento centrale di Licata, Cioffi e Bruno con l’azione che arriva nei 22 opposti. A tempo scaduto Gallagher fischia un fallo in ruck con Renton abile a giocare veloce e avanzare verso la meta vicino all’H parmigiana. Si va negli spogliatoi sul 21-14.

La ripresa comincia nel peggiore dei modi per le Zebre: il fischietto irlandese sventola il secondo giallo a Walker reo di non aver rilasciato il giocatore placcato al 41°. Pareggiano ancora i Dragons al 44° con la meta d’intercetto di Jenkins che trova il passaggio di Renton nei 22 italiani. In inferiorità reagiscono le Zebre che trovano un fallo sul punto d’incontro dopo un altro avanzamento di Licata, ma la rimessa in attacco è ancora persa al 49°. Sull’altro fronte da metà campo bella azione dell’estremo Williams che semina alcuni avversari ed accelerando trova la meta del bonus gallese sotto i pali per il primo vantaggio esterno 21-28 al 50°.  Biagi e compagni ci riprovano al 53° ma l’ovale è recuperato dagli ospiti che contrattaccano nei 22 con l’azione che si chiude con un errore di trasmissione che vanifica la superiorità al largo. Il pack gallese trova un altro fallo in mischia con Davies che al 65° va per i pali e porta i Dragons oltre il break 21-31. A 10 dalla fine un altro lungo multifase gallese va oltre la linea di meta: dopo alcune fase vicino ai  pali la quinta meta arriva alla bandierina destra con Jenkins. Allunga ancora il XV di Ryan che recupera l’ovale dopo una percussione di Mori e ribalta il fronte con Williams che serve Basham che segna sotto i pali. Monologo ospite nel finale: da una maul in attacco si stacca Keddie che segna nonostante il placcaggio subito. Orgoglio finale delle Zebre che all’ultimo minuto trovano il break con Tauyavuca, fermato irregolarmente. Ceciliani può lanciare due touche a tempo scaduto con Basham che ferma la maul in modo irregolare: Gallagher lo sanziona col giallo e la meta tecnica che vale il punto di bonus offensivo per le Zebre nella prima gara casalinga della stagione.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 7 ottobre, aprendo la settimana di allenamenti in vista del terzo turno di Guinness PRO14, in programma sabato 12 ottobre a Llanelli contro i gallesi Scarlets.

 
ALLO SPORTSGROUND DI GALWAY CONNACHT SUPERA I LEONI 41 A 5 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 05 Ottobre 2019 22:09

s

Marcatori: 3’ p. C.Fitzgerald, 8’ meta Godwin, 19’ meta Blade tr. C.Fitzgerald, 24’ meta McCarteny C.Fitzgerald, 43’ meta Blade tr. C.Fitzgerald, 48’ meta Sperandio, 51’ meta McCartney, 75’ meta Marmion tr. Godwin

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Leonardo Sarto (52’ Ian McKinley), 13 Joaquin Riera (49’ Ignacio Brex), 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Luca Petrozzi (60’ Charly Trussardi), 8 Toa Halafihi (52’ Lodovico Manni), 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Eli Snyman (2’ Marco Fuser), 4 Niccolò Cannone, 3 Michele Mancini Parri (60’ Filippo Alongi), 2 Tomas Baravalle (40’ Engjel Makelara), 1 Derrick Appiah (40’ Cherif Traore)

Head Coach: Kieran Crowley

Connacht:

15 Tiernan O’Halloran (65’ John Porch), 14 Stephen Fitzgerald, 13 Kyle Godwin, 12 Peter Robb, 11 Matt Healy, 10 Conor Fitzgerald (55’ Tom Farrell), 9 Caolin Blade (53’ Kieran Marmion), 8 Paul Boyle, 7 Jarred Butler (C), 6 Eoghan Masterson (65’ Sean Masterson), 5 Quinn Roux (46’ Ultan Dillane), 4 Gavin Thornbury, 3 Finlay Bealham (50’ Dominic Robertson-McCoy), 2 Tom McCartney (55’ Shane Delahunt), 1 Paddy McAllister (53’ Denis Buckley)

Head Coach: Andy Friend

Allo Sportsground di Galway le cose non si mettono bene per i Leoni sin dai primi minuti, Snyman prende un colpo alla testa ed è costretto a lasciare il terreno di gioco per il resto della gara.

Al 4’ fallo in ruck di Lazzaroni e calcio di punizione per i padroni di casa che passano in vantaggio con il piazzato di Conor Fitzgerald. Trascorre qualche minuto e Connacht trova la prima meta della serata con Godwin bravo ad infilare la difesa dei Leoni; Fitzgerald sbaglia la trasformazione.

I Leoni provano a portarsi nella metà campo avversaria sfruttando le giocate al piede di Petrozzi ma gli irlandesi sono attenti in difesa. Così al 19’ Connacht trova la seconda meta con Blade, Fitzgerald questa volta è preciso.

Gli uomini di Crowley non riescono a reagire ed al 24’ arriva la terza meta per i padroni di casa. Maul avanzante ben costruita ed ovale schiacciato oltre la linea da McCartney; Fitzgerald aggiunge due punti dalla piazzola.

Il primo tempo si chiude con Connacht in avanti ma il parziale non cambia, si va negli spogliatoi sul 22 a 0.

La ripresa purtroppo comincia nella stessa maniera, Blade sfugge alla difesa biancoverde e sigla la quarta meta; Fitzgerald allunga trasformando.

Un cenno di reazione da parte di capitan Sgarbi e compagni arriva al 48’, quando Keatley riesce a penetrare la linea difensiva di Connacht e servire Sperandio. L’estremo biancoverde va così in meta, Keatley non trasforma.

Connacht non subisce il colpo, anzi risponde al 51’ allungando le distanze con McCartney. Fitzgerald sbaglia la trasformazione. Le avanzate dei padroni di casa non cessano, gli uomini di Friend si piazzano dentro i 22m biancoverdi provando più volte ad andare oltre linea di meta.

Al 75’ però Marmion dopo una serie infinita di pick and go marca la sesta meta poi trasformata da Godwin.

La gara si chiude così sul punteggio di 41 a 5.

 


Pagina 1 di 116
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito