ON-LINE IL REGOLAMENTO DI GIOCO 2016 CON LE VARIAZIONI IN VIGORE DA OGGI, 1° LUGLIO 2016 PDF Stampa E-mail
Settore Arbitrale
Venerdì 01 Luglio 2016 07:31

copertina-regolamento-2016 Pagina 1xjpgRoma - È pubblicato nella sezione C.N.Ar./Regolamento di gioco (scaricabile direttamente utilizzando il banner presente nelle sezioni dedicate a: Formazione, Tecnici e CNAR) l’edizione 2016 del Regolamento di Gioco della Rugby Union.

Il nuovo regolamento contiene le recenti priorità definite per il maul, chiarimenti e raccomandazioni intervenute nel corso della stagione sportiva appena conclusa e gli emendamenti definiti da World Rugby “Variazioni Minori” che saranno in vigore da oggi, 1° luglio 2016.Nuova veste grafica e impaginazione rendono il documento, realizzato per essere disponibile in formato digitale, quindi, con particolare attenzione alle modalità di consultazione tramite smartphone o tablet, molto più pratico e versatile consentendo a tutti di avere sempre a portata di mano il regolamento di gioco.

Regolamento che è al servizio del gioco e attraverso implementazioni o emendamenti alle regole che nascono a seguito di dettagliate analisi, in risposta alle richieste avanzate dalla varie Federazioni, da parte del Law Review Group (LRG) della World Rugby, la Commissione proposta alla studio di queste variazioni, cerca di rendere questo gioco sempre più sicuro e funzionale allo sviluppo di una efficace continuità di azioni di gioco.

I maggiori cambiamenti regolamentari (variazioni minori) riguardano:

  • La regola 3, soprattutto la riformulazione del comma 3.5 troppo complicato e ridondante (con la nuova formulazione ci dovrebbero essere minori difficoltà nella sua applicazione e interpretazione) e la regola 3.14 che prevede che la sostituzione di un giocatore infortunato a seguito di un fallo di antigioco (verificato dagli Ufficiali di Gara) non modifica il numero di giocatori della squadra che ha subito l'infortunio per antigioco che possono rientrare in campo.
  • Vantaggio da mischia potrà essere applicato nel caso di crollo della mischia se non c'è rischio per la sicurezza dei giocatori.
  • Simulazioni o sceneggiate da parte di giocatori che simulano un infortunio sono messe al bando nel gioco; questo formalizza la necessità di scoraggiare una pratica sgradevole comparsa negli ultimi anni che adesso potrà essere sanzionata.
  • Mischia: le squadre dovranno essere pronte a formare una mischia entro 30 secondi dal momento dell'assegnazione di questa ripresa del gioco, quando il pallone diviene ingiocabile a seguito della rotazione oltre 90° l'introduzione rimarrà alla squadra che precedentemente aveva introdotto il pallone, il mediano di mischia della squadra che non ha il possesso del pallone non si potrà posizionare nello spazio che si crea tra il flanker e il numero 8, quando il pallone è tra i piedi del numero 8 e se la mischia si ferma per 3-5 secondi l'arbitro chiamerà "usala" e la squadra in gestione del pallone dovrà immediatamente giocare il pallone.
  • Tutti i calci di punizione o liberi che sono concessi vicino alla linea di meta devono essere portati a 5 metri dalla linea di meta a prescindere dalla squadra (non più solo quella in attacco).
  • In aggiunta è stata definita una importante linea guida per il maul; nello specifico il pallone potrà essere spostato/mosso all'indietro manualmente una volta che il maul è stato formato. Un giocatore non è autorizzato a muoversi verso il fondo del maul quando ha il possesso del pallone e saltatore e alzatori devono restare sempre in contatto fino a che il pallone non ha raggiunto la parte posteriore del maul.

La conoscenza del regolamento è quindi essenziale per garantire la continuità e lo sviluppo del gioco e riguarda sia gli arbitri, in primis, sia tutte le altre figure che praticano questo sport: giocatori, allenatori, dirigenti e anche semplici appassionati.

L’aggiornamento del testo originale, prodotto dalla World Rugby, è stato realizzato dal Gruppo Tecnico Arbitrale della Commissione Nazionale Arbitri della FIR.

a cura della C.N.Ar.

 

 
TESSERAMENTO ARBITRI STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 PDF Stampa E-mail
Settore Arbitrale
Mercoledì 29 Giugno 2016 17:48

Si comunica che sono disponibili nella sezione CNAR/Modulistica/Documenti i nuovi Modelli 6 per il tesseramento degli arbitri e la modulistica per gli arbitri minori per procedere al tesseramento per la Stagione Sportiva 2016-2017.

Si ricordano gli adempimenti necessari: - Modello 6 compilato in ogni sua parte (vedi normativa sulla privacy) per consentire alla Segreteria della C.N.Ar. l’aggiornamento dei dati anagrafici, telefonici  e di residenza. - Ricevuta di avvenuto versamento  sul C/C POSTALE n. 69974004 intestato alla Federazione Italiana Rugby - STADIO OLIMPICO - CURVA NORD - FORO ITALICO -  00135 ROMA  oppure sul Codice IBAN: IT42X0760103200000069974004, sempre intestato alla Federazione Italiana Rugby per i seguenti importi: Allievi Arbitri versamento di 10.00 Euro; Arbitri Effettivi, Aggregati e Fuori Ruolo versamento di 15.00 Euro. - Certificato di idoneità agonistica per la pratica del RUGBY o  “ARBITRO RUGBY” per tutti gli arbitri in attività.

Tutta la documentazione dovrà essere consegnata entro il 15 luglio 2016 al proprio Coordinatore Regionale che trasmetterà tutto alla Segreteria della C.N.Ar. entro e non oltre il 30 luglio 2016.

Tutti gli arbitri convocati per i prossimi corsi di aggiornamento dovranno essere obbligatoriamente in regola con il tesseramento della Stagione Sportiva 2016-2017 e con certificato di idoneità fisica per attività sportiva agonistica alla pratica del Rugby o arbitro Rugby in corso di validità.

a cura della CNAr

 

 
SECONDO TEST MATCH ESTIVO TRA GIAPPONE E SCOZIA CON ARBITRO MARIUS MITREA PDF Stampa E-mail
Settore Arbitrale
Venerdì 24 Giugno 2016 09:36

Mitrea Marius WRTokyo – Marius Mitrea sarà impegnato domani, sabato 25 giugno alle ore 12.20 (ora italiana), a dirigere all’Ajinomoto Stadium di Tokyo, impianto ultra moderno e multi funzionale situato nella parte ovest della capitale giapponese, ad appena 25 chilometri dal centro di questa metropoli, il test match estivo che vedrà di fronte la squadra di casa contrapposta alla coriacea Scozia. Si tratta di una  rivincita, in questa terza giornata dei test match estivi, che è iniziata oggi con il match tra Fiji e Georgia e che si concluderà domenica 26 giugno con l’incontro tra il Canada e l’Italia, ultima tappa del tour estivo degli Azzurri, che concederà al Giappone una ulteriore possibilità per mettere in difficoltà la Scozia, dopo la sconfitta per 13 a 26 patita lo scorso sabato.

Nella prima sfida, con Marius impegnato come 1° Assistente Arbitrale, il Giappone ha pagato a caro prezzo l’indisciplina  a livello difensivo subendo ben due cartellini gialli nel giro di appena due minuti, tra il 34’ e il 36’ della prima frazione di gioco, con al 37’ l’ulteriore penalizzazione di una meta di punizione che ha indirizzato la sfida verso i colori scozzesi.

Partita importante e fondamentale anche per Mitrea,  arbitro del Gruppo di Udine, che dovrà confermare la buona prova offerta all’esordio, il 29 maggio a Twickenham nell’incontro tra Inghilterra e Galles. Prestazione per la quale ha ricevuto apprezzamenti positivi da parte del Referee Manager della World Rugby Alain Rolland, che parteciperà al prossimo raduno del Gruppo degli Arbitri di Eccellenza ed Emergenti, programmato a Roma dal 15 al 17 luglio 2016, e le congratulazioni, nel ritiro di Stellenbosch, in Sudafrica, per la preparazione degli arbitri per questi test match estivi, da parte del numero uno degli arbitri della World Rugby, il gallese Nigel Owens, e di tutti i colleghi presenti.

Il trentaquattrenne fischietto internazionale, a poche ore dal suo secondo test match con squadre inserite nel Tier 1, analizzando questo incontro ha detto: “Non vedo l’ora di scendere nuovamente in campo per questo importante match, mi sono preparato adeguatamente e ho finalizzato la mia preparazione atletica e tecnica, aiutato anche dall’aver preso parte come assistente arbitrale alla prima sfida,  proprio in vista di questo appuntamento. Mi hanno fatto piacere le attestazioni di stima che mi hanno rivolto i colleghi più esperti e i consigli che ho ricevuto; cercherò di gestire al meglio questa partita per migliorare ancora rispetto alla mia gara di Twickenham”.

a cura della CNAr

 

 
MARIUS MITREA A TWICKENHAM, PRIMO ITALIANO A FISCHIARE IN UN TEST MATCH TRA INGHILTERRA – GALLES PDF Stampa E-mail
Settore Arbitrale
Sabato 28 Maggio 2016 09:01

 

Mitrea Marius WRLondra – Domani pomeriggio, 29 maggio 2016, alle ore 15:00, ora locale, Marius Mitrea realizzerà un sogno e dirigerà il test match tra Inghilterra e Galles a Twickenham, lo stadio sede della Rugby Football Union, uno degli impianti sportivi che ha fatto e fa la storia del rugby mondiale, con una capienza di 80.000 posti e che sarà quasi esaurito; primo incontro dei test match estivi e che porterà successivamente le due squadre in tour nell’emisfero australe.

Partita attesa con emozione da tutto il settore arbitrale della FIR, infatti, Marius, del Gruppo Arbitri di Udine, sarà il primo italiano ad avere il piacere di dirigere un incontro, con squadre inserite entrambe nel Tier 1, il pannello delle Union più importanti, di questo livello e prestigio; collaborerà con Marius nella direzione di questa partita un team arbitrale tutto irlandese: John Lacey è stato designato come 1° assistente arbitrale, George Clancy svolgerà le funzioni di 2° assistente arbitrale, mentre il tmo sarà Simon McDowell, tutti della IRFU, la federazione irlandese.

Match che sarà una partita vera e propria e che rappresenta una possibilità di riscatto per il Galles, dopo la sconfitta per 25 a 21 rimediata nell’ultimo incontro del 6 Nazioni, proprio a Twickenham, mentre per gli inglesi costituirà un vero e proprio trampolino di lancio, sia dal punto di vista fisico che mentale, per affrontare al meglio i tre test match estivi con l’Australia.

Il trentaquattrenne fischietto internazionale, che lo scorso fine settimana ha positivamente diretto la semifinale di Guinness PRO12 tra Connacht e Glasgow Warriors, un match teso ed equilibrato fino al fischio finale, ha lavorato duramente in tutta questa stagione sportiva, con intensità e volontà, per realizzare questo sogno: “ Questa è la partita, fino ad oggi, più bella, speciale e importante di tutta la mia carriera” ammette Marius, “La FIR mi ha dato la possibilità di raggiungere quello che sognavo sin da quando ho iniziato ad arbitrare. Mi sono impegnato tantissimo per ottenere questo obiettivo”.
Al termine dell’incontro Mitrea, insieme agli assistenti arbitrali, partirà immediatamente per il Sudafrica per un raduno di tre giorni, voluto dal nuovo Referee Manager della World Rugby, l’irlandese Alain Rolland, in preparazione dei test match estivi, con prove fisiche attitudinali e regolamentari, che si svolgerà a Stellenbosch nell’accademia arbitrale sudafricana.

a cura della CNAr

 

 

 
MAURIZIO VANCINI CITING COMMISSIONER NELLA FINALISSIMA DI GUINNESS PRO12 AD EDIMBURGO PDF Stampa E-mail
Settore Arbitrale
Venerdì 27 Maggio 2016 18:20

VanciniMEdimburgo – Maurizio Vancini, Presidente della Commissione Nazionale Arbitri della FIR, svolgerà le funzioni di Commissario per le Citazioni, incaricato di riferire e citare agli Organi di Disciplina del PRO12, al termine dell’incontro, eventuali atti di gioco pericoloso o violento sfuggiti agli ufficiali di gara, nella finalissima della Guinness PRO12 che vedrà contendersi il trofeo la squadra rivelazione della manifestazione, il Connacht, alla prima grande finale della sua storia sportiva, che sfiderà il Leinster in un derby tutto irlandese. L’incontro si giocherà domani, sabato 28 maggio, con calcio d’inizio alle ore 17:30, ora locale, in uno degli stadi più importanti della palla ovale mondiale, il BT Murrayfield di Edimburgo completamente esaurito per questa attesissima finale.

Questa importante designazione premia l’attività e l’impegno di Maurizio Vancini che nel recente passato è stato impegnato in altre importanti manifestazioni, tra tutte la partecipazione alla Rugby World Cup 2015, disputata tra settembre e ottobre 2015 nel Regno Unito, e nel RBS Six Nations 2016 nell’incontro, giocato sempre ad Edimburgo, tra Scozia e Francia a marzo 2016, e che viene a chiudere una stagione sportiva estremamente positiva per il gruppo dei Citing Commissioner della FIR.

Partita che sarà sicuramente avvincente ed interessante, le due franchigie irlandesi hanno concluso appaiate al primo posto la stagione regolare, con il Leinster che tenterà di vincere il titolo della PRO12 per la quinta volta e che dovrà arginare la carica agonistica del Connacht, diretta dal numero uno degli arbitri, il gallese Nigel Owens, alla sua quarta finalissima in questo torneo, che raggiungerà con questo match le 136 direzioni di gara in PRO12.

Owens sarà affiancato da un team di collaboratori tutto gallese: infatti, sono stati designati come 1° assistente arbitrale Ian Davies, 2° assistente arbitrale Ben Whitehouse e TMO Jon Mason tutti della WRU, la Federazione del Galles. Completerà la griglia degli ufficiali di gara l’azzurro Vancini che saprà sicuramente operare al meglio per garantire il rispetto delle regole a tutela del gioco e dell’incolumità fisica dei partecipanti.

a cura della CNAr

 

 


Pagina 9 di 34

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

Regolamento di Gioco 2017

Immagine-Copertina-Regolamento-2017

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito